Ministro danese contro il Ramadan: ​"Il digiuno è un pericolo per la sicurezza"

Il ministro Stojberg: "Il Ramadan non si concilia con l'economia moderna". E fa l'esempio degli autisti di autobus: "Le loro capacità messe a rischio dal digiuno"

"Il digiuno durante il Ramadan mette il Paese in pericolo". A lanciare l'allarme è stato il ministro per l'Integrazione danese, Inger Stojberg, secondo cui i musulmani non dovrebbero lavorare durante il Ramadan perché il digiuno cui si sottopongono mette a rischio la sicurezza in alcune professioni rendendo questa pratica "pericolosa per tutti" i cittadini.

Il Ramadan è il mese in cui i fedeli islamici digiunano per commemorare la prima rivelazione del Corano a Maometto. "Il mese in cui fu rivelato il Corano come guida per gli uomini e prova chiara di retta direzione e salvezza", si legge nella seconda sura che regola uno dei cinque pilastri dell'islam. Il digiuno, che ha una durata di 29 o 30 giorni in base all'osservazione della luna crescente, cade nel nono mese islamico ed quest'anno è iniziato mercoledì scorso. In un post pubblicato sul tabloid Bt, la Stojberg, già nota per le sue posizioni contro gli immigrati, ha puntato il dito contro la possibilità di conciliare "l'osservanza di un pilastro dell'islam di 1.400 anni fa" con le economie di mercato moderne. Tra gli esempi citati dall'esponente del governo di centro-destra, gli autisti di autobus le cui capacità sarebbero messe a rischio dal digiuno durante il giorno.

La Stojberg esorta tutti i lavoratori musulmani a prendersi un permesso dal lavoro durante il Ramadan per "evitare conseguenze negative per il resto della società danese". Affermazioni che hanno suscitato la reazione critica del'Unione dei musulmani finlandesi, Pia Jardi, che l'ha definita "una idea completamente assurda". "Non ci sono informazioni o statistiche che mostrano che autisti di autobus o altri lavoratori musulmani si comportano in modo pericoloso durante il digiuno", ha sottolineato, ricordando che "nella maggioranza dei Paesi islamici, negozi e uffici continuano ad operare normalmente".

Commenti
Ritratto di alex274

alex274

Mar, 22/05/2018 - 09:27

Nelle aziende metalmeccaniche è ben noto il problema. Durante il Ramadan alcuni musulmani osservanti lavorano 8 ore e più digiunando dall'alba al tramonto, creando grattacapi per chi si deve occupare della sicurezza del lavoro. Spesso queste persone durante il ramadan vengono assegnati a compiti sedentari.

jenab

Mar, 22/05/2018 - 09:36

sura o sola?? il pericolo non è il digiuno...ma ben più grave

ciruzzu

Mar, 22/05/2018 - 09:57

Hanno le ferie in Danimarca? Considerino il mese del ramadan come ferie

Andrea Balzarotti

Mar, 22/05/2018 - 10:19

Quante fregnacce ! Primo: rinviare un pasto non ha mai fatto male a nessuno. Secondo: chi ha girato il mondo rapportandosi con interlocutori o colleghi ad un certo livello, sa benissimo che le religioni (tutte le religioni) non esistono più ... tranne per il 'poppolino' povero, stupido, becero, fanatico e boccalone... quelli che, via via nel tempo, sono stati chiamati 'servi della gleba' o 'carne da cannone'.

lisanna

Mar, 22/05/2018 - 10:21

se ne sono accorti solo adesso

steacanessa

Mar, 22/05/2018 - 10:23

Mi sembra ovvio. Lavorano rimbeliniti da fame e sete, chissà che riflessi pronti. L’islam è fermo al 600 d.c. Andava bene per i pastori erranti usi pennicare tutto il giorno.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 22/05/2018 - 10:53

La mia opinione: MA CHI S NE F..REGAAAAA!!!

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 22/05/2018 - 10:56

..... la sola presenza degli islamici nel nostro paese mette a rischio la sicurezza !!!

ciruzzu

Mar, 22/05/2018 - 11:08

Meta' Ramadan è applicato in molte zone del sud, dove cenano dalle 22 alle 24

baronemanfredri...

Mar, 22/05/2018 - 11:12

COLPA VOSTRA LI AVETE ASSUNTI? PERCHE' NON AVETE ASSUNTI DANESI CON PROVATA FEDE CRISTIANA? PEGGIO PER VOI. ECCO CIO' CHE SIGNIFICA CON BENEVOLENZA IDIOTA DI SINISTRA L'ACCOGLIENZA E L'INTEGRAZIONE. SONO SICURISSIMO CHE NESSUN CRISTIANO VERREBBE ASSUNTO NELLE LORO FOGNE.

steacanessa

Mar, 22/05/2018 - 11:23

ciruzzu, ma che belinata scrive?

