Il sindaco di Colonia ammette: "Sottovalutato il fenomeno"

Henriette Reker: "Non abbiamo capito quante persone venissero in Germania per restare"

Dopo il Capodanno di violenze, Henriette Reker si era limitata a "punire" le donne con un vademecum di consigli come "non uscire da sole", "non assumere atteggiamenti che possono essere fraintesi" o "star lontano dagli sconosciuti".

Ma ora il sindaco di Colonia, aggredita da uno xenofobo prima della sua elezione, deve ammettere di aver fallito. "Il modello di integrazione tedesco è in evoluzione", dice in un'intervista al Corriere della Sera, "Abbiamo realizzato troppo tardi di non aver colto le dimensioni del fenomeno. Non abbiamo capito quante persone venissero in Germania per restare".

La Reker punta anche il dito contro la polizia "dalla quale mi aspetto una forte autocritica". E aggiunge che "finora non ha potuto fornirmi elementi concreti sull’identità e la nazionalità dei responsabili". Il tutto nonostante un rapporto parli di aggressori stranieri e immigrati. "L’aggressione ha provocato un profondo disorientamento nella società ma ricordiamo che la nostra città conta un milione di abitanti e ospita in pace 100 mila persone di altra provenienza, in gran parte di religione musulmana", precisa però il sindaco, "Ogni giorno lavoriamo a un buon vivere insieme, concentrandoci su quello che ci unisce e non su ciò che ci divide".

E sul codice di comportamento aggiunge: "Ho pronunciato quelle parole nel corso di una lunga conferenza stampa, nella quale ho fatto il punto sulle misure straordinarie concordate con la polizia", si smarca, "In quel contesto la prevenzione del crimine era un tema tra tanti e mi sono richiamata alle raccomandazioni sulla sicurezza per le donne già elaborate dall’amministrazione comunale. Quando poi mi è stato chiesto di portare un esempio concreto, ho fatto quello. Non c’era alcun collegamento diretto con gli eventi di Capodanno".

Infine un appello ad Angela Merkel: "Ci aspettiamo che metta a disposizione fondi sufficienti ad approfondire l’integrazione", dice, "Governo federale e Länder devono aiutare finanziariamente i Comuni a garantire ai profughi sistemazione e condizioni di vita adeguate".

Annunci

Commenti

Mefisto

Ven, 08/01/2016 - 10:32

toh... qualcuna più cretina della s-boldrini...

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 08/01/2016 - 10:42

ieri a otto e mezzo, ospiti tonia mastrobuoni, marco travaglio e Alessandro Sallusti. la gruber e la mastrobuoni hanno minimizzato con molti ''se'' e ''forse'' i fatti accaduti in in piazza. travaglio una nullita'. Sallusti aveva le idee chiare espresse con la consueta chiarezza. quando Sallusti parlava, vi era un continuo cinguettio tra la mastrobuoni e travaglio, risolini, prese in giro , del tipo ''ma io l'avevo detto'' e cosi' via. Come si e' conclusa la trasmissione? con una foto di Sallusti mentre serve il risotto ai poveri, e anche li' risolini e sfottimenti vari. io ora mi chiedo quale atteggiamento avrebbero tenuto le due donne se a compiere le violenze fossero stati elementi della destra nazista? sarebbe venuto giu' il cielo, ma siccome I porci erano I soliti mussulmani, si e' concluso il tutto minimizzando e ridendo. Questo non e' giusto nei confronti delle vittime, la gruber e la mastrobuoni dovrebbero vergognarsi e chiedere scusa per il loro atteggiamento.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Ven, 08/01/2016 - 10:49

Idioti, idioti, idioti. Irrimediabimente idioti.

