Nizza, donna in burkini obbligata a denudarsi

La polizia francese eleva le prime sanzioni contro le donne musulmane che si ostinano a prendere il sole e a fare il bagno in burkini

Si notano i primi effetti del divieto di burkini in Francia, dove alcuni sindaci hanno messo al bando il costume da bagno integrale indossato da diverse donne di fede musulmana per coprire il più possibile il corpo anche in spiaggia.

Da giorni i poliziotti pattugliano la battigia delle località balneari interessate multando le turiste che non si conformano alle nuove direttive. Un episodio destinato a far discutere è andato in scena ieri sulla celebre spiaggia di Nizza, località diventata tristemente famosa dopo l'attentato che lo scorso 14 luglio ha mietuto oltre ottanta vite in un folle attacco di matrice islamista contro la folla radunata sul lungomare per celebrare la festa nazionale.

Nelle foto diffuse dal sito vantagenews.com si possono vedere quattro agenti di polizia che attorniano una donna musulmana intenta a dormire in spiaggia con il proprio burkini in mezzo ai bagnanti in costume. Gli agenti svegliano la signora e dopo un breve colloquio la convincono a togliersi almeno il pezzo del costume che le copriva spalle e braccia, mentre uno dei poliziotti sembra prendere appunti sul blocchetto delle multe.

Sempre nella giornata di ieri a Cannes una trentaquattrenne musulmana era stata multata poiché stazionava sulla spiaggia vestita con leggings, una tunica e un velo. Nella motivazione della sanzione i poliziotti avevano scritto che "l'abbigliamento della donna non rispettava i buoni princìpi morali e il secolarismo".

Commenti
Ritratto di Stangetz

Stangetz

Mer, 24/08/2016 - 10:37

Pèso el tacòn del buso!

Ritratto di Zohan

Zohan

Mer, 24/08/2016 - 10:38

Pefetto. Spero che le multe siano salate e che le arabazze le paghino senza storie...tanto le pagano con i soldi che prendono per la disoccupazione che sono pur sempre soldi nostri. Se io vado in UK devo guidare a sinistra anche se sono italiano e da noi si guida a destra. Se non ti adegui e non guidi a sinistra prendi il bus o, MEGLIO se non ti garba....te ne torni a casa tua dove guidare a destra come sei abituato è normale. Chiaro il messaggio cari* ospiti? *: cari nel senso che ci costano CARI

Blueray

Mer, 24/08/2016 - 10:42

Alla provocazione si risponde con la provocazione. Va bene così. Poi in Francia arriveranno le destre e tutti i bukini si sposteranno da noi che per un difetto all'elica del dna non riusciamo ad uniformarci agli altri ma dobbiamo sempre essere diversi da tutti.

steacanessa

Mer, 24/08/2016 - 10:42

Prendere il sole in burkini? Ma che vadano in arabia!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mer, 24/08/2016 - 10:46

Benissimo. I nostri usi e costumi sono questi. Se vogliono vivere in occidente devono vivere all'occidentale. Se noi andassimo nei loro paesi, ci farebbero, al contrario, coprire, affinché si rispettino i loro usi e costumi.

Ritratto di MLF

MLF

Mer, 24/08/2016 - 10:52

Che poi... cosa ci vanno a fare in spiaggia imbacuccate in quei tessuti sintetici che fanno schiattare dal caldo (e conseguentemente puzzare come capre)? Non certo a prendere il sole, visto che sono completamente coperte. Purtroppo sembrano essere immuni al temibile colpo di calore. Mutazione genetica, dovuta a secoli di burka... :-(

antonmessina

Mer, 24/08/2016 - 10:56

ivan francese che caspita scrivi "denudarsi" ma almeno un senso alle parole che scrivi riesci a darlo? ma dove hai studiato?

altanam48

Mer, 24/08/2016 - 11:03

Non vedo perchè ci si debba meravigliare che le leggi secolari dello Stato (in senso lato) vengano fatte osservare.Semmai ci si dovrebbe scandalizzare per il contrario.In ogni caso, evviva la Francia, come sempre baluardo della laicità e della democrazia.

