Senzatetto eroe affrontò il terrorista di Melbourne: raccolti per lui 70mila euro

L'uomo si era lanciato contro l'assalitore con un carrello della spesa

Era intervenuto al fianco degli agenti di polizia, per cercare di fermare Hassan Khalif Shire Ali, il terrorista che lo scorso venerdì ha fatto esplodere un'auto nel centro di Melbourne e ha accoltellato a morte il 74enne italiano proprietario del Pellegrini Cafè, Sisto Malaspina. Ora, per il senzatetto eroe sono stati raccolti decine di migliaia di dollari australiani.

Michael Rogers, 46 anni, era intervenuto senza pensarci troppo, per cercare di bloccare la furia del terrorista, che sferrava colpi di coltello, nel tentativo di ferire o uccidere gli agenti. Michael si era lanciato col carrello della spesa contro l'assalitore e poi gli aveva letteralmente lanciato il carrello addosso.

Secondo quanto riporta la Stampa, l'aiuto di Rogers"è stato molto apprezzato dalla polizia", come ha dichiarato il vice commissario della polizia di Victoria, Shane Patton. Non solo. Per lui sono stati donati 110mila dollari australiani, pari a circa 80mila dollari statunitensi, cioè 70mila euro. I soldi, raccolti su un fondo aperto dall'organizzazione di beneficenza Melbourne Homeless Collective, sono destinati al senzatetto che ha sfidato il terrorista.

Intanto per l'unica vittima dell'attacco, Sisto Malaspina, sono stati disposti i funerali di Stato, previsti per la prossima settimana, dato che l'uomo "era una icona di Victoria, conosciuto e amato da tutti noi".

Commenti

maricap

Lun, 12/11/2018 - 22:39

Dovevano sparargli subito, e seguitare a sparare anche su chi poi voleva intromettersi con leggi assurde, per condannare chi si era difeso.