Migranti, giravolta della Germania buonista: vara una stretta sugli ingressi

La Germania approva una riforma per inserire altri 4 Stati nella lista dei Paesi sicuri: le espulsioni saranno più rapide

Ricordate la Merkel delle porte aperte e il suo accorato appello in favore del Global Compact? "I migranti portano prosperità", disse la Cancelliera di fronte ai delagati Onu a Marrakech. Discorso molto applaudito e apprezzato. Peccato che alle belle parole seguano fatti che vanno in un'altra direzione, se non opposta quantomeno discordante.

La Germania si appresta ad ampliare la sua lista di "stati di origine sicuri" con l'ingresso di Algeria, Georgia, Marocco e Tunisia. La misura è stata votata dal Bundestag con 509 deputati e solo 138 contrari (Partito dei Verdi e della Sinistra). Per diventare definitiva manca solo il via libera del Bundesrat. È una vittoria delle politiche che puntano alla limitazione dei flussi migratori, non certo di quelle che incoraggiano il "diritto a migrare".

In fondo se Merkel non è più nel pieno del suo potere lo deve (anche) alle sue decisioni in tema di immigrazione. Dapprima aprì le porte ai siriani, poi fu costretta a una rapida retromarcia. Le violenze, gli stupri e gli omicidi compiuti dai profughi in tutta la Germania hanno scatenato la rivolte di una buona fetta di tedeschi. La Merkel ha pagato scotto. La Cdu e i suoi alleati hanno perso elezioni importanti in diversi Lander e la Cancelliera è stata costretta al passo indietro: non guida più il partito e non si ricandiderà alla guida del Paese. Una debacle.

Ad Angela ora non resta che l'Europa. Nel Vecchio Continente ha ancora un peso specifico notevole, almeno fino a maggio. Se però - come sembra - i movimenti sovranisti dovessero strappare una grossa fetta di eurodeputati, il Ppe potrebbe essere costretto a scendere a patti con Le Pen e Salvini. A pagare il conto di un simile accordo sarebbe il simbolo del vecchio schema popolari-socialisti: Frau Merkel.

Ecco perché la Cancelliera (e la Germania) cerca di tenere un piede in due staffe: quella moderata del "i migranti portano prosperità" e quella più dura della regolazione agli ingressi. Spinge per il patto Onu sui migranti, si spende per una "soluzione europea" alla redistribuzione dei migranti, pianifica con la Francia la riforma di Dublino e al tempo stesso mette in atto una stretta sul diritto d'asilo. Coi migranti, il bastone e la carota. Regole e buonismo.

L'ampliamento della "lista di Paesi d'origine sicuri" (cioè dove non ci sono persecuzioni, torture, trattamenti inumani o conflitti armati) permetterà alla Germania di velocizzare l'analisi delle richieste di asilo: se vieni da uno di quegli Stati, o presenti le prove del pericolo che corri nel rientrare a casa oppure vieni rimpatriato. Per Helge Lindh (Spd) la legge permette di non dare "false speranze" sul futuro che attende i migranti un Germania. La Merkel spera così di non perdere il voto di chi chiede una stretta sull'immigrazione. E le tanto decantate porte aperte?

Commenti
Ritratto di HAZET36

HAZET36

Sab, 19/01/2019 - 08:01

Salvini, per una volta, prova a vestirti da ministro.

leopard73

Sab, 19/01/2019 - 08:04

La culona si trova alla fine e straparla!!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 19/01/2019 - 08:06

paura delle elezioni, vero?

VittorioMar

Sab, 19/01/2019 - 08:19

..quando fa' comodo alla GERMANIA,in vista delle prossime elezioni,tutto viene APPROVATO ED ACCELERATO ....si è SALVINIZZATA anche LEI !!...BENE...molto BENE !!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Sab, 19/01/2019 - 08:26

Gentile dottor Giuseppe, chi paga i danni inferti ai singoli ed alle comunità da tanto "senno" politico? Dottore abbiamo un rovello: la politica praticata dalla kanzlerin Angela è dettata dalle necessità tedesche o è, quella politica, frutto di volontà extra europee? La signora si presentò a Washington con l'ordine di riaprire le frontiere ai musulmani! Ordine espresso nella grazia con la quale la casta è solita "esporre" le minacce più truci. Onore quindi a Trump il quale con pari grazia consigliò alla proponente un rapido ritorno al suo augusto paese! Onore a Salvini al quale l'Italia deve la sua odierna indipendenza!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 19/01/2019 - 08:49

E poi si permettono di tacciare gli italiani per poca serietà,guardassero in casa loro prima di parlare.!!

