Pamela, paladina della lotta all'islamizzazione

L'organizzatrice del concorso di caricature di Maometto finito nel mirino dell'Isis è Pamela Geller: "È una guerra contro la libertà di espressione, dobbiamo arrenderci a questi mostri?"

L'organizzatrice del concorso di caricature di Maometto in Texas finito nel mirino di un attacco terroristico era Pamela Geller, attivista e presidente dell'American Freedom Defence Initiative e di Stop Islamization of America. Entrambe le organizzazioni sono note per le loro posizioni contro quella che denunciano come l'islamizzazione degli Stati Uniti.

Fluente chioma fulva, vistosa nonostante i suoi 56 anni, la Geller era un'analista finanziaria ma è stata "illuminatà sui pericoli dell'islam dall’11 settembre". Nel 2010 aveva guadagnato notorietà guidando l’opposizione al progetto di costruire una moschea a poche centinaia di metri da Ground Zero. "È una guerra contro la libertà di espressione - ha scritto la Geller sul suo sito dopo gli spari - dobbiamo arrenderci a questi mostri?". "Gli americani - ha, poi, assicurato - non si lasceranno spaventare dall’intimidazione violenta degli islamisti".

Il concorso organizzato a Curtis Culwell Center di Garland, alla periferia di Dallas, era stato molto contestato nella comunità locale anche perché il gruppo è considerato, per esempio dal Southern Poverty law Center, "un ispiratore di odio contro gli islamici". Nei giorni precedenti l’evento, gruppi islamici avevano detto che era un attacco contro la loro fede: Alia Salem, direttore del consiglio per le relazioni islamico americani Dallas-Fort Worth, aveva detto che lei e gli altri musulmani non volevano avere a che fare nulla con l’evento e avevano inviato la comunicatà a ignorarlo. Dopo l’accaduto Imam Zia Sheikh, ha sottolineato comunque di voler condannare "ogni atto di terrorismo, che non ha giustificazione alcuna".

Commenti
Ritratto di eaglerider

eaglerider

Lun, 04/05/2015 - 16:19

Una ulteriore dimostrazione del fatto che l'Occidente è in guerra con l'Islam, l'Oriente (Cina e India in testa) il Sud America (sottoposto alle dittature di sinistra) e fa finta di non saperlo per sottostare ai potentati economici, mentre la Cina approfitta della situazione per conquistarci senza sparare un colpo. Gli imbecilli dei politici politically correct che ci stanno affossando dovrebbero essere presi a calci nel seedre e cacciati ! Occidente sveglati !

bret hart

Mar, 05/05/2015 - 00:37

grande pamela

Ritratto di AnsgarQuabius

AnsgarQuabius

Mar, 05/05/2015 - 00:53

Brava ha fatto bene. Non vi siete mai domandati come mai in quattro precise regioni del nostro sud gli islamici sono tutti agnellini?