Praga, un uomo si dà fuoco in piazza San Venceslao come Jan Palach

In queste ore, un uomo si è dato fuoco in piazza San Venceslao, esattamente come fece lo studente ceco per protestare contro l'invasione sovietica. L'autore del gesto, che presenta ustioni sul 30% del corpo, è stato trasportato in ospedale. Non si conoscono le motivazioni del tentato suicidio

Ha raggiunto piazza San Venceslao, poco dopo le 15, e lì si è dato fuoco. Esattamente come 50 anni fa fece Jan Palach, lo studente che, il 19 gennaio del 1969, a Praga, scelse di uccidersi in quel modo per protestare contro l'invasione sovietica in Repubblica Ceca.

L'autore del gesto

Secondo le prime ricostruzioni, a distanza di mezzo secolo, l'autore del gesto, di cui non sono ancora state rivelate né l'identità né le motivazioni, presenterebbe gravi ustioni alla testa e alle mani e, in questo momento, sarebbe sottoposto a coma artificiale. La polizia di Praga, tramite il proprio account Twitter, avrebbe comunque fornito i primi dettagli: "L'uomo, nato nel 1964, verso le 15 si è cosparso con un materiale infiammabile e si è dato fuoco".

Soccorso dai passanti

Lo avrebbero soccorso alcuni passanti e secondo le informaizioni delle forze dell'ordine, le ustioni interesserebbero il 30% del suo corpo. L'uomo è statop trasportato in ospedale dopo che i primi soccorsi hanno accertato il funzionamento delle vie respiratorie.

La storia

Proprio in questi giorni, sono diverse le manifestazioni organizzate a ricordo di questo anniversario. Palach raggiunse piazza San Venceslao dove, ai piedi della scalinata del Museo Nazionale, decise di cospargersi di benzina per darsi fuoco con un accendino. Morì dopo tre giorni di agonia, in cui rimase completamente lucido. Ai suoi funarli parteciparono circa 600mila persone.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 18/01/2019 - 18:00

Nessun comunsita vuole ricordare l'evento? Già rimosso dal 1969?

Franz Canadese

Sab, 19/01/2019 - 00:35

Spero di sbagliarmi, ma dubito che la maggioranza dei maturandi saprebbero fare un tema su Palach e l'anelito anti comunista nella Europa centro orientale. Non e' colpa loro, i loro prof sono spesso dei sessantottini...

Ritratto di elio2

elio2

Sab, 19/01/2019 - 08:47

Nessun articolo in nessun giornale di regime, le direttive del pensiero unico sono chiare e impegnative per tutti, DIMENTICARE il fatto, e NON DIMENTICARE, che fra 4 mesi ci sono le elezioni.