America, scontro interno alla destra. Rubio: "Trump assume clandestini"

Nell'ultimo dibattito tutti a testa bassa contro il miliardario. "Senza quell'eredità non saresti stato nessuno"

Il pericolo, per gli altri candidati del Partito Repubblicano americano, si chiama Donald Trump. Un pericolo ben descritto dai numeri dei sondaggi, che ha spinto chi con lui si contende un posto da sfidante dei Democratici nelle prossime elezioni ad andare all'attacco a testa bassa durante l'ultimo dibattito.

Ieri, a Houston, Marco Rubio e Ted Cruz si sono avventati sul miliardario, criticando a tutto campo, a partire da quella sua fortuna che dicono nata soltanto grazie a un'eredità, perché se non gli "avessero regalato 200 milioni di dollari", ora venderebbe "orologi per strada a Manhattan". Ma pure sui quattro fallimenti della sue società, che gli sono stati rinfacciati da Marco Rubio, nel tentativo di scalfire l'immagine da business di successo su cui Trump ha costruito parte della sua credibilità politica.

Nel mirino di Rubio anche uno dei temi più cari a Trump, quello dell'immigrazione. "Mia madre faceva la cameriera in albergo - gli ha rinfacciato -, perché non prendi americani come lei per lavorare? Perché non fai in America i prodotti che vendi?". Il miliardario vorrebbe un muro al confine con il Messico e norme molto severe per chi entra negli Stati Uniti illegalmente. Quelle stesse persone - dicono i suoi avversari - che poi lui assume a poco prezzo.

Commenti

ORCHIDEABLU

Ven, 26/02/2016 - 11:13

TRUMP UN MEDIOCRE ARRICCHITO RAZZISTA PERCHE' TIRCHIO DI SENTIMENTI INCAPACE DI PROVARE VALORI UMANI NEI CONFRONTI DI CHIUNQUE TRANNE CHE PER SE STESSO E IL VALORE DEI SOLDI CON LA QUALE SPERA DI COMPRARE L'ANIMA AGLI AMERICANI E DI TUTTO IL MONDO COME LUI.ILLUSO DI POTER GOVERNARE CONTRO L'UMANITA'PIU' DEBOLE.

ortensia

Ven, 26/02/2016 - 11:37

Ascoltato il dibattito questa mattina su Youtube. Il migliore in assoluto secondo me: Ben Carson. Intelligente, preparato, ignorato volutamente dai media. Peccato che gli americani non siano pronti per il primo presidente nero. Ha ragione Carson, Obama sembra nero ma e'stato cresciuto come un bianco, dai nonni bianchi, dalla madre bianca, scuola musulmana in Indonesia e poi scuole private. Secondo voi e'questo il nero tipico americano?

alox

Ven, 26/02/2016 - 14:28

Il colmo e’ che Trump ha il coraggio di chiedere all’ ex presidente Messicano Fox le scuse per l’uso di volgarita’...ha la coda di paglia, come Putin!

chicolatino

Sab, 27/02/2016 - 07:15

orchidea blu:bevi meno,impara l'inglese e ascolta i dibattiti con le tue orecchie non x interposta persona; io in Usa ci abito,seguo i dibattiti e scambio ogni giorno opinioni con molti americani,colleghi ed amici:trump piace xke' parla chiaro,semplice e fuori dal politically correct di cui molti sono ormai stanchi.inoltre non ha lobby alle spalle,quindi meno condizionato degli altri..ti assicuro,molti lo votano ma non lo dicono,come accadeva in principio col Cav..