Nidhi, hostess indiana ​sopravvissuta all'attacco jihadista

La donna ricoperta di sangue e polvere dopo l'attentato a Bruxelles è una hostess della compagnia indiana Jet Airways

Lo sguardo perso nel vuoto. Il volto coperto dalla polvere e segnato dal sangue. La giacca strappata e le scarpe fatte a brandelli. Lei, l'immagine simbolo della barbarie jihadista che si è riversata contro l'aeroporto di Bruxelles, è accasciata su un sedile. È in evidente stato di choc quando Ketevan Kardava, corrispondente della Georgian Public Broadcaster la fotografa. Lo scatto finito su Twitter ha subito fatto il giro del mondo divenendo la foto più cruda degli attentati di ieri mattina.

Come rivela Today, la donna è Nidhi Chaphekar, una hostess della compagnia aerea indiana Jet Airways che "stava per imbarcarsi su un volo intercontinentale per Newark che sarebbe dovuto partire alle 10.15 locali". La Chaphekar è madre di due figli. Adesso è ricoverata in un ospedale della capitale belga. "Le sue condizioni - fanno sapere fonti mediche sentite da Today - non destano preoccupazione". A breve potrà, infatti, tornare a casa in India.

Commenti

Fjr

Mer, 23/03/2016 - 14:04

Vedendo la sua foto, mi è' tornata in mente l'altra foto simbolo delle torri gemelle la donna che scappava completamente cosparsa di polvere dei detriti, sembrava un fantasma, gli sguardi di queste due donne spero restino a memoria in tutti noi, di quanto accaduto con la speranza, spero mai vana, che non accada mai più'.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mer, 23/03/2016 - 14:09

Macchebbello! La sopravvissuta indiana, magari pure islamica, straniera politicamente corretta! Chebbella storia! Non dimentichiamoci però, che i terroristi sono di origine extraeuropea e, sicuramente, di religione maomettana!

Fjr

Mer, 23/03/2016 - 15:17

Benfrank , la sopravvissuta indiana è' definita sopravvissuta , in quanto è' sopravvissuta a un'inferno che noi nemmeno possiamo immaginare, dove pochi metri fanno la differenza fra vita e morte, per una volta è' giusto dire che un bel tacere non fu mai scritto.

freud1970

Mer, 23/03/2016 - 16:54

BenFrank, quanto odio gratuito...

eloi

Mer, 23/03/2016 - 16:59

BenFrank. Quanto mi fai pena.