Hamas ora chiama all'intifada. Israele colpisce Striscia di Gaza

Levata di scudi dei Paesi arabi contro gli Stati Uniti. Arriva la chiamata alle armi di Hamas: "Intifada popolare globale". E Israele manda rinforzi in Cisgiordania

Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, è convinto che "molti" Paesi seguiranno gli Stati Uniti e riconosceranno Gerusalemme come capitale di Israele. I contatti sarebbero già in corso. Per il momento, però, la decisione di Donald Trump sta già infiammando i Paesi arabi. Qatar, Libano, Egitto, Giordania, Bahrein, Algeria, Tunisia, Kuwait e Arabia Saudita hanno tutti accusato il tycoon di "mettere a rischio il processo di pace". Il leader di Hamas, Ismail Haniyeh, ha già lanciato un appello alla sollevazione palestinese contro Israele invocatndo "una intifada popolare globale".

Hamas chiama alle armi

Recep Tayyip Erdogan ha annunciato una serie di colloqui con alcuni leader mondiali. Secondo quanto riferito dal sito del quotidiano Sabah, Il presidente turco vuole affrontare la questione con papa Francesco e i leader di Russia, Francia, Germania, Gran Bretagna e Spagna sottolineando come la modifica dello status di Gerusalemme sia una questione che allarma anche i cristiani. Quel che è certo è che tutti i Paesi arabi hanno colto l'occasione, dopo l'annuncio della Casa Bianca, di rinnovare gli attacchi ai loro nemici di sempre: gli Stati Uniti e Israele. Tanto che Hamas ha subito ricordato l'ondata di proteste che all'inizio di quest'anno erano scoppiate contro i cambiamenti dello status quo per la Moschea di al-Aqsa (il Monte del Tempio). "Serve una nuova intifada globale", ha detto Haniyeh esortando tutte le fazioni palestinesi a mettere da parte le loro divergenze per una strategia congiunta contro Israele e gli Stati Uniti.

Tensioni e scontri

Dopo le minacce di Hamas, l'esercito israeliano ha immediatamente rafforzato la presenza di truppe in Cisgiordania. Secondo il Jerusalem Post, sarebbero già stati schierati alcuni battaglioni accelerando così la raccolta di notizie di intelligence. Altre truppe sono state messe in allerta in vista di eventuali, ulteriori sviluppi. Alcuni scontri sono già esplosi nel quartiere di Bab al-Zawiya, nel centro di Hebron, tra l'esercito israeliano e giovani palestinesi, mentre tensioni sono state registrate alla Porta di Damasco, uno dei principali punti di accesso alla Città Vecchia (guarda il video).

Razzi sono stati lanciati dalla Striscia di Haza, per precipitare prima ancora di raggiungere il confine israeliano. A questa azione Israele ha risposto colpendo due obiettivi di Hamas con carriarmati e aerei.

A preoccupare, però, non è soltanto Hamas. Dal mondo arabi stanno, infatti, arrivando messaggi minacciosi. Il ministro degli Esteri del Qatar, lo sceicco Mohammad bin Abdurrahman Al-Thani, ha definito la decisione di Trump "una condanna a morte per il processo di pace". Il primo ministro libanese Saad Hariri ha chiesto ai Paesi arabi di unirsi contro questa mossa. Lo stesso segnale è, poi, arrivato dal Cairo, dal governo giordano, dal ministero degli Affari Esteri del Bahrain, dall'Algeria, dal Kuwait e dai talebani in Afghanistan.

La minaccia dello Stato islamico

Lo Stato islamico ha pubblicato, attraverso l'agenzia Al Khayr, un video in cui invita tutti i musulmani a "riportare il terrore su Israele attraverso esplosioni, incendi e accoltellamenti" e a "uccidere gli ebrei in ogni modo possibile". Nel video, che dura una decina di minuti, vengono mostrate scene di attacchi da parte di Israele ai danni dei palestinesi accusando gli ebrei di essere "capo della rovina e dell'uccisione di musulmani in ogni luogo". Un narratore incita, dunque, i propri seguaci a ribellarsi e reagire con la violenza. "Con loro non valgono accordi, negoziati, incontri o trattati: loro sono il male", continua la narrazione dell'esercito nero del califfo Abu Bakr Al Baghdadi. Le indicazioni per la ribellione sono chiarissime: "Quale modo migliore per avvicinarsi ad Allah se non uccidendo un ebreo. Alzati e uccidilo, con l'accoltellamento, o con il veleno, oppure investendolo con l'auto. Mettete le bombe nelle loro piazze e incendiate le loro case". Il messaggio finale: "Entreremo a Gerusalemme e vi uccideremo nel peggiore dei modi".

Commenti

Reip

Gio, 07/12/2017 - 10:53

Capirai... intifada più intifada meno...

Popi46

Gio, 07/12/2017 - 11:02

E te pareva....Avvisate quegli invasati che il loro cosiddetto profeta si è manifestato quasi 3000anni dalla nascita di Israele (non come stato inteso oggi,ma come realtà culturale) e Gerusalemme è la loro terra promessa

CarloColombo

Gio, 07/12/2017 - 11:03

Dovrebbero smettere di finanziare i palestinesi. Mezzo mondo continua a imbottire di soldi quella gente, così possono finanziare la loro attività contro Israele e vivere senza fare nulla.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 07/12/2017 - 11:07

Hamas é peggio dell´Isis-stato islamico ... Una struttura autoriraria che tiene i palestinesi della striscia di Gaza sottomessi al terrore ... Stare dalla parte di Hamas é fare apologia di fascismo

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 11:20

"Mohammad bin Abdurrahman Al-Thani, ha definito la decisione di Trump "una condanna a morte per il processo di pace"." Al-Thani vai a vedere le partite del PSG che ti conviene

Vairone

Gio, 07/12/2017 - 11:21

ma la finiscano hanno paura di non avere piu finanziamenti

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 11:35

Entrare a Gaza con una divisione corazzata e raderla al suolo definitivamente, quindi spargere il sale. Come si usava nel Medio Evo

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 11:40

gli italidioti che inneggiano a Trmpinette..mi debbono spiegare quuali i vantaggi per il nostro paese o perl'europa...di questa sciagurata decisione.. se ci saranno guerre o repressioni aumenteranno i profghi..e sbarcheranno in Italia ...non certo negli USA...se ci saranno nuovi attentati saranno ineuropa e non certo negli USA.. se aumentera' il petrolio ci tocchera' nelle nostre tasche...vediamo i vantaggi ??? nessuno !!!! se non fare regali alla lobbies sionista che lo ha sostenuto e fatto eleggere... dunque ripeto...mi possono spiegare gli italidioti...non trovo termine piu' adatto...il motivo pe gioire cosi' tanto ??? se poi sono troll...o kippati in libera uscita..beh allora si capisce benissimo

chicasah

Gio, 07/12/2017 - 11:45

Ha ragione il premier israeliano, molti altri paesi seguiranno l' America - great again -

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 11:49

ahhh pippo pluto paperino...che tempo fa la nel neghev ne ltuo kibbutz ??? ben riparato dalle bombe "amiche" ???

Ritratto di ierofante

ierofante

Gio, 07/12/2017 - 11:58

Ma quale Hamas...ci vorrebbero Tito ed Adriano e naturalmente le loro legioni. Ma se il tempio, la terra promessa... stavano così a cuore agli ebrei, perchè tra il 70 e il 135 dc sono scappati come pecore, salvo poi rivendicarne il possesso dopo 2000 anni? Quali diritti può oggi accampare un discendente degli antichi romani sulla Gallia, la Britannia, la Pannonia, il Ponto....?