HappyFuture

Sab, 19/01/2019 - 08:59

la Germania buonista: vara una stretta sugli ingressi La Germania si appresta ad ampliare la sua lista di "stati di origine sicuri" con l'ingresso di Algeria, Georgia, Marocco e Tunisia. Incomincio a dubitare voi abbiate conoscenza del significato delle parole.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 19/01/2019 - 09:01

il peggior cialtrone\a e calamita' europea degli ultimi trent 'anni

claudioarmc

Sab, 19/01/2019 - 09:16

Avvicinandosi le elezioni europee ecco servite le giravolte, i ripensamenti, le retromarce di tutti i criminali buonisti. Cambieranno leader, simboli e slogan ma restano gli unici veri responsabili della crisi europea

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 19/01/2019 - 09:20

Quali porte aperte: il pensiero va a Horst Lorenz Seehofer e così le carte in tavola cambiano alla velocità della luce! Quando e se vincerà, chissà..

elfrate

Sab, 19/01/2019 - 09:29

questa Signora pensa di essere eterna e benvoluta sopratutto indispensabile insomma ''tedesca'' mai visto o sentito un tedesco ondivago?? questa Signora è ubriaca di potere.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 19/01/2019 - 10:11

merkel se ne è accorta che qualcosa non andava :-) ma guarda caso eh.....

Ritratto di Mariaeus

Mariaeus

Sab, 19/01/2019 - 10:57

Il Global compact prevede l'immigrazione anche per motivi climatici. Quindi si apre al mondo e poi si chiude. Certe volte penso che firmare impegni, provvedimenti ad ampio raggio serva per tenere buoni i pro e i contro global.

Ritratto di libere

libere

Sab, 19/01/2019 - 10:59

Zuccone era da comunista, zuccona è rimasta da cancelliera. Sangue crucco non mente.

carlottacharlie

Sab, 19/01/2019 - 11:38

Bene! Così non potranno dar del razzista all'italiano che, si spera, si darà gran daffare a ripulire il paese 'chè ormai siamo arcistufi di farabutti neri rossi e marroni.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 19/01/2019 - 11:54

@dr.Strange 08:06...Certamente,avvicinandosi le elezioni,cerca di rifarsi un pò l'immagine!Vedremo se anche questa volta i Tedeschi ci cascano...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 19/01/2019 - 12:05

Non c’è problema, li manda tutti in italia, con la benedizione di sinistra cei papa preti saviano orlando e giggino manetta.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 19/01/2019 - 12:28

SE LA KANZLERIN VUOLE VARARE UNA LEGGE PER RIMANDARE IN PATRIA I PROFUGHI CLANDESTINI;QUESTO SI DEVE AGLI ELETTORI TEDESCHI CHE QUI IN GERMANIA HANNO LE PALLE PIENE DI ESSERE UCCISI!STUPRATI!É DERUBATI!ORAMAI L;AFD HA RAGGIUNTO IN OGNI LÄNDER IL 18-20% DEGLI ELETTORI CHE LA VOTANO DIVENTANDO COSI LA 3 FORZA POLITICA IN GERMANIA;É IO CHE HO PARECCHI AMICI TEDESCHI ASCOLTO DA LORO CHE ESSI VOTANO TUTTI L;AFD PERCHE ESSI NON VOGLIONO VEDERE LA GERMANIA ISLAMIZZATA!LA MERKEL PUO FIRMARE QUELLO CHE LEI VUOLE MA LA GENTE COMUNE GLI HA VOLTATO LE SPALLE!.

Ora

Sab, 19/01/2019 - 12:47

Mi sembra giusto che la Merkel istituisca una stretta contro i migranti, negli ultimi cinque anni in Germania ne sono arrivati il triplo che in italia.

Ora

Sab, 19/01/2019 - 12:56

xleopard73: La culona? purtroppo negli ultimi 25 anni non abbiamo avuto un politico al suo livello avercene come lei.Giustamente diciamo spesso che questa è l'europa della merkel quando invece ci sarebbe piaciuto sentir dire l'europa di Berlusconi di Bersani o di tutti quelli che ci hanno governato fino ad ora. Forza Salvini.

tosco1

Sab, 19/01/2019 - 13:33

Hai,Hai,haiaia, Merkel, time out. Questa signora sara' un'altra dimostrazione quanto ci vuole a scendere dagli altari alla polvere.Stati europei vittime di un progetto che gia' progettualmente era aberrante.Vediamo la BCE. Prima dell'euro avevamo il nostro portafofoglio in tasca.Sel'Italia avva bisogno di contanti, apriva il portafoglio e ne prende quanto serve.Per entrare nell'euro, abbiamo dovuto dare in mano agli altri il nostro portafoglio, e quando ci sono state necessita', andare a chiedere i soldi in prestito, a chi?, alla BCE. Rimarco, andare a chiedere i soldi in prestito a terze persone. Come avere le cannelle dell'acqua in casa di altri. Idea evidentemente,gia' pazza in partenza, ma anche grottesca in quanto alla base di un progetto economico,molto esteso.Era un trucco che a qualcuno ha fatto comodo,un difetto intrinzeco della struttura, facilmente rilevabile,ed infatti ampiamente contestato da esperti economici.

agosvac

Sab, 19/01/2019 - 14:10

La signora Merkel lo sa benissimo che è politicamente morta. Fa quel che può per restare ma dubito che ci riesca.

stefi84

Sab, 19/01/2019 - 21:20

Giravolta della Merkel in vista delle elezioni, ma i danni che ha fatto la sua politica?