Se l'Europa attacca la famiglia ​e chiede l'arrivo di più migranti

La rivista Breitbart attacca l'Europa: "Considera la famiglia una minaccia per lo Stato". Ma al tempo stesso imbarca sempre più migranti

"I politici concentrano tutte le loro attenzioni su una unità sociale dominante e potente a cui pagano obbedienza e danno la loro attenzione completa e devota: lo Stato". La rivista conservatrice americana Breitbart processa l'Europa e i suoi politici. In un momento storico in cui la famiglia tradizionale viene continuamente fatta a pezzi, il politicamente corretto propaganda la tesi secondo cui gli immigrati sono una risorsa. "A loro (i politici, ndr) poco importa che tra i nativi europei il tasso di nascita sia attualmente compreso tra 0,2 e 1,1 - scrive Ted Malloch - nel mondo occidentale la famiglia tradizionale continua a sgretolarsi e chiunque difenda la tradizione e le radici dei popoli europei, viene ridicolizzato e spesso insultato. Parlare a favore della difesa della famiglia tradizionale non conviene e porta pochi voti in Europa".

"La famiglia ha perso la sua importanza sociale perché per lo Stato la famiglia è ormai una minaccia". Secondo Malloch, "come nucleo fondamentale di ogni società, la famiglia ha preceduto la nascita della forma statuale e in molti casi ne ha contrastato il potere. Ma negli ultimi cinquant’anni lo stato sociale ha fatto tutto il possibile per colpire il nucleo familiare". E elenca: "Dividendo le famiglie, promuovendo il divorzio, sostenendo l’aborto, sminuendo il ruolo del padre, lo Stato è stata la causa attiva e primaria della distruzione della famiglia, che è diventata schiava dello Stato". La rivista americana, dondata da Steve Bannon, guru del presidente Donald Trump, spiega che "le famiglie sono state scientemente sradicate dalla nostra società".

Secondo Malloch, "sono stati proprio i politici ad essere una delle cause di questo problema epocale". Eppure, rimarca la rivista, "Aristotele insegnò che la famiglia rappresenta la natura nella sua manifestazione più chiara. Il grande filosofo greco scrisse che la famiglia è la cellula di base di tutta la società umana, l’associazione primaria degli esseri umani". La situazione non è migliore in America dove il tasso di natalità è ormai il più basso nella sua storia con appena 59 nati ogni mille donne. Tuttavia, negli Stati Uniti aumentano le persone che dicono che l'America deve guardarsi bene dal copiare l'Europa.

Commenti

Tarantasio

Mer, 26/07/2017 - 11:58

più nefasto del terrorismo è la strategia dell'inciucio multietnico

Ritratto di Tora

Tora

Mer, 26/07/2017 - 12:55

Piuttosto che vivere in questa epoca di pervertiti, nel senso etimologico del termine, vorrei vivere nel cosiddetto "medioevo".

leopard73

Mer, 26/07/2017 - 13:00

LA NOSTRA POLITICA SONO LA FECCIA DELLA Società IL MALE ASSOLUTO Perché FANNO SEMPRE Ciò CHE VOGLIONO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 26/07/2017 - 13:17

Tutto coerente col piano Kalergi, un piano di genocidio contro i popoli europei.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 26/07/2017 - 13:44

(post 2) Chiaro e inequivocabile il richiamo ad Aristotele: spiega molte cose della politica dominante in Europa. Dice come mai vengano apostrofati come «medioevali» quanti parlano ed operano in difesa della famiglia tradizionale. Eppure proprio il Medio Evo ha saputo realizzare un sufficiente grado di integrazione tra umani di etnie, lingue e tradizioni estremamente disparate. Dice soprattutto il motivo recondito del trattamento da paria riservato alla Grecia e all’Italia dai padroni della disUE: non digeriscono la cultura greco-romana che, fornita di un’anima dalla cultura giudaico-cristiana, ha fatto l’Europa e quanto questa ha costruito di grande e di buono per l’umanità intera. Compresa l’idea di stato, fino a quando quelli che impersonano lo stato «padre e padrone» non hanno cominciato a sputare sul piatto in cui abbondantemente mangiano.

agosvac

Mer, 26/07/2017 - 14:16

In effetti disgregare la famiglia significa disgregare la Nazione perché la famiglia è alla base di qualsiasi popolo. Fin dai primordi della civiltà umana prima venne la famiglia, poi venne la tribù che era un'aggregazione di famiglie poi infine vennero i popoli e le Nazioni che erano un'aggregazione di tribù.

MarcoTor

Mer, 26/07/2017 - 14:17

speriamo che l'UE sparisca, meglio prima che tardi

ILpiciul

Mer, 26/07/2017 - 14:38

Comunque sia perderanno la guerra, non hanno possibilità alcuna di portare a compimento i loro capricciosi progetti perché la natura li chiamerà a rapporto e non farà sconti. Non li invidio, ne loro ne i loro sporchi, immeritati, estorti privilegi.

