Il reddito di cittadinanza fa flop: la ​Finlandia mette fine alla misura

L'esperimento è durato solo un anno: erogati 560 euro al mese a 2mila finlandesi. Il ministro delle Finanze: "Serve un nuovo sistema"

Il reddito di cittadinanza, che tanto piace ai Cinque Stelle, è un flop. Non lo dicono soltanto illustri economisti, ma è provato anche dai fatti. Come racconta il Corriere della Sera, la Finlandia ha infatti deciso di mettere fine all'esperimente perché, appunto, non funziona. Dopo che, per un anno interno, sono stati versati 560 euro al mese a duemila cittadini senza lavoro, il governo si è infatti messo a cercare un nuovo sostegno contro la disoccupazione.

L'esperimento del reddito di cittadinanza è durato un anno soltanto. La Finlandia ha deciso, in questi giorni, non solo di non farlo diventare strutturale ma nemmeno di rinnovarlo. Per dodici mesi duemila cittadini disoccupati, di età compresa tra i 25 e i 58 anni, hanno ricevuto una assegno di 560 euro (esentasse) al posto dei normali sussidi contro la disoccupazione. La somma erogata è leggermente più bassa dai 780 euro al mese proposti dal Movimento 5 Stelle in campagna elettorale. I disoccupati ricevevano i soldi direttamente sul proprio conto corrente e continuavano ad arrivargli anche quando accettavano una lavoro dal centro per l'impiego. "La cosa più strana - ha detto alla Cnbc una dei beneficiari del reddito di cittadinanza, Mika Ruusunen - è che anche se dovessi cominciare a guadagnare un milione di euro all'anno continuerebbero a darmeli".

In Finlandia, come ricorda L'Inkiesta, il reddito di cittadinanza è stato fortemente voluto dal primo ministro Juha Sipilä del Partito di Centro Finlandese. "Per il governo non è tanto o non solo una misura di lotta alla povertà, in un Paese che ha già strumenti di welfare molto robusti (sussidi di disoccupazione, sussidi per la casa, sussidi per i figli eccetera) - si legge - è, piuttosto, un modo per tagliare la burocrazia e per ridurre i disincentivi alla ricerca di lavoro e alla creazione di nuovo lavoro". Ora il passo indietro. Il ministro delle Finanze Petteri Orpo ha fatto sapere che "il Paese andrà verso un percorso più simile al modello inglese" che cerca di mettere insieme i benefici e i crediti d'imposta in un solo sistema.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 22/04/2018 - 11:54

ma possibile che non si riesce a capire che se c'è una parte che lavora troppo ed un'altra che lavora zero, non sia possibile diminuire le ore dove si può e così si impegnano tutti? Tutti i lavoratori di grosse e medie aziende falli lavorare 6 ore al giorno, ma anche 5, specialmente dove chi in famiglia entrano più redditi. Siamo o non siamo una società? In fondo perchè a chi lavora si deve tassare per mantenere chi non lavora?

Ritratto di pensionato.stufo

pensionato.stufo

Dom, 22/04/2018 - 11:59

Dobbiamo imparare pure dalla Finlandia. Che tristezza !!

Cheyenne

Dom, 22/04/2018 - 12:10

i disoccupati al 90% sono disoccupati per loro scelta; io per motivi familiari debbo tenere 2 badanti. Ebbene l'unica italiana che trovai il primo giorno mi rubò 100 euro.

killkoms

Dom, 22/04/2018 - 12:13

i grullini hanno avuto un buon successo elettorale,vendendo fumo (di soldi)!

jaguar

Dom, 22/04/2018 - 12:32

Figuriamoci se l'Italia in bancarotta può permettersi il reddito di cittadinanza per milioni di cittadini.I 5 stelle con questa falsa promessa, stanno rubando a Renzi l'appellativo di ciocapiat.

greg

Dom, 22/04/2018 - 12:34

IL REDDITO DI CITTADINANZA E' UNA MINCHIATA, per non dire caxxata, che poteva venire in mente solo solo a dei grillini meridionali, il cui scopo è evitare il lavoro come la peste ma avere lo stesso soldi per spassarsela, come ha sempre fatto Grillo e come fanno i maggiorenti grilli, di Maio in testa

