Marchiate le case dei cristiani Come i nazisti con gli ebrei

Lo choccante racconto del medico dell'Unicef a Erbil. Una lettera rossa sugli edifici dove abitano gli "infedeli"

A Mosul marchiate le case dei cristiani

«Siamo di fronte ad una catastrofe umanitaria. Un'intera minoranza, gli yazidi, rischiano di essere cancellati dalla storia dell'umanità. E abbiamo prove di crimini gravissimi contro i bambini» denuncia senza peli sulla lingua Marzio Babille, parlando via Skype con il Giornale , sulla rete che va e viene. Veterano degli interventi umanitari dall'Africa al Medio Oriente è responsabile dell'Unicef e coordinatore delle Nazioni Unite ad Erbil, «capitale» del Kurdistan dove si stanno riversando gli iracheni in fuga davanti alla feroce avanzata del Califfato. «I cristiani vengono rapinati, bastonati e cacciati. Le loro case saccheggiate e marchiate con la N (che le identifica come abitazioni degli infedeli, nda ). Purtroppo lo abbiamo già visto in un tragico e neppure tanto lontano passato. Bisogna intervenire per aprire e difendere un corridoio umanitario sul terreno», spiega il medico triestino in prima linea.

I numeri dell'esodo biblico sono ancora più alti di quello che si immaginava. «Dal 5 giugno, poco prima di conquistare Mosul, 1 milione e 300 mila persone sono scappate davanti all'avanzata dello Stato Islamico» conferma Babille. Dalla grande provincia di Ninive, culla delle religioni a cominciare da quella cristiana, nel nord dell'Irak, l'esodo si è incanalato in quattro via di fuga. La peggiore è più pericolosa è stata imboccata dagli yazidi, una minoranza che risale fino al mito di Zoroastro, considerati dai miliziani della guerra santa «discepoli di Satana».

«In 30mila sono fuggiti sulle montagne di Sinjar. Un posto tremendo circondato da un deserto di pietra, dove non c'è acqua e vegetazione. Si nascondono nelle caverne, nei crepacci totalmente isolati e assediati dalle bande islamiche la cui brutalità è incredibile. Se non si rompe il cerchio con l'imposizione di un corridoio umanitario non riusciremo a tirarli fuori», sottolinea il medico dell'Onu. «Negli ultimi giorni almeno 60 bambini sono morti di sete. E' inaccettabile che non ce la facciano perché gli viene negata l'acqua», aggiunge Babille.

Da giovedì notte gli aerei militari da trasporto americani scortati dai caccia stanno lanciando acqua e razioni di viveri ai disperati in fuga sulle montagne, ma non basta. «Bisogna tirarli fuori - ribadisce il medico - Secondo i nostri dati 25mila bambini sono a rischio. Le gravi violazioni sui minori vanno dall'uccisione alla mutilazione, la violenza sessuale, gli attacchi a scuole ed ospedali, l'arruolamento a forza dei bambini fino ai rapimenti. I signori dell'Isis (Stato islamico dell'Iraq e della Siria) sono responsabile per la grande maggioranza di questi crimini. Solo nelle ultime due settimane abbiamo documentato i casi di 25 bambini vittime di crimini contro l'infanzia». Il dossier verrà consegnato al Consiglio di sicurezza dell'Onu.

Nella fetta dell'Iraq dove è calato il Medioevo islamico viene usata un'altra arma terribile sfruttata in passato anche da Saddam Hussein. «È in corso la guerra dell'acqua - rivela il responsabile Unicef - I miliziani conquistano le dighe e chiudono i rubinetti per costringere le popolazioni ad andarsene». Non a caso si è combattuto duramente per il controllo della diga di Mosul, la più grande del nord. I seguaci della guerra santa hanno bisogno di ingegneri e tecnici esperti che conoscano bene i sistemi idrici del fiume Tigri. Ex seguaci di Saddam, che si sono raggruppati alleandosi con il Califfato sunnita per vendicarsi degli odiati sciiti al potere a Baghdad dopo l'invasione alleata.

