Rouen, funerale del sacerdote sgozzato dall'Isis

Nella cattedrale di Rouen il funerale di padre Hamel, vittima dei due terroristi dell'Isis. Imponenti le misure di sicurezza. Alla Messa prende parte il ministro dell'Interno Cazeneuve. Il presidente Hollande non c'è

La cattedrale di Rouen è gremita per l'ultimo saluto a padre Jacques Hamel, il sacerdote sgozzato da due jihadisti appartenenti allo Stato islamico. Una settimana dopo il barbaro omicidio, avvenuto nella chiesa di Saint Etienne du Rouvray, in Normandia, oggi si celebrano i funerali dell'anziano sacerdote. Presente, in rappresentanza del governo, il ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve. La Messa è stata presieduta dall'arcivescovo di Rouen, Dominique Lebrun, dal suo predecessore, Jean-Charles Décubes, e dall'arcivescovo di Marsiglia e presidente della Conferenza episcopale francese, Georges Pontier. All'interno della cattedrale si sono raccolte 1500 persone, oltre ad altre centinaia all'esterno. Imponenti le misure di sicurezza.

Dopo la cerimonia, il sacerdote sarà sepolto "in stretta intimità familiare", ha reso noto la diocesi di Rouen, senza fornire indicazione sul luogo, che non sarà - questo è sicuro -
Saint-Étienne-du-Rouvray.

Il presidente francese, François Hollande, non ha partecipato alla cerimonia. Ieri ha incontrato il sindaco di Saint Etienne du Rouvray, Hubert Wulfranc, durante il quale quest'ultimo lo ha ringraziato per il sostegno delle autorità. Quello di padre Hamel è stato il primo omicidio di un sacerdote in Francia per mano di terroristi, anche se negli ultimi anni sono stati sventati numerosi piani di attentati nelle chiese.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 02/08/2016 - 15:42

E il papa dov'è? Troppo stanco per il recente show polacco o troppo impegnato a proclamare ai quattro venti che: "Non si tratta di guerra di religione!" ?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 02/08/2016 - 16:33

checco dove ti sei nascosto?

salvatore40

Mar, 02/08/2016 - 20:48

Non deve essere un ultimo saluto. Egli lascia una eredità preziosa, che l'Occidente deve saper riconoscere e difendere. Questa è un'epoca mentalmente corrotta : non ce la fa a vedere il messaggio cristiano spostandosi lentamente verso la Religione Forte dei Puri Duri e Combattenti. Un paese di increduli e bestemmiatori non ha alcun fascino!

Ritratto di Trasimacus

Trasimacus

Mar, 02/08/2016 - 23:19

Un sacerdote assassinato dal fanatismo islamico. E il suo papa, il gesuita Bergoglio, non ha nemmeno il coraggio di affermare questa semplice, inconfutabile, verità.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Mer, 03/08/2016 - 06:38

Bergoglio avrà mandato un sms.