Nucleare Iran, Trump all'Onu: "Ho preso la decisione"

Secondo i media Usa il presidente Trump boccerà il patto sul nucleare con l'Iran e spingerà anche l'Europa a rinegoziare. Ma non l'ha ancora detto ufficialmente

Il presidente Usa Donald Trump fa sapere di aver preso una decisione in merito all'accordo sul nucleare iraniano. "Ho deciso", ha detto a margine del bilaterale con il presidente dell'Autorità nazionale palestinese Abu Mazen. Ma non ha chiarito quale sia, nello specifico, la sua scelta. Già sull'accordo di Parigi sul clima il presidente aveva mantenuto il riserbo per alcuni giorni.

Il segretario di Stato americano, Rex Tillerson, preferisce non scoprire le carte. Dopo un incontro con il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha ribadito che Trump ha deciso ma ancora non ha condivisao con nessuno la propria scelta, neppure con chi glielo aveva domandato esplicitamente (Theresa May). Lo stesso Tillerson ha ammesso che vi sono "problemi significativi" con l'accordo, dopo il quale "abbiamo visto tutto tranne che stabilità" nella regione. Il presidente iraniano Hassan Rouhani, però, prova a difendere l'accordo a spada tratta, escludendo l'eventualità di poterlo rinegoziare: "Non saremo noi i primi a violarlo", ha detto all'Assemblea generale dell'Onu.

Quale potrebbe essere la scelta del presidente? Secondo l'emittente Nbc Trump è orientato a non certificare al Congresso, come è chiamato a fare ogni tre mesi, il rispetto degli impegni presi dall’Iran per evitare la reintroduzione delle sanzioni. La prossima scadenza è fissata per il 15 ottobre. Se Trump rinunciasse alla certificazione, il Congresso avrebbe 60 giorni di tempo per riesaminare i termini dell’intesa e stabilire se reintrodurre le sanzioni venute meno con il patto raggiunto nel luglio del 2015 dal gruppo dei 5+1 (i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’Onu e la Germania) con l'Iran.

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Gio, 21/09/2017 - 11:46

---cari iraniani---spero che vi siate affrettati nello sviluppo del vostro nucleare sia per motivi energetici ma soprattutto di difesa--la storia recente della corea del nord dimostra che essere in possesso di armi nucleari è ormai l'unico antidoto valido per tenere lontane le bestie americane---la fine che hanno fatto paesi senza nucleare come la siria- l'iraq e l'afghanistan sono monumenti di atroce testimonianza---voi avete ancor più bisogno di fortuna di altri --visto che avete le iene sioniste alle costole che non hanno il minimo rispetto del vostro spazio aereo e lo bucherellano spesso e volentieri a mò di groviera---swag

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 21/09/2017 - 12:36

Iraniani, fatevi l'atomica, altro che accordo. E' la vostra unica garanzia contro l'aggressività dei sionisti coi loro deliri di dominio planetario

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 21/09/2017 - 12:38

Servo di Israele. Come ogni presidente USA del resto. Ha tradito i suoi elettori già più del meticcio.

Demy

Gio, 21/09/2017 - 13:00

In quante occasioni gli Usa hanno cambiato parere pur avendo firmato dei documenti? La credibilità americana, in politica estera, è uguale alla temperatura invernale in Siberia. Sottozero.

ruggerobarretti

Gio, 21/09/2017 - 13:53

Elkid ed Ausonio: condivido appieno.

agosvac

Gio, 21/09/2017 - 14:06

Il problema Iran non è solo un problema tra USA ed Iran, è un problema che riguarda anche gli alleati dell'Iran che sono, guarda caso, Russia e Cina, forse anche l'India!!! Potrebbe essere un boccone troppo grosso da ingoiare per gli strateghi del Pentagono e per le intelligence americane. Tra l'altro oltre che USA, Iran, Russia, Cina ed india riguarderebbe anche tutto il mondo. Forse sarebbe arrivato il momento giusto, per gli USA, di dimenticarsi di essere i cow boys che ammazzavano i pellirosse e cominciassero a rendersi conto che vivono in un mondo dove non esistono solo gli USA!!!

GUARDACOMEDONDOLI

Gio, 21/09/2017 - 14:13

ANCORA LUI, SEMPRE TRUMP...SORPRESO ANCORA A GIOCARE A CASA DEGLI ALTRI (LE NOSTRE) CON GIOCATTOLI CHE NON SONO SUOI. ID EST: PRETENDE CHE L'UROPA ADOTTI DECISIONI CHE SARANNO TREMENDE PER NONI E QUASI ININFLUENTI PER LUI. NON C'ENTRA MICA L'ABBANDONO DEL DOLLARO DALLE TRANSAZIONI MONDIALI ? IN IRAN QUESTO FU PAVENTATO DALL'INGEGNERE LEADER IN VENEZUELA QUESTO FU PAVENTATO DA MADURO. E, GUARDA CASO, TORNA IN PIEDI IL CONTRASTO CONTRO L'iran E LA POSSIBILITA' DI INVADERE IL VENEZUELA, ORA STATO CANAGLIA E SOLTANTO ADESSO SOTTO UN DESPOTA... MR TRUMP, VADA A PRENDERE PER IL C__O GLI AMERICANI, E IN AMERICA. NON VENGA A PIANIFICARE A CASA NOSTRA LE SUE GUERRE E LE SUE SANZIONI