Ritratto di gammasan

gammasan

Mer, 24/08/2016 - 11:11

Un comportamento del genere da parte dei nostri poliziotti è una cosa da sogno.

Lotus49

Mer, 24/08/2016 - 11:11

Stiamo diventando dei mussulmani al contrario. Abbiamo appreso il loro balordo modo di fare, cambiandone solo il contenuto.

FRANZJOSEFVONOS...

Mer, 24/08/2016 - 11:13

GIUSTA AZIONE DELLE FORZE DELL'ORDINE LEX DURA SED LEX. ANCHE SE NON SONO SOCIALISTA QUESTE LEGGI SONO PERFETTE, IN FRANCIA. IN ITALIA SI DEVONO RISPETTARE LE LEGGI E SALVAGUARDARE IL CATTOLICESIMO CIO' CHE BERGOGLIO NON RISPETTA

tormalinaner

Mer, 24/08/2016 - 11:14

Fanno bene, dovrebbero cacciare i mussulmani dalle spiagge sono un pericolo! in Italia con Alfano faranno indossare il burkini pure alle nostre donne!

sesterzio

Mer, 24/08/2016 - 11:27

Francia "docet". Finalmente qualcuno si sveglia.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 24/08/2016 - 11:53

A voler essere più realisti del re si rischia di diventare assurdamente sciocchi. Magari quella signora, con quell'abbigliamento, avrebbe potuto tranquillamente passeggiare sulla Promenade des Anglais. Cerchiamo di concentrarsi sulle cose VERAMENTE importanti, tipo il burqa, tipo le arroganti pretese contro le nostre tradizioni e la nostra cultura (statue, festività, tabernacoli ecc.)

frank173

Mer, 24/08/2016 - 12:19

Belli imbecilli anche i francesi, no?

Keplero17

Mer, 24/08/2016 - 12:36

Vorrei sapere se i cittadini sono tutti uguali di fronte alla legge o se c'è una uguaglianza ponderale che si modifica a secondo del gruppo religioso di appartenenza? Perché se è così sono travolti i principi della rivoluzione francese.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 24/08/2016 - 12:36

Altro che burkini, qui si deve mettere fuori legge l'islam come dottrina incostituzionale.

Anonimo (non verificato)

Mer, 24/08/2016 - 12:53

bravi!

Iacobellig

Mer, 24/08/2016 - 12:59

BENE, INSISTERE SULLA LINEA. QUESTA GENTE VADA A CASA PROPRIA A VESTIRSI COME VUOLE.

Italiano_medio

Mer, 24/08/2016 - 13:01

BRAVISSIMI i Francesi, questo è ragionare con il cervello. Sono loro che devono adattarsi a noi ed alle nostre regole se vogliono rimanere quì, non il contrario. In italia invece ...

giovanni PERINCIOLO

Mer, 24/08/2016 - 13:16

Al di là di ogni altra considerazione le leggi occidentali prescrivono che ogni cittadino sia riconoscibile quando in luogo pubblico e burkini, burka e altre simili amenità impediscono il riconoscimento. Non dimentichiamo che nel file personale di ogni cittadino é prevista l'esatta descrizione dei dati somatici, colore dei capelli compreso, proprio a scopo identificativo. Ne deriva che ogni abbigliamento che impedisca il riconoscimento del cittadino/na é fuorilegge. Se ai musulmani la cosa non piace non hanno che da ritornare a casa loro, non ci mancheranno!

fabiod

Mer, 24/08/2016 - 13:19

nuda,nuda

cecco61

Mer, 24/08/2016 - 13:38

Quoto bobirons. Se è vietato il burkini in spiaggia dovrebbero essere vietati pure magliette, camicie o pantaloni. Diverso il discorso nelle piscine dove, dopo ore sotto il sole, con quella roba addosso, dovrebbe essere vietato il bagno visto che, ammesso che la facciano, neppure una doccia può levare il sudore accumulato (e chissà cos'altro). Questa non è apertura visto che, personalmente, dichiarerei l'Islam fuorilegge in quanto religione contraria ai diritti fondamentali dell'uomo e ai principi fondamentali della nostra Costituzione.

lilli58

Mer, 24/08/2016 - 13:46

ci fu la stessa solerzia nei controlli il luglio scorso sul lungomare?

