Lotta all'Isis, alla Casa Bianca informazioni manipolate

L'accusa del New York Times: enfatizzati i risultati della missione contro i jihadisti. Indagine a tutto campo del Pentagono

Ecco le prove, scrive il New York Times: i risultati delle operazioni degli Stati Uniti contro l'Isis, in Iraq e in Siria, sarebbero stati manipolati. E tutto ciò avrebbe dato a Obama, così come al Pentagono e al Congresso, un quadro distorto sull'andamento della guerra al Califfato, mostrando un quadro più roseo del reale.

Il Nyt ne parlò già un mese fa, limitandosi a dare la notizia dell'inchiesta aperta dal Pentagono. Ora emergerebbero alcuni dettagli imbarazzanti sulle differenze tra i rapporti degli 007 e le analisi finite sul tavolo del presidente, elaborate dal Centcom (Us Central Command).

Un'indagine approfondita ora farà luce, spiegano dal Pentagono, su eventuali manipolazioni-falsificazioni e insabbiamenti, ma si verificherà anche su eventuali ritardi. "Esamineremo ogni singola responsabilità e ogni cattiva condotta o falla sarà perseguita".

Come scrive il Corriere della sera negli Usa è in corso, da tempo, una vera e propria "guerra delle spie". Sarebbero cinquanta gli agenti che hanno puntato il dito contro il Centcom, accusato di "manipolazione". Lo scandalo è solo agli inizi. Il generale Lloyd Austin, responsabile Centcom, ne risponde oggi al Senato.

Commenti

i-taglianibravagente

Mer, 16/09/2015 - 12:51

E' la sagra dei doppi e tripli giochi con l'unico scopo di farci credere che l'ISIS sia una cosa seria e soprattutto "nata da se". Nemico creato ad hoc, grande quanto una nocciolina. criminali.

agosvac

Mer, 16/09/2015 - 12:59

"informazioni manipolate" e che vuol dire? che ad Obama è stato detto che stavano vincendo la guerra contro l'isis????? Questa non è "manipolazione" è pura idiozia perché si sa benissimo che l'isis se non contrastata efficacemente in tempi brevi la guerra la vince o , meglio, rende la lotta più cruenta!!! Infatti l'isis questa guerra non la può vincere, solo che più tempo passa più sarà necessaria un'offensiva cruenta dell'occidente. Tra l'altro se non la si contrasta in tempi più che brevi si dà modo all'isis d'infiltrare i propri terroristi sia nei paesi dell'UE sia negli stessi Usa, con conseguenze molto peggiori dello stesso 11 Settembre!!! Visto che Obama non sembra essere dotato di abbastanza intelligenza, serve qualcuno che glielo spieghi in maniera semplice!!!

Ritratto di Rames

Rames

Mer, 16/09/2015 - 13:28

Si,ma di concreto contro l'isis no vi è nulla,zero.Cosa si aspetta un attentato di grande proporzione in territorio americano?Nulla non fanno assolutamente nulla.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/09/2015 - 13:44

Il maggior dato manipolato è pensare all'islam come religione di pace. Tutto il resto è a cascata.

i-taglianibravagente

Mer, 16/09/2015 - 14:00

La sceneggiata dell'attacco su scala mondiale all'ISIS, verra' fatta solo dopo che il motivo per cui e' stato creato l'ISIS verra' raggiunto...scopriremo presto qual e' questo motivo. E solo dopo ci tocchera' sorbirci l' "ADESSO BASTA" in melassa americana...cose gia' viste con la seconda guerra mondiale e l'11 settembre solo per citare i primi che vengono in mente.

Ritratto di Quasar

Quasar

Mer, 16/09/2015 - 14:07

La Tigre di cartapesta americana ha creato e foraggiato Bin Laden e talebani quando combattevano l'occupazione russa; ha finanziato Saddam ai tempi della guerra con l'Iran e finanziando l'opposizione ad Assad in Siria ha foraggiato e ingrossati i gruppi jihadisti in primis l'ISIS e tutto in combutta con il turco Erdogan. Altro che guerra contro l'ISIS, la tigre di carta americana ha due teste e due cervelli che si combattono tra loro e chi si ingrossa e' la jihad contro il resto del mondo.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 16/09/2015 - 14:51

l ISIS e stata creata dagli USA per destabilizzare il governo legittimo siriano. La dottrina del caos nordamericana segue il suo corso ,il vero obiettivo e tirare giu il governo di Bashar Assad e creare un nuovo medio oriente incline ai loro voleri.I terroristi filo occidentali lavorano fianco a fianco nel criminale intento ;mentre la politica cosmopolita dell NATO improntata a sostenere i piani criminali dei NEOCON nordamericani diventa quasi una ideologia di pensiero da sostenere costi quel che costi in un occidente corrotto e schiavo .

