Maduro mette al bando i diplomatici Usa: "Andate via, dannazione"

L'ira del presidente del Venezuela per l'appoggio a Guaidò: "Il governo imperialista di Trump se ne vada entro 72 ore"

"Fuori, dannazione! Lasciate il Venezuela, qui c'è dignità". Il presidente in carica del Venezuela, Nicolas Maduro, parla dal balcone a poche ore dalla sua "destituzione" e dal riconoscimento anche da parte di Donald Trump di Juan Guaidó come presidente ad interim.

Maduro parla davanti a una folla di migliaia di sostenitori a Caracas e ha annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche con Washington: "Ho deciso di rompere le relazioni diplomatiche e politiche con il governo imperialista degli Stati Uniti", ha scandito, dando ai diplomatici Usa 72 ore di tempo per lasciare il Paese: "Andatevene, dannazione".

Da oggi il Venezuela è ripiombato nel caos ed ha di fatto due capi di Stato: Nicolas Maduro, succeduto a Hugo Chavez nell'aprile del 2013, e Juan Guaidó, che si è autoproclamato presidente nel corso di un comizio e sotto lo sguardo attento e interessato a Washington di Donald Trump, che non ha esitato a riconoscerlo quale unico e legittimo interlocutore "a interim" a Caracas. Proprio come hanno fatto il Canada e diversi altri Paesi.

La mossa dell'opposizione era attesa, preparata da settimane, tanto che la Corte Suprema venezuelana - leale a Maduro - aveva ordinato un'indagine penale sul Parlamento mentre il presidente venezuelano eletto ha deciso una "revisione totale, assoluta, delle relazioni con in governo Usa" e avvertito che nelle prossime ore saranno prese decisioni "politiche e diplomatiche".

La tensione nel paese è altissima, nel giorno in cui sono state convocate manifestazioni di entrambe le fazioni a cui hanno partecipato migliaia di persone in 23 Stati del Paese e a Caracas. La polizia ha lanciato gas lacrimogeni contro alcuni dei cortei, e ieri nella notte diversi scontri avevano avuto come esito un bilancio di diversi morti. "

Abbiamo uno storico appuntamento con il nostro Paese, con il futuro dei nostri figli", aveva spiegato poco prima delle manifestazioni Guaido, chiedendo "un governo di transizione per nuove elezioni". "L'unica transizione in Venezuela è verso il socialismo", ha replicato Diosdado Cabello, presidente della potente assemblea costituente, fedele al regime, e che il regime utilizza come arma contro l'Assemblea nazionale, controllata dall'opposizione.

Commenti

EchiroloR.

Mer, 23/01/2019 - 22:16

Spero che l'Italia un giorno faccia lo stesso

cir

Mer, 23/01/2019 - 22:17

GRANDE MADURO !!!

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Mer, 23/01/2019 - 22:18

72 giorni o 72 ore?

Divoll

Mer, 23/01/2019 - 22:21

Uno puo' pensarla in qualsiasi modo di Maduro, ma resta il fatto che e' il presidente legittimo di uno stato sovrano. Ed e' il PRINCIPIO che conta. Gli Usa infrangono tutte le leggi internazionali, oltre a quelle della decenza. Gridano al Russiagate e poi appoggiano colpi di stato e "riconoscono" i presidenti che vogliono loro. Sono indignato.

alox

Mer, 23/01/2019 - 22:46

"L'unica transizione in Venezuela è verso il socialismo". Maduro l'amico di Putin...

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 23/01/2019 - 22:57

Maduro è finito. Il suo destino è segnato.

lorenzovan

Mer, 23/01/2019 - 23:08

che il regime di maduro sia un assurdo storico..economico e sociale non ci piove..che l'impero del male ci abbia messo tutto l'impegno per distruggere l'economia venezuelana( ma non ilpetrolio che continua ad essere trattao dagli yankees...)epure una cosa assodata...ora creano un fantoccio con rischio di guerra civile...ma che "ie"frega a trumpinette ..tanto i morti saranno venezuelani...mangia fagioli...mica texani ben pasciuti e fedeli elettori

Tergestinus.

Mer, 23/01/2019 - 23:12

Mi pare invece che entro 72 ore o poco più sarà proprio Maduro a dover scappare come un ladro.

Ritratto di niki 75

niki 75

Mer, 23/01/2019 - 23:18

Maduro, altro idolo dei compagneros nostrani, che si guardano bene dal criticarlo, come hanno sempre fatto a squarciagola per ogni altro dittatore non comunista. Ma quanto sono incoerenti e meschini!!!!!

sergio_mig

Mer, 23/01/2019 - 23:21

Questo dittatore incapace ha capito che è arrivato al capolinea e adesso la stringe il cxxo.

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Mer, 23/01/2019 - 23:49

Certo che gli Americani sono ammirevoli. Non cambiano mai.

Ritratto di Attila51

Attila51

Gio, 24/01/2019 - 00:10

Per fortuna che sono a 6.000 km altrimenti i 3 milioni fuggiti nei paesi vicini adesso sarebbero tutti in Italia

Nofakenews

Gio, 24/01/2019 - 00:30

Divoll...Presidente legittimo? ma per favore ...."eletto" da Chavez ed i suoi amici cubani....vincitore di elezioni farsa...di legittimo ha poco o niente....Facciamo una elezione vera e vediamo se lo rieleggono...tra lui e Cabello non so chi ha rubato di più'...

maizi71

Gio, 24/01/2019 - 01:02

America latina " il giardino di casa,"...

maizi71

Gio, 24/01/2019 - 01:04

Invece stanno tutti in Brasile fidati li ho visti con i miei occhi

Macrone

Gio, 24/01/2019 - 02:50

Guardate che questo ha sostituito il Parlamento elettivo con una assemblea formata solo da komunisti amici suoi. Il tutto perchè il parlamento, che era in mano alle opposizioni stava indicendo nuove elezioni Presidenziali peraltro come da procedura prevista dalla loro costituzione. Per questo motivo tutti i deputati sono scappati negli USA, voleva incarcerarli tutti. In Venezuela praticamente comandano i Cubani e sembra che tutta la famiglia Maduro sia dedita al narcotraffico verso gli USA. Altrochè democraticamente eletto!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Gio, 24/01/2019 - 07:09

Domani mi autoproclamo pure io Presidente. Ovviamente di sicuro Trump mi dà il suo riconoscimento ufficiale e Mattarella se ne andrà ad Oporto. Cialtroni al di fuori di ogni diritto internazionale... con l'aggravante di tutto l'arsenale bellico nucleare che si ritrovano.

corivorivo

Gio, 24/01/2019 - 08:24

LA PACCHIA E' FINITA...COMPANEROS !!

alox

Ven, 25/01/2019 - 01:17

Sono gli emigrati Venezuelani in tutte le Americhe e in USA a sponsorizzare chiunque e' contro a Maduro: un Dittatore Comunista che sicuramente avra' l'appoggio del COMUNISTA Putin e del Cinese...