Una-mattina-mi-...

Mer, 26/07/2017 - 14:53

CHE LO STATO SIA IL NEMICO PRINCIPALE DEI CITTADINI IN ITALIA LO SAPPIAMO MOLTO, MA MOLTO BENE

Totonno58

Mer, 26/07/2017 - 15:01

"L'Europa attacca la famiglia"è spettacolare!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 26/07/2017 - 16:10

@Una-mattina-mi-... – Se ha letto il mio post delle 13:44, avrà notato che è il «(post 2)» e che non esiste un mio «post 1». Non lo hanno pubblicato. Lei forse riesce a spiegarmi cosa ci sia di impubblicabile in esso: «La cosa più irritante e che i politici europei, italiani in primis, riescono a mettere insieme il costante impegno, anche legislativo e giudiziario, per fare a pezzi la famiglia tradizionale con il fragoroso elogio per l’accoglienza e la relativa «integrazione» degli accolti. In termini clinici, siamo di fronte alla forma più grave di schizofrenia. Aveva ragione quel malato che spiegava come mai l’insegna «manicomio» fosse dalla parte esterna del recinto di quei nosocomi: «perché i matti sono fuori, non qui dentro». I matti irrecuperabili, tutti quelli che usano il potere politico come rappresentanti d’una entità astratta, «lo stato», stanno fuori dai manicomi.

Marcello.508

Mer, 26/07/2017 - 16:24

"Ma negli ultimi cinquant’anni lo stato sociale ha fatto tutto il possibile per colpire il nucleo familiare" .. "Dividendo le famiglie, promuovendo il divorzio, sostenendo l’aborto, sminuendo il ruolo del padre, lo Stato è stata la causa attiva e primaria della distruzione della famiglia, che è diventata schiava dello Stato". Ecchediamine, più chiaro di così non si può. La massoneria vuole dalla sua nascita, urbi et orbi, il potere temporale e spirituale per dirigere l'orchestra chiamata "Terra". E non MOLLA.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 26/07/2017 - 16:34

Questi CERVELLONI MONDIALI ci devono spiegare come mai nei paesi sviluppati e con il costo della vita PIU CARO al mondo non si fanno figli.Ma questi non potranno mai vivere come sono obbligate a vivere oggi viste le TASSE ed i COSTI, le famiglie ITALIANE. Ogni neonato costa almeno per i primi 3 anni 500 €uro al mese tra PANNOLINI (che sono carissimi) BIBERON,CREMINE, OMOGENIZATI,PEDIATRA TIKET ecc. Per non parlare poi dopo i 3 anni della scuola materna, e poi delle elementari con la REFEZIONE a pagamento i libri i quaderni ecc ecc E TUTTO in virtu dell'IVA ALTISSIMA e delle TASSE costa CARISSIMO. Quindi una famiglia di giovani NON FIGLI DI PAPÀ, che magari si basa su un solo stipendio, visto che la disoccupazione giovanile è alle STELLE, come puo pensare a CANTIERIZARE piu di 1 figlio lo sanno solo LORO i CERVELLONI SEGUE

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 26/07/2017 - 16:42

SECONDA PARTE. Ma quello che ci devono spiegare ancor di piu questi CERVELLONI è come possano dire che abbiamo bisogno dell'emigrazione per fare figli!!! I 500 e passa mila giovanottoni Africani che abbiamo TRAGHETTATO in Italia in 3 anni, quanti figli hanno fatto???E con quali donne visto che arrivano con una proporzione di 20 a 1.??? Con le donne Italiane che NON vogliono fare figli con gli Italiani??? Si forse qualche INVASATA ci sara ma è l'eccezione che non conferma la regola. Che lavoro potranno fare un domani sti GIOVANOTTONI?? A gia quelli che gli Italiani NON vogliono piu fare, perche NON gli consentono di guadagnare a sufficenza per mettere su famiglia. Loro invece con quei lavori e con quello che costa la vita in Italia riusciranno a fare 4/5 figli VEROOO CERVELLONIII!!!!! ALL'AMMASSO aggiungo io. FINE.

swiller

Mer, 26/07/2017 - 16:59

Nazzisti criminali guerrafondai.

maxfan74

Mer, 26/07/2017 - 17:06

Ma accogliamone qualche milione all'anno, tanto c'è posto, c'è lavoro, va tutto bene. Dove è il problema?. Facciamone entrare un centinaio anche in parlamento così i nostri politici buonisti gli possono lasciare il posto di lavoro, forse avranno idee nuove, ci saranno nuovi stimoli, bisogna integrasi no.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 26/07/2017 - 17:56