Silvio B Parodi

Mar, 22/05/2018 - 11:46

i sindacati che dicono? autisti, senza pranzo cena o colazione??? ci si puo' addormentare al volante pericolo per tutti!!perche' date lavoro a questi imbecilli???

Ritratto di tangarone

tangarone

Mar, 22/05/2018 - 11:49

Ah il ramadam mette a rischio la sicurezza? La stessa presenza di zecche islamiche no eh.

Ritratto di petrus

petrus

Mar, 22/05/2018 - 11:55

Ma quale digiuno?? Se rimpinzano senza farsi vedere. Nel 2018 ancora con queste scemenze regole.

CarloLinneo

Mar, 22/05/2018 - 12:06

Un vero musulmano (e spero ardentemente che ve ne siano molti, anzi tutti)dovrebbe estendere ikl digiuno a tutto l'anno, non solo per un mese. Per essere ancora più musulmani docrebbero digiunare non solo di giorno, ma anche di notte, ovvero 24 ore al giorno per 365 (anno bisestile 366) giorni all'anno. Solo così potrebbero andare tutti in paradiso a godersi le Uri. Per le donne ci pensi maometto.

Callo2006

Mar, 22/05/2018 - 12:15

è ormai 4 anni che lavoro in un paese del MO Totalmente falso che negozi e uffici continuano ad operare normalmente! L'orario giornaliero è quasi azzerato e allunato la notte. La gente tende a vivere la notte e dormire di giorno (il pasto più nutriente viene fatto alle 3 di notte) Guidare il tardo pomeriggio è assolutamente pericoloso, gli incidenti aumentano sensibilmente. Il rendimento in ufficio crolla e il lavoro manuale pesante viene svolto solo la notte (con un aumento incredibile del rischio sicurezza). Le vendite di cibo e bevande in Ramadan aumentano del 20%. (ecc.ecc. ...)

cecco61

Mar, 22/05/2018 - 12:48

Basterebbe andare in un Paese musulmano dove, seppur con temperature superiori a quelle attuali, non è raro vedere qualcuno che barcolla o collassa per disidratazione e, per evitarlo, come scrive Callo2006, molte attività vengono ridotte. I musulmani che vivono qui, o si adeguano o tornano a casa loro. Chi pontifica sono imam, musulmani ricchi e simpatizzanti vari che spesso neppure sanno cosa significhi lavorare.

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 22/05/2018 - 12:51

Penso abbia proprio ragione. Io proporrei di dare inizio alla "sagra della porchetta" in ogni Paese Occidentale dove a qualcuno viene in mente di fare il Ramadan.

GioZ

Mar, 22/05/2018 - 13:09

Chiariamo però che dal tramonto all'alba il musulmano può bere e mangiare, quindi non è un vero e proprio digiuno; durante il giorno è sicuramente in forza per lavorare e studiare. Non ha bisogno di assentarsi dal lavoro (quello sì che creerebbe danni all'azienda) e non ha scuse per produrre esattamente come nei giorni normali.

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 22/05/2018 - 13:24

In generale è l'islam un pericolo per la sicurezza

Renee59

Mar, 22/05/2018 - 13:44

Ben presto si accorgeranno che la sicurezza è davvero in pericolo dal fatto che sono entrati in Europa, questa gente ante medievale.

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 22/05/2018 - 13:44

L'islam e chi li rappresenta sono un pericolo a prescindere

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/05/2018 - 14:30

Atena dea della Ragione pensa che siano pericolose tutte le religioni chi più chi meno (non mancano in esse delle saggezze) il fatto è che l'uomo scoprendosi mortale, limitato ecc e terrorizzato dalla morte abbia edificato religioni, norme, templi, prescrizioni, comandamenti ecc per guadagnarsi l'eternità, la gioia ecc è umanamente comprensibile, ma Atena le trova del tutto irragionevoli tutte. Atena pensa che siamo noi esseri umani tutti ugualmente esseri viventi onnivori, le "norme" da seguire sono quelle ragionevoli della dea Ragione, quelle che Demetra apprezza che sono la Fertilità e la Vita di tutti...Fisica, Chimica, Biologia, Ecologia, ecc e le regole come la Libertà, l'Uguaglianza, la Fraternità che sono la madri dei Diritti Umani Universali. Digiunare ( Gesù lo fece per 40 GG nel deserto) orientare le chiese ad est, "venerare"...segue...

