"Liberata la città irachena di Tikrit"

Le forze di Baghdad hanno riconquistato i luogo natale di Saddam, aiutati da milizie e strike americani

Forze irachene aprono il fuoco contro gli uomini dello Stato islamico

Ha annunciato la riconquista di Tikrit il premier iracheno, Haider al-Abadi, mettendo così la parola fine a un'importanza battaglia lanciata con una collaborazione di fatto tra esercito, milizie sciite della Mobilitazione popolare e tribù sunnite locali.

Gli uomini di Baghdad avrebbero scacciato completamente dalla città i miliziani del sedicente Stato islamico, dopo avere liberati le parti sud e ovest, grazie alla copertura fornita dagli aerei della coalizione guidata dagli Stati Uniti. Ora sarebbero sotto controllo tutti gli edifici governativi.

Gli scontri per riprendere la città natale di Saddam Hussein sono durati giorni, lanciati all'inizio di marzo e poi entrati in una seconda fase con l'apporta dal cielo degli Stati Uniti e rappresentano per le forze governative un'importante passo in avanti nella lotta contro i jihadisti di al-Baghdadi.

Nonostante l'ottimismo delle autorità irachene, c'è chi invita però a prendere con le pinze le notizie. Alcune zone della città sarebbero ancora controllate dal sedicente Stato islamico, anche se di certo i miliziani sono stati costretti a cedere molto di quanto controllavano.