Orlando, un video mostra il blitz della polizia nel Pulse

Un video diffuso dalla polizia racconta l'orrore che gli agenti si sono trovati davanti quando sono arrivati nella discoteca Pulse il 12 giugno scorso

Sembra quasi un videogioco, un classico "sparatutto" con grafica in soggettiva alla "Doom". È invece è reale: si tratta del video, girato attraverso una "body cam" piazzata sul giubbetto di Mark Rutkoski, vice sceriffo di Orange County, la notte in cui Omar Mateen ha fatto una strage in un locale gay di Orlando.

Il video (guarda) è stato da poco diffuso dalla polizia e mostra l'agente che si muove all'interno della discoteca Pulse tenendo la pistola ben salda davanti a sé: nel locale era ancora asserragliato l'attentatore, armato fino ai denti.

A terra si intravedono corpi, che vengono portati via dalle forze dell'ordine, c'è sangue ovunque. Rutkoski afferra la mano di un uomo intrappolato e lo porta via. Urla "Andiamo! Andiamo!", poi "Indietro, indietro". Intorno il caos e la confusione regna sovrana. Fuori si sentono le sirene, si contano i morti e i feriti.

Commenti
Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 22/07/2016 - 17:03

Lo diceva anche Gesù: "Beati coloro che crederanno senza avere visto!"...questo filmato è tutto un atto di fede.