Messico, giudice assolve da stupro perché l'assalitore non ha provato piacere

Ha sollevato proteste da tutto il mondo la sentenza del giudice messicano che ha assolto un 20enne dall'accusa di stupro perché "non ha provato piacere nell'atto sessuale"

Un giudice messicano ha assolto un uomo dall'accusa di stupro perché non ha provato piacere nell'atto sessuale.

Diego Cruz, 20 anni, è accusato, assieme ad altri tre giovani di buona famiglia, di aver rapito una studentessa 17enne, che frequentava la loro stessa scuola privata, dopo la festa di capodanno del 2015 costringendola a salire su una mercedes e di averla stuprata in gruppo.

Il giudice Anuar Gonzalez Hemadi ha però stabilito che "un casuale toccare o palpeggiare non può essere considerato un atto sessuale, se non viene dimostrato che è stato fatto per soddisfare un desiderio sessuale. Secondo l'assurda interpretazione del giudice, quindi, uno stupro non è tale se il violentatore non ha provato piacere.

La sentenza, che ha lasciato allibita la corte di Veracruz, ha fatto rapidamente il giro di tutto il Paese, sollevando oltraggio e indignazione. Numerose proteste si sono sollevate in tutto il Messico contro il giudice Gonzales Hemadi. Gli attivisti per i diritti umani temono che questa assurda sentenza possa costituire un precedente per l'impunità nei futuri casi di violenza sessuale.

In molti hanno visto nella sentenza la conferma che nel Paese i diritti umani non sono tutelati, che il desiderio degli uomini è considerato più importante dell'integrità del corpo delle donne, e che in un Paese così corrotto la giustizia non vale per i ricchi che riescono sempre a evitare le punizioni.

In breve tempo la sentenza ha fatto il giro del mondo anche grazie ai social network che hanno amplificato la protesta. Sui social i quattro ragazzi, tutti maggiorenni, accusati dello stupro di gruppo sono stati soprannominati “Los Porkys”.

Diego Cruz, che era fuggito in Spagna ma poi era stato arrestato ed estradato in Messico, è accusato di aver toccato il seno della vittima e averla penetrata con le dita, ma il giudice l'ha assolto spiegndo che non ha agito con “intento carnale” e quindi non è colpevole di violenza sessuale. Due degli altri tre sospettati, invece, sono accusati di aver avuto rapporti sessuali con la 17enne.

Il padre della ragazza ha definito le motivazioni del giudice "abominevoli": "Se la sentenza verrà approvata, allora qualsiasi adulto potrà toccare un minore e farla franca semplicemente dicendo che che non l'ha fatto con lascivia e che non aveva intenzione di copulare".

Il procuratore ha già annunciato ricorso perchè la sentenza "viola i diritti di una vittima di aggressioni sessuali".

Nel frattempo, l'ondata di indignazione ha fatto sì che le autorità giudiziarie sospendessero il giudice che verrà sottoposto a un'investigazione. Inoltre, secondo il Federal Judiciary Council, Cruz rimarrà in prigione finché non verrà stabilita la sentenza di appello.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 31/03/2017 - 13:29

In Messico? Tranquilli,tra poco toccherà anche a noi ascoltare simili oscenita coi giudici che abbiamo.

DemyM

Ven, 31/03/2017 - 13:31

E se la ragazza fosse stata la figlia del giudice, avrebbe emesso la stessa sentenza e/o condannato la figlia perche "incapace"? Il giudice in galera per almeno 30 anni.

il corsaro nero

Ven, 31/03/2017 - 13:48

E poi si meravigliano se Trump vuol costruire un muro al confine col Messico!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 31/03/2017 - 14:51

Probabilmente ha studiato diritto in Italia.

Beaufou

Ven, 31/03/2017 - 15:33

Bello, il Messico. Così, se facessi fuori un centinaio di giudici senza provar piacere, mi assolverebbero? Che pacchia! Ahahah.

ziobeppe1951

Ven, 31/03/2017 - 15:37

A quanto pare non solo in itaglia ma anche da quelle parti si tromba aggratis..con l'assenso delle "femministe"

gneo58

Ven, 31/03/2017 - 16:11

noto con piacere che, come recita il proverbio, "tutto il modo e' paese" - i giudici imbecilli non stanno solo in "itaglia".

patrenius

Ven, 31/03/2017 - 16:19

Non c'è altra spiegazione: quel giudice ha imparato il mestiere in Italia!

buri

Ven, 31/03/2017 - 16:26

non importa in quale paese, i magistrati sono tutti uguali amministrano l'ingiustizia

routier

Ven, 31/03/2017 - 16:39

Se passa questa sentenza bisogna sperare che in Italia non si prenda esempio.

Trinky

Ven, 31/03/2017 - 16:39

fate ascoltare a questo giudice la versione in spagnolo di attenti al gorilla di de andrè......

Rossana Rossi

Ven, 31/03/2017 - 17:11

Credevo fosse in italia........non c'è da meravigliarsi dato che anche noi siamo al livello messicano se non peggio.........

angelo1951

Ven, 31/03/2017 - 17:40

Lo credete che leggendo solo il titolo credevo fosse una sentenza enessa da un tribulale del sud-europa? Indovinate che nazione?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 31/03/2017 - 17:56

Non bisognava arrivare fino in Messico, per trovare un GIUDICE stupido, basta ricordarsi che un paio di settimane fa in Italia, ce n'è stato uno altrettanto STUPIDO, che NON ha punito uno stupratore, perche la donna NON aveva GRIDATO!!!! AMEN

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 31/03/2017 - 18:56

Vuoi vedere che le toghe italiche ne faranno tesoro?

venco

Ven, 31/03/2017 - 19:49

E allora? mi sembra un giudice italiano.

Algenor

Sab, 01/04/2017 - 02:00

Faccio notare che in Messico all'idiota é stato sospeso il passapirto ed é messo sotto inchiesta mentre all'animale é stata negata la scarcerazione. In Italia i loro omologhi sarebbero rispettivamente impunito e scarcerato.

routier

Sab, 01/04/2017 - 08:32

X hernando45 17,56 Il piccolo particolare che lo stupratore tenesse una mano premuta sulla bocca della vittima rimane del tutto irrilevante. Strana giustizia in Italia.

mariod6

Sab, 01/04/2017 - 09:46

E' un seguace della stessa scuola di pensiero dei magistrati italiani che liberano gli stupratori perchè la ragazza non ha urlato abbastanza forte o non ha tenuto le gambe chiuse.

giovannibid

Sab, 01/04/2017 - 16:31

mi sa che questo ha preso la laurea in Italia