Da Londra a New York in un'ora con il jet supersonico

Boeing ha svelato il progetto per la costruzione di nuovi jet supersonici che potranno trasportare passeggeri, tra 20 o 30 anni, da Londra a New York in un'ora soltanto

Il jet supersonico sta per tornare in vita: molti, infatti, ricorderanno quando il 26 novembre 2003 il Concorde ha portato a termine il suo ultimo volo. Ora Boeing ha svelato un progetto di costruzione di aerei supersonici capaci di volare a Mach 5, ovvero pari a circa 6.200 chilometri all'ora: più del doppio rispetto ai vecchi Concorde. La compagnia ne ha parlato all'ultima conferenza annuale dell'American Institute of Aeronautics and Astronautics ad Atlanta, in Georgia. Se la realizzazione di questo futuristico piano dovesse concretizzarsi, sarebbe un enorme passo in avanti e consentirebbe di effettuare viaggi lunghi in brevissimo tempo. Per fare un esempio, la tratta Londra - New York oggi si percorre in sette ore, mentre con il nuovo jet lo si potrà fare in soltanto un'ora. Altre città possono essere raggiunte anche in un tempo minore, come Parigi in soli 4 minuti, Venezia in 11 o la più distante Sydney, raggiungibile in sole 2 ore e 42 minuti.

Ovviamente queste velocità allo stato attuale sono impensabili, ma la stessa Boeing afferma che tra 20 o 30 anni potranno diventare realtà. Il capo del settore ipersonico di Boeing, Kevin Bowcutt, si è detto entusiasta di questa nuova e interessante prospettiva:"Siamo entusiasti del potenziale della tecnologia ipersonica che è in grado di connettere il mondo più velocemente rispetto a prima. Boeing sta investendo su una base di 6 decenni di progettazione, sviluppo e realizzazione di veicoli sperimentali ipersonici, e ciò fa di noi la compagnia giusta per portare in futuro questa tecnologia sul mercato". La società afferma che il design potrebbe avere della applicazioni sia in campo militare che commerciale e, dopo aver palesato il progetto nel sud-est americano, si sta preparando a lanciarlo nel mese di luglio anche sul suolo britannico in occasione del Farnborough Air Show, nell'Hampshire. Dunque, il futuro è veramente vicino: 20 o 30 anni non sono poi così tanti e, sicuramente, questi nuovi jet permetteranno una facilità di spostamento delle persone che, a tutt'oggi, non c'è.