Migranti, ora la Gb trema: "Nord Irlanda come Calais"

Il segretario di Stato per l'Ulster annuncia nuovi controlli alle frontiere esterne dell'Irlanda per evitare di blindare il confine nordirlandese

Potrebbe essere il Nord Irlanda la nuova frontiera attraverso cui i migranti tentano di introdursi clandestinamente nel Regno Unito, come accade oggi al porto francese di Calais.

Dopo il voto sulla Brexit, il governo di Londra starebbe lavorando freneticamente per scongiurare l'ipotesi di dover reintrodurre i controlli alla frontiera fra la Repubblica d'Irlanda e l'Ulster, riaprendo ferite profondissime che stentano a rimarginarsi dopo anni di guerra civile.

Parlando a The Guardian, il segretario britannico per il Nord Irlanda James Brokenshire ha spiegato che "Londra e Dublino lavoreranno a un rafforzamento dei confini esterni dell'Irlanda per contrastare l'immigrazione clandestina verso il Regno Unito dopo l'uscita di quest'ultimo dall'Unione Europea."

La strategia è insomma quella di impedire che i migranti arrivino in Irlanda per poi passare clandestinamente nell'Ulster e quindi in Gran Bretagna. Se questo piano non dovesse funzionare, la soluzione sarebbe inevitabile: tornare a chiudere il confine fra la parte settentrionale e quella meridionale dell'isola di smeraldo.

Una mossa che, ricorda la stampa britannica, potrebbe essere interpretata come una violazione degli accordi del Venerdì Santo, con conseguenze inimmaginabili in un'area in cui le tensioni non sono mai del tutto sopite.

Già prima del voto del 23 giugno sulla Brexit alte autorità europee avevano espresso il timore che città di confine come Dundalk potessero diventare "nuove Calais", con grandi concentrazioni di immigrati pronti a passare illegalmente nel Regno Unito. Il 56% dei nordirlandesi, peraltro, aveva votato per restare nell'Unione, percependo un divorzio da Bruxelles come l'anticamera di una recrudescenza delle conflittualità con Dublino.

Uno scenario insomma a cui nessuno vorrebbe assistere. Da un lato e dall'altro del confine.

Commenti

Raoul Pontalti

Lun, 10/10/2016 - 13:54

Bufale! l'Iralanda come la Gran Bretagna è fuori dell'Area Schengen e attua i controlli di frontiera nei suoi porti e aeroporti (l'unica frontiera sua terrestre è con l'Ulster dove non vi sono controlli). Se è relativamente facile controllare le frontiere marittime (l'Irlanda è ben distante dalle coste del continente europeo) è praticamente impossibile invece controllare la frontiera terrestre tra Eire e Ulster per l'insussistenza di confini naturali. Ma l'allusione non è nei confronti dei clandestini bensì nei confronti dei cittadini UE...

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Lun, 10/10/2016 - 14:10

Non ho ancora capito bene il motivo per cui vogliono emigrare in quello schifo di Regno Unito! Io ci ho vissuto un paio d'anni e sono stati gli anni più infelici della mia vita, specialmente quelli trascorsi nel sud dell'Inghilterra. Tutti gli inglesi che sono emigrati per lavoro in Germania, in Olanda, in Svezia o in Norvegia, mi hanno raccontato che non ci pensano neanche lontanamente a tornare il quel paese grigio, buio e squallido chiamato Inghilterra: e noi stiamo ancora a dare corda a questi morti di fame che si spacciano per lords e baronetti?

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Lun, 10/10/2016 - 14:24

Facile...la Gran Bretagna lascia l'Ulster al governo di Dublino e reintegra così la sua totale e perfetta insularità, assai più facile da controllare. Ai lealisti britannici di Belfast e dintorni si assicurano leggi di tutela ed il mantenimento, se proprio ci tengono, anche all'interno dell'Eire della loro rappresentativa nazionale di calcio, cioè l'Irlanda del Nord. ( per il rugby non serve, perché da anni esiste già una nazionale unica: c'è l'"Irlanda" e basta)

Una-mattina-mi-...

Lun, 10/10/2016 - 14:27

CROLLEREMO TUTTI A CAUSA DELL'IRRESPONSABILE INCONTROLLATA RIPRODUZIONE UMANA in vaste aree del pianeta

linoalo1

Lun, 10/10/2016 - 16:50

G.B.,chi si difende,si salva!!!Beati voi che state uscendo dall'E.U.!!!!Finora,comunque,non si vedono i Grossi Disastri annunciati dai NoBrexit!!!E' ovvio che un po' di Assestamento Iniziale,ci vuole!!!Ma,tra non molto,sarete contenti del passo fatto!!!!A meno che,l'E.U.,spaventata,nel frattempo,non si decida a cambiar passo!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 19:36

L' Ulster? Tutta Europa tra poco, grazie ai tanti minchioni italici ed europei, rigorosamente di sinistra, che chiedono che vengano a centinaia di milioni. Non si rendono conto di quale catastrofe umanitaria di proporzioni enormi si rendono promotori. Ma è inutile spiegarglielo, non ci arrivano proprio, cervello zero.