Duka

Mer, 24/08/2016 - 14:10

La stupidità NON HA LIMITI!!!!!

honhil

Mer, 24/08/2016 - 14:16

Chissà monsignor Nunzio Galantino che dirà alla sua prossima esternazione, in merito?

marcomasiero

Mer, 24/08/2016 - 14:32

fatto benissimo !!! e se non le piaci torni da dove è venuta

uberalles

Mer, 24/08/2016 - 14:52

Quando un'occidentale si reca in un paese arabo, per diporto o per lavoro, guai a lei se non si copre la testa con il velo: ok, siamo ospiti in casa di altri. Se un arabo/a viene in Europa si dovrebbe uniformare ai nostri usi e costumi, diversamente un bel dietrofront e vogare verso le coste dell'Africa,un-due..un-due..un-due...Chiaro?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 24/08/2016 - 15:03

gammasan:...sia dei poliziotti,che dei magistrati(ancora peggio).....e non dimentichiamo che l'80% degli italiani,con il voto ed il non voto,tutto sommato,non è "turbato" dalle "mode" musulmane(mentalità arretrata di 800 anni,vita scandita dal Corano,abbigliamento,diritto di famiglia,zero diritti donne,etc.etc.).

colemar

Mer, 24/08/2016 - 15:57

Ordinanze del genere sono logicamente incoerenti. Quale sarebbe la ratio ("Il fondamento di una scelta normativa...") di questo provvedimento? Uniformarsi al costume dominante? Allora a nessuno dovrebbe essere permesso di passeggiare in spiaggia vestito con pantaloni e camicia, per non parlare di esponenti di altre religioni e culture in abito tradizionale: un ebreo ortodosso, un induista col turbante, una geisha giapponese, ... Volendo anche giustificare il preciso riferimento al burkini, dov'è che finisce il costume intero e comincia il burkini? Una donna può mettere il cappello col costume intero o l'insieme diventa troppo simile al burkini? Si può indossare una muta da subacqueo col cappuccio? Se invece si tratta di vietare in generale le manifestazioni della cultura islamica, è meglio scriverlo chiaramente, ma in questo caso credo che ci sarebbe qualche piccolo problema rispetto alla tradizione liberale francese.

colemar

Mer, 24/08/2016 - 15:59

Ordinanze del genere sono logicamente incoerenti. Quale sarebbe la ratio ("Il fondamento di una scelta normativa...") di questo provvedimento? Uniformarsi al costume dominante? Allora a nessuno dovrebbe essere permesso di passeggiare in spiaggia vestito con pantaloni e camicia, per non parlare di esponenti di altre religioni e culture in abito tradizionale: un ebreo ortodosso, un induista col turbante, una geisha giapponese, ... Volendo anche giustificare il preciso riferimento al burkini, dov'è che finisce il costume intero e comincia il burkini? Una donna può mettere il cappello col costume intero o l'insieme diventa troppo simile al burkini? Si può indossare una muta da subacqueo col cappuccio? Se invece si tratta di vietare in generale le manifestazioni della cultura islamica, è meglio scriverlo chiaramente, ma in questo caso credo che ci sarebbe qualche piccolo problema rispetto alla tradizione liberale francese.

cgf

Mer, 24/08/2016 - 16:13

per il principio di reciprocità se le donne *anche turiste* sono SPESSO obbligate a portare anche il velo oltre a coprire non solo le gambe, ma anche la caviglia per rispetto degli usi e costumi locali... per non creare scandalo...