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 08/01/2016 - 10:52

I pro clandestini sono solo delle persone che vivono una vita di fantasie e fumetti!!! Non conoscono niente del mondo vero, di come "gira" delle storie dei popoli. Sono solo personoe che sentono il bisogno di "ridimersi" ma non sanno per quale motivo. La cosa piu sbalordativa e che saranno loro le prime vittime di questi clandestini quando scoppierà la guerra civile presi in mezzo ai clandestini e anti clandestini. Disorientati faranno ca..ate come le hanno fate fino ad oggi. Ma la cosa che sorprende e che le donne e gay pro, non hanno capito che saranno loro le prime vittime. Mahhh contenti loro Hahahahaha!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 08/01/2016 - 10:56

Eh, già, per il sindaco di Colonia democratica ed antifascista la colpa è dei tedeschi.Che non hanno saputo integrare gli ospiti. Se non dovesse essere rieletta in Germania è già pronta, per lei, qualche prestigiosa carica in Italia, nel paradiso dei babbei.

steacanessa

Ven, 08/01/2016 - 11:02

Non ci sono più i crucchi di una volta. Adesso solo melassa.

roberto.morici

Ven, 08/01/2016 - 11:06

Visto che si è obbligati a sorbire elementi estratti dalla mitica "quota rosa" è proprio impossibile averne di meno cxxxxxi?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 08/01/2016 - 11:14

Solo a Colonia? SVEGLIA IDIOTI!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 08/01/2016 - 11:15

IMPLICITA ammissione di incapacità e poca "lungimiranza" Ed è un sindaco!!!! Le dimissioni sono DOVUTE.

paolonardi

Ven, 08/01/2016 - 11:19

Questo sindaco deve essere la copia del nostro presidente della camera: stesso sesso e stessa incapacita' di qualsiasi ragionamento sensato ed iniziativa efficace per arginare un fenomeno in crescita esponenziale.

beale

Ven, 08/01/2016 - 11:19

il sindaco di Colonia non ha sottovalutato il fenomeno non l'ha proprio capito e lo si rileva dalle sue dichiarazioni. anche lei è eterodiretta. è necessario capire chi è il capocomico della compagnia europea e mondiale.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 08/01/2016 - 11:22

Io vivo in Germania da 30 anni e non parlo per sentito dire... Sottovalutato il fenomeno? Ma allora perchè non si dimette? Questa improvvida signora divenne Bürgermeisterin con una campagna tutta impostata sull'accoglienza di gente da ogni dove e a prescindere, con l'appoggio delle chiese, delle organizzazioni mondialiste, di tutta la sinistra. Nonostante ciò fu eletta solo grazie alla coltellata infertagli, indicando il fantomatico "neonazismo" come il solo pericolo per la convivenza civile: dove erano i facinorosi "nazis" la notte di capodanno? In verità nell'ovest del paese sono un ristretto manipolo, quasi tutti informanti del Verfassungsschutz, agenti informali dei ministeri dell'interno e della giustizia. (continua)...

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 08/01/2016 - 11:22

"Non abbiamo capito quante persone venissero in Germania per restare". Ma che piglia pu cu.culo ?? O pensava che arrivassero nel paese kartoffen per un breve periodo di vacanze?? Ciaparatt!!

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 08/01/2016 - 11:27

...La protezione di confini stazioni e aeroporti è in BRD compito della Bundespolizei (polizia federale) non delle Landespolizei(polizie dei Länder), ma i Bundespolizisten di stanza a Colonia sono al confine con l'Austria ad accogliere i Flüchtlingen e mancavano in loco. La polizia locale difettava di agenti per controllare una città con un milione di abitanti più clandestini. Politici e giornalisti hanno per tre giorni tentato di celare e poi sminuire i fatti: in Germania i media non sono affatto indipendenti ma, siano essi statali o di grandi gruppi editoriali, si attengono alla Gleichschaltung stila Goebbels, una sorta di giornaliera velina di regime. (segue)...

