O.J. Simpson rischia di tornare in carcere

L'ex campione di football americano, da poco uscito dal carcere, rischia di tornare dietro le sbarre dopo essere allontanato da un bar di Las Vegas perché aveva alzato il gomito

Brutta notizia per O.J. Simpson, l'ex campione di football americano da poche settimane uscito dal carcere dopo aver scontato parte della pena che gli era stata inflitta per rapina e sequestro di persona. Mentre si trovava in un bar, a Las Vegas, è stato leteralmente cacciato via dal locale perché, stando a quanto riferiscono alcuni siti, avrebbe alzato un po' troppo il gomito ed aveva un atteggiamento aggressivo.

Una accompagnatrice riferisce di averlo incontrato al bar del Cosmopolitan Hotel, e di aver chiacchierato un po' con lui. Simpson, che era in compagnia di due amici, ha accolto l'invito della ragazza di fare una foto con lui. Poi si sono messi a parlare. La donna ammette di non aver visto quando O.J. è stato cacciato via dal locale ma di sicuro, rivela, "non era birra quella che ha bevuto".

Un'altra donna racconta invece che gli avventori del locale continuavano a chiedergli di fare dei selfie con lui, che diceva sì a tutti. Il sito Tmz scrive che Simpson si è alterato con lo staff del bar. In quel momento sono volati alcuni bicchieri e gli addetti alla sicurezza a quel punto lo hanno accompagnato fuori. Simpson rischia grosso. Il suo comportamento potrebbe costargli la revoca della libertà condizionale. E se così fosse dovrebbe tornare in carcere, dove è rimasto rinchiuso nove anni.