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/05/2018 - 14:31

...Seguito...le mucche ecc ecc è irragionevole..tra le leggi chel rispettano la vita rientrano anche il mangiare e bere regolarmen te e se una Dia esiste è una regola da lei apprezzata..quale madre ragionevo le non darebbe da mangiare e bere al suo bimbo in nome di un dio.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 22/05/2018 - 14:35

Andrea Balzarotti, E' EVIDENTE DA QUELLO CHE SCRIVE CHE LEI, NON HA MAI AVUTO LA FORTUNA DI LAVORARE CON UN MUSULMANO NELLA STESSA AZIENDA, secondo, NON SI TRATTA DI RINVIARE 1 PRANZO come dice lei, MA QUESTI NON MANGIANO NULLA DALL'ALBA A TRAMONTO altro che un pasto,come scrive lei. pER IL RESTO, NON OFFENDEREI IL POPOLO IN QUANTO NE FA PARTE purtopoo per noi GENTE COME LEI.

agosvac

Mar, 22/05/2018 - 14:35

Questa del digiuno del Ramadan è una balla grossissima visto che si può fare una più che abbondante cena dopo il tramonto ed un'altrettanto lauta colazione "prima" dell'alba!!! Qualcuno ha mai visto un islamico deperire durante il Ramadan??? E' solo una questione di orari!!!!!

manfredog

Mar, 22/05/2018 - 14:51

..vedo che il signor Cazzarotti delle 10.19 ha girato il mondo 'ad un certo livello', ma che ha anche letto tanti 'Almanacco Paperino'..!!..complimenti..!! mg.

manson

Mar, 22/05/2018 - 15:41

se svolgono lavori dove il loro comportamento può causare danno agli altri: catena di momtaggio, autisti ecc. non dovrebbero fare il digiuno, se lo vogliono fare permessi non retribuiti. In ogni caso gli islamici sono sempre un pericolo e devono essere cacciati dall'Europa

Divoll

Mar, 22/05/2018 - 16:20

Non e' questione del Ramadan, sono i musulmani in toto che non hanno nulla a che fare con noi, le nostre tradizioni, la nostra cultura e l' Europa.

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Mar, 22/05/2018 - 18:40

Continuo a chiedermi come sia possibile che una comunità di centinaia di milioni di persone, con le percentuali di geni e di stupidi identiche a quelle degli altri gruppi umani, sia ancora influenzata da un testo scritto 14 secoli fa da un beduino non acculturato. Certo, alcune regole, ad esempio il divieto della carne di maiale (giustissimo in ambienti caldi ad alto rischio di degrado) sono perfettamente centrate, anche il digiuno periodico potrebbe esserlo (se invece che dal Corano, fosse suggerito da un dietologo di grido, verrebbe applicato da milioni di persone). Ma tanti dettami dell'Islam, applicati oggi, mi sembrano solo assurdo fanatismo. Sbaglio?

claudio faleri

Mar, 22/05/2018 - 18:56

la religioni servono solo a fottere i popoli e arricchire che le professa, cioè i furbi

acam

Mar, 22/05/2018 - 23:36

è che in Europa so diventati troppi e rompono le palle con le loro usanze bisogna che si adeguino o se ne tornino a casa

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mer, 23/05/2018 - 00:32

Ha ragione il ministro. Il ramadan va bene nel Sahara dove i cammelli seguono la pista anche se il cammelliere dorme. Loro sono modernissimi, hanno già i veicoli a guida automatica, non come noi!

CidCampeador

Mer, 23/05/2018 - 04:37

bufera e per cosa per avre detto la verita'!! in quel periodo non mangiano e non bevono di giorno e passano la notte ad abbuffarsi di dolci e in convenevoli, in quelle condizioni lavorare non e' il massimo, le statistiche dicono che, nei paesi da cui provengono, gli incidenti stradali triplicano in particolare appena prima dell'imbrunire quando corrono come matti verso casa e o luogi di culto. Varrebbe la pena sanzionare la guida agli accoliti durante il periodo.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mer, 23/05/2018 - 12:00

Il ramadam consente di far riposare lo stomaco delle ore e quindi di rinvigorirsi. E' come non mangiare carne di maiale che ti mantiene piu' sano. Nessuno di voi e' mai stato a digiuno per delle ore? Provateci alla lunga vi fa star meglio. Ad ogni modo qualsiasi persona decida di vivere in un paese con usi e costumi diversi dai suoi deve semplicemente adattarsi non far pesare le proprie abitudini. E' tra le migliori forme di integrazione. Lo dico per esperienza.