Siria, Atene è ai comandi degli Usa

La sovranità militare ellenica minacciata da Washington: "Non fate passare aerei russi diretti verso Damasco"

Sui principali quotidiani statunitensi, l’attivismo di Mosca nel contesto siriano ha scatenato nuove critiche all’amministrazione Obama, accusato in particolar modo dal fronte guerrafondaio neocon per la sua riluttanza ad entrare subito in campo contro Bashar Al Assad. Sul Washington Post, il columnist Fredd Hiatt ha citato sarcasticamente “i suoi risultati in Siria”: “nell’arco di sei anni Obama ha costantemente rassicurato gli americani che la politica più efficace ed etica sia quella di non far nulla”, sino ad arrivare al punto che “l'inazione ha cessato persino di essere descritta come un male necessario, per divenire una conquista politica” sbandierata dalla sua amministrazione.

Dello stesso tono un editoriale del Wall Street Journal, secondo cui “sebbene sia difficile immaginarlo, la debacle dell’amministrazione Obama in Siria potrebbe assumere proporzioni ancora maggiori”. A dare per buone le indiscrezioni della stampa internazionale - scrive la direzione del quotidiano in un editoriale non firmato - pare che Washington abbia abdicato alla guerra contro lo Stato islamico consegnando l’iniziativa alla Russia, che sarebbe già presente militarmente in Siria lamentandosi del fatto che “Assad è un alleato di Vladimir Putin”.

Di fronte alle critiche interne, la reazione di Obama è stata immediata. Secondo l’agenzia Reuters Washington avrebbe chiesto al governo di Atene di blindare i suoi cieli per non permettere il transito agli aerei russi diretti verso la Siria (paradossalmente l'avviso è stato colto dalla Bulgaria che ha negato l’uso del proprio spazio aereo ai cargo russi). Mosca avrebbe infatti chiesto un permesso di sorvolo fino al 24 settembre. “Sarebbe una stupidità impedircelo, un gesto ostile nei nostri confronti” ha replicato il senatore russo Vladimir Djabarov, citato dall’agenzia di stampa russa RIA Novosti aggiugnendo che qualora la Grecia rifiutasse la richiesta, la Russia cercherebbe altri spazi aerei rivolgendosi a Turchia o Iran.

Si intensifica dunque la cooperazione tra Vladimir Putin e Bashar Al Assad come aumentano le preoccupazioni di Washington. Ma in fondo per dirla portavoce del Ministero degli esteri russo, Mary Zajárova “la Russia non ha mai nascosto che sta fornendo assistenza militare alle autorità siriane con l’obiettivo di combattere il terrorismo”. È anche vero però che in questi giorni Mosca sta accelerando il suo supporto logistico (ad esempio la fornitura di armi e mezzi, inclusi i velivoli intercettori pesanti Mig-31 e i blindati BTR-82, che tuttavia sarebbero oggetto di contratti sottoscritti prima dell'inizio del conflitto).

Già nel 2012 erano state schierate navi da guerra a Tartous dove è collocata l’unica base russa nel Mar Mediterraneo. Poi recentemente sono arrivate le immagini satellitari che hanno mostrato la costruzione di una base militare vicino all’aeroporto di Latakia, sulla costa della Siria, nel cuore del territorio controllato dall’esercito regolare. E nel frattempo sono decine e decine gli ufficiali e gli istruttori dell’esercito russo che si troverebbero in Siria a combattere al fianco delle truppe di Bashar al Assad. Secondo quanto riferisce l’emittente televisiva Al Jazeera, questi si troverebbero in particolare a Jabla, lungo la costa siriana, per un solo obiettivo: costruire in quell’area una base militare aerea e una sede delle forze navali.

Sarebbe proprio questo il motivo che ha spinto Washington a minacciare la Grecia (tra l’altro membro della Nato). Ma quel che è certo è che la presenza militare russa complica enormemente i piani di Obama e di alcune cancellerie europee - prima tra tutte Parigi - che sembrano sempre più decise a strumentalizzare l’allarmismo mediatico della crisi migratoria per incrementare le loro operazioni militari in territorio siriano: ufficialmente contro l’Isis, ma anche e soprattutto contro Bashar Al Assad.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 08/09/2015 - 13:14

i vostri padroni yankees comandano anche la Grecia.

paviglianitum

Mar, 08/09/2015 - 13:30

ancora un articolo del giornalista servo di putin

fergo

Mar, 08/09/2015 - 13:44

purtroppo tsipras non ha le OO altrimenti la risposta giusta sarebbe: qui è casa nostra e passa chi vogliamo noi.

