"È l'ora della preghiera", l'autista musulmano lascia lo scuolabus

L'uomo è sceso dal mezzo su cui viaggiavano 50 alunni di ritorno dalla gita a Londra. Furiosi i genitori, critiche dalla stessa comunità islamica locale

Scocca l’ora prescritta per la preghiera e pur di rispettare il precetto, l’autista musulmano che aveva accompagnato cinquanta ragazzini in gita a Londra, ferma repentinamente il bus per la strada del ritorno facendo infuriare i genitori degli alunni.

L’episodio ha fatto esplodere un caso che presto ha travalicato le mura della scuola di Southsea, sobborgo di Portsmouth nell’Inghilterra meridionale e ha occupato le colonne dei giornali britannici. Perché i genitori hanno dovuto aspettare che l’uomo adempisse ai suoi doveri religiosi anche se il bus, ormai, si trovava a poco più di un chilometro della meta. Ma non è tutto perché, stando alla denuncia delle famiglie, l'autista ha abbandonato il suo posto mettendo a rischio l’incolumità dei ragazzini e del personale docente accompagnatore. Questo perché la strada su cui si trovava il mezzo era ad alta densità di traffico. E – stando alla denuncia dei genitori – “numerose auto si sono trovate improvvisamente davanti il bus come ostacolo immobile e hanno dovuto superarlo con manovre rischiose”.

Mentre le auto strombazzavano e la comitiva aspettava il suo ritorno, l’autista – compiute le abluzioni e lavatisi i piedi – s’è adagiato sul tappetino rituale e ha iniziato a recitare la preghiera. Scatenando, per il suo troppo zelo, una vera e propria bagarre.

L’uomo, la cui rigidità nell’applicazione dei precetti religiosi gli ha imposto di fermare il bus su una strada ad alta velocità, senza segnali, è stato rimproverato dagli stessi leader islamici di Portsmouth. Come riporta il Daily Mail, infatti, gli attivisti musulmani hanno spiegato che “l’orario della preghiera è flessibile, non c’era bisogno di fermarsi di botto. Avrebbe avuto tutto il tempo che gli occorreva per pregare validamente, anche se avesse aspettato un’ora o due”.

All’autista, oltre al biasimo dei genitori e la tirata d’orecchi della comunità islamica è arrivato anche il rimbrotto dell’azienza di trasporti presso cui lavora che ha annunciato l’intenzione di assumere provvedimenti disciplinari a suo carico.

Commenti

routier

Ven, 14/10/2016 - 12:24

Se scocca l'ora della preghiera mentre è seduto sulla tazza del water, che fà?

contractor

Ven, 14/10/2016 - 12:24

forse è peggio -verificabile sulla stampa online britannica- il caso di autisti di BUS PUBBLICI musulmani che hanno lasciato a terra non vedenti accompagnati da cani guida con insegne perchè per questi signori il cane è "impuro"...

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 14/10/2016 - 12:32

E i nostri politici traditori ci impongono islamici dementi....

Tarantasio

Ven, 14/10/2016 - 12:48

gli hanno tirato le orecchie ! e poi lo hanno anche rimbrottato ! per abbandono di pubblico servizio... Non scherzano mica questi gestori dei trasporti inglesi

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 14/10/2016 - 13:36

Uahuahuahuahuah....ve ne accorgerete TUTTI quanti ,voi ipocriti kattokomunisti favorevoli all'immigrazione,che cosa vuol dire essere invasi e,soprattutto,avere alle dipendenze simili lavoratori.Altro che pausa caffe' italiana. Si dovranno rifare, tramite i sindacati, tutti i contratti collettivi di lavoro per introdurre,lecitamente, la pausa islamica? Assisteremo dunque ad una sorta di "minuto di silenzio" a livello nazionale,in qualsiasi settore lavorativo.Si fermeranno tram,bus,metro,facchini,postini,paninari,operatori ecologici etc...insomma,si paralizza l'intero paese.Ma che bel futuro ci aspetta....avanti cosi,il nuovo medioevo ci aspetta,facciamo presto.

Malacappa

Ven, 14/10/2016 - 13:45

Deve essere un demente quello che ha messo alla guida un mussulmano meno male che e' sceso a pregare avrebbe potuto fare immaginatevi cosa.

Angelo664

Ven, 14/10/2016 - 13:46

Licenziato in tronco !

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 14/10/2016 - 14:07

E l'Occidente dovrebbe soggiacere alle "regole" di questi mentecatti? Mandateli TUTTI da dove sono arrivati e non se ne parli più che ormai hanno rotto!

Maver

Ven, 14/10/2016 - 14:52

Cosa stabilisce il contratto d'assunzione?