PaK8.8

Mer, 24/08/2016 - 17:06

D'accordo con Stangetz e Lotus49.

sizmis

Mer, 24/08/2016 - 17:37

I francesi stanno cominciando a far ridere i polli.

gattogrigio

Mer, 24/08/2016 - 17:44

@colemar ovviamente hai ragione nel senso che fissare un confine è impossibile e questa normativa finirà con il creare una ridda di beghe per il centimetro in più o quello in meno. Ragioniamo in modo diverso: tutti avvertiamo a fior di pelle (quindi non in seguito ad una logica rigorosa ma per intuizione) che un ebreo, una geisha o un induista non mirano ad importare la loro religione o i loro costumi e, quindi, quand'anche aumentassero di numero, non costituirebbero un problema. L'Islam si, potrebbe anche diventarlo. Quindi regole che tendano a rendere i nostri paesi scomodi all'Islam male non fanno. Queste regole andrebbero in conflitto con la maggior parte dei nostri principi di uguaglianza e libertà individuale ma potremmo anche fare finta di non accorgercene stando solo attenti che la cosa non degeneri a nostro danno. So che questo mio commento è un bell'esempio di cinismo ma "a la guerre comme à la guerre" visto che parliamo della Francia saluti

Ritratto di Bar_Abba

Bar_Abba

Mer, 24/08/2016 - 18:14

Di che triste stupidità nel fare le leggi si è fato prova... E che tristezza che una donna riservata e modesta sia stata costretta a spogliarsi, probabilmente per poter rimanere in spiaggia a vigilare su qualche bambino che avrà assistito a questa assurda imposizione. Presumo che altrimenti la donna se ne sarebbe andata. Come donna senza avere nessuna simpatia per l'islam, provo vergogna per una norma che fa spogliare le donne. Voglio poter vedere in faccia tutti, per la strada e in qualsiasi luogo pubblico, ma niente i più. Questa è una violenza morale contro quella povera donna.

nomadi

Mer, 24/08/2016 - 18:41

Sono d'accordo, ma le multe devono essere salatissime, si devono spogliare come noi oppure che andassero al mare a casa loro

fcf

Mer, 24/08/2016 - 19:01

E' ora che l'Europa e l'occidente si ribelli alla pretese degli islamici che non tollererebbero in casa loro i nostri costumi, la nostra religione e la nostra libertà.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 24/08/2016 - 20:23

oggi, h. 15,35 - @ cecco61 - Grazie, ma io non sono d'accordo ne con lei ne con chi vorrebbe mettere fuori legge l'Islam. Dobbiamo invece fare ciò che non facciamo ora, esigere l'assoluto rispetto della nostra cultura. Se sono d'accordo bene, altrimenti possono tornare da dove sono venuti. Nei miei anni passati a girare per paesi islamici nessuno mi ha proibito di essere battezzato, ma guai a me se trasgredivo le loro regole. Vogliamo essere più selvaggi dei selvaggi ?

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 24/08/2016 - 20:24

oggi, h. 15,48 - Egregio Giovanni PERINCIOLO, guardi che Lei si sbaglia. il burkini è solo un hijab, che copre i capelli e lascia tutte le sembianze del viso ben visibili, più una casacca ed un paio di pantaloni. Non mi sembra sia cosa da mettere fuori legge. Esigiamo piuttosto il rispetto delle nostre tradizioni, da loro e dagli stolti nostri conterranei loro quisling, che in casa nostra venga rispettata la nostra cultura a base cristiana (sono ateo), quindi effigi sacre, statue nude, feste religiose, riconoscibilità delle sembianze umane e via dicendo. Questo non è solo giusto, lo dobbiamo esigere come imperativo. Per l'alternativa che lei enuncia, sono d'accordissimo.

Ritratto di caster

caster

Mer, 24/08/2016 - 21:01

Hanno fatto bene.tolleranza zero.

FRANKBENELLI

Mer, 24/08/2016 - 22:12

Colemar: Non si tratta di uniformarsi al costume dominante, ma al semplice orientamento dettato dal buon senso non in linea con gli esempi stravaganti da Lei elencati: mai visto un uomo, pantaloni lunghi e camicia, sdraiato sulla sabbia per abbronzarsi. Ebrei, induisti? Non si capisce l'accostamento con i fatti in esame, per non parlare delle geishe, che in spiaggia con il pesante costume...Mah, ci sarebbe solo da ridere. Allora mettiamola così: c'è una legge, bisogna rispettarla. Stop. Ma non Le pare una forzatura imporre "un principio" in stridente contrasto con il comune sentimento di chi va in spiaggia da anni senza quel "infagottamento" che ricorda i ridicoli costumi "interi" di jersey che coprivano da capo ai piedi le "bagnanti" del primo novecento?