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 12:00

@lorenzovan ma senti cosa sta dicendo il piddino che non ha ancora capito che i 600mila clandestini che il PD ci ha regalato negli ultimi anni sono partiti dalla Libia distrutta dall'attacco sponsorizzato da Obama e dalla Clinton e viene qui a paventare ondate di neri africani che arrivano dalla Palestina, per forza che poi il PD perde le elezioni, con simili geni che lo sostengono. Per la feccia terroristica di Hamas e kompagni di merende si sta profilando una legnata senza precedenti. Adesso Israele ha alle spalle Trump che lo sostiene non c'è più Obama che strizzava l'occhio alle primavere arabe dei suoi amici Fratelli Musulmani. Mala tempora currunt per i muslims della Striscia di Gaza.

Edith Frolla

Gio, 07/12/2017 - 12:02

Fiero che l'Italia si schieri dalla parte della legalità e dell'ONU: Gerusalemme Est è Palestinese, i vagiti di Trump non contano.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 12:04

Trump ha dato seguito alla votazione del giugno scorso del Senato che ha votato 90 a 0 una mozione per obbligare il presidente a mettere in atto il Jerusalem Act, cioè la legge di Clinton del 1995 che sposta l’ambasciata a Gerusalemme e la riconosce capitale di Israele. Il Papa e perfino la Mogherini alzano alti lai sui pericoli di atti terroristici dimenticando che l'intera Europa negli ultimi anni è stata piegata da stragi perfettamente riuscite mentre non c'è nessun processo di pace in atto in Medio Oriente. Di cosa parlano?

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 12:05

Quale autorità può avere l’Unione Europea ad esprimere critiche visto che finanzia Hamas, una organizzazione terroristica, attraverso organizzazioni umanitarie culturali completamente farlocche. L’UE ha marchiato i prodotti israeliani come provenienti dai territori occupati. l'Unesco, ormai in mano agli arabi, ha deciso che Hebron è territorio occupato e che le tombe dei Patriarchi appartengono all’islam. Ha per caso protestato qualcuno? Dalla sciagurata primavera araba e dalla infame campagna di Libia contro Gheddafi, targate Obama e Hillary Clinton, la decisione di Trump è la prima buona notizia che arriva in quella zona.

seccatissimo

Gio, 07/12/2017 - 12:20

Cane che abbaia non morde. Ma se quegli handicappati di islamici dovessero aggredire Israele spero che Israele dia a loro una botta tale da fa loro passare la voglia di rifarlo per i prossimi 3000 anni !

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 12:20

Frolla ma cosa dice!!!! Gerusalemme Est palestinese? E da quando? Gerusalemme unica è la capitale di Israele, i palestinesi contano come il due di picche quando la briscola è cuori. E che non facciano tanto i brillantoni se vogliono evitare guai peggiori.

Italiano_medio

Gio, 07/12/2017 - 12:24

Ha ragione TRUMP. Ben fatto. Basta con le idiozie e i sotterfugi arabo-occidentali. Di fatto Gerusalemme era già controllata militarmente da Israele, e i palestinesi gli pagavano pure le tasse. Basta con la citta divisa in 2 stati che causa solo intifade e terrorismo. Andassero a lavorare meglio.

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 12:29

cavolo sto ppp..ha preso il posto di daniela israele.. che non era molto preparata e l'hanno spostata sul messaggero e sulcorriere..hanno un soccorso sionista la' nel neghev di prima qualita'...sai su quanti giornali nel mondo stanno scrivendo ora le loro bufale ????

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 12:31

e poi caro ppp..anche nel caso che votassi PD..e non lo voto..perche' voto in Olanda e voto VVD..voterei sempre n partito ITALIANO non straniero !!!..IO SONO ITALIANO e parteggio per l'ITALIA non per paesi stranieri !!!!

bettytudor

Gio, 07/12/2017 - 12:33

Se i musulmani per pace intendono accettare tutto quello che decidono loro, allora che guerra sia, ma quella vera, non gli attacchi terroristici ai quali rispondiamo con ridicole manifestazioni che non servono a nulla. Niente processi civili, con tanto di avvocato difensore, per i terroristi arrestati, solo corte marziale. Non meritano neanche lo status di prigionieri di guerra che spetta ai soldati nemici che indossano la divisa, non alle spie, ai vigliacchi e ai traditori. Noi siamo di gran lunga superiori, sotto tutti i punti di vista, anche nella cattiveria, e possiamo vincere una volta per tutte e per sempre. È bene che lo sappiano i maomettani e i loro amici. Quanto a Bergoglio, ormai si è capito chi è. Rappresenta sempre meno i cattolici e sempre più atei, liberal e depravati vari, ma per questo c'è già l'Onu

Tarantasio

Gio, 07/12/2017 - 12:36

che bell'assortimento, che belle facce, dai talebani al papa tutti preoccupati e grintosi

Ritratto di ierofante

ierofante

Gio, 07/12/2017 - 12:41

Gerusalemme capitale di Israele. Costui vaneggia, come i suoi correligionari.

gian paolo cardelli

Gio, 07/12/2017 - 12:54

Un primo ed importante passo verso la risoluzione del problema; il secondo sarà tagliare i fondi ai sedicenti "palestinesi" e soprattutto a quei parassiti che si sono sempre arricchiti autodefinendosi i loro "leaders", i veri responsabili della violenza mediorientale.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 13:04

quindi lorenzovan tu voti il partito di Rutte, un partito che in Italia sarebbe definito di destra xenofoba e razzista appiattito sulle posizioni di Wilders

Italiano_medio

Gio, 07/12/2017 - 13:09

@bettytudor - Quoto in toto il tuo messaggio.

Libertà75

Gio, 07/12/2017 - 13:23

@lorenzovan, a parte i tuoi postulati sempre disancorati da riferimenti culturali soddisfacenti. Dove stanno sti attacchi? Ma ancora, vuoi dire che allora tutti gli atti di terrorismo dell'ISIS sono colpa della sinistra mondiale con in testa Obama-Clinton? E se cosi fosse, ti ritieni moralmente complice? Quindi di conseguenza questa scelta di Trump è opportuna? Dubito tu possa adoperarti in un ragionamento di 360gradi. Aldilà di questo, ogni singolo Stato ha il diritto di posizionarsi la sua capitale dove desidera. Gerusalemme ovest è senza ombra di dubbio israeliana. Il problema è Gerusalemme est? Ok, questa aperta e da risolvere. Altra domanda: perché quando la sinistra governa non procede a risolvere problemi, ma li rimanda? Inferiorità morale o incapacità umana?

agosvac

Gio, 07/12/2017 - 13:34

Non è che a me Israele faccia granché simpatia specie dopo gli attacchi contro la Siria. Però Gerusalemme "è" la loro capitale, lo è per tradizione da alcuni millenni anche se poi "occupata" dagli islamici. Se poi vogliono fare una guerra globale contro Israele, gli islamici ne dovranno pagare le conseguenze. Israele è un paese piccolo ,ma temo che, da solo, senza alcun aiuto, possa fare fronte al mondo islamico senza grossi problemi. L'importante è che nessuno intervenga in modo da non trasformare una guerricciola locale in una guerra globale: se la sbrighino tra di loro.

Albius50

Gio, 07/12/2017 - 13:35

La MICCIA è stata accesa ora vedremo l'esito forse IN MANIERA DEFINITIVA è dal 1947 che si fanno battaglie sempre sospese e mai risolte.

Malacappa

Gio, 07/12/2017 - 13:38

Sai che paura ha Israele dell' intifada,gli danno il pretesto per far fuori un po'di fanatici

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 13:41

a proposito di tagli ai fondi...d'accordissimo a tagliarli...ma a tutte due le parti in conflitto...israeliani e palestinesi....par condicio....

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 07/12/2017 - 13:44

Vai Trump! Prossima mossa: elimina dalla faccia della Terra tutti gli islamici e il loro stupido allah.