Cheyenne

Mar, 08/09/2015 - 13:45

l'abbronzato minaccia i deboli. Quando la turchia non concedeva la base di incirlik non osò dire nulla

glasnost

Mar, 08/09/2015 - 13:56

L'America ha creato l'ISIS per i suoi sporchi interessi e non vuole certamente che qualcuno la blocchi. Tutto il resto, che cerca di far vedere, è solo propaganda ad uso dei più deficienti.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 08/09/2015 - 13:56

L ELITE DEI NEOCON CHE STRISCIA NELLE ISTITUZIONI GOVERNATIVE NORDAMERICANE GETTANO LA MASCHERA E DICHIARANO AL MONDO INTERO:SI SIAMO NOI CHE ALIMENTIAMO IL TERRORISMO DELL ISIS PRE CREARE DESTABILIZZAZIONE NEL MONDO,IMPEDENDO AL NOSTRO NEMICO N1 PUTIN DI NON MUOVERE UN DITO NELLE DECISIONI DI POLITICA INTERNAZIONALE.I PIANI GEOPOLITICI DI ESPANSIONE E DI CONTRASTO STRATEGICO MILITARE DELL ELITE, NON DEVONO SUBIRE RITARDI E INTROMISSIONI DA CHICHESSIA.I VASSALLI EUROBUROCRATI COMPRATI CORRONO AI RIPARI E TUTTI INSIEME SI ANIMANO PER COALIZZARSI CONTRO IL FONDAMENTALISMO ISLAMICO ATTRAVERSO FALSE PROPAGANDE MEDIATICHE.MOSSE ADULCORATE PER NON PERDERE COLPI NEL CAMPO DELLA PROPAGANDA MEDIATICA INTERNAZIONALE.

HappyFuture

Mar, 08/09/2015 - 14:10

Il mandato di Obama si chiuderà a Novembre e la stampa italiana avrà speso 8 anni a trovare "pecche" ad Obama: da come non è inciampato scendendo gli scalini di Air Force 1, a come non è intervenuto in Siria. In Siria, proprio in Siria Obama è riuscito a togliere le armi chimiche ad Assad, con l'aiuto di Putin. Con gli Europei che vogliono fare la voce Grossa, perchè Putin "minaccia" l'Ucraina e si è preso la Crimea giustamente "SUA"! Quali sarebbero le colpe di Obama? Che ha rispettato ogni impegno di campagna elettorale e di più? Obamacare: Letterman in una delle ultime trasmissioni chiese a Trump se si fosse iscritto ad Obamacare. Ha detto basta a ogni intervento militare USA. E ha mantenuto la promessa: "no more us soldiers' boots on the ground!" In Italia: se gli USA mandano truppe, sono imperialisti; se non le mandano, sono deboli ignavi, magari, fifoni. Ma ci accorgiamo delle balle che ci tirano addosso i media?

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 08/09/2015 - 14:16

Che bravi che sono, fanno il brindisi,CON VINO PAGATO DAL DANARO PUBBLICO!!!Da quanto tempo abbiamo in ballo questa invasione, cosa hanno fatto nel frattempo ??? MANGIATO E BEVUTO A SBAFFO, LASCIANDO CHE LA SITUAZIONE INGIGANTISCA!!!

Massimo25

Mar, 08/09/2015 - 14:18

Glasnost concordo in pieno.Tutto é talmente evidente che solo gli imbecilli non capiscono e meglio chi non vuole capire...che é ancora peggio..

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 08/09/2015 - 14:29

Europa oscenamente asservita al regime più criminale della storia

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 08/09/2015 - 14:30

solo i deficienti non hanno ancora capito che ISIS è una "creazione" USA

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 08/09/2015 - 14:32

Bene la Russia. Unico paese europeo degno di tale appellativo e unico paese europeo che tra 100 anni sarà ancora europeo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 08/09/2015 - 14:33

La mossa della Russia è eccezionale. Di fatto ha costretto gli USA a mostrare al mondo la sporca e oscena verità: ISIS è cosa loro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 08/09/2015 - 14:34

La Cina ha venduto di botto 100 MILIARDI di debito USA.... è un colpo durissimo al criminale regno del Caos. Pechino e Mosca sempre più dure contro il mostro americano.