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 08/01/2016 - 11:27

...Poi seguono i commenti di un ministro dell'interno che toglie forze alla polizia e colpevolizza i pochi agenti presenti, della giustizia che si dichiara ignaro dei fatti e ha bisogno di tempo per informarsi, un sindaco(femmina)che rimprovera le donne stesse, come se la fossero andata a cercare, quasi bastasse dire: lasciami in pace, perchè questi clandestini criminali si comportino civilmente. Oggi li coglie il sospetto, che dietro agli avvenimenti vi siano una strategia e una regia unica: bravi asini, ben svegliati! Purtroppo anche qui, come in Italia e altrove, le facce di bronzo del mondialismo filoislamico non possiedono l'onestà e la dignità di dimettersi anzi, come in Italia e altrove, la parola d'ordine è: non fare di tutte le erbe un fascio! Specie di quelle che sembrano ogni giorno fumarsi!

anna.53

Ven, 08/01/2016 - 11:41

Si davvero dotata come altri di grave e inadeguato senso dello stato questa sindaca ma soprattutto di cervello. 2 concetti allucinanti poi: anziché integrare ' puntare su ciò che ci unisce(!!) ' e... ' non sappiamo QUANTI VOLEVANO RESTARE '

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 08/01/2016 - 11:54

Presto toccherà alle nostre donne, alle nostre figlie, alle nostre nipoti. Questa è gente che lo stupro lo ha nel DNA. Questa è gente che giudica normale sposare delle bambine... Verrà un giorno che ci troveremo a combattere casa per casa per cacciarli. Ricordatelo.

Maver

Ven, 08/01/2016 - 12:00

Obiettivamente queste prese di posizione non dovrebbero destare meraviglia: per quanti (i più) hanno creduto nelle lusinghe della globalizzazione (ennesima ideologia partorita da questo occidente post-moderno), i fatti di colonia rappresentano il fallimento di una vita. L'orgoglio ferito ora impedisce di non concedere alla Destra (in senso lato) la giusta riconoscenza per la lungimiranza sulle tematiche socio-politiche. Adesso è tardi, "siamo alla frutta". Il problema è gravissimo perché investe la responsabilità sociale e storica dei popoli europei, che hanno dimostrato, una palese immaturità nelle scelte operate in Democrazia. Evidentemente non la meritano perché non sanno custodire il bene prezioso della libertà.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 08/01/2016 - 12:00

Sono convinto però che tra le donne “coloniali” di Colonia c'erano anche le avanguardie liberal cattoprogressistecompagnocomuniste, quelle donne di larghe vedute***, di mente ,e non solo, molto aperta, sempre convinte nel tacciare di razzista e xenofobo chi si permette solamente di criticare un pó queste bestie, il loro falso credo le narcotizza il senso del pericolo, tutti fratelli e sorelle, o frateeli e soorelee per il non ancora santo padre*****, tutti bisognosi d’aiuto che loro son pronte a dispensare a braccia larghe( qui è tutto largo) basta che non siano connazionali,in questo caso si voltano dall’altra parte. Sono convinte di poter cavalcare la tigre con la forza divina dell’ideologia cattoprogressista compagnocomunista. Questa volta la divina non ha funzionato e ben presto anche voi vi accorgerete che funzionerà sempre meno. ***donne che tengono molto spesso le vedute belle larghe *****anche sul padre ci sarebbe da discutere.

Marzio00

Ven, 08/01/2016 - 12:01

Iniziano le manovre per i primi atti di guerriglia: secondo voi 1.000 persone si ritrovano in piazza e decidono di punto in bianco di fare quello che hanno fatto?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Ven, 08/01/2016 - 12:08

Tanti anni fa il beduino si comportava un cicinin meglio in Germania.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Ven, 08/01/2016 - 12:25

"Sottovalutato il fenomeno" beh! almeno voi il fenomeno l'avete sottovalutato perché in Italia - chi dovrebbe - ancora non s'è accorto del ... fenomeno!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 08/01/2016 - 13:00

Il trucco dei demoni musulmani è travestirsi da sapiens sapiens. E i nostri governanti imbecilli ci cascano.