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 22/04/2018 - 12:59

---su questo fantomatico reddito di cittadinanza si gioca facile sull'equivoco e si fanno ironie da due soldi---in realtà se lo si analizza bene non è un reddito di cittadinanza--se fosse tale --sarebbe necessario un solo requisito--essere italiani --ricchi o poveri poco importa---la proposta di legge è totalmente diversa---e pone degli aut aut--serve a mio avviso a stanare tutti quei disoccupati che si lamentano di avere le tasche vuote ma sono troppo pigri o troppo inetti a cercarsi una occupazione--la condizione per prendere questo reddito che è a tempo--è registrarsi in simil uffici di collocamento che molto rapidamente offriranno proposte serie di lavoro --qualsiasi lavoro---se uno rifiuta fino ad un massimo di 3 offerte --usando l'alibi della lontananza del posto o amenità varie--perde il sussidio irrimediabilmente--non mi sembra male come proposta--visto che in italia ci sono degli inetti che non sanno proprio da dove partire per cercarsi un posto --qualunque esso sia--

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Dom, 22/04/2018 - 13:02

sara piena di emigranti disoccupati italiani

nonnoaldo

Dom, 22/04/2018 - 13:08

Reddito di cittadinanza di 780 Euro/mese ad una moltitudine che guarda al lavoro come ad una malattia, mentre alcuni milioni di italiani, che hanno lavorato per una vita e pagato contributi, debbono viere con poco più di 500 euro/mese.

neucrate

Dom, 22/04/2018 - 13:14

Ed io che ero convinto che i pdioti fossero unici, ma mi devo ricredere, anche chi vota berlusconi è al loro stesso livello. Spendiamo minimo 6 miliardi di euro per mantenere tutti i clandestini, e non abbiamo il dovere di aiutare gli italiani che sono ridotti alla fame?

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Dom, 22/04/2018 - 13:28

Era logico che non funzionasse. Da noi in Norvegia il sussidio viene erogato fintanto che il centro per l'impiego non trova un lavoro consono alla persona, anche temporaneo, attività allineata al proprio profilo professionale che valorizzi i propri studi e consenta di raggiungerlo il posto di lavoro finanziariamente se distante. Se si rifiuta, salvo per motivi seri e accertabili, lo Stato ti dice definitivamente arrangiati. Di norma tutti accettano e quei pochissimi che rifiutano o sono ammalati psichici o punkabbestia. Noi siamo poco più di 5 milioni di individui, ma l'Italia con oltre 60 milioni e una recessione senza tregua che lascia forzatamente a riposo milioni di persone della fascia attiva, diviene utopia, almeno che non si trovi nel Bel Paese giacimenti di petrolio o filoni d'oro, oppure, per restare in tema di utopie, togliere quei privilegi, unici al mondo, dei vostri politici.

Mefisto

Dom, 22/04/2018 - 13:34

Follia allo stato puro ! E se non ha funzionato in un paese con meno di 6 milioni di abitanti, figuratevi che danno potrebbe arrecare in Italia ! Il demenziale slogan elettorale dei grillini, naufraga miseramente alla prova dei fatti.

TonyGiampy

Dom, 22/04/2018 - 14:05

Gli africani che arrivano il Italia vengono sistemati in hotel pagato dallo stato e percepiscono 32 euro al giorno equivalenti a 960 euro al mese. Qualcuno potrebbe spiegarmi perche' se il reddito di cittadinanza lo percepisce un italiano e' un flop se ad intascarlo e' un africano allora va bene!!! Rimandiamoli tutti a casa e diamo questi soldi agli italiani e il gioco e' fatto! Quale flop!!!

