Siria, la Russia lancia l'allarme: "L'Isis può produrre armi chimiche"

A lanciare l'allarme il responsabile per la non proliferazione: "Ci sono prove che usi vere armi chimiche"

L'Isis può produrre armi chimiche. Secondo l'agenzia di stampa Tass e il capo del dipartimento per la non proliferazione delle armi del ministero degli Esteri russo, Mikhail Ulianov. Per Ulianov i miliziani dello Stato Islamico hanno preso possesso di tecnologie per produrre armi chimiche: "Sono stati registrati molti esempi di uso di armi chimiche in Siria e in Iraq da parte di miliziani dell'Isis" ha detto il capo del dipartimento.

La posizione del funzionario russo conferma quanto sostengono le truppe peshmerga da diversi mesi e cioè che gli uomini di al-Baghdadi utilizzano gas velenosi come l'iprite. "Nel caso dell'Isis - ha proseguito Ulianov - non si tratta solo dell'uso di cloro a scopi militari". Quello che preoccupa di più è la capacità produttiva dei terroristi conclude il funzionario: "Ci sono prove contro l'Isis sull'uso di vere armi chimiche, iprite, e forse lewisite, la cui produzione richiede l'uso di tecnologie piuttosto complesse".

L'Opac (Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche) intanto è volata a Baghdad per collaborare con le autorità locali una missione per indagare quale sia la capacità offensiva delle armi chimiche in mano al Califfato, in particolare nel nord dell'Iraq.

Intanto sempre la Russia conferma che l'arsenale chimico di Damasco è stato quasi completamente distrutto. Ulianov fa sapere che "tutte le armi chimiche sono state trasportate fuori dalla Siria e solo l'uno per cento del volume totale è rimasto per essere distrutto".

Commenti

Grix

Gio, 29/10/2015 - 11:50

Certo che le puo' produrre. E le usera' pure!

alox

Gio, 29/10/2015 - 12:22

Se lo dice Mikhail Ulianov e' SICURAMENTE vero!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 29/10/2015 - 12:23

intanto il premio nobel Obama e' fuori ufficio.

amecred

Gio, 29/10/2015 - 12:45

Veramente e' un fatto noto da mesi. ISIS ha piu' volte usato armi chimiche contro l'esercito regolare Iracheno piu' volte quest'anno. Le ha impiegate nelle battagle per conquistare Ramadi.

Iacobellig

Gio, 29/10/2015 - 13:32

VELOCIZZARE AL MASSIMO GLI INTERVENTI PER SCONFIGGERE DEFINITIVAMENTE QUESTA GENTE!

paviglianitum

Gio, 29/10/2015 - 13:49

Bene. Vedo che i russi hanno imparato molto bene dagli americani. Ora con la scusa delle armi chimiche possono fare bombardamenti a tappeto a volontà. P.S.: la sicumera di alcuni commentatori del giornale che, stando seduti a casa propria, sanno tutto e lo sanno da mesi è sconcertante nonchè fastidiosa

gamma

Gio, 29/10/2015 - 15:27

L'Iprite o Gas Mostarda è tremenda e non è nemmeno così difficile fabbricarla. Diciamo di media difficoltà. E' un gas vescicante che per semplice contatto penetra nella pelle e provoca tremende ustioni o addirittura la morte in pochi minuti fra atroci dolori. Fu usata per la prima volta durante la Prima Guerra mondiale e fu poi abolita dalla Società delle Nazioni (una specie di ONU di quei tempi)per le sue tremende conseguenze.Fu dichiarata "disonorevole". Stranamente dopo la Seconda Guerra mondiale non fu usato lo stesso metro per gli ordigni nucleari.