Orrore in India: 13enne ricoverata per stupro violentata in ospedale

Brutalmente stuprata da un coetaneo, viene ricoverata in ospedale. Ma un addetto alla sicurezza la violenta di nuovo

Un'altra storia dell'orrore macchia un'India che non conosce rispetto per le donne. Una ragazzina di appena 13 anni è stata stuprata per la seconda volta in un ospedale dove era stata ricoverata per un'altra violenza sessuale. La notizia di cronaca avvenuta nello stato centrale del Jharkhand ha subito fatto il giro del mondo gettando altre ombre sull'India.

La polizia ha arrestato un addetto alla sicurezza del nosocomio situato nella città di Jamshedpur e altri 12 suoi colleghi che lo avrebbero aiutato a fuggire dopo il crimine. L'uomo, che si chiama Shambhu Mahato, ha abusato dell'adolescente quando l'ha accompagnata in bagno dopo aver convinto la madre ad allontanarsi con una scusa banale. La ragazzina era stata ricoverata in stato di choc sabato scorso al Mahatma Gandhi Medical College and Hospital dopo essere stata stuprata da un coetaneo cinque giorni prima.

Dopo lo stupro le autorità locali hanno deciso di sostituire il servizio di vigilanza con i militari. Nonostante la severità delle pene, gli stupri in India sono in costante aumento anche per un maggiore coraggio delle donne nel denunciare le violenze e abusi. Sabato scorso un tribunale di Calcutta ha condannato a morte tre uomini accusati dello stupro e dell'uccisione di una studentessa di 21 anni nel giugno del 2013 in una località de West Bengala. Altri due sono stati assolti. La ragazza era stata portata in una fabbrica abbandonata nel villaggio di Kamduni e violentata a turno da un "branco" di otto delinquenti.

Annunci

Commenti

scarface

Lun, 01/02/2016 - 14:08

semplicemente: pena di morte.

Libertà75

Lun, 01/02/2016 - 14:44

Che sia mai questa la famosa cultura superiore di cui ci raccontano gli intellettuali di sinistra nostrani?

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 01/02/2016 - 14:46

Visto che in India violenze e stupri anche su bambine sono all'ordine del giorno, non sarà che questi indiani hanno qualche rotellina storta nel cervellino? Non si potrebbe fare uno studio per accertare la presenza di qualche psicopatologia a sfondo sessuale? E magari predisporre un vaccino. No? Sto scherzando; ma mica tanto.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 01/02/2016 - 14:47

DICI INDIA E POI...VOMITI!!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 01/02/2016 - 15:01

Straripante civiltà di un paese di morti di fame e delinquenti.

Aegnor

Lun, 01/02/2016 - 15:19

La cultura superiore tanto agognata dalla Vatessa Sboldry,quella cultura superiore che lei tanto ama respirare.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 01/02/2016 - 15:20

L'India e' un vero cesso, altro che cultura millenaria. Se e' cosi' vecchia vuol dire che e' marcita. Guardatevi i filmati sui morti lasciati nel Gange a marcire e poi si bevono l'acqua e ci fanno i bagni purificatori col cadavere in decomposizione a 3 metri che galleggia gonfio...roba da film horror..

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 01/02/2016 - 15:23

Le religioni(tanto per cambiare,"oppio dei popoli"...) che girano per l'India,in fatto di rispetto per le donne,sono un disastro...Quando sento parlare di "multiculturalismo",di "melt pot",e di tutte le menate "progressiste",dopo secoli di sofferta evoluzione della "nostra cultura"(ora purtroppo minata da derive,che "sperimentano" nuovi rapporti fra sessi "paralleli"),mi viene da riflettere che l'umanità,sotto questo aspetto,fortemente "animalesco",si sta paradossalmente abbruttendo,lasciando che i più bassi istinti,soddisfino i più miserabili appetiti.

Ritratto di bernardoone

bernardoone

Lun, 01/02/2016 - 15:34

Anche i nostri due marò continuano ripetutamente ad essere violentati dall'India, un paese da ricusare. Biasimo gli italiani che vi passano le ferie o acquistino prodotti indiani.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 01/02/2016 - 15:37

@Libertà75:.....già.Questo è uno dei tanti "benefici" che dovremmo importare,con il "multiculturalismo"...!!!

exbiondo

Lun, 01/02/2016 - 16:00

la magistratura (se così si può chiamare) dei luridi indiani, questo sono quisquiglie, si attiva solo se gli uccidono due pescatori

vince50_19

Lun, 01/02/2016 - 16:36

Corrotti, schiavisti e stupratori: sti indiani non si smentiscono proprio..

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 01/02/2016 - 17:10

Dov'è successo??? IN INDIA!!! A BE SI BE cantava Jannaci!!!lol lol Il paese "CIVILE" che ha la pretesa di processare i nostri MARÒ!!!FAN GALA!!!! Pax vobiscum.

Nano Ghiacciato

Lun, 01/02/2016 - 17:35

una volta parlando dell'India ti ispiravano con il mistero della loro "civiltà", cultura e religione. l'India dei templi, della dominazione inglese e poi gandhi. il Gange i guru...ora che c'e una comunicazione globale traspare un paese dove il passatempo nazionale è lo stupro che non risparmia nessuno...altro che kamasutra, dovevano scrivere il manuale del "maniaco sessuale e violentatore"

risorgimento2015

Lun, 01/02/2016 - 18:30

L`India come tutto il terzo mondo e un cesso da recintare ; e` non lasciare nessuno dei subumani di emigrare o viaggiare in Europa, per pericolo di inquinamento.

Clericus

Lun, 01/02/2016 - 19:35

Sono contrario alla pena di morte sempre e comunque, anche per i delitti più efferati. Ma certe volte è dura...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 01/02/2016 - 23:52

Ora si capisce come mai un governatore indiano riesce a trattenere i nostri due Marò da più di tre anni. ANCHE LUI COME I SUOI CONTERRANEI STUPRATORI HA LA MORALE SOTTO LA SUOLA DELLE SCARPE.