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 13:45

pippo pluto paperino...tu non conosci la realta italiana..figurati qella olandes!!! chiamare Rutte razzista e'come dare a gentiloni del fascista

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 13:54

@agosvac... come no...senza gli aiuti USA..non andrebbe poi molto lontano..e sarebbe finalmente costretta a fare la pace coi vicini smettendola col sogno della Eretz Israel...solo che il grande fratello stupido..e' teleguidato...e telecomandato...percio' la situazione potra' solo peggiorare

Ritratto di Muk

Muk

Gio, 07/12/2017 - 13:56

E questo doveva essere un giornale di destra, da quando la destra sostiene i sionisti?

cir

Gio, 07/12/2017 - 14:00

israele deve essere rasa al suolo , distrutta e bonificata con metri cubi di calce viva..

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 07/12/2017 - 14:01

Figuriamoci se Trump si fa intimorire da quei cammellieri arricchiti col petrolio (ma pare che le loro finanze ora siano messe maluccio).

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 14:05

@Muk..tutti "tengono famiglia" e si sa che i sionisti sono bravi a maneggiare i soldi...negli USA se vuoi essere eletto alla camera o al senato...sai gia' a chi devi fare gli inchini...

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 14:07

beh gli arabi hanno i cammellieri e noi abbiamo gli utili italidioti...non so chi sia messo peggio

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 07/12/2017 - 14:07

Hamas: "Intifada contro Israele" (?) .... forse è un atto di ingenuità politica perché potrebbe essere proprio quello che vuole Trump per chiudere la questione "once for all" come il suo decisionismo gli impone.

STEOXXX

Gio, 07/12/2017 - 14:09

Americani ed ebrei.. criminali e assassini !!!

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 14:10

sto insistendo col vocabolo "italidioti"...ma come definire altrimenti gente che vive e gioisce per i successi di paesi stranieri ..che poi ci scoperanno ancora meglio ??? tutti sanno che io non sono nostalgico...anzi anzi...ma certe menti malate esterofile mi danno la voglia di mettere un fiore slla tomba di Almirante !!!!!

Libertà75

Gio, 07/12/2017 - 14:18

@muk, l'antisionismo è un cavallo di battaglia della sinistra mondiale, da quando si parla senza informarsi?

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 07/12/2017 - 14:19

---israele è diventato un paese fascista fino al parossismo-un paese malato -permeato da razzismo ai più alti livelli--non solo contro i palestinesi ma anche contro i falascia- gli africani- le minoranze- l’incitamento al razzismo è nelle parole e nei fatti di rabbini- politici- cittadini-il giornalista israeliano David Sheen è da anni che segue le becere gesta del likud--alcuni parlamentari della destra ultranazionalista si sono vantati pure del numero degli arabi uccisi-il governo di Netanyahu pullula di coloni e di nazionalisti religiosi--il beniamino è riuscito persino a dire che non fosse Hitler a volere lo sterminio degli ebrei bensì Amin al-Husseini, ex Mufti di Gerusalemme--lo scrittore oz ha testimoniato di aver visto dei coloni che hanno fatto bere benzina a forza ad un palestinese per poi dargli fuoco--oz sostiene che tutti i fasci israeliani ottengono appoggio incondizionato del governo--ed i sinistri?--additati come traditori

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 07/12/2017 - 14:26

--c'è persino chi si è spinto a dire quale sia il vero ruolo della presenza dei militari israeliani a gerusalemme est---quella di accompagnare e fare da ciceroni ai turisti --accompagnandoli con le loro camionette a fargli vedere come picchiano un palestinese aggratis--tutto questo mentre appena una settimana fa migliaia di persone hanno manifestato a Tel Aviv, chiedendo le dimissioni del Primo Ministro Benjamin Netanyahu e la fine della corruzione governativa. Un disegno di legge che dovrebbe essere approvato in Parlamento la settimana prossima impedirebbe alla polizia di rendere pubblici i risultati di due indagini su Netanyahu. Il Primo Ministro si trova ad affrontare possibili accuse di corruzione, frode e abuso di fiducia per aver offerto favori politici in cambio di beni di lusso---swag shalom

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 07/12/2017 - 14:31

@ierofante - ignobile dire che sono scappati come pecore. Mi sembri un grande razzista. Se un altro popolo ti invade, ti massacra e opera una pulizia etnica, tu dici che quelli che fuggono per salvarsi la pelle sono dei vigliacchi e peggio ancora se volessero riprendere il possesso del maltolto. Attento a non doverlo fare tu quando i clandestini aumenteranno di numero e faranno piazza pulita. Poi verrà un ignobile ierofante a darti del vile perchè scappi. Ma che vi hanno fatto gli ebrei per sprigionare contro di loro un odio cos' mortale? E date del razzista agli altri? Voi siete miserabili e falsi come Giuda (era ebreo o palestinese?)

antipifferaio

Gio, 07/12/2017 - 14:33

E ti pareva!... Se a queste teste di capra non li accontenti in tutto diventano terroristi... Trump vada avanti a smantellare tutto lo schifo della sinistra mondiale iniziato da Clinton (Bill) per finire a all'ultimo "Osama"... i quali ci hanno svenduto l'anima a questi cammellieri con lo strofinaccio da cucina in testa...

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 14:35

@liberta' 75...ma quando la finisci di dire stupidaggini...??? eppure hai una certa eta'...un po di contegno...suvvia !!!! nel prossmo post dirai che Hitler sotto sotto era ammiratore di Stalin..tessera n3 del PCRusso...lolololol

MilanoMerano

Gio, 07/12/2017 - 14:39

Palestinesi: parasiti e perdenti. Perdono e parasitiscono da 70 anni, mentre gli Israeliani hanno fatto fiorire il deserto! I palestinesi amano Gerusalemme così tanto, che razzi furono lanciati da Gaza e dal Wedt Bank verso Gerusalemme nel 2014. Musulmani non rispettano nessuna terra, e quando hanno finito di transformare le loro terre in squallidi stracci di terra coperta di sangue e morti, vanno dagli altri a fare altrettanto. Europa prostituta disgraziata del l'Islam che e' troppo preoccupata con Israeliani che costruiscono case NELLA LORO CAPITALE - fai pena.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 07/12/2017 - 14:39

---come sono lontani i tempi di Yitzhak Rabin---ma la sua morte per mano di un colono ebreo estremista--ci ha dato la prova provata che l'ultima cosa che cerca israele è la pace----vuole tenersi sempre le porte aperte di un alibi per giustificare le sue bestialità atrocità e becerume---e tutto il globo di rimando ne pagherà le conseguenze

Libertà75

Gio, 07/12/2017 - 14:41

@elkid, tutto molto bello e ti ringrazio di aver portato qui la cultura del circolo che frequenti. Ma perfavore, spiegami una cosa, cosa c'entra tutta questa sequela di fatti, di pseudofascisti o di menate tue in cui neghi la solidarietà mussulmana allo sterminio ebreo, con l'articolo? Si sta parlando del diritto di uno Stato di spostare la propria capitale dove desidera. Cmq devo farti i miei complimenti, se si parla male degli ebrei allora si è nazifascisti, se si parla bene degli ebrei allora si è fascioebrei! Avete un vocabolo che usate ogni 2 parole come i puffi! Bravo!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 07/12/2017 - 14:56

@Libertà75 - sono ancora più fenomeni loro, tipo Elkid. Condannano tutto l'anno Israele e gli ebrei dandogli i titoli peggiori che i razzisti come loro sanno dare, tranne...il 25 aprile, dove gli ebrei sono i buoni e tutti gli altri cattivi. Altro che lingua biforcuta. Che nomi coniamo a loro per questi fenomeni da girafrittate?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 07/12/2017 - 15:02

Mi ripeto, è sconcertante come Gerusalemme sia diventata una città sacra per i musulmani. Per essere equidistante fa il pari con quello che camminava sull'acqua, resuscitava i morti, moltiplicava i pani e i pesci. Solo che quest'ultimo si è fatto ammazzare mentre il primo ha ammazzato e AMMAZZA a gogò per imporre le sue visioni e un intero pianeta ne sopporta le conseguenze mortifere. Te capì Lorenzovan ed Elkid?