E di mezzo ci sono andati i cristiani, che in quasi 100mila hanno scelto una drammatica fuga davanti all'imposizione del Medioevo islamico. «L'accanimento è chiarissimo - spiega l'italiano da Erbil - Gli ultimi 4mila giunti da Mosul sono stati messi di fronte ad una scelta: convertirsi, venire uccisi o scappare via. Gli hanno tolto tutto, dall'automobile, ai documenti, all'orologio o qualsiasi prezioso che avevano indosso». Oltre alla rapina sono stati bastonati e le loro case saccheggiate. «Non solo: le abitazioni vengono marchiate con la “N”, la prima lettera della parola araba che significa cristiani» racconta il medico triestino. Come ai tempi dei nazisti con gli ebrei.

www.gliocchidellaguerra.it

 

 

di Fausto Biloslavo

 

 

Commenti

gioch

Sab, 09/08/2014 - 08:24

Ma l'Islam "buono" dov'è?Fantasie.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 09/08/2014 - 08:43

Lettera aperta a Sua Santità: " Visto, carissimo Francesco? Questi sarebbero "miei fratelli" in Cristo? Forse, ma solo forse, Sì, però la Storia si sta riavvitando su se stessa: I "Selgiuchidi" sono tornati e questo lo sai. Che fare? Porgere sempre l'altra guancia? Siamo Cristiani, ma non siamo Gesù. - Lo sappiamo, ti chiami Francesco, non Urbano II°. "Deus lo Volt", giustamente è una contraddizione in termini e non va più di moda. Però a mali estremi... proprio estremi, per il sacrosanto Diritto all'Autodifesa, facci almeno un pensiero, grazie, Baliano."

Pimpinella

Sab, 09/08/2014 - 08:52

L'occidente non può restare a guardare. Si intervenga in massa!!!

Gfrank54

Sab, 09/08/2014 - 08:52

E questo l'Islam? bene accogliamoli.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 09/08/2014 - 09:12

ringraziate l'intervento americano in Iraq...l'abbattimento di Hussein.... che ha causato oltre 1 milione di morti

Ritratto di Loudness

Loudness

Sab, 09/08/2014 - 09:26

Chissà Mr Magoo Bergoglio quando si sveglierà... In tutto il mondo i musulmani sterminano a ritmo di catena di montaggio i cristiani, e lui si prodiga per far aprire moschee in Italia. Forse quando i musulmani cominceranno anche in Italia ed Europa a sterminare (come hanno sempre fatto peraltro nella storia) cristiani allora, forse solo allora, Mr Magoo Bergoglio e tutto l'apparato sinistronzo si accorgeranno che... iuston abbiamo un problema...

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 09/08/2014 - 09:41

Quello che fa inorridire piú che il sapere che esistono "culture" nel mondo che spingono gli individui alla bassezza dell´egoismo, alla distruzione e all´annullamento della propria coscienza fino a ridurli a uno stato di gran lunga inferiore a quello delle bestie é la miseria e la mancanza di intelligenza di una cultura occidentale che davanti a questo rimane sorda, cieca, totalmente indifferente.

angelomaria

Sab, 09/08/2014 - 09:45

E DAVANTI GL'OCCHI DI TUTTI ALLUCINANTE BUONGIORNO BUONTUTTO E FINESETTIMANA A VOI CARI LETTORI E DIREZIONE

Ritratto di indi

indi

Sab, 09/08/2014 - 09:47

Francesco ha chiesto aiuto e gli americani bombardano. Siamo sicuri che sia questo l'aiuto che ha chiesto? Nessun BUONISTA ha nulla da eccepire sui bombardamenti USA in Iraq? Dove sono finiti i predicatori della non violenza? Del disarmo degli eserciti nazionali? Spariti tutti? Ottima notizia, si può bombardare!

torodamonta

Sab, 09/08/2014 - 09:50

E I COSIDDETTI MUSULMANI MODERATI CHE CI SONO IN ITALIA,COME MAI NON ORGANIZZANO UNA MANIFESTAZIONE PER DIRE BASTA ALLE PERSECUZIONI CONTRO I CRISTIANI? NON CI SONO? SONO POCHISSIMI? OPPURE CI ODIANO PURE LORO? CHISSÀ...