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mer, 24/08/2016 - 22:51

@oldpeterjazz 12:36 - Concordo.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 25/08/2016 - 00:28

Provate a passeggiare senza velo in una strada di teheran. Vi portano al commissariato e vi arrestano. Punto. Noi dobbiamo adeguarci alle loro leggi quando visitiamo le loro terre. Loro devono adeguarsi alle nostre leggi quando stanno nelle nostre terre. Fine della storia. Si chiama reciprocitá.

Ernestinho

Gio, 25/08/2016 - 08:09

Ma chi si credono di essere? Donne che credono che tutti gli occhi degli uomini siano su di loro!

chebarba

Gio, 25/08/2016 - 09:25

se il problema è come è vestita in spiaggia quella donna .... il problema è normare l'immigrazione, nel caso limitarla e regolare l'integrazione, questa trovata è solo una foglia di fico che fa più danni che altro. un'umiliazione inutile

alessandrogiordano

Gio, 25/08/2016 - 09:42

Se perche' io ho freddo o perche' la mia pelle e' allergica al sole decido di rimanere in spiaggia con maglietta a maniche lunghe (adidas o nike) e pantalloncini lunghi la polizia francese mi obbliga a spogliarmi se io desidero solamente ascoltare le onde del mare seduto sulla battiggia? Idem per le suore. Se non ci piace vedere gli arabi e mussulmani coi loro costumi in giro, la cosa piu' onesta sarebbe quella di rispedirli nel loro paese di origine e non farne entrare piu' altri, non comportarsi da nazisti come fa la polizia francese!

routier

Gio, 25/08/2016 - 09:49

Premesso che una donna in burkini in spiaggia a prendere il Sole è un controsenso e non mi piace, tuttavia ritengo che una persona ha tutto il diritto di rendersi ridicola dove e quando vuole. (a patto di non violare le leggi del luogo)

Santippe

Gio, 25/08/2016 - 10:05

per HONHIL. Monsignor Galantino non è d'accordo con i francesi. Teme che, se lo beccano, faranno togliere la palandrana anche a lui.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 25/08/2016 - 10:25

Il burqini è dimostrazione dell'idiozia dell'islam, infatti che senso ha metterselo per andare in spiaggia?

gesmund@

Gio, 25/08/2016 - 10:41

Faranno ricorso alla corte europea dei diritti dell'uomo, ad amnesty international, alla Boldrini, ad Emergency e a medici senza frontiere. A tutto il ciarpame di sinistra che difende gli pseudo diritti democratici, tra cui il diritto di farsi schiave. O di schiavizzare.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 25/08/2016 - 11:07

Comunque sia,il rifiuto dell'ISLAM nei nostri Paesi,non lo si fa con l'opporsi a queste "eteriorità" stravaganti,che servono a loro,per affermare l'appartenenza,al loro credo,MA NEI CONTENUTI,che sono ben più stridenti,con la nostra cultura,con il nostro modo di vivere,gradualmente mutato negli ultimi 800 anni(mentre il loro NO).La differenza abissale,sta nei contenuti culturali,filosofici("Giustizia" e "Ragione",contro "Volontà" e "Potere",il Corano come guida politica,il concetto di Dio,il "suicidio dell'intelletto",il ruolo della donna,etc.),a cui si aggiungono quelli politici ed economici,fatti e contenuti,che da soli DOVREBBERO GIUSTIFICARE,il bando di questa "religione"!Un abito,un cappellino,un fronzolo,possono "stonare" in un certo contesto,ma ciò che mi preoccupa,è quel che c'è sotto,dentro!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 25/08/2016 - 11:21

Legio_X_Gemina_...:...Questo è un "effetto collaterale" del "suicidio dell'intelletto",percorso iniziato dall'ISLAM nel XII secolo!!@routier:...certo,il rendersi ridicolo,in questo caso è assicurato,quanto alle "leggi del luogo" infrante,come ho commentato(se verrà pubblicato),ce ne sono ben altre,e più importanti che loro infrangono quotidianamente con la loro presenza(che ipocritamente non vengono ne evidenziate ne colpite)!!!