un_infiltrato

Ven, 08/01/2016 - 13:01

@Marco Piccardi (Ven, 08/01/2016 - 10:42) - Si, vero. Ho visto anch'io la trasmissione: mi hanno lasciato basito i comportamenti delle oche giulive gruber e mastrobuono. Travaglio preferisco ignorarlo: una intelligenza vivace prestata al Male.

taniaes

Ven, 08/01/2016 - 13:04

troppo tardi,sindaco. chi governa deve avere la capacità di saper anticipare il futuro e valutare accuratamente le conseguenze.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Ven, 08/01/2016 - 13:04

Ai maschietti tedeschi e altri europei mancano ormai gli ...attributi. Se questi tipi che vagano per l'Europa impuniti a rubare e a violentare prendessero una carica di legnate appena ci provano vedreste che smetterebbero o andrebbero ai paesini loro! Ma noi abbiamo i gay, il politically correct, gli ometti pacifisti..questo è il risultato! I maschietti europei sono dei coniglietti!

agosvac

Ven, 08/01/2016 - 13:11

"governo federale e lander devono aiutare finanziariamente i Comuni a garantire ai profughi sistemazione e condizioni di vita adeguate" parole della signora reker. Non è che tra le "condizioni di vita adeguate" ci sia anche la fornitura "in comodato d'uso" di belle fanciulle ariane, preferibilmente bionde, da usare al bisogno in modo che poi i profughi non vadano in giro per le strade a violentare le prime che incontrano?????

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Ven, 08/01/2016 - 13:30

Willy Wonker Ven, 08/01/2016 - 10:52 I pro clandestini sono solo delle persone che vivono una vita di fantasie e fumetti!!! NO . SONO I DIPENDENTI/PENSIONATI STATALI CHE IL PCI-PDS-PD-CGIL HA SISTEMATO NEI COMODI PALAZZI STATALI , L'ELETTORATO ROSSO DEL PATACCARO FIORENTINO INSOMMA, TUTTA GENTE ANNOIATA DAL NON AVER MAI COMBINATO NULLA NELLA VITA , TUTTA GENTE CHE VIVE IN VILLETTA CON IL VITALIZIO E CHE DEI CLANDESTINI NON GLI FREGA UN TUBO . TUTTA GENTE CHE SI RISCALDA CON IL SOL DELL'AVVENIRE.

Lucky52

Ven, 08/01/2016 - 14:06

Sindaca di sinistra, cervello 0. Marco Piccardi il cervello della Gruber lo conosciamo..una che è entrata in TV solo grazie al pugno sinistro alzato nelle sfilate degli anni 80

roberto.morici

Ven, 08/01/2016 - 14:09

Credo che questa tale, questa Gruber, potrebbe impiegare il suo tempo, al meglio, dedicandosi al trasporto dei suoi amatissimi migranti. E' molto ben fornita di ottimi e collaudati canotti ed il Travaglio andrebbe benissimo come rematore.

Aegnor

Ven, 08/01/2016 - 14:45

Come al solito,a tutte le latitudini si cerca di nasconder i fatti e di mascherare.Ci sono scuole in prossimità di ricoveri di "rifugiati" in cui alle ragazzine,perché di ragazzine si tratta(tra gli 11 e i 15 anni) in cui le si esorta a non portare la minigonna,non mostrare l'ombelico e varie per non essere fraintese. Fraintese??? Mandate a casa lor queste bestie.

smoker

Ven, 08/01/2016 - 14:53

A me pare che troppi popoli ( tra cui ttedeschi , svedesi , norvegesi , belgi) stiano sottovalutando il problema , rimbambiti dai loro governi ma anche dai giornali fedeli esecutori del nascondere la polvere sotto il tappeto. Partendo dal principio che i panni sporchi si lavano in casa , finchè hanno potuto hanno nascosto la realtà alla pubblica opinione , onde fare sempre i maestrini , ma ora la realtà sta drammaticamente venendo a galla. La smettano di farci tante belle lezioncine , tutta questa gente sgradita l'hanno attirata loro , sbandierando a destra e a manca le meraviglie del loro welfare che ora comincia a scricchiolare.