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mer, 16/09/2015 - 15:01

E possibile che in tutto il mondo la gente sà quello che succede veramente ma i politici vivono in un mondo proprio?? Vorrei sapere cosa pensono le persone vere non quei quattro ignoranti di artisti, scrittori e mantenuti parassitari!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 16/09/2015 - 15:02

Sono pasticcioni naturali: hanno creato dei terroristi che fanno ridere i polli e adesso non sanno come uscire da questa buffonata!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 16/09/2015 - 15:06

L'America ha un grande progetto, perfettamente condivisibile...è Obama che lo rende ridicolo!

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 16/09/2015 - 15:21

I grandi bracci tentacolari della confraternita anglosionista mantengono stretta la presa sulla loro colonia Europea;mentre all interno del governo nordamericano si susseguono lotte di spartizione di potere e di controllo strategico nazionale e di direttive da attuare in politica estera.Lotte intestine tra diverse scuole di pensiero che si annidano nel cuore dei poteri forti,della plutofariseocrazia lobbysta a stelle e striscie ,una mafia globalista- mondialista .Pero tutti accomunati nello stesso obiettivo:il controllo politico-militare ed economico-finanziario del pianeta terra.

moshe

Mer, 16/09/2015 - 15:45

Un presidente simile, oltre a loro, è capitato anche a noi .....

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 16/09/2015 - 15:50

L'INTERVENTO DELLA RUSSIA COMINCIA A DARE I SUOI FRUTTI, IL NUOVO ORDINE MONDIALE VERRA' DENUDATO DAVANTI ALLE GENTI SOTTOMESSE CHE CAPIRANNO L'INGANNO LA GUERRA DEL TEMPO FINISCE, IL MALE MUORE

Prameri

Mer, 16/09/2015 - 16:19

Ma bastava leggere lo Washington Times per rendersi conto che la guerra si mette male.

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Mer, 16/09/2015 - 18:46

ISIS (il nome, non casuale, rievoca Iside la dea dei massoni, nonchè nome di una loro rivista. I Fratelli Muratori amano mettere il loro marchio sulle loro nefaste creazioni. Vedasi tutto lo scintillare di stelle a 5 punte sulle bandiere di mezzo mondo). ISIS è una creazione degli USA, funzionale alla loro politica internazionale volta all'affermazione piena del Nuovo Ordine Mondiale, già esistente. Se solo volessero basterebbe una giornata di guerra per far saltare la colonna di Toyota sgangherati e quei 4 pagliacci in nero.

blackbird

Mer, 16/09/2015 - 20:18

E serviva un'inchesta per vedere che l'ISIS spadroneggia dalla Siria alla Libia? Città riconquistate, miliziani in catene, popolazioni reinsediate, questi i segnali da verificare visivamente. Dei rapporti, più o meno falsi, non ci si può fidare!

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Mer, 16/09/2015 - 21:43

E'solito scaricabarile nei confronti di qualche poveraccio che pagherà per il totale fallimento della politica infame a stelle e strisce. Hanno prodotto il mostro e il mostro ora è sfuggito di mano.

elio2

Mer, 16/09/2015 - 21:46

Solo i nostri decelebrati compagni posso credere che il guerrafondaio americano, dopo averli messi in piedi voglia veramente distruggere i tagliagole dell'isis. Se lo volesse veramente, in meno di una settimana scomparirebbero dalla faccia della terra, ma lui è convinto che saranno ancora utili e se ne guarderà bene dal farlo.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mer, 16/09/2015 - 23:19

Lotta all'Isis, alla Casa Bianca informazioni manipolate (?).... si può dire solo una cosa: BUONANOTTE E FATEVI UNA PARTITA A BASEBALL!

Tobi

Gio, 17/09/2015 - 00:06

questa è una manipolazione fasulla. Vogliono far abboccare che gli U.S.A. stanno facendo il loro dovere con i bombardamenti farsa sull'Isis. E' da notare che laddove hanno bombardato (fatto finta di bombardare) in Siria, l'Isis si è espanso. Ma che strano! L'obiettivo degli U.S.A. e dei loro alleati turchi ed arabi è quello di rimuovere Assad dalla Siria (alleata della Russia e punto strategico per uno sbocco navale sul mediterraneo della stessa Russia). Tutto qui. L'Isis è il cinico strumento attraverso cui gli U.S.A. vogliono raggiungere il loro obiettivo. Che Dio ci aiuti ed abbia anche pietà di chi decide questi crimini e tragedie umanitarie di proporzioni bibliche.