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 14/10/2016 - 15:13

L'occidente dimostra ogni volta la sua debolezza nei confronti degli islamici. Ogni segno di debolezza è un incentivo all'arroganza islamica. Saremo islamizzati in breve tempo.

maurizio50

Ven, 14/10/2016 - 15:30

Occhio che se qualcuno di questi andrà a fare l'autista di un Bus qui da noi e si comporterà in egual maniera, subito troverà i compagni del PD che gli daranno pure ragione!!!!!

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 14/10/2016 - 16:30

Licenziato ....ma subito!

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 14/10/2016 - 16:54

Arrestatelo e rispeditelo al paesello.

moshe

Ven, 14/10/2016 - 17:04

li avete voluti? adesso sono c...i vostri !!!

01Claude45

Ven, 14/10/2016 - 17:14

Ah, dimenticavo: il tempo di preghiera, per i SUNNITI, è considerato ORARIO DI LAVORO.

asalvadore@gmail.com

Ven, 14/10/2016 - 17:59

Perché pregare a Dio o alla Vergine chiedeva Diderot all'abate Barthélemi, che vi rispondono? E rispos Io non mi apetto nessuna risposa e allora Diderot chiese: a che scopo allora questa conversazione? La preghiera é una domanada senza risposta in tutte le religioni. c'é chi la fa quando puó, in casa, in chiesa quando ne sente il bisogno ma non giornalmente per prendersi un tiposino varie volte al giorno come i mussulmani.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 14/10/2016 - 18:14

E' inutile incazzarsi, la colpa è solo nostra. E' la nostra idiozia che consente loro di venire e rimanerci. Un bel governo fascista non li farebbe entrare e chi è già dentro verrebbe buttato fuori. E allora zitti e buoni, vogliamo questa sottospecie di democrazia che dà diritti agli altri e non a noi ? E allora che cacchio abbiamo da lamentarci ?

ziobeppe1951

Ven, 14/10/2016 - 18:57

Come par condicio voi cattolici, durante l'orario di lavoro potreste fermarvi, il tempo per la recita del rosario...sono certo che CONVIENE è d'accordo con me

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 14/10/2016 - 18:58

ROUTIER SI METTE LA MANO DI SOTTO, O MEGLIO POSIZIONI IL DITO MEDIO PER RITARDARE IL SUO COMPITO.

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 14/10/2016 - 19:00

QUI IN ITALIA LE SANTOCCHIE SAREBBERO PAGATE A PESO D'ORO. ESSENDO CATTOLICO HO FASTIDIO NEL VEDERE LE SANTOCCHIE CHE ENTRANO ED ESCONO DA UNA CHIESA ALL'ALTRA. LI CHIAMO IPOCRITE

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 14/10/2016 - 19:01

DITTA DI TRASPORRTI BUTTATELO FUORI E ASSUMETE CRISTIANI, ALMENO NOI PREGHIAMO LA DOMENICA, SEMPRE SE ANDIAMO IN CHIESA.

maxfan74

Ven, 14/10/2016 - 19:05

Licenziare per abbandono del posto di lavoro. Quando si lavora si lavora.

Martinico

Ven, 14/10/2016 - 19:26

va ancora bene che non abbia fatto qualche caxxata e si sia limitato a pregare. Finché pregano.... Il dramma e che prima pregano e poi fanno caxxate.

magnum357

Ven, 14/10/2016 - 23:22

Anche per questo la UK abbandona la UE !!!!!

Ritratto di vraie55

vraie55

Sab, 15/10/2016 - 01:21

Le regole sono regole .. e se dopo la morte gli venivano negate 8 o 10 mogli? Ha fatto bene a fermarsi.

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Sab, 15/10/2016 - 07:56

Mi pare che esista lo strumento del licenziamento in tronco. Così l'autista ritornerebbe a casa per guidare non l'autobus, ma i cammelli!

cgf

Sab, 15/10/2016 - 08:02

Qualche anno mi è successa una cosa analoga in Malesia, allora dissi che se mi fosse capitato in Italia, quel conducente avrebbe proseguito a piedi. Oggi direi e farei ancora così

lilli58

Sab, 15/10/2016 - 10:08

e se era un chirurgo in sala operatoria? devono tornare a casa loro!

VittorioMar

Sab, 15/10/2016 - 10:20

...come credenti nella loro FEDE......SONO DA AMMIRARE!!

Ritratto di lucaju

lucaju

Sab, 15/10/2016 - 10:28

...mi sembra giustissimo!...ti accolgo, ti aiuto, ti offro qualsiasi tipo di servizio, ti integro, e tu mantieni le tue tradizione e le tue abitudini, NON LE NOSTRE...perchè quindi vieni in una società occidentale e non rimane al tuo paese?...IDIOTI NOI....

bobots1

Sab, 15/10/2016 - 13:11

vera integrazione...il nostro futuro. Tragico.