Albius50

Gio, 07/12/2017 - 15:07

C'è UN PARTICOLARE IMPORTANTE, gli Israeliani se soccomberanno come ultimo atto sono convinto che il MEDIO ORIENTE e la penisola Arabica diventerà la tomba di tutti i mussulmani che ci vivono; chiaramente x capirci sarà contaminato x secoli dalle radiazioni nucleari.

Libertà75

Gio, 07/12/2017 - 15:17

@lorenzovan, vedo che non sei stato capace neanche di rispondere ad una domanda, bravo, forse sarebbe meglio calare quel thc, ne si? Ma poi che c'entrano Hitler e Stalin, manco sai la storia di Stalin evidentemente, ma poi lo sai che sono pure stati alleati loro 2? Se non fosse stato hitler a rompere il patto, ora saremmo in un mondo diverso. Comunque, ti ricordo, che anche i nazisti ufficialmente si definivano anti-sionisti.

Ritratto di ierofante

ierofante

Gio, 07/12/2017 - 15:20

Leonida. Sia Gesù (Jeshua) che Giuda erano sicuramente EBREI. Il primo era un esseno, l'altro uno zelota. Si informi. Leonida, spero sappia chi era Leonida, uno che di certo non fuggì. Gli ebrei non furono invasi da un altro popolo, furono sottomessi da una legione (6000 uomini). Dopo 2000 anni non possono accampare diritti, nel nome di patriarchi, templi, terre promesse e via cANTANDO.

Libertà75

Gio, 07/12/2017 - 15:24

@leonida, ma vedi, difficile è estrarre intelligenza laddove non ce n'è. Per caso, tu spremi patate per fare un'aranciata? Elkid e Lorenzovan sarebbero anche capaci di dirti che l'eccidio degli Armeni non fu fatto dai mussulmani, ma da loro stessi per divenire un caso politico. Il bello è che pensando di essere intelligenti, dimostrano che chi li segue, può essere soltanto uno che fa uso delle medesime sostanze.

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 15:25

@galaverna...povero monatto !!! ma cosa debbo capire io ??? t non capisci quello che lagente scrive ..e risponde a capocchia ..e poi pretendi di dar consigli ?? sei un tipico esempio di analfabeta fnzionale...legge ma non capisce...consolati ..sei un buona compagnia...trovami un solo mio post dove inneggio agli arabi o ai musulmani...ne troverai molti onde fustigo le religioni...TUTTE...iosono ateo e obiettivo...mica una sciacquetta tuttofare

DemetraAtenaAngerona

Gio, 07/12/2017 - 15:35

Ying e Yang, Zeus, Odino, Manitu’, Osiride, Croce, Stella di Davide, Mezza Luna ecc. E In un immenso universo, su un piccolo granello di polvere di stella semispenta (Terra) e ruotante intorno a una insignificante stella (Sole), di una delle infinite galassie dell’infinito; dei mortali atomi (uomini), a cui un inspiegabile combinazione di fattori o delle invisibili Divinità (mai chiaramente rivelatesi) hanno donato la preziosa facoltà di meravigliarsi di tutto quello che li circonda, invece che amarsi e rallegrarsi per essere al mondo; che fanno? Trascorrono il loro prezioso tempo ad osservare cosa li differenzia l’uno dall’altro invece che notare quello che li rende simili, si accalorano per Dei che non hanno mai visto e si danno la morte in nome loro. La stella morirà….in un fazzoletto di terra condiviso e condivisibile da tre religioni monoteiste che condividono profeti, ambiente, aria ecc e si rifanno allo stesso Dio ecc...un pazzo che fa? 1 di 2

DemetraAtenaAngerona

Gio, 07/12/2017 - 15:37

2 di 2 Dice che quel fazzoletto appartiene solo ad una parte...se Dio o altre Divinità esistono ricordiamo a tutti che per svelarsi sotto diverse migliaia e migliaia di forme e mai in maniera esplicita ci hanno comunque messo solo 15 miliardi di anni...comunque il dubbio che siamo tutti ugualmente loro figli non dovrebbe sussistere vedi DNA e che scannarsi per dettagli teologici ci sembra veramente quanto di più stupido e miserabile si possa fare, credenti o no che si sia e quel qualcuno che ha acceso la miccia di una polveriera dovrebbe ricevere il biasimo di tutti e non gli applausi..la guerra? Con le bombe H? Abbiamo le auto ma non il petrolio e il petrolio radioattivo non è buono….la Terra è una è va condivisa! Atena Demetra

fabiod

Gio, 07/12/2017 - 15:39

eikid pensa ai tuoi imam....kadima israel!

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 15:40

liberte' fraternite' scatenato oggi...lololo...sta facendo piu' acrobazie pericolose di quando lavorava al "cirque du soleil"ma almeno la qualcuno gli batteva le mani...qua'...specie sui blog...provare per credere ...lo prendono tuti a pesci in faccia...lololol

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 15:45

L’uovo colorato di giallo parla solo per dare aria ai denti, tipico di chi si informa (si fa per dire) su giornaletti filo-islamici e ripete a pappagallo bevendosi fino in fondo le panzane propinate. Ovviamente l’uovo giallo non ha mai messo piede in Israele, non ha mai lavorato (ma quando mai, lavoratooo!!!) con gli israeliani, non ha visitato il Paese, altrimenti potrebbe tranquillamente capire che Israele è un Paese democratico nel quale vivono 700mila palestinesi naturalizzati, nel quale tutte le religioni sono trattate sullo stesso piano contrariamente ai territori palestinesi dai quali i cristiani sono costretti a scappare. Quando 40 anni fa visitai Betlemme l’80% degli abitanti era cristiano, oggi solo il 25%, come mai? Ah già allora c’era l’amministrazione israeliana oggi quella democratica palestinese.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 15:53

@lorenzovan tu non capisci quello che accade in Olanda, come puoi capire quello che accade in Italia. Rutte è qui considerato dalle menti geniali della sinistra italiota uno di destra, uno che per vincere le elezioni si è spostato sulle stesse posizioni di Wilders in tema di immigrazione. Comunque io l'Olanda la conosco, ho lavorato con gli olandesi, li conosco, troppo "democratici" al punto che fra non molto pregheranno tutti 5 volte al giorno rivolti verso la Mecca

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 07/12/2017 - 15:56

Lorenzovan, mi riferivo alla tua di oggi, lorenzovan Gio, 07/12/2017 - 11:40 07/12/2017 - 11:40, di tutte le tue menate sui sionisti e dell'utilità di calare le braghe di fronte ai musulmani per scopi utilitaristici. Invece di difendere SOLO l'Italia difendi la civiltà occidentale di cui NOI facciamo parte. Se sei VERAMENTE un antireligioso dovresti IN PRIMIS, combattere l'ISLAM TOTALITARIO perchè quelli della Kippah all'occidente nulla tolgono ma danno molto in termini di progresso.

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 15:57

pippo pluto e paperino .. sei veramente disonesto...stile Shylock..se io fossi cristiano..e abitassi a Betlemme...o Ramallah..da queldi che sarei espatriato !!! ma ti smebra vivere circondatoda posti di blocco...filo spinato..e sempre possibile bersaglio di qualche esagitato kippato che fa iltiro a segno ??? e pensa allapari dell'altrettanto criminale fnatico musulmano che piu' ne ammazza piu' andra' in paradiso ???

