Profughi, Bulgaria: "Pronti a schierare l'esercito"

Il governo bulgaro è pronto a schierare l’esercito a suoi confini sud-occidentali con Grecia e Macedonia, per far fronte ai nuovi flussi di immigrati

Il governo bulgaro è pronto a schierare l’esercito a suoi confini sud-occidentali con Grecia e Macedonia, per far fronte ai nuovi flussi di immigrati. Dopo che la Macedonia ha dichiarato lo stato d’emergenza, bloccando gli immigrati provenienti dalla Grecia, il flusso potrebbe dirottarsi verso la Bulgaria, che confina con entrambi i Paesi. "In relazione alla complicata situazione nei Paesi vicini e all’ondata di rifugiati, il ministero della Difesa e il ministero dell’Interno proporranno misure concrete per garantire la sicurezza al confine di stato", si legge in un comunicato del ministero della Difesa. "Le forze armate condurranno azioni congiunte con la polizia di frontiera per rinforzare il controllo del confine", aggiunge la nota. Il ministro dell’Interno Rumyana Bachvarova ha precisato che la Bulgaria non registra ancora un "serio incremento" del numero dei migranti in arrivo.

Finora Sofia, membro dell’Ue ma non della zona Schengen, si era preoccupata di arginare i flussi dalla Turchia, inviando al confine 1.000 poliziotti in più.

Commenti

maricap

Dom, 23/08/2015 - 00:58

Cominciamoli a trattare per quello che sono. Gli invasori vanno fermati con qualsiasi mezzo. Troppo comodo mettersi a carico dei popoli europei, che hanno già i loro poveri in condizioni disastrose. La bomba demografica deve essere fatta scoppiare la dove è stata confezionata, e non dove vuole l'islam.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Dom, 23/08/2015 - 09:24

La convivenza civile, "fra civili", si basa sul rispetto della legge e dei diritti altrui. Quando orde selvagge invadono il territorio altrui, reclamando presunti diritti e pretese, che a nessun'altro legittimo cittadino può pretendere, viene a mancare questo presupposto, non abbiamo nessun dovere morale e legale per rispettarle come persone.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Dom, 23/08/2015 - 09:28

stavo correggendo l'ultima parte, ma è partito senza volerlo. La conclusione voleva essere: se manca questo presupposto, viene a decadere ogni obbligo morale, civile e legale perché queste persone siano trattate come tali.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 23/08/2015 - 11:45

Tutti si dotano di portoncini blindati mentre noi spalanchiamo le porte già abbondantememte scardinate. Finchè dura l'avventura....

Cheyenne

Dom, 23/08/2015 - 11:50

la macedonia mi ha deluso grandemente. Speriamo nella bulgaria. In ogni caso non è fenomeno che possa affrontare ogni singolo stato specie se piccolo e già sommerso di finti profughi. Perchè quest'ondata e le future coinvolgeranno anche i paesi che oggi se la ridono. Preparare un piano serio di contenimento terrestre e marino, di affondamento dei barconi e un piano di veri aiuti economici in loco gestiti dalla UE (ammesso che sia meno ladrona delle autorità locali)e intanto chiudere la fallimentare triton

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 23/08/2015 - 11:54

Non lo so io che cosa stiamo aspettando ad adoperare l'esercito per fermare quest'invasione. Dobbiamo far capire loro che esistono delle regole e che non si entra a casa altrui come e quando si vuole! Ma scherziamo??

paco51

Dom, 23/08/2015 - 14:31

come li fermi? dovendolo fare! ogni giorno è più difficile, l'esercito nazianale non è in grado di farlo per una serie infinita di motivi, forse ci penseranno gruppi armati i "Volontari della libertà" ... che situazione da farsa tragicomica!

Mano-gialla

Dom, 23/08/2015 - 14:40

ALMENO LA BULGARIA L'ESERCITO CE' LA' E NOI COSA ABBIAMO? PRETAZZI E PD!!!