Un nuovo comunicato di al-Baghdadi "smentisce" la sua morte

Nell'audio anche la crisi tra Corea e Stati Uniti. A luglio era stato dato per morto

È passato quasi un anno da che il leader del sedicente Stato islamico (Isis), Abu Bakr al-Baghdadi, aveva diffuso un comunicato attraverso le sigle della propaganda jihadista. Allora, era novembre 2016, le truppe irachene e curde stavano avanzando verso Mosul, considerata la "capitale" del Califfato in Iraq.

A un anno di distanza, un nuovo comunicato audio lungo 46 minuti con la voce del leader jihadista è stato diffuso sui canali utilizzati dall'Isis e monitorati da vicino dagli esperti dell'anti-terrorismo, con alcuni dettagli collocati temporalmente che farebbero pensare che al-Baghdadi, a dispetto di molti rumors, sia ancora in vita.

Se a luglio si erano dffuse voci che lo volevano morto, sono parole che riguardano la "minaccia nucleare agli Stati Uniti", riferite alla crisi ancora in atto con la Corea del Nord, a far dire che se il comunicato non dà la certezza che al-Baghdadi sia ancora in vita, di certo rende molto più probabile l'eventualità che l'auto-proclamato Califfo sia nascosto da qualche parte, mentre il suo regno di terrore continua a contrarsi.

Commenti
Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Gio, 28/09/2017 - 18:26

Questo Bastardo ha 7 vite come i gatti.

ghorio

Gio, 28/09/2017 - 19:21

La dimostrazione di come i servizi di controspionaggio( uso il termine terra-terra)non funzionano.

Ritratto di odoiporos

odoiporos

Gio, 28/09/2017 - 19:35

Russi inaffidabili!Avevano detto che l'avevano ammazzato ed invece. Non hanno perso il vizio della mistificazione!!!

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Gio, 28/09/2017 - 19:41

Non deve stupire il fatto che questo barbuto zozzone sia ancora in vita. Probabilmente si era fatto sodomizzare prima da qualche Derviscio che gli ha portato un po' di fortuna, per Allah!

Tobi

Gio, 28/09/2017 - 20:02

mi sa che fanno come con Bin Laden. Gli americani lo hanno tenuto in vita con vecchi video fino a circa 10 anni dopo la sua morte. Serviva alla causa della (cosiddetta) guerra contro il terrorismo. Eh già, perché se muore il fantoccio terrorista (costruito tra Tel Aviv ed Hollywood) poi gli USA che scusa hanno per continuare le guerre e farne di nuove?

greg

Gio, 28/09/2017 - 20:17

Oggi, con i miracoli dell'elettronica, riprodurre la sua voce è quasi uno gioco da ragazzi

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Gio, 28/09/2017 - 22:47

Tutta da ridere ... un altro Osama bin Laden

alberto_his

Ven, 29/09/2017 - 13:03

E' rilevante la cosa? Al Baghdadi non è mai esistito ed è sempre esistito