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 07/12/2017 - 16:02

DemetraAtenaAngerona, probabilmente non ha ancora afferrato che se Israele vuole TUTTA la città di Gerusalemme l'ISLAM vuole, CORANICAMENTE, TUTTO IL PIANETA . Secondo lei gli attentati islamici in ogni angolo del pianeta perchè avvengono? L'argomento petrolio è veramente misero e fa il paio con il tizio che scrive dall'Olanda. Loro avranno il petrolio MA SOLO QUELLO, incapaci come sono di produrre o creare alcunchè di utile per l'umanità.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 16:08

Il gran muftì di Gerusalemme Haj Amin al Husseini, con l’avvento al potere di Hitler perseguì una «alleanza con la Germania, contro l’ebraismo mondiale, per realizzare la Soluzione Finale del problema ebraico dovunque». Trasferitosi nel 1941 a Berlino, dove fu accreditato come leader riconosciuto di tutti gli arabi, «pubblicamente - e ripetutamente - invocò la distruzione dell’ebraismo europeo». Nel 1943, in Bosnia, partecipò al reclutamento di musulmani per una compagnia di SS, i famigerati "soldati Hangar" che sterminarono il 90% degli ebrei di quel paese e bruciarono innumerevoli chiese e villaggi cristiani. Dopo la guerra, Husseini riparò in Egitto, dove fece entrare un ex ufficiale delle SS, affinché insegnasse gli elementi della guerriglia ai giovani che il muftì stava reclutando: il più brillante tra quei ragazzi si chiamava Yasser Arafat "Il più pericoloso chierico della storia contemporanea"

Libertà75

Gio, 07/12/2017 - 16:10

@lorenzovan, esser preso in giro da te e da elkid non può che essere gratificante. Per il resto, sempre disponibile ad un confronto intellettuale, al quale tu non puoi partecipare. Per il resto, anche oggi, potete rollare assieme. Ciao ciao

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 16:15

pippo pluto paperini...qello che pensano in italia i geni di sinistra o di destra ...sai quanto mi importa...lol..l'unica cosa dove sono bravissimi e' inciucciare e en passant riempire bene i conti bancari...mi fa piacere che conosci ..a tuo dire gli olandesi...forse lavoravi in qualche coffe shop o in qualche kebabwinkel...sono quasi tutti proprieta' del popolo eletto..anche s e ci fanno lavorare egiziani e marocchini..in nero e sotto prezzo evidentemente

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 16:22

@lorenzovan ma tu sei mai stato in Israele? Io sì, l'ho visitata dalle alture del Golan a Sharm el-Sheikh quando ancora il Sinai era in mani israeliane. Non solo, per anni sono stato responsabile, per la società americana per cui lavoravo, della filiale israeliana, ero spessissimo a Tel Aviv, conosco gli ebrei e le loro altissime capacità. Da quello che scrivi tu di Israele non sai nulla, parli come l'uovo giallo solo per dare aria ai denti, facendo la figura del fesso, probabilmente è quella che meglio ti si addice visto quello che scrivi. A Betlemme noleggiai una macchina con un autista palestinese cristiano che parlava 5 lingue e girai tutto il Paese. I rischi li hanno sempre corsi con gli islamici, non con gli ebrei. Se gli israeliani volessero Hamas e la marmaglia terroristica di Gaza verrebbero spazzati via in una settimana.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 16:33

vedi lorenzovan, io frequentavo Amsterdam, partivo da Parigi con l'aereo delle 7 del mattino ed alle 8,30 ero in ufficio, dove c'erano pochi olandesi, vista l'ora. Il mio collega olandese di riferimento però mi aspettava. Mi ricordo anche di qualche passeggiata fatta in inverno dopo le 6 di sera, orario di chiusura dei negozi (escluso il giovedì se ben ricordo), lungo i canali, dove, vista la fauna che al calar del sole li frequentava non era molto indicato avventurarsi. Ricordo anche il "red light district" :-)))))

DemetraAtenaAngerona

Gio, 07/12/2017 - 16:40

Si legga più attentamente quello che di altre si commenta… Il petrolio era un dettaglio...l'argomento vero era quello dell'intero pianeta reso radioattivo assieme al bombardamento magari con bombe H dei Paesi islamici dove c’e’ anche il petrolio utile a tutto il Pianeta...il nostro invito alla ragionevolezza non preclude ovviamente gli islamici come ovviamente contempla i cristiani, gli ebrei ecc ecc tutti ugualmente forniti dello stesso DNA sangue ecc uguali...l’appello alla ragionevolezza e alla democrazia è tanto più forte dove per cultura pensiamo sussista e negli USA nella sua cultura e rappresentanti pensiamo esista e maggiore è la forza maggiore deve essere la ragionevolezza...liberamente pensiamo che la decisione presa dal Presidente Trump non rientri tra queste. DAA

mariod6

Gio, 07/12/2017 - 17:01

La scelta di Trump può essere giusta o meno. La scelta dei mussulmani è sempre la stessa . TERRORISMO, BOMBE, ASSASSINII E VIOLENZA. Non hanno nessuna altra idea o proposta. Solo e sempre la stessa.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 07/12/2017 - 17:11

Edith,frollata bene,vero???

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 17:12

pippo3..stavolta non storpio il to nick ..dato che sei stato finalmente onesto e hai dettodi essere natoin Israele e di essere israeliano...pensa che in Amsterdam i miei piu' cari amici erano israeliani arrivati in Amsterdam dopo la guerra del Kippur del 73 !!! unofu mioinqulinoper anni ..n altrolavorava nelmio ristorante e loaiutai gradatamente ad aprire la sua propria attivita'...ragazzi meragvigliosi per intelligenza ..educazione....percio' ti puoi immaginare quanto io possa essere ...razzista..o antisemita...ma sono antisionista..cosi' come sono antifondamentismo musulmano o cristiano..a dirla tutta ..da buon ateo..voerri le religioni sparissero tutte..ma chiedo troppo !!!

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 17:19

per finire...a me che gerusalemme sia la capitale di israele..o della palestina o del regno cristiano ..sai quanto me ne cale...l'importante che si mettano d'accordo senza imposizioni esterne e senza bulling da parte di chi e' piu' forte ..che si mettano d'accordo e la smettano con lebombe ..gli attenati..che gia' troppo noi europei abbiamo pagato negli annia di Arafat !!! che si mettano d'accordo e cerchino di giocare onesti..non dempreda buoni levantini che si siedono soloper fottere l'altro .. questo vorrei e questo dico.. E Trumpinette e' un imbroglione che cerca di sollevare un polverone per far dimenticare i suoi flop colla siria..i pesci in faccia presi dal coreano e il russiagate che lo portera' all'impecheament

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 17:20

matio d6...ma fatti curare ..ma da uno bravo

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 17:33

@lorenzovan io non sono nato in Israele e non sono israeliano ma che dici!! Ho solo visitato Israele e lavorato con gli israeliani. Il non distinguere fra le religioni e fare di ogni erba un fascio, è un limite culturale gravissimo. L'Occidente è il prodotto del cristianesimo e dell'ebraismo, infatti è una civiltà superiore alle altre che viene copiata. Basta leggere le opere di Rodney Stark che è personalmente ateo, per farsi una idea storica e sociologica. Distinguere sionismo da ebraismo è un altro errore grave che porta all'antisemitismo.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 17:38

Il Russiagate è una bufala montata perché Trump deve aver pestato i piedi al deep state americano, e per questo occorre applaudirlo. Solo uno con la sveglia al collo può credere che abbia vinto le elezioni per i post russi su Facebook, ha vinto perché gli americani erano nauseati da Obama e soprattutto dalla Clinton, la peggior candidata ever che i dem potessero scegliere. Donald ha ragione "crooked Hillary" è la miglior definizione

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 17:43

va beh...ti ho dato un po di spago e subito ci rifai.,,,caro pippo etc etc...pensala come vuoi e a mai piu' sentirci...