Ritratto di giannibaccin

giannibaccin

Sab, 09/08/2014 - 09:50

Dove sono gli striscioni dei Sinistri ? Le solite TV aprono sempre con il bambino ferto a Gaza ? Non ci sono cooperanti per Il califato che è lo stesso della Siria. Ero in IRAN , quando quì in Italia si manifestava pro Kumeni ed ho capito quanti Sinistri-lesi abbiamo in casa.

pirosoft

Sab, 09/08/2014 - 09:51

Chi semina vento, raccoglie tempesta! Tanto all'Occidente non gliene può fregare una mazza. L'importante è creare più kaos possibile per avere il controllo del petrolio

ANTONIO1956

Sab, 09/08/2014 - 09:57

E' per salvare la libertà di tutti, per evitare che le donne vengano schiavizzate per scopi sessuali che certi giovani occidentali dovrebbero si partire a combattere ma NON per i criminali islamici bensì contro di loro !! Ecco la grande ipocrisia e demenza che attraversa il mondo occidentale oggi.

pinux3

Sab, 09/08/2014 - 10:23

@giannibaccin... E dove sono i destri che all'epoca inneggiavano a Bush che invadeva l'Iraq? Adesso vediamo i "risultati"...

roberto1942

Sab, 09/08/2014 - 11:20

e c'è chi tira in ballo Bush, come se Saddam fosse un gentiluomo, e il Papa e la "non violenza" a senso unico perché poi i fedeli di Allah la violenza la praticano e come: sugli uomini, sulle Donne, su chi crede in un Dio diverso. Ma vogliamo dire chiaramente che una religione che tollera questi genocidi, queste barbarie, queste violenze OGGI, nel 2014, è da condannare apertamente? Il Papa parla, è vero: ma gli islamici, TUTTI, stanno zitti. E sono complici. Vergogna!

clz200

Sab, 09/08/2014 - 11:23

Boldrinik dove sei?

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Sab, 09/08/2014 - 11:26

Le "primavere arabe" sono servite solo a creare disordini, creando i presupposti per intervenire a "METTERE ORDINE" con gli interessi che ne conseguono. W il petrolio !

Mobius

Sab, 09/08/2014 - 11:26

Per contrastare in modo efficace l'Islam, secondo me la cosa migliore da farsi è mettere in discussione la figura di Maometto, il Profeta sul cui pensiero l'Islam si fonda: chi era veramente Maometto, come si può dimostrare che Allah stesso gli ha dettato il Corano e che lui lo ha trascritto fedelmente? Chi ci assicura che la sua interpretazione della volontà di Dio (Allah) sia quella giusta? Abramo Lincoln diceva che non è possibile imbrogliare tutti per sempre, complimenti a Maometto che ci è riuscito.

wilson2

Sab, 09/08/2014 - 11:47

Perché Fausto Biloslavo non scrive che è stata una giornalista di fede musulmana a denunciare per prima questi crimini? La giornalista irachena Dalia Al-Aquidi, ripeto musulmana, ha dato vita inoltre ad una campagna di solidarietà "siamo tutti Nun".

