Margherite mutanti in Giappone: ​colpa delle radiazioni di Fukushima?

Diversi scienziati non escludono che questi fiori siano il risultato delle radiazioni emesse della centrale nucleare di Fukushima: "Potrebbe trattarsi di uno squilibrio ormonale"

Margherite mutanti. Hanno iniziato ad apparire in Giappone. E le fotografie stanno già facendo il giro del mondo. Fiorellini bianchi e gialli dalle forme che mai prima d'ora erano state viste.

Le margherite mutanti sono state "scovate" non lontano della centrale nucleare di Fukushima che, dopo essere stata colpita dallo tsunami del 2011, aveva disseminato radiazioni a lungo. Tanto che in molti credono che la mutazione dei fiori fotografati e diffusi sui social network potrebbe essere dettata proprio dalle radiazioni. Ma non tutti gli utenti sono convinti dell'autenticità delle fotografie.

Le margherite mutanti sono diverse da quelle che siamo abituati a vedere nei nostri prati. Sono molto più grandi e presentano una forma per nulla simmetrica. Diversi scienziati non escludono che questi fiori siano il risultato delle radiazioni emesse della centrale nucleare di Fukushima: "Potrebbe trattarsi di uno squilibrio ormonale".

Commenti

TonyGiampy

Ven, 24/07/2015 - 01:19

In un piccolo parco vicino a casa mia, gia' da diverso tempo sono cresciuti dei funghi strani sui rami degli alberi. Qui il governo le ha sparate grosse ma i giapponesi purtroppo sono il classico popolo bue che si beve tutto e dice sempre si. Il giorno in cui e' scoppiata la centrale gli hanno detto di non preoccuparsi, di mettersi la mascherina sul viso e di andare al lavoro senza problemi. Cosa che tutti hanno regolarmente fatto!! Mia suocera, una donna di 84 anni laureata in economia e commercio e che gestisce il suo ufficio con 13 dipendenti, mi dice ancora che non ha capito il perche' il giorno dell'incidente nucleare io ho preso mia figlia di 5 anni e sono tornato a Roma 20 giorni.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 24/07/2015 - 08:25

Questo sarebbe ancora niente....io penso invece a tutti i prodotti giapponesi provenienti da quelle parti che invadono i mercati mondiali, primi fra tutti le automobili. Ma nulla si dice in merito perché gli interessi in gioco sono enormi....e intanto magari qualcuno crepa.