Quanto riporta la rivista americana Breitbart è la fotografia perfetta della politica post bellica attuata nei singoli stati europei fuori dal blocco sovietico. I fatti succedutisi negli anni mostrano oggi la quadratura dei conti: la famiglia "naturale", base primordiale di ogni comunità organizzatasi socialmente, è stata fortemente messa in discussione al punto di non essere più considerata basilare e, peggio, equiparata ad altre unioni che tutto hanno ma che di famiglia non hanno niente. Da qui nasce la disgregazione e di conseguenza la disgregazione morale della comunità intesa come stato o continente. Il paradosso è che i fautori di queste idee sono piccole minoranze che, avendo dalla loro prepotenza e potere, riescono ad avere consenso perché si presentano come paladini culturalmente moderni e moralmente superiori, ai quali spesso soccombono persino rappresentanti della chiesa.

zen39

Mer, 26/07/2017 - 18:03

X etaducsum. Tre ore fa ho inviato un post molto vicino al suo pensiero che per la fretta leggo solo adesso.Non è stato ancora pubblicato forse perchè ho attaccato la sinistra che si è data un gran da fare per distruggere la famiglia.Dicevo anche che era necessario che genitori e nonni , figli e nipoti disoccupati avrebbero dovuto scendere in strada affinchè la famiglia riprendesse il suo ruolo essenziale per il bene della Patria. Evidentemente dava fastidio.

Gianni11

Mer, 26/07/2017 - 18:33

Beh...i comunisti sono contro la famiglia da sempre. E a favore della distruzione delle nazioni da sempre. Ancora qualche dubbio? Ricordatevi che la stessa sinistra che diceva che gli italiani erano troppi negli 60 e agitava a favore dell'aborto e la pillola per ridurre la popolazione adesso dice che siamo troppo pochi e che ci vogliono gli africani. Allora...secondo la sinistra...piu italiani=male; piu' africani=bene. Ancora qualche cosa da capire?

Santippe

Mer, 26/07/2017 - 19:57

Rileggetevi PLATONE e troverete la radice culturale di questa scientifica distruzione.

DIAPASON

Mer, 26/07/2017 - 22:57

speriamo arrivi presto qualcuno con o senza baffetti a riportare un po di ordine

Luigi Farinelli

Gio, 27/07/2017 - 09:26

Il processo di distruzione della famiglia naturale procede ormai da decenni. Nel 2006 Alessandra Nucci (ex femminista insegnante leninismo in UK, poi divenuta "nonna e orgogliosa di esserlo") con il suo libro "La donna a una dimensione) descriveva lo sviluppo di questo processo che parte dalle ideologie radical-femministe, paganeggianti (Grande Madre, Gaia) pseudo-ecologiste e terzomondiste, per de-natalizzare il mondo inventate da "filantropi" (Rockefeller) nelle università USA (Club di Roma) e poi propagandate dal carrozzone massonico dell'ONU (di cui la Ue un braccio) attraverso le sue Conferenze Internazionali spingenti all'aborto, alla lotta al maschio e all'empowerment femminile: "la natalità è un handicap della natura per le donne che così non possono fare carriera". Tutto per costruire la società di androgini del futuro, rimbecilliti ad ideologia e funzionali al consumismo illimitato

Andrea_Berna

Gio, 27/07/2017 - 09:40

Breitbart unico news network mondiale libertario e anti-globalista. Il Giornale dovrebbe fare una partnership e consentire l'ingresso di Breitbart in Italia. Nel resto d'europa stanno facendo di tutto per impedirglielo, ma per chi mastica l'inglese e' un sito che non si puo' fare a meno di avere tra i preferiti. Hanno anche una sezione londinese tra l'altro che copre l'europa (e il suo disfacimento). Raccontando storie che i giornali del mainstream fanno di tutto per nasconderci. Come altre realta' come il Gatestone Institute, del resto (questo la pagina in italiano ce l'ha). Abbandonate la stampa mainstream al suo destino, leggete solo siti che non vi lavino il cervello in salsa globalista, a partire dal Giornale. E forse vi salverete.

Andrea_Berna

Gio, 27/07/2017 - 09:44

PS: non e' lo stato italiano il nemico degli italiani. Il nemico degli italiani e' il "non-stato", e tutti coloro che propugnano il globalismo come soluzione ai nostri mali. Sono i nemici dello stato italiano stesso, e perseguono agende globaliste dettate da poteri stranieri che ci stanno letteralmente divorando dall'interno, come un cancro. Cambiare il Paese si puo', forse siamo ancora in tempo, votando i partiti che mettono l'interesse nazionale davanti al resto, e che non si fanno dettare l'agenda da soros e obama. Sono tutti i partiti italiani tranne uno, quello che sta "governando" e distruggendo il paese da 5 anni.

marco.olt

Gio, 27/07/2017 - 13:24

Articolo da spedire al PDiota partito, alla sBoldrina, ed equivalenti soloni Europarlamentari