Ritratto di akamai66

akamai66

Dom, 22/04/2018 - 14:06

Ammesso e NON concesso che si possano reperire i fondi necessari chi saprà CENSIRE per TEMPO ed ESATTAMENTE coloro che ne hanno titolo? Gli Uffici di collocamento, che al momento sono puramente delle aride bacheche viventi? Tornando indietro nel tempo ricordo che una cosa analoga accadde per i Cavalieri di Vittorio Veneto, allorchè un ministro buontempone quanto sprovveduto pensò di assegnare un emolumento ai sopravvissuti della Grande Guerra calcolando con lo spannometro - strumento di misura che viene assegnato d'ufficio ad ogni ministeriale-che fossero pochi, ebbene per mesi vi furono file chilometriche fuori dai distretti militari di arzilli vecchietti novantenni che esigevano l'assegno. Penso che analogamente si andrà a sbattere!

killkoms

Dom, 22/04/2018 - 14:11

@ichhhatteinenkam,guarda che la germania ha dovuto modificare l'hartz IV dopo l'arrivo degli eurorientali comunitari!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 22/04/2018 - 14:11

@elkid...concordo con lei. Aggiungo che o si creano posti di lavoro a 8, 6, 4, 2 ore al giorno per tutti e gli si da un reddito sufficiente a vivere o a chi lavora gli si dà un ottimo reddito per vivere bene e a chi non lavora per mancanza di necessita di altri lavoratori oltre quelli occupati gli si da un reddito di cittadinanza che gli permetta di vivere benino...questa è una società civile...se vogliamo una società barbarica...li lasciamo morire di fame e stenti e che si trasformino in mendicanti o delinquenti. Atena

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 22/04/2018 - 14:12

Invece del reddito per NON lavorare, bisogna creare posti di lavoro, comee??? Riducendo DRASTICAMENTE (con gli stessi soldi che si impiegherebbero per tale reddito) le imposte a chi CREA LAVORO. Non facendo scappare dal paese gente come il Biasion, al quale la BUROCRAZIA ITALIANA (COMUNALE,REGIONALE e STATALE) ha impedito di installare il MAGLIO piu grande del mondo, che il Biasion ha dovuto far installare a HOUSTON e di esempi come questo che ho fatto, ce ne sono a BIZZEFFE in Italia. Altro che reddito di cittadinanza. Dice il saggio :Siamo tutti nella M... ma qualcuno guarda le stelle (le 5 s) O. Wilde.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Dom, 22/04/2018 - 14:25

E adesso chi lo convince il pentastellato, quanti sono cloro che hanno votato quel movimento,solo per prendersi il regalo? alle consultazioni per formare il nuovo governo bisogna tenerne conto, e si vota oggi perderebbero il 50% dei consenzi.

venco

Dom, 22/04/2018 - 14:31

560 euro? ma qua se ne parla almeno 780 euro, meglio ancora.

btg.barbarigo

Dom, 22/04/2018 - 14:34

Ma questi soldi da dove salteranno fuori?Le chiacchiere stanno a zero. Io temo che alla fine con un bel patatrac delle borse di cui già aleggia imminente il pericolo,rischiamo di non percepire nemmeno la pensione che ci è regolarmente dovuta.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Dom, 22/04/2018 - 14:43

Elkid, mi scusi, ma perché mettere in piedi tutto l'ambaradan del reddito di cittadinanza, se l'obiettivo finale è dare un lavoro ai percettori? Si dia loro il lavoro, non il reddito. Tutto più semplice, più lineare e meno dispendioso. Sekhmet.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 22/04/2018 - 14:56

@neucrate Non so quanto costino esattamente i cosiddetti "immigrati", che tali non sono in quanto “clandestini”. Inutile anche ricordare che dietro a quei 6 miliardi o più ci sono "eserciti di rossi" che ci guadagnano sopra. Taluno ha addirittura cambiato lavoro per "accogliere" gli immigrati che stanno invadendo l'Italia, mentre i giovani Italiani vanno a lavorare all'estero, magari in Germania o in Francia. Quanto agli Italiani che "sono ridotti alla fame" ha ragione Lei, ma non si risolvono i problemi quando c'é gente che lavora in nero, fra cui tanta gente che ora vuole anche il reddito di cittadinanza, per il quale NON ci sono i soldi. Quanto ai 6 miliardi che lei ricorda, gli immigrati sono trattati meglio degli italiani poveri, ma su questi ITALIANI non ci si guadagna niente. M per la feccia politica, a sinistra, sta bene così.