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 07/12/2017 - 17:45

Israle, solo una preghiera, non fare ora ´errore di fare le cose a metá come disgraziatamente fai ultimamente ... il terreno per risultare inerte al 100 % deve essere martellato e rimartellato varie volte, ciascuna molto accuratamente

Libertà75

Gio, 07/12/2017 - 17:48

Come sempre dico: anche l'ateismo è una religione. Non a caso si basa sul nulla aldifuori e aldisopra di noi. Nulla che non può essere dimostrato, ma viene assunto per fede e per dogma. Le religioni sono tali in quanto chi vi aderisce crede per fede. E l'ateismo non fa alcuna differenza, si crede nel nulla e non lo si può dimostrare. Tra il resto, l'ateismo è una delle religioni più violente, alle 17.12 un suo promotore sogna di poter eliminare le altre religioni. Tanto è dovuto per onor di logica e di onestà intellettuale. Saluti a tutti!

Egli

Gio, 07/12/2017 - 17:50

A quelli carichi di odio e rabbia faccio presente una cosa: Israele e gli ebrei in generale non sono il motivo del vostro fallimento esistenziale. In altre parole, sei siete dei falliti, prendetevela con voi stessi.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 07/12/2017 - 17:57

--cara scopa pippo--ho degli amici ebrei russi in terra di israele il paese lo conosco come le mie tasche--siccome ho arti divinatorie ti dico come andrà la storia fra qualche anno--israele è un paese grande quanto la sardegna---in sardegna ci vivono in meno di 2 milioni di persone--in israele siamo arrivati quasi a quota 9 milioni--un alveare in pratica--il governo che fa?---da qualche anno ha lanciato una politica spinta all'estremo sull'incremento delle nascite---gli israeliani da oltre un lustro fanno più figli degli arabi---facendo una proiezione nel 2050 gli israeliani saranno circa 30 milioni---è come se in sardegna si trasferisse metà della popolazione italica --è plausibile? certo che no---è ovvio come il sole che israele userà l'unica tattica che conosce---provocare guerre e rubare territorio--chi vivrà vedrà---augh

umbertoleoni

Gio, 07/12/2017 - 18:01

Ci voleva un decisionista come Trump per far cessare questo ridicolo stallo per compiacere la solita congrega di invasati musulmani che vuole cancellare gli ebrei dalla faccia della terra. La storia parla chiaro e quello che blaterano ignoranti ed invasati religiosi, non conta una ceppa. Con la formalizzazione di Gerusalemme capitale, si conclude finalmente il lungo e doloroso processo di ripristino di israele come nazione legale e legittima: nel mondo reale fondato sulla legittimità non c'è spazio per ignoranti ed invasati : capito LORENZOVAN?

lorenzovan

Gio, 07/12/2017 - 18:11

ai deliri di qualcuno rispond semplicemente ...quanti morti hanno fatto le guerre di religione ?? le persecuzioni religiose ??? e qanti morti ha causato l'agnosticismo e l'ateismo ??? io non "ucciderei" mai una persona religiosa...ancor di piu' la ammirerei se prendesse la religione come regola per amare il prossimo...mq se incontro fanatici...saro' peccato ad augurarmi che diventino atei o spariscoano per sempre col loro fondamentalismo becero e criminogeno ??

STEOXXX

Gio, 07/12/2017 - 18:13

Americani ed ebrei criminali bastardi e assassini !!

Giorgio Colomba

Gio, 07/12/2017 - 18:16

E per non perdere, come dire, la faccia, ora si sveglia pure il Califfo. Chissà perchè tanto ritardo, dato che Israele sta a due passi. Certo, è più semplice smitragliare gli spettatori di un teatro o abbattere con un bilico i passanti di un'affollata area pedonale piuttosto che stuzzicare sionisti superarmati e sempre pronti alla pugna, che probabilmente il califfato lo spazzerebbero via in un amen.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 07/12/2017 - 18:16

Libertà75, se un dio deve esserci come conseguenza della consapevolezza della nostra morte credo si debba almeno distinguere fra i dogmi che esse propongono e i modi per raggiungere il relativo paradiso dove dimora il proprio dio. Ora, un dio che delega una civiltà intera ad ammazzare tutti per imporlo e come premio ha un paradiso immaginato da Tinto Brass mi lascia leggermente dubbioso sull'intelletto umano. Ma tant'è, per alcuni le religioni sono tutte uguali.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 18:22

egregio yellow egg, il fatto che tu abbia amici in Israele non vuol dire che tu conosca il Paese, come le tue tasche poi. Ci sei mai stato? Non credo. A me non è parso un Paese sovraffollato, è evidente che certe popolazioni poco adatte alla civiltà occidentale dovranno fare spazio magari spostandosi in luoghi più adatti alla loro cultura originaria. Arabia Saudita, Giordania, Egitto hanno ampi spazi a disposizione essendo Paesi a bassa densità demografica. Perché non li vogliono? Ovvio, per creare problemi ad Israele. Se i palestinesi pensano di riprendersi i territori della Cisgiordania si illudono.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 07/12/2017 - 18:22

elkid, mentre i palestinesi, popolo sottoposto, a detta vostra, al genocidio, si raddoppiano ad ogni generazione e, mentre gli israeliani possono espatriare nell'intero pianeta, i palestinesi non possono andare in nessun paese arabo FRATELLO, perché DEVONO stare li essendo stati creati APPOSTA da ARAFAT per essere gli eterni e più prossimi nemici degli ebrei.

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 18:33

il comunismo ateo ha fatto 210 milioni di morti, il nazismo ateo sei milioni di ebrei, le guerre di religione sono state solo scaramucce ridicole in confronto ai massacri del '900 operati dalle ideologie materialiste ed atee, quindi c'è poco da vantarsi.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Gio, 07/12/2017 - 18:36

STEOXXX, caspita, non lo sapevo che le due guerre mondiali fossero state causate dagli americani e dagli ebrei o da gente pia e religiosa.

Controcampo

Gio, 07/12/2017 - 18:53

Israele ha già dimostrato più volte di saper fare i conti con il suo avversario palestinese e non da ora, ma dai tempi dell'OLP diretto da Yasser Arafat. All'Intifada l'Israele è abituato ed è anche ben attrezzato per combatterla. Nessuno degli attaccanti l’ha fatta franca fin’ora e così sarà in futuro. Tuttavia, come in passato, a metterci la pelle sono quei poveri e ingenui giovani palestinesi disposti a sacrificare il proprio corpo, ma che non hanno capito ancora di essere i giocattoli di Hamas. In ogni caso, Trump ha dato un duro colpa alla Lega Araba e a tutti I regime ostili a Israele.

faman

Gio, 07/12/2017 - 19:05

una provocazione inutile, si può essere comunque filo israeliani anche senza Gerusalemme capitale. Israele era già da prima la sentinella dell'occidente.

delio100

Gio, 07/12/2017 - 19:21

massimo due giorni e tutto sarà finito, la prossima mossa sarà la demolizione della Moschea al-Aqsaà il tutto sotto il naso dei governanti arabi diventati molli e corrotti

umbertoleoni

Gio, 07/12/2017 - 19:21

quando leggo i commenti di LORENZOVA ed EL KID, capisco come certe teste predisposte, si invasino leggendo repubblica e/o la grande maggiorana di testi, scritti dai servi di regime in auge da decenni nel paese di pulcinella (e altrove) : questi due esemplari emblemi oltre tutto dell' informazione da centro sociale, nonostante vengano sconfessati e ridicolizzati di continuo, perseverano nella loro pia opera di conversione allo stalinismo presso noialtri rozzi fascisti: ma lasciamoli fare i poveracci: si divertono con poco!

Pippo3

Gio, 07/12/2017 - 19:24

Controcampo, se Israele volesse Hamas verrebbe spazzato via in una settimana, finora ha potuto fare solo azioni limitate anche dopo aver preso in testa migliaia di missili provenienti dalla Striscia di Gaza. E questo perché non appoggiato da Obama, ma con Trump la musica potrebbe cambiare.

