Migranti, la Danimarca si blinda: bloccati tutti i treni dalla Germania

Il governo danese si smarca dalla politica dell'accoglienza Ue. Prima pubblica un annuncio sui giornali libanesi in cui si invitano i migranti a non raggiungere la Danimarca e poi blocca i treni da Berlino

L'emergenza migranti prosegue. Dalle coste della Libia - via mare - fino a quelle italiane. Dalla Siria, passando per Turchia e Grecia, fino all'Ungheria. Ed è stata proprio l'Ungheria di Viktor Orban a reagire con maggior vigore contro la continua avanzata di migranti, erigendo un muro e avviando la costruzione di una seconda barriera ai confini con la Serbia.

I profughi vogliono raggiungere innanzitutto la Germania, ma non solo. Una delle possibili mete è anche la Danimarca dove però, a causa dell’afflusso di "centinaia di migranti, le Ferrovie hanno sospeso a tempo indeterminato il traffico ferroviario". È stato il portavoce della società ferroviaria Dsb a riferirlo all’agenzia Dpa. Non è la prima volta che la Danimarca cerca di arginare l'avanzata dei migranti. Proprie in queste ore ha cominciato a circolare l'immagine di un annuncio, fatto pubblicare dal governo di Copenaghen sui giornali libanesi, in cui si spiegano le ragioni del perché i migranti non dovrebbero raggiungere la Danimarca. L'annuncio era firmato dal ministro per l’Immigrazione e l’Integrazione, Inger Stojberg, il quale ha spiegato che lo scopo dell’avviso è quello di "informare oggettivamente e con sobrietà" sulle regole del Paese. "Considerando l’ondata di arrivi in Europa in questi giorni ci sono buone ragioni per rafforzare le regole e farlo sapere".

La "maggior parte" dei profughi provenienti dalla Germania non vuole rimanere in Danimarca, ma proseguire il viaggio verso la Svezia, riferisce il sito di Der Spiegel. Il sito tedesco precisa inoltre che il collegamento ferroviario è stato interrotto fra la città frontaliera tedesca di Flensburg e il paesino danese di Padborg. Lo stesso vale per i treni che dall’isola tedesca di Fehmarn (collegata da un ponte alla terraferma) vengono portati in traghetto a quella danese di Lolland su una direttrice verso a Copenaghen.

La polizia danese, inoltre, ha chiuso per ragioni di sicurezza una superstrada nel nord del Paese che era attraversata da un gruppo di migranti che cercavano di raggiungere la Svezia a piedi. I migranti erano fuggiti da una scuola dove erano stati collocati in attesa di registrazione nella città di Padborg.

Commenti
Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 09/09/2015 - 17:33

Se nessuna Nazione comincerà a difendere le frontiere in maniera seria e cioè con l'uso delle armi, saranno inutili tutte le singole strategie messe in campo dalle singole Nazioni.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 09/09/2015 - 17:34

IMPARATE DA QUESTO PICCOLO PAESE GRANDE COME 2 SARDEGNE MESSE ASSIEME

Solist

Mer, 09/09/2015 - 17:42

la strategia della culona è quella di non far incazzare i migranti perchè ormai il numero dell'invasione è cosi alto che paralizzerebbero tutta l'europa e nessuno neanche la grande ccermania puo arrestare il flusso, mettetevelo bene in testa, ormai siamo ostaggi in casa nostra!! gli unici che possono ancora salvarsi sono proprio i paesi che sono al di la del mare, eccetto noi ovvio!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 09/09/2015 - 17:44

Dopo la Svezia, se non sbaglio c'è il Polo Nord, lasciateli pure passare dall'altra parte con un po' di buona volontà e scarponi attrezzati si può arrivare in America!

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 09/09/2015 - 17:46

Logico che andasse a finire così. Non abbiamo ancora portato tutti il cervello all'ammasso.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 09/09/2015 - 17:47

Tradotto in volgare, c'e' shengen, ma se ne fregano. Chiudono le frontiere e si difendono. Poi c'e' una nazione idiota, che come ha detto il suo pseudo ministro dell'interno continuera ad applicare shengen fino alla morte. No migrante, no 35 euro, no voti.

Ritratto di Idiris

Idiris

Mer, 09/09/2015 - 17:55

Questo è solo l'inizio. I miei cugini migranti raggiungeranno anche a piedi se sara necessario fino al polo nord. Nessun paese benestante europeo sara immune.