ClaudioB

Dom, 22/04/2018 - 14:58

@elkid, dando credito a quanto riportato nel post più sopra, viene però da pensare: quanti di coloro che hanno votato M5S al sud lo hanno fatto solo per accedere al reddito senza sapere di come funzionerebbe l'erogazione? Vedi le richieste giunte ai comuni appena chiuse le urne delle votazioni.

giudiziodivino

Dom, 22/04/2018 - 16:48

Falso. basta leggersi l'articolo sul Corriere della Sera: "L’idea del reddito di cittadinanza era stata portata avanti dopo che gli studiosi avevano rilevato che le indennità di disoccupazione erano così alte e il sistema così rigido, che a un cittadino disoccupato poteva scegliere di non lavorare perché rischiava di rimetterci: più alti erano i suoi guadagni, infatti, e minori erano i benefici sociali."

titina

Dom, 22/04/2018 - 16:59

Ci vuole il lavoro di cittadinanza e bisogna fare qualsiasi lavoro, ma stabilire uno stipendio/salario che permetta di vivere

killkoms

Dom, 22/04/2018 - 16:59

@claudiob,il successo dei grullini soi basa solo su questo,novello,"panem et circenses"!

killkoms

Dom, 22/04/2018 - 17:11

@cheyenne,un mio conoscente ha fatto assistere la propria madre,da poco defunta,da 2 badanti italiane (una per la mattina e una per il pomeriggio) con la stessa somma che prima dava ad una badante euro orientale (per 10/12 ore) che però si avvinazzava!

necken

Dom, 22/04/2018 - 17:35

con i soldi del reddito di cittadinanza si possono investire in opere quali manutenzione di strade, ponti, muri di sostegno ripulire le periferie e le scarpate delle strade dall'immondizia creando cosi posti di lavoro vero e non regalare soldi ai nullafacenti che verrebbero incentivati a farlo.....

Luchy

Dom, 22/04/2018 - 17:48

elpirl Dom, 22/04/2018 - 12:59 E' dagli '90 che esiste il sistema che propone, in cui si perde l'assegno di disoccupazione se uno rifiuta per 3 volte un lavoro : non c'è bisogno di "altri uffici dedicati", altrimenti si forma ulteriore "soggetto burocratico". Andare a informarsi, no ?

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 22/04/2018 - 17:58

@tonygiampy...i 32 o poco più di cui lei parla...non vanno direttamente alle persone ospitate. La cifra da lei indicata è il costo per cibo/alloggio ecc, se non erro di quella cifra agli ospiti vanno mi sembra 2.00 due euro circa...ci sono ospitanti e aiutanti degli ospitanti che aiutano anche economicamente in nome dei valori umanitari. Atena

Ritratto di keys

keys

Dom, 22/04/2018 - 18:21

Postulato: il sostegno al reddito è il principio cardine di una democrazia moderna.Un Paese civile NON può permettere che un cittadino inoccupato o disoccupato muoia di fame. Agenzie per il lavoro:non capisco perchè nessuno parla o scrive della grande rivoluzione delle infinite agenzie per il lavoro private autorizzate dal Ministero del Lavoro. C'è una tale offerta sul web di posti di lavoro o presunti tali che in talia la disoccupazione dovrebbe essere zero. Ed invece NON funziona nulla. Come mai? I profili richiesti sono per tutte le categoria. Quindi? Le agenzie per il lavoro private hanno una discrezionalità tendente a trovare lavoro a chi un lavoro ce l'ha già. Domanda: Un centro per l'impiego con normali recruiter/orientatori può imporre alle aziende di far assumere lavoratori che non trovano lavoro con le agenzie private?

sereni

Lun, 23/04/2018 - 07:13

Ma come, per questo giornaletto non esisteva al mondo.......... Leggete l'articolo, "La cosa più strana - ha detto alla Cnbc una dei beneficiari del reddito di cittadinanza, Mika Ruusunen - è che anche se dovessi cominciare a guadagnare un milione di euro all'anno continuerebbero a darmeli". non mi pare proprio quello proposto, ma i lettori del giornaletto non leggono mai oltre i titoli!

