Schiaffo del Senato a Trump: approvata mozione contro Bin Salman

La mozione ha ricevuto un'adesione bipartisan, sia dei democratici che dei repubblicani. Molto forte simbolicamente, Trump potrebbe porre il veto per evitare problemi con Riad

Il Senato degli Stati Uniti ha approvato una risoluzione di condanna del principe saudita Mohammed bin Salman, considerato "responsabile" dell'assassinio del giornalista saudita Jamal Khashoggi. Il delitto è avvenuto il 2 ottobre scorso nel consolato saudita di Istanbul, in Turchia. I macabri particolari successivi alla scoperta dell'omicidio hanno scioccato il mondo, colpendo la figura del principe saudita, osannato dalla maggior parte dei media occidentali, e ormai ritenuto il vero e proprio mandante dell'efferato delitto.

Bin Salman è sempre stato difeso dal presidente Usa Donald Trump. La risoluzione, adottata con un voto orale, contraddice invece chiaramente il presidente americano, visto che il Congresso "ritiene che il principe ereditario Mohammed Bin Salman sia responsabile dell'omicidio" del giornalista dissidente. Una mozione simbolicamente molto forte, perché ha ricevuto un'adesione bipartisan sia dei senatori repubblicani che democratici, ma che ha un futuro incerto.

Non è stata ancora fissata una data per il voto alla Camera dei rappresentanti e Trump è probabile che porrà il veto. Il legame con la monarchia wahabita è solido. E anche Mike Pompeo e James Mattis hanno sempre detto di voler confermare, in ogni caso, l'alleanza fra Riad e Washington.

Commenti
Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Ven, 14/12/2018 - 02:09

A giudicare dalla foto del principe saudita, forse Lombroso va rivalutato.

ESILIATO

Ven, 14/12/2018 - 03:44

Non capisco cosa gli USA abbiano a che fare con Khassogi ed essere responsabili dell'accaduto. Innanzitutto il soggetto in questione non era un cittadino usa e quindi non usufruisce delle protezioni che sono garantite al cittadino usa quando non e' in patria. Secondariamente non dimentichiamo la guerra nello Yemen ovvero una guerra Saudi Arabia contro Iran che si sta combattendo. Il soggetto lavorava per i servizi sauditi che lo avevano mandato negli Usa e fatto assumere dal Washington Times,inoltre lui era membro dei Musselin Brotherhood e poi era passato anche al soldo dei servizi Iraniani....quindi doveva aspettarselo. Speriamo che si goda le 77 vergini.

lorenzovan

Ven, 14/12/2018 - 04:18

La cocosa piu ipocrita e' che poi Trump si erge a paladino dei diritti..per condannare l iran e gli hetzbollah...o la russia..e poi si accompagna con questi tipi o coi kippati...che dei diritti umani e delle leggi interbazionali se ne servono per lavare i pavimenti

nopolcorrect

Ven, 14/12/2018 - 06:53

Il Parlamento Americano ha fatto benissimo. Trump può però ricordare che esiste una cosa che si chiama "ragion di stato" e fu quella che permise l'alleanza degli Stati Uniti e del Regno unito con Stalin, un super-criminale assassino rispetto al quale il re saudita è solo un pivello da quattro soldi.

buonaparte

Ven, 14/12/2018 - 22:12

ESILIATO HAI RAGIONE ed aggiungo che questo khsoggi è stato uno che ha contribuito a sobillare le primavere arabe al soldo dei potentati economici sovranazionali in combutta con sarkozy e obama che Hanno fatto milioni di morti e decine di milioni di sfollati e diseredarti ai quali ha rovinato la vita . in vita questo Khasoggi ha fatto tanto del male ed ora lo vogliono passare per santo. VERGOGNA