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Mer, 09/09/2015 - 17:59

@ Loudness Si dovrebbe tornare alle Sovranità Nazionali alle buone vecchie frontiere, con documenti e cacciata fuori dalle gonadi chi ne è sprovvisto o non ha diritto oggettivo di chiedere asilo o altro

vince50_19

Mer, 09/09/2015 - 18:04

La Merkel lascia le sue frontiere aperte per suoi opportunismi e convenienze: cambiare da un giorno all'altro porta a pensare questo, salari più bassi, protezioni sindacali meno ampie etc. etc. I migranti che non sono sufficientemente qualificati, tra l'altro, li rispedisce al mittente. Adesso Junker, sentita anche sta faccenda della Danimarca andrà su tutte le furie! Dategli un cicchetto .. ahahahahaha .. Poareto!

ccappai

Mer, 09/09/2015 - 18:10

@Loudness: Non capisco. Tu proponi l'uso delle armi contro queste migrazioni?

fer 44

Mer, 09/09/2015 - 18:19

Se fossero veramente "profughi" e non CLANDESTINI, non avrebbero nessun motivo di scappare e cercare di non farsi identificare!

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 09/09/2015 - 18:23

L'immediatezza della reprimenda ai danesi da parte dei sgovernanti europei è strabiliante.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 09/09/2015 - 18:35

E siamo a due: prima l'Ungheria e adesso la Danimarca...siamo sulla strada giusta: le frontiere vanno rese stagne, se necessario anche con filo spinato e campi minati. Bene, bene, l'importante è che si formi un gruppetto di stati che non si lasciano impietosire.

molto_deluso

Mer, 09/09/2015 - 18:43

Chi li fa scappare dai loro paesi sono principalmente gli islamici..in particolare l' ISIS. Ergo che aspettano Europa , Putin , U.S.A a cancellare l' ISIS ? Qui sta' la risposta....!!!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 09/09/2015 - 19:19

bla bla bla bla,,,,,,,,,,,,,i massoni internazionali,le sette oligarchiche dei poteri forti ,neocon nordamericani e la plutocrazia fariseocratica, se ne fottono di tutto e tutti.Il piano di sostituzione razziale europeo,in forma di genocidio va avanti costi quel che costi.Il futuro compensera 10 volte i costi sostenuti.

gattogrigio

Mer, 09/09/2015 - 19:21

Per Idiris guarda ( e, se vuoi, dillo, anche ai tuoi cugini) che anche i cavi d'acciaio, a forza di tirarli, si spezzano. Quando si spezzano di solito lo fanno con preavviso minimo o nullo; salta un trefolo e subito dopo tutti gli altri. Se la situazione dovesse veramente collassare, la reazione sarebbe sicuramente sproporzionata alla realtà. A proposito di trefoli: Viktor Orban ha schierato l'esercito dando l'ordine di non sparare. Qual'è, secondo te, il prossimo passo?

Ritratto di jasper

Anonimo (non verificato)

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 09/09/2015 - 19:27

Ancora non si è capito che questi non sono migranti, ma conquistatori che dovrebbero venir bloccati anche con le armi.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 09/09/2015 - 19:27

ccappai tra poco la gente per salvarsi dal caos provocato da questi criminali associati internazionali politicanti, dovra armarsi e combattere se vuole salvare il deretano.Altro che commentare,arriveremo a quella fase intermedia,per poi lasciare tabula rasa l intera Europa farisea nel caos piu totale.Quello che vogliono gli USA ,FAUTORI E PROMOTORI DELLA DOTTRINA DEL CAOS.

Ritratto di Chichi

Chichi

Mer, 09/09/2015 - 19:27

Ne è passata d’acqua sotto i ponti da quando l’Italia era additata come razzista. Ora si vede anche l’ipocrisia dei nordici: quando eravamo noi invasi dal mare bisognava accogliere, accogliere e accogliere. Ora che il fuoco è arrivato ai loro piedi, Shengen non conta più. È consolante per noi, ora che la massa di richiedenti asilo (veri e falsi che siano) si sono aperti una via alternativa al mare, la pressione su di noi calerà. Agevoliamo anche quelli che qui in Italia vogliono risalire al nord accompagniamoli nei pressi dei confini col resto dell’Europa; troveranno il modo di passarli. Dobbiamo ricambiare i favori che ci hanno fatto Francia e Germania. E prendiamone nota: con l’irrazionale rigore economico e con la cecità sulla vera portata di questi flussi migratori, la UE non esiste più; si è auto distrutta.

