Oklahoma, la proposta choc: "Ripristinare le camere a gas ​per i condannati a morte"

Il senatore repubblicano che ha proposto questa legge: "Dobbiamo trovare il modo migliore e più umano per realizzare le pene di morte"

Dall'Oklahoma arriva una proposta choc: usare le camere a gas per giustiziare i condannati del braccio della morte. Non si sa ancora se il governatore Mary Fallin firmerà o meno la legge, ma certo è che questa proposta di legge fa davvero discutere.

La proposta è stata fatta dal repubblicano Mike Christian: "Se l'Oklahoma è uno Stato in cui si fanno esecuzioni, allora dobbiamo trovare il modo migliore e più umano per realizzarle". Secondo Christian, la morte provocata dall'azoto sarebbe indolore, in quanto indurrebbe all'ipossia, ovvero alla mancanza di ossigeno nel sangue.

Per ora, in Oklahoma la pena di morte viene effettuata solamente per iniezione letale. Sono tre le esecuzioni ancora in attesa in questo Stato, tutte stoppate in quanto si è notato che le iniezioni letali risultano essere troppo violente per i detenuti. Charles Warner, uno dei condannati a morte che ha dovuto subire la brutalità dell'iniezione letale, ha dichiarato, prima di morire, che il suo corpo "era in fiamme" e che "nessuno subire questa violenza".

Commenti

SanSilvioDaArcore

Ven, 10/04/2015 - 11:53

Nessuno dovrebbe subire quella violenza? E lui cos'ha fatto per meritare la pena di morte? Non ha distribuito caramelle di sicuro, quindi silenzio. La giusta pena di morte sarebbe fargli subire le stesse identiche violenze che hanno subito le loro vittime, per lo stesso lasso di tempo. Né più, né meno

macchiapam

Ven, 10/04/2015 - 12:07

Non ci sono modi "più umani" per somministrare la morte: è comunque un fatto orrendo e crudele. La pena di morte deve essere abolita.

entropy

Ven, 10/04/2015 - 12:11

Tecnica pessima: inquina l'ambiente, è pericolosa, produce inutili sofferenze. Il caro vecchio cappio è ecologico, riciclabile, non richiede infrastrutture particolari,è scenografico e dissuadente al punto giusto, è sufficientemente veloce da limitare la sofferenza al condannato, non sparge fluidi che debbano essere poi bonificati come la ghigliottina.

NON RASSEGNATO

Ven, 10/04/2015 - 12:26

Meglio la forca, meno dispendiosa e più veloce

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 11/04/2015 - 14:15

Eppure esistono due sistemi facili, nessun spreco di denaro e non dolorosi. Il primo è la tradizionale ghigliottina, più rapido e indolore di questa non credo che si trovi. L'altro sistema, meno cruento e addirittura piacevole, è quello d'iniettare un overdose di droga, magari prendnedola gratis da quella che le forze dell'ordine sequestrano. Una morte felice e senza dolore, nemmeno se ne rendono conto nel morire e chi assiste non ha spiacevoli sensi di colpa o visioni orrorifiche.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 11/04/2015 - 14:19

Eppure esistono due sistemi facili, nessun spreco di denaro e non dolorosi. Il primo è la tradizionale ghigliottina, più rapido e indolore di questa non credo che si trovi. L'altro sistema, meno cruento e addirittura piacevole, è quello d'iniettare un overdose di droga, magari prendnedola gratis da quella che le forze dell'ordine sequestrano. Una morte felice e senza dolore, morendo senza rendersi conto di morire e chi assiste non ha spiacevoli sensi di colpa o visioni orrorifiche.