Reip

Gio, 07/12/2017 - 19:38

Adesso ovviamente le zecche in Italia sventoleranno le bandier palestinesi, perché loro, i radical chic di sinistra sono antisionisti anche!

delio100

Gio, 07/12/2017 - 19:44

massimo due giorni e tutto sarà finito, la prossima mossa sarà la demolizione della Moschea al-Aqsaà il tutto sotto il naso dei governanti arabi diventati molli e corrotti

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 07/12/2017 - 19:52

--Controcampo--nella storia --israele non ha soltanto giocato il ruolo del difensore (che sarebbe pure sacrosanto)ma anche quello dell'attaccante--almeno in due occasioni fondamentali--e secondo me ci sono già i prodromi per altre partite col ruolo di attaccante-- con trump che fa l'altra ala -le cose andranno anche molto più spedite---e meno male che lo stesso trump aveva dichiarato in campagna elettorale che gli usa in politica estera avrebbero adottato una politica isolazionista--il cinghialone designato è l'iran--ma il boccone è grosso -e può andar pure di traverso---

DemetraAtenaAngerona

Gio, 07/12/2017 - 19:57

Ora, essendo ebreo anch’io, per dovere di onestà intellettuale è giusto che dichiari la mia posizione perché essa è tutt’altro che neutrale. Sostengo con piena adesione i diritti del popolo Palestinese, non contro Israele, ma perché il loro riconoscimento è, a mio parere, precondizione per ogni trattativa che porti alla pace. Ritengo che la responsabilità principale (non unica) dell’attuale disastro, abbia origine nella cinquantennale occupazione da parte dell’esercito e dell’Autorità israeliana e la relativa illegittima colonizzazione delle terre che appartengono ai palestinesi secondo i decreti della legalità internazionale...e...

DemetraAtenaAngerona

Gio, 07/12/2017 - 20:00

Su Gaza, l’“occupazione” è esercitata sempre da parte dell’autorità civile e militare di Israele con un ininterrotto assedio e comporta il totale controllo dell’entrata e uscita delle merci e delle persone, dello spazio aereo, marittimo, delle risorse idriche, energetiche e persino dell’anagrafe. I tunnel, in qualche misura, sono una risposta a questo stato di cose. I missili lanciati contro la popolazione civile di Israele sono atto di guerra illegale secondo le convenzioni internazionali, ma non si può far finta di dimenticare che un assedio è esso stesso atto di guerra. MONI OVADIA

umbertoleoni

Gio, 07/12/2017 - 20:21

DAVVERO ESILARANTE ! Il nostro EL KID (libero docente di filosofia della balla estrema presso il centro sociale "AMICI DI POL POT") conosce Israele come le sue tasche ! Roba da pazzi ! Ma che razza di pallonaro ! Questo di Israele sa solo quello che legge e va a riferire al centro sociale, perche' il medesimo sciagurato, e' con certezza uno di quegli esemplari di zuzzerellone che diffonde sul web notizie inventata di sana pianta, allo scopo di indottrinare gli ebeti ed i pollastri predisposti all'apprendimento della sua miserabile dottrina stalinista !

Enantyum

Gio, 07/12/2017 - 20:26

L'Islam non ha mai accettato nessuno fuori da sé, figuriamoci se può accettare e convivete con uno stato ebraico. Questa è la realtà storica negarla significa non voler capire quale e quanto sia il pericolo islamico.

Reip

Gio, 07/12/2017 - 21:04

Mi farebbe piacre sapere come hanno fatto a contare i feriti....

DemetraAtenaAngerona

Gio, 07/12/2017 - 21:17

Ora, essendo ebreo anch’io, per dovere di onestà intellettuale è giusto che dichiari la mia posizione perché essa è tutt’altro che neutrale. Sostengo con piena adesione i diritti del popolo Palestinese, non contro Israele, ma perché il loro riconoscimento è, a mio parere, precondizione per ogni trattativa che porti alla pace. Ritengo che la responsabilità principale (non unica) dell’attuale disastro, abbia origine nella cinquantennale occupazione da parte dell’esercito e dell’Autorità israeliana e la relativa illegittima colonizzazione delle terre che appartengono ai palestinesi secondo i decreti della legalità internazionale. 1 di 2

DemetraAtenaAngerona

Gio, 07/12/2017 - 21:19

Su Gaza, l’“occupazione” è esercitata sempre da parte dell’autorità civile e militare di Israele con un ininterrotto assedio e comporta il totale controllo dell’entrata e uscita delle merci e delle persone, dello spazio aereo, marittimo, delle risorse idriche, energetiche e persino dell’anagrafe. I tunnel, in qualche misura, sono una risposta a questo stato di cose. I missili lanciati contro la popolazione civile di Israele sono atto di guerra illegale secondo le convenzioni internazionali, ma non si può far finta di dimenticare che un assedio è esso stesso atto di guerra. 2 di 2 fine Moni Ovadia

scorelv1

Gio, 07/12/2017 - 22:52

Eerogano vuole parlare col papà, con Francia, Germania, GranBretagna e perfino la Spagna.... ma non litalia..... chissa come mai.....

CesareGiulio

Gio, 07/12/2017 - 23:13

ma che se la piantino..straccioni e dementi oltre che ipocriti.... poi pure i talebani ..e chi sono mai?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 07/12/2017 - 23:26

Quando 2 popoli, (come i Patani ed i Terroni) che condividono lo stesso territorio, si ammazzano tra LORO da piu di 60 anni, NESSUNO dei due per me ha RAGIONE!!! AMEN.

Controcampo

Ven, 08/12/2017 - 01:55

@Pippo3: in una settimana? Se in 6 giorni Israele ha spazzato via gli eserciti di 3 nazioni (guerra dei 6 giorni), per spazzare via Hamas e i suoi fantocci besterebbe impegnare i pompieri di Gerusalemme per al massimo 3 giorni. Non bisogna sottovalutare l'Israele! Il problema è che, Israele tiene conto delle consequenze che potrebbero emergere in caso di contro attacco e non vuole compromettere le popolazioni civili che vengono usati come scudi umani. Cosa che Hamas se ne frega, tant'è vero che spara missili a caso e senza obiettivi mirati. Basta colpire Israele (fortunatamente sempre fallito) e per Hamas il gioco è fatto!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 08/12/2017 - 05:28

Svegliaaa ! : massa di pelandroni arrugginiti beduini del deserto bamboccioni privi di spina dorsale cacante bavosi al massimo sono già le 5.25 e voi state a poltrire ancora sotto le coperte quando dovreste già avere i polpastrelli consumati sulle macchine da scrivere e le rotative già avviate e fumanti . Svegliaaaaaaaaaaaaaa . Yeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 08/12/2017 - 08:05

Lavativi che non siete altro svegliatevi sono le 8.00 dovreste essere a lavoro già da 3 ore e invece siete ancora sotto le coperte i vostri polpastrelli sono diventati quasi nuovi a forza di dormire arrugginiti lavativi che non siete altro . Yeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Marcello.508

Ven, 08/12/2017 - 08:07

Questa di Trump non è una novità: tutti i presidenti Usa hanno rinnovato quella faccenda per poi subito dopo sospenderla. Trump, può piacere o meno, l'ha reso esaustiva come promesso in campagna elettorale. Resto più che convinto che quando Arafat rifiutò sia il trattato di Oslo (1993) che quello ancor più vantaggioso di Camp David (2000), non abbia fatto gli interessi di ANP. Così come è sempre ferma nel mondo musulmano la volontà di distruggere Israele, precedenti che risalgono a circa mille anni a.C.n. Ci hanno provato quattro volte, non ci sono riusciti, ci proveranno finché non ci riusciranno. Credo però che sarà una débâcle per i musulmani fondamentalisti tipo hamas, se dal Negev partiranno quelle testate nucleari che "alleggeriranno" parecchio, moltissimo il medio oriente.

lawless

Ven, 08/12/2017 - 08:31

Questi ora hanno tutti, dico tutti, rotto i zibidei. Sono decenni che vanno avanti con questa storia, sarebbe proprio ora che la finissero. Gerusalemme se non vado errato, è divisa in due parti, ogni parte la dichiari capitale del proprio stato e non se ne parli più. Ognuno la vuole come propria patria e per questo sono in perenne guerra, se penso che per un fazzoletto di terra e soprattutto per "tigna" muoiono come mosche mi viene il voltastomaco, cosa dovremmo dire noi italiani che siamo stati invasi senza colpo ferire? L'europa e in primis l'italia smetta di foraggiare chi la pace non la vuole e faccia azione mediatrice concreta, a tempo e senza ammiccamenti o moine per questa o quella parte e le cose andranno a posto per il bene di tutti.