Mannik

Lun, 23/04/2018 - 07:52

Il solito Rame che sputa sentenze senza cognizione di causa. In primo luogo l'esperimento finlandese è fondamentalmente diverso dalla proposta M5S (ma questo Rame non l'ha capito) e in secondo luogo non si può affermare che sia stato un flop, perché i risultati di questo progetto biennale verranno pubblicati appena nel 2019!Si dia all'ippica, è meglio.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Lun, 23/04/2018 - 11:44

Scusa #elkid ma sei o sei stato un dipendente pubblico per non avere alba di come funzionano le cose in Italia? In un Paese in cui sono censiti circa 3 milioni di disoccupati (e si parla solo di quelli ufficiali), come si fanno a trovare (almeno) 9 milioni di posti di lavoro da offrire a chi cerca un'occupazione? Non dimentichiamoci inoltre che i Centri per l'Impiego statali devono proporre offerte lavorative «congrue», vale a dire compatibili con la storia lavorativa del disoccupato. «Se rifiuti per 3 volte i lavori che ti vengono offerti sei fuori dal reddito di cittadinanza»! Ma è ovvio che il lavoratore, in caso di rifiuto, si aggrapperà sempre alla non congruità del lavoro offertogli! Ed infine vogliamo parlare dei costi e dei tempi necessari per organizzare e portare a termine i previsti corsi di istruzione, obbligatori per i disoccupati? Per non parlare di tempi e costi per la realizzazione delle Agenzie del Lavoro, in particolare al Sud!

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Lun, 23/04/2018 - 12:38

Eppure il Lavoro non manca! Pensate con Debito Pubblico usati nel mettere in Sistemazione le Infrastrutture e Sistema Idrogeologico-Sanitario Obsolete e caotiche da vergognarsi: vedete in Sicilia che doveva essere tempestata d’oro invece niente bus-treni-aerei. Pensate alla Lucania Texas do’ Sud con 180mila barili di petrolio al giorno. E rimane la Cenerentola del Mezzogiorno: forse perché i " Romani " si abbuffano, come diceva un Rosso e Sindaco di Pisticci, il Governo inviano i fondi col l paranco e la scia con spicciolo arrivano ‘o Sud? Infatti, quei debiti sono trainanti alla ripresa, occupazione e circolante con entrata da Iva e tasse, e soprattutto chiunque, avranno in tasca euro per aumentare la spesa? Ergo, a che servono soldi se uno ha un lavoro?

debeo

Lun, 23/04/2018 - 12:44

Se do' 700 euro a 60milioni di ita spendo 42 miliardi di euro. Quello che si spende in assistenza, disoccupazione, welfare,pensioni regalate a cifre non correlate ai contributi versati,invalidita', stipendi statali regalati ,ammonta a 4 VOLTE la spesa di cui sopra. Quindi do' a tutti il reddito di cittadinanza e contestualmente tolgo tutto il resto.

killkoms

Lun, 23/04/2018 - 21:28

@debeo,e il resto?sarebbe una forma di socialismo estremo perché a nessuno converrebbe lavorare!ergo,chi produce?

killkoms

Lun, 23/04/2018 - 23:14

@debeo,bis!sei troppo ottimista!ottimista nel senso che te hai "semplicemente" calcolato 700 € per 60.000.000 circa di italiani= 42 miliardi di €,che sarebbero un sesto circa (o poco più) di quanto si spende per le pensioni!ma la somma da te calcolata,sarebbe in pratica una sola mensilità!a volerne mettere almeno 12 (per un anno solare)

killkoms

Lun, 23/04/2018 - 23:17

debeo,bis!la somma che hai calcolato,è una sola mensilità!700 per 60.000.000 di italiani!a voler dare almeno un anno di stipendio (senza tredicesima) a 60 milioni di italiani,dovresti moltiplicarla per 12,e verrebbero circa 504 miliardi di €!circa un terzo del pil!