Razdecaz

Mer, 09/09/2015 - 19:28

Questo è il provvedimento della Danimarca per dire basta all'arrivo d’immigrati sul suo territorio. Se noi italidioti, prenderemmo lo stesso provvedimento, in automatico, per tutta l’europetta da quattro soldi, diventeremmo razzisti, fascisti o neonazisti. Come mai per altri NO, e per noi SI.

marcobia7

Mer, 09/09/2015 - 19:38

che dire ...abito in ungheria da 6 anni e vi posso assicurare che anche se questo paese è piccolo e non ricco come l'italietta è molto fiero delle sue origine della sua storia e delle proprie tradizioni,che vuole assolutamente mantenere..non volgiono essere islamicizzati ne tanto meno vivere in mezzo a loro CHIARO ? orban è ancora troppo buono a meli estremi estremi rimedi....questa invasione è un atto di guerra null'altro SVEGLIATEVI ITALIANI o sara' troppo tardi se non lo è gia'

moichiodi

Mer, 09/09/2015 - 19:42

Xfranco-a-trier_DE. infatti c'è molto da imparare dalla danimarca. qui al giornale abbiamo "imparato" prima dalla macedonia, poi dalla serbia, poi dall'ungheria, poi dalla germania, e poi...... in verità la Danimarca, assieme a germania e svezia è la nazione che integrato più migranti. dovremmo veramente imparare. anche se in italia stiamo attraversando un periodo di miseria e non siamo in grado di fare quello che loro, invece, fanno.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 09/09/2015 - 19:44

Siamo gia nel cuore della terza guerra mondiale,la gente non se ne rende conto,una guerra subdola fatta di provocazioni sottili,attacchi finanziari,economici-culturali e propagandistici ideologici,religiosi,sociali ugualmente deleteria per tutti.Anzi peggiore del combattimento convenzionale militare.Ovviamente scatenata e promossa dalla plutocrazia oligarchica dei poteri forti che si muovono nelle dirigenze dei governi occidentali prostituiti a questa scuola di pensiero che fa riferimento alla logica filosofica dei neocon nordamericani,per essere messa in gioco in una Europa vassalla in completa decadenza.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 09/09/2015 - 20:01

Ė venuto il momento di passare alle maniere dure.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 09/09/2015 - 20:04

@saxo - ho paura abbia ragione lei. Ottima la soluzione della chiusura delle frontiere. Fil di ferro ed elettricità a basso voltaggio.

venco

Mer, 09/09/2015 - 20:05

Idiris, fate finta di scappare dalla guerra, ma invece siete complici del califfato per invaderci e poi sottometterci.

Ritratto di Rames

Rames

Mer, 09/09/2015 - 21:18

Fateli tornare in Siria a combattere l'isis.Perchè dovremmo farlo noi?Tranne le famiglie che devono necessariamente rimanere unite.Bisogna che i Siriani combattano e non lasciare il paese in mano al califfo.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Mer, 09/09/2015 - 21:38

Gli increduli prendano buona nota. La Danimarca ha interrotto le vie di comunicazioni con la Germani perché su un treno c'erano 100 profughi (ho molti dubbi fossero tali), che invece di farsi identificare sono scappati. Allora, riepilogando, attraversano i balcani, fra infinite peripezie arrivano in Germania, ma non sono contenti. Vanno in Danimarca, ma non vogliono essere identificati. Ma di cosa si tratta? Forse di una nuova specie che vuole vivere allo stato BRABO?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 09/09/2015 - 21:55

blindata!? Come l'Ungheria? Ma cosa possono fare con un pugno di poliziotti che non possono sparare, davanti ad una centinaia di migliaia di persone determinate arroganti strafottenti che non hanno niente da perdere che mettono davanti sempre i bambini per fare tenerezza e guai toccarli anche con uno sgambetto, figuriamo se gli sparano. Partiranno i panzer.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mer, 09/09/2015 - 22:11

Quando si uscirà dall'equivoco di confondere i clandestini in cerca di lavoro e opportunità dai veri profughi usando il termine onnicomprensivo di "rifugiati", i popoli d'Europa comprenderanno che solo ai primi spetta l'accoglienza, pena la perdita di ogni possibilità di benessere per loro ma anche per quelli che ci invaderanno a frontiere aperte.

Gervasetto

Mer, 09/09/2015 - 22:31

Anche la Danimarca è razzista ????