Gaeta Agostino

Ven, 08/12/2017 - 10:21

La rabbia sconnessa dei mussulmani era scontata, così pura la reazione stupida e senza senso degli europei. I media europei hanno criticato la posizione di Trump, ma nessuno, fino ad ora solo qualche media di periferia, ha trasmesso il discorso integrale di Trump. Da dove traspare la visione lungimirante di un vero statista che crede in una soluzione di pace equa e giusta tra le parti. Trump ha pure messo in luce l'inerzia ventennale dei presidenti che l'hanno preceduto e lignavia posizione degli europei che sanno solo piagnucolare a favore dei terroristi arabi e palestinesi. Macron poi, avrebbe fatto meglio a tacere visto i guai che i francesi continuano a provocare nel medioriente. Meno male che, fino ad ora, il Gentiloni non ha commentato. Questi pusillanimi occidentali hanno una paura fottuta dei soldi dell'Arabia Saudita e degli emirati arabi, no non temono il terrorismo, temono di perdere le mazzette che gli arabi gli passano.

idleproc

Ven, 08/12/2017 - 10:36

Non vedo dove stia il problema. Li ha messi tutti nelle condizioni di trovare un accordo o di scannarsi, sperabile che optino per la prima. L'alternativa è riprisinare il Colosseo. Inoltre la radice delle varie sette del pacato misticismo dogmatico che ci ha allietato gli animi per secoli sta lì. Basta che trovino un accordo tra radice, albero, rami e foglie e finiscano di produrre frutta avvelenata. Per il Colosseo in effetti sarebbe impraticabile, all'epoca non se ne mangiavano dieci senza nemmeno farne uno.

Pippo3

Ven, 08/12/2017 - 11:04

DAA lei si illude, l'obiettivo di Hamas e di una parte del mondo islamico guidato dall'Iran (si ricorda Maḥmūd Aḥmadinežād?) è la distruzione dello Stato di Israele. Qualsiasi concessione a questi soggetti sarebbe per loro una manifestazione di debolezza che rafforzerebbe la loro posizione estremista. Questi capiscono solo le legnate in testa, altro che diritto internazionale.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 08/12/2017 - 11:26

sento da anni hamas hamas hamas, ma ancora vivo? Non la hamassato nessuno?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 08/12/2017 - 11:33

@elkid @lorenzovan andate a Gerusalemme o dappertutto in Israele, se la polizia dovesse picchiarvi senza che voi avete fatto qualcosa per istigarli, allora avete ragione voi e non parlo più.Se menano i palestinesi, vuol dire che qualcosa hanno compiuto di illecito.

DemetraAtenaAngerona

Ven, 08/12/2017 - 14:18

Nel 1948 nacque lo Stato d’Israele. Ma nel 1948 ebbe luogo anche la Nakba (‘catastrofe’), ovvero la cacciata di circa 250.000 palestinesi dalla loro terra. La vulgata israeliana ha sempre narrato che in quell’anno, allo scadere del Mandato britannico in Palestina, le Nazioni Unite avevano proposto di dividere la regione in due Stati: il movimento sionista era d’accordo, ma il mondo arabo si oppose; per questo, entrò in guerra con Israele e convince i palestinesi ad abbandonare i territori – nonostante gli appelli dei leader ebrei a rimanere – pur di facilitare l’ingresso delle truppe arabe. La tragedia dei rifugiati palestinesi, di conseguenza, non sarebbe direttamente imputabile a Israele. Ilan Pappé, ricercatore appartenente alla corrente dei New Historians israeliani, ha studiato a lungo la documentazione (compresi gli...1di3

DemetraAtenaAngerona

Ven, 08/12/2017 - 14:22

archivi militari desecretati nel 1988) esistente su questo punto cruciale della storia del suo paese, giungendo a una visione chiara di quanto era accaduto nel ’48 drammaticamente in contrasto con la versione tramandata dalla storiografia ufficiale: già negli anni Trenta, la leadership del futuro Stato d’Israele (in particolare sotto la direzione del padre del sionismo, David Ben Gurion) aveva ideato e programmato in modo sistematico un piano di pulizia etnica della Palestina. Ciò comporta, secondo l’autore, enormi implicazioni di natura morale e politica, perché definire pulizia etnica quello che Israele fece nel ’48 significa...2di3

DemetraAtenaAngerona

Ven, 08/12/2017 - 14:24

significa accusare lo Stato d’Israele di un crimine. E nel linguaggio giuridico internazionale, la pulizia etnica è un crimine contro l’umanità. Per questo, secondo Pappé, il processo di pace si potrà avviare solo dopo che gli israeliani e l’opinione pubblica mondiale avranno ammesso questo “peccato originale”. Ilan Pappe'

Pippo3

Ven, 08/12/2017 - 15:00

Pappè, e chi è costui? Nel 1947 l'ONU stabilì la creazione di due Stati, gli ebrei accettarono, i palestinesi no. Il resto sono solo fantasiose ricostruzioni

DemetraAtenaAngerona

Ven, 08/12/2017 - 16:40

Intellettuale e studioso socialista, ebreo e anti-sionista, appartiene alla Nuova storiografia israeliana, che ha come fine scientifico ed etico quello di sottoporre a un accurato riesame la documentazione orale, che è prevalsa per decenni, nel tracciare le linee ricostruttive storiche relative alla nascita dello Stato d'Israele e del sionismo in Israele; nella "nuova storiografia" Pappé rappresenta la voce più critica nei confronti della leadership israeliana (da Ben-Gurion in poi) e in favore dei palestinesi. Attualmente è professore cattedratico nel Dipartimento di Storia dell'Università di Exeter (Regno Unito) e co-direttore del suo Centro per gli Studi Etno-Politici…..DETTO QUESTO...CHE ISRAELE VIVA MA ANCHE LA PALESTINA INSIEME O SEPARATI...E NON PREVALGA LA LOGICA DELLA FORZA. Atena

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 09/12/2017 - 00:21

pippo non faccia il ridicolo---nel 47 gli ebrei erano ancora minoranza rispetto ai palestinesi---le ha viste le mappe dei presunti stati?--col 60 per cento ed oltre del territorio agli ebrei e con tutti gli sbocchi al mare e la palestina con pezzi di territorio a macchia di leopardo da far ridere i polli?---a mappe invertite gli israeliani avrebbero accettato?---giammai

Controcampo

Dom, 10/12/2017 - 11:30

@Elkid 19:52: Quando vi sono delle provocazioni c'è da aspettarsi anche le reazioni. Iraele è stato sempre sensibile a queste cose e non da quando è stato eletto Trump, ma da secoli.

Libertà75

Lun, 11/12/2017 - 10:23

@mario galaverna, rispondo a lei perché l'anziano rollatore non è in grado di comprendere (tra il resto, dopo i rimproveri, gioca la carte dell'agnosticismo, tipico dell'ateo inconcludente e culturalmente impreparato). Io non ho detto che esiste sicuramente un dio, ho detto che l'ateismo negando l'esistenza si assurge a religione, una religione del vuoto. Quindi meglio essere religiosi a questo punto. Io non devo certamente difendere l'islam, tra il resto conoscendo le religioni antiche, Allah è molto dissimile da Jahvè. Saluti