Ritirano il figlio da scuola perché compagno è transgender

È successo nel Regno Unito, i genitori sono stati accusati di "comportamenti transfobici"

"Ci sentiamo offesi nelle nostre convinzioni religiose", hanno detto alla Bbc Nigel Rowee Sally Rowe. I due genitori inglesi, rispettivamete di 44 e 42 anni, vivono nell'isola d Wight e hanno deciso di ritirare da scuola il loro figlio a causa della presenza di un compagno riconosciuto come transgender. Il ragazzino frequenta una scuola elementare anglicana e un giorno, tornando dalle lezioni, avrebbe semplicemente palesato ai genitori la sua confusione riguardo al fatto che un ragazzo potesse diventare una ragazza, riferendosi al suo compagno.

La diocesi di Portsmouth, che gestisce l'istituto per la Chiesa d'Inghilterra, è intervenuta sull'accaduto affermando che "è necessario rispettare la diversità di tutti i bambini" e, inoltre, gli studenti transgender sono protetti dalla legge sulla parità di genere del 2010. Non sembrano dello stesso parere, però, i Rowe: "In linea generale, riteniamo che sia sbagliato incoraggiare bambini piccoli e vulnerabili ad abbracciare la falsa promessa del transessualismo." "Pensiamo che ci sia un reale pericolo che i bambini siano lasciati con problemi psicologici", hanno dichiarato i genitori, sempre alla Bbc. Già due anni fa, Nigel Rowee Sally Rowe avevano ritirato dalla stessa scuola il figlio maggiore per un altro caso di alunno transgender.

Anche il Christian Legal Centre si è espresso, accusando la coppia di "comportamenti transfobici" a causa del loro "rifiuto di riconoscere il vero genere di una persona transgender". La famiglia ha allora provato a gustificarsi, affermndo che "il disturbo dell'identità di genere è qualcosa che noi, come cristiani, dobbiamo affrontare con amore e compassione, ma non in un ambiente scolastico elementare".

Commenti

dagoleo

Lun, 11/09/2017 - 17:42

Il mondo ormai stà andando al rovescio. Hanno ragione questi genitori ma vedrete che li perseguiteranno. Prepariamoci a guerre feroci per difendere la nostra identità ed i nostri valori.

cgf

Lun, 11/09/2017 - 17:57

non solo i *religiosi* mussulmani vanno rispettati...

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 11/09/2017 - 18:15

Forse non lo sai ma quando in Britannia stavano ancora sugli alberi a Roma erano già froci! E tu parli di "nostra identità e nostri valori"! Ma per favore!!!!!

mariod6

Lun, 11/09/2017 - 18:59

Qualcuno ha il coraggio di affermare che era al corrente di una simile quantità di "diversamente orientati" tra le sue conoscenze ??? Oppure è una dichiarazione che "fa moda sui social e porta like" ed allora sotto a chi tocca ???

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 11/09/2017 - 19:04

un bambino delle elementari, che non ha raggiunto la pubertà, come fa a voler cambiare sesso? evidentemente lo stanno manipolando i genitori

opinione-critica

Lun, 11/09/2017 - 21:50

Perchè i genitori non possono scegliere con chi e in quale scuola mandare il figlio?

cgf

Mar, 12/09/2017 - 22:00

@Omar El Mukhtar GRAZIE ad un pedofilo raccontaballe, centinaia di milioni persone sono rimaste al Medioevo. PS i romani copiarono dai greci, ma non era che 'piuttosto che disperdere .... al vento... dona a tuo fratello...' chi scrisse pure un qualcosa del genere?