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 09/08/2014 - 12:09

Succede ai cristiani in Iraq quello che sta succedendo in Europa agli ebrei;la dissimulazione è scritta nel corano ed abilmente praticata in tutto l'occidente,annoiato e satollo.I petrodollari compiono miracoli,l'ateismo dilagante e figlio del "non pensiero costruttivo" distruggono quanto rimane.Attenzione "figli dell'IPod e della realtà virtuale,quello che sta accadendo è vero,reale e non bastera spegnere il vostro "Dio della tecnologia" per far finta che nulla sia accaduto o che stia accadendo.Occidente struzzo.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 09/08/2014 - 12:35

gioch 09/08 08:24 scrive: "Ma l'Islam "buono" dov'è?" - - - Se ha un po' di pazienza, il tuttologo R. Pontalti le spiegherà dove-come-quando-perché.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 09/08/2014 - 12:46

Francesco dove sei ?Non vorrei che anche tu ti allineassi ai comportamenti dei nostri politici atei antiitaliani , anticristiani .Se ci sei batti un colpo.

82masso

Sab, 09/08/2014 - 12:51

Ma la finite di mettere su ogni articolo che parla di islamismo la parola "ebrei", che sia una cosa deplorevole l'accaduto và detto e sottolineato ma voi, consapevolmente, volete equiparare gl'avvenimenti palestinesi con quelli iracheni; siete tendenziosi e questo non è modo di far informazione perchè i mussulmani palestinesi son ben altra cosa rispetto a queste bestie, i mussulmani palestinesi hanno vissuto sempre in fratellanza con i concittadini cristiani, e anche ebrei prima che intrapresero la loro scellerata colonizzazione.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 09/08/2014 - 12:56

Integrazione con questa gente? Impossibile! Questi vanno fermati subito prima che sia troppo tardi.

pinux3

Sab, 09/08/2014 - 13:54

@roberto1942... Saddam non era certo un "gentiluomo" ma resta il fatto che sotto Saddam i cristiani erano rispettati e "protetti" (anzi molti islamici li consideravano dei privilegiati...). L'Iraq era uno dei pochi regimi arabi "laici"e in Iraq bene o male esisteva uno STATO, Stato che con l'intervento americano è praticamente sparito...E adesso ne vediamo le conseguenze...

Ritratto di bergat

bergat

Sab, 09/08/2014 - 14:04

Purtroppo i califfati non sono come li sognavamo da bambini, quelli di alibbabà e i 40 ladroni , con il gran visir e il califfo persona giusta e salomonica.

gabryvi

Sab, 09/08/2014 - 14:16

Francesco, comincia a mettere i piedi per terra! I tuoi appelli all'accoglienza dei fratelli musulmani, cominciano a dare i loro frutti. Accogliamoli, e diamo loro la possibilità di trasformaci tutti in bravi sudditi dei Califfi. Non ti ho sentito parlare dell'odio verso gli ebrei (forse non è razzismo?), o verso i cristiani (un'abitudine consolidata, quindi non è razzismo). Se deve pensarci Obama, con le bombe, a difendere quei quattro gatti di cristiani che si sono salvati dallo sterminio, siamo alla frutta! Per non sembrare razzista, anche tu ti adegui all'andazzo di politici e media! Io non sono d'accordo, sono stufa di sentire difendere degli assassini e ignorare la morte di innocenti cristiani. Sui nostri politici non possiamo contare, ma almeno tu......!!!

roberto1942

Sab, 09/08/2014 - 14:29

@pinux3 ... hai ragione. Comunque: Saddam non era un gentiluomo....

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 09/08/2014 - 14:31

E nonostante tutto, gli idioti buonisti europei, affiancati da vaticano e komunisti, non si rendono conto dell'invasione islamica che stiamo subendo!

pinux3

Sab, 09/08/2014 - 14:54

@roberto1942..."Saddam non era un gentiluomo"...Non mi pare di aver detto il contrario...

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 09/08/2014 - 14:56

Altro errore dell'Onu quando hanno fermato Bush padre. Doveva andare avanti, a quest'ora era un capitolo chiuso.

areolensis

Sab, 09/08/2014 - 18:57

Ninive culla del cristianesimo?!? Ohibò, su quale articolo di Wikipedia posso trovare questa sconvolgente notizia?