Migranti, allarme di Juncker: "Se andiamo avanti così finiremo nel 2101"

Il presidente della Commissione Ue bacchetta gli Stati membri: "Se andiamo avanti con questo ritmo l'emergenza si potrarrà per altri novant'anni"

"L'ultimo migrante verrà ricollocato nel 2101": a dirlo è il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, intervenuto al termine del vertice Ue-Africa tenutosi a Malta sul problema dell'immigrazione.

"Se si va avanti con questo ritmo con i ricollocamenti si finisce nel 2101 - ha spiegato Juncker in conferenza stampa - La pressione è crescente e non abbiamo tempo. Non sono soddisfatto per niente di come stanno procedendo i ricollocamenti. Hanno riguardato finora solo 130 persone, contro le 160mila previste. Nessuno in questo meeting ha messo in discussione il fatto che vadano fatte né la cifra di 160mila."

Juncker ha anche parlato degli aiuti economici da destinare alla Turchia per gestire l'emergenza immigrazione prima che il flusso dei profughi si presenti direttamente alle porte d'Europa: "Metteremo a disposizione 500 millioni in due anni per la Turchia ma gli Stati membri dovranno mettere gli altri 2,5 miliardi. Riusciremo a raggiungere la cifra dei tre miliardi." Contemporaneamente Juncker ha risposto alle domande dei cronisti sulle decisioni dei singoli Stati membri di reintrodurre i controlli di confine alle frontiere interne dell'Unione.

Juncker ha menzionato il caso svedese, dicendo che Stoccolma "sta facendo un grande sforzo per accogliere i profughi ed è del tutto legittimata a chiedere una redistribuzione". Inoltre il portavoce della Commissione, Margaritis Schinas, ha annunciato che la Commissione europea attende dalla Svezia una rapida notifica ufficiale del ripristino dei controlli di frontiera per 10 giorni.

Soddisfazione, invece, è stata espressa dall'Alto rappresentante Ue per la politica estera Federica Mogherini: "Sono stati due giorni utili e costruttivi con i partner africani, sono state poste le basi per una cooperazione reale sull'immigrazione ma anche sull'accoglienza. Due giorni molto produttivi", ha affermato giulivo l'ex ministro degli Esteri.

L'ottimismo della Mogherini, d'altronde, è condiviso anche dal presidente del Consiglio Matteo Renzi: "Questo vertice è un successo italiano: da oggi non siamo più isolati nell'emergenza immigrazione - aveva esultato il premier - In vista del 2017, quando l'Italia presiederà il G7, si è messo al centro il Mediterraneo e la relazione con l'Africa. Si può anche guardare il bicchiere mezzo vuoto e discutere sul fatto che il fondo Ue deve essere più cospicuo - ha aggiunto - ma, primo, l’Italia non è più sola sulla questione dei rifugiati, secondo, l’Africa è una priorità."

Commenti

Sabino GALLO

Gio, 12/11/2015 - 23:55

Jean Claude Juncker. Conosco molto bene i lussemburghesi e credo di poter esprimere molta stima per loro. Non sono tedeschi, ma hanno sempre avuto un gran desiderio di superarli nella determinazione. Quando si convincono di dover fare qualcosa, si può essere sicuri che la faranno. E credo che le sue ultime parole esprimano questa decisione ! Gli italiani dovranno sostenere i suoi propositi, con amicizia. I miei cordiali saluti ed auguri al Ministro Mogherini ed agli altri politici che frequentano Bruxelles. Sabino Gallo

Royfree

Ven, 13/11/2015 - 01:01

101?!? Proprio quell'uno finale mi ha fatto sgangherare dalle risate. A dimostrazione di quanto sono deficienti questi burocrati. Vorrei proprio capire, a meno che non è andato sull'astronave Enterprise di Star Trek e si è trovato in un buco temporale, con quale elementi ha fatto una previsione cosi precisa a distanza di 85 anni. Pensate minimamente in che mani siamo.

Ritratto di vraie55

vraie55

Ven, 13/11/2015 - 02:18

l'allarme è per noi

seccatissimo

Ven, 13/11/2015 - 03:22

Il problema dei clandestini invasori dell'UE, alias falsi profughi, esiste solo in quanto vigliaccamente, vergognosamente, irresponsabilmente non esiste la volontà di difendere le frontiere esterne dell'UE come si deve e come si difendevano una volta le proprie frontiere dagli invasori! Tuto il resto è blabla! Vergognatevi!

cgf

Ven, 13/11/2015 - 07:10

troppo facile dire 2101, a parte prima ancora di ricollocare QUELL'ULTIMO migrante ne arriveranno tantissimi altri, vorremmo sapere che giorno, almeno in quale settimana, nel 2101....

mila

Ven, 13/11/2015 - 07:12

Si parla sempre di ricollocamenti, di respingimenti mai.

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Ven, 13/11/2015 - 07:39

Ma che cxxxxxe spara questo essere,2101 ma mi faccia il piacere. se è così bravo mi dia i numeri del superenalotto. Ma fammi il piacere

linoalo1

Ven, 13/11/2015 - 08:19

Bravo!!!E lo dice anche!!!!Quindi,lasciamo che l'Europa venga invasa,senza alcun contrasto adeguato!!!Questa è l'Europa!!!!E noi,ne facciamo parte!!Vergogna!!!!

vittoriomazzucato

Ven, 13/11/2015 - 08:58

Sono Luca. Jean Claude Juncker si augura forse che Africa-Sud Ovest Asia si spopolino totalmente in modo da mandare i Suoi a fare Affari. GRAZIE.

paolonardi

Ven, 13/11/2015 - 10:10

Gli imbecilli burocrati europei arrivano ad avere un barlume di comprendonio quando e' sempre troppo tardi.

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Ven, 13/11/2015 - 15:15

Questa é la prova che non sanno fare niente,. Invece di parlare di chiudere il mediterraneo e rimandarli tutti indietro, parlano dove metterli, é in piú sanno che non'sono integrabili che é gravissimo, solo questo dovrebbe bastare per rimandarli indietro. Saluti