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 09/09/2015 - 23:40

L'Europa deve uscire dagli equivoci linguistici creati ad arte dai trinariciuti per difendere l'incapacità a gestire la situazione. TUTTI SAPPIAMO CHE SONO POCHISSIMI COLORO CHE FUGGONO DALLE GUERRE. Ma gli stolti opportunisti della sinistra continuano ipocritamente a chiamare tutti i clandestini "rifugiati". Basta con queste assurde manipolazione della realtà. NON È PIÙ IL TEMPO DELLE "VERITÀ" DIFFUSE DALLA PRAVDA.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Mer, 09/09/2015 - 23:53

I sinistri nostrani saranno arrabbiati perché' non possono dare la colpa a Salvini o Berlusconi.

Ritratto di Xewkija

Xewkija

Gio, 10/09/2015 - 00:13

Ulrico, i cento profughi non volevano essere identificati in Danimarca perché erano diretti in Svezia.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 10/09/2015 - 04:25

La Danimarca, dimostra di essere governato da gente che fà l`interesse della sua popolazione!!! I RAZZISTI, SONO COLORO CHE HANNO COLONIZZATO I PAESI DI TERZO MONDO, SFRUTTANDOLI DELLE MATERIE PRIME, LASCIANDOLI NELLA MISERIA E NELL1 IGNORANZA!!! CHIEDETELO A Cameron E A Hollander E ALLA Merkel ???

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 10/09/2015 - 04:34

Scusate, sul razzismo non dobbiamo dimenticarci che molti dei membri della chiesa cattolica, NEL NOME DEL CRISTO NE HANNO COMBINATE DI BELLE, proprio come stanno facendo i ribelli dell`Isis. La differenza, è che allora, c`erano pochi mezzi dicomunicazione e meno giornalisti !!!

Iacobellig

Gio, 10/09/2015 - 06:13

Benissimo, si prenda esempio contro un'invasione indiscriminata e senza regole!

Duka

Gio, 10/09/2015 - 06:27

Toh guarda l'emblema della sinistra italiana che alza le barricate ? Ah non c'è più religione.

Un idealista

Gio, 10/09/2015 - 07:14

Molti migranti - non tutti - fuggono da condizioni disperate. Non li si può ignorare. Però ritengo che gli Stati - tanto più l'ONU - dovrebbero impegnarsi per impedire soprattutto l'insorgere di tali fenomeni agendo su ciò che li causano.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Gio, 10/09/2015 - 07:58

si prenda esempio dalla danimarca!!!!!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 10/09/2015 - 08:14

Questo episodio dimostra come la situazione attuale è una continua evoluzione. Nonostante i media di distrazione di massa si prodighino a sostenere l'integrazione e l'accoglienza, la gente è sempre più stanca, spaventata e arrabbiata. Presto arriveremo alle armi nei confronti di questi maledetti invasori... finalmente!

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 10/09/2015 - 08:20

Felice paese che non ha l'euro, che si fa la propria politica ed i propri interessi fregandosene del politically corect che tanto piace agli utili idioti di bruxelles. (non sarà un caso che nei confronti dei belgi ci siano più storielle sulla loro stupidità di quante ce ne sono sui Carabinieri)

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 10/09/2015 - 09:50

Come da copione non avevate capito nulla! Intanto i treni hanno ripreso a circolare normalmente. Ma la Danimarca non respinge proprio nessuno alle sua frontiere. Ma siccome non si sente (e non è) un paese di serie B come l'Ungheria non accetta che i profughi attraversino il suo territorio senza essere identificati solo per raggiungere la Svezia. Infatti quando li ferma non li manda indietro se si lasciano identificare. La Danimarca in pratica li trattiene non li caccia!

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 10/09/2015 - 10:31

Si ccpai io propongo l'uso delle armi. Queste non sono migrazioni, sono invasioni. Come mai questi "migranti" non si rifugiano nei paesi arabi, dove hanno la loro stessa cultura, religione? Paesi ricchi come l'Arabia, il Qatar per citarne alcuni? Non ci vanno perchè li non c'è nulla da conquistare. Questi sono soldati travestiti da migranti e che hanno uno scopo ben preciso, farsi accogliere per invaderci. Ma non si preoccupi che a tempo debito, la grande truffa verrà fuori in tutta la sua crudeltà... ed allora scorrerà tanto di quel sangue in Europa che, la seconda guerra mondiale al confronto, è stata una partita di calcetto.