HappyFuture

Mar, 08/09/2015 - 14:40

E... comunque se si è contro gli USA.... senz'altro si è "per" l'Europa. Stiano tranquilli gli Europeisti che fintanto che l'antiamericanismo 68ttino è alto.... significa che continuiamo a pensare che..... l'Europa è.... meglio, nonostante Matteo Padoan e Angela Juncker! Svegli, però, gli Italiani!

levy

Mar, 08/09/2015 - 14:59

L'isis come al qaeda è una creazione dell'America, la minaccia del terrorismo è una diretta conseguenza di questa politica, che tra l'altro è utilizzata per privarci delle nostre libertà con falsi o veri attentati e/o con crisi di ogni tipo. Obama è un burattino al quale garantiscono onore e gloria sotto il comando di criminali che detengono il potere attraverso la finanza e la creazione del denaro e il controllo assoluto dell'informazione e della politica, gli stati che non si adeguano vengono presi di mira e destabilizzati. L'obbiettivo dell'America è il dominio assoluto del pianeta senza pietà per nessuno, con il fine di ridurre le masse al servizio di una ristretta elite della quale noi non facciamo parte.

venco

Mar, 08/09/2015 - 15:08

E anche questa è un'altra dimostrazione che l'America sostiene il califfato.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 08/09/2015 - 15:20

Ennesima dimostrazione che il negro è un criminale altro che premio Nobel per la pace. Ma si sa l'hanno dato pure a Fò perché sinistrato cosa ci può meravigliare ancora. Ma che squallore!!

paviglianitum

Mar, 08/09/2015 - 15:32

@Ausonio, il suo servilismo verso i nazi-comunisti russo-cinesi è sconcertante.

cgf

Mar, 08/09/2015 - 15:33

@franco-a-trier_DE dopo la Germania, sottomettono la Grecia.

Massimo25

Mar, 08/09/2015 - 15:55

Ausonio ha ragion..altri sono servi e concordi con il terrorismo criminale USA..bravo

HappyFuture

Mar, 08/09/2015 - 16:01

@levy... E fra le altre ti sei dimenticato dell'impero mondiale di levi-strauss.....jeens!

HappyFuture

Mar, 08/09/2015 - 16:22

@levy: "L'isis come al qaeda è una creazione dell'America"! Mi sono perso qualcosa! Io sto film non l'ho mai sentito, nè visto il trailer! Wow!

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mar, 08/09/2015 - 16:29

E AI RUSSI CHE JE FREGA? GRAZIE ALL'UNIONE EUROPEA E ALLA MERKELONA, I GRECI NON HANNO NEPPURE I SOLDI PER RIFORNIRE DI CARBURANTE GLI AEROPLANI MIÖLITARI!

Ritratto di xulxul

xulxul

Mar, 08/09/2015 - 16:30

Happy Future: plastico esempio che la disinformazione pilotata dalla cia ha colto nel segno. En passant: 1) il gas è stato usato dai taglagole "buoni" finanziati da Usa e soci contro civili siriani. Putin li ha smascherati davanti all'Onu. Infatti nessuno ne parla più. 2) Usa e Ue (emblematica fu la telefonata della Nuland) hanno causato il colpo di stato a Kiev appoggiando un governo nazista. Se putin fosse intervenuto, sarebbe arrivato a Kiev in 48h. Cosa auspicata dai congiurati per scatenare aggressione NATO. Basta così.Per ora.

nerinaneri

Mar, 08/09/2015 - 16:34

Anna 17: solo al tuo banana non lo danno...

opinione-critica

Mar, 08/09/2015 - 16:38

Obama e pieno di livore verso Assad che combatte l'Isis, Hollande cerca di imitarlo, la piccola grecia è sotto assedio politico, solo Putin può rompere l'assedio politico e militare. La Grecia potrebbe chiedere aiuti economici e sostegno militare a Putin; finora gli europei gli hanno regalato clandestini sulle loro isole

paviglianitum

Mar, 08/09/2015 - 16:46

@xulxul, se a kiev ci sono i nazisti, mi spiega perchè alba dorata, forza nuova, casa pound ecc. sono tutti dalla parte di putin? P.S: lei è un plastico esempio che la disinformazione pilotata dal kgb ha colto nel segno

levy

Mar, 08/09/2015 - 16:48

HappyFuture- Si, ti sei perso qualcosa, anzi tutto, diciamo che non hai capito niente, ma sei in numerosa compagnia, l'agenda per la creazione del nuovo ordine mondiale conta sull'ignoranza delle masse, come disse David Rockfeller: "Il nostro piano non potrà avere successo sotto le luci della pubblicità". Questo film non lo hai visto ma ne vedranno il finale le prossime generazioni e non gli piacerà.

HappyFuture

Mar, 08/09/2015 - 17:02

@xulxul: Guarda che anch'io direi volentieri "fuck the eu", come la Nuland! E penso che l'avrà detto anche Henry Kissinger a suo tempo, che si lamentava della mancanza di una politica estera comune in UE (Vedi disimpegno di Matteo-volpino dalla coalizione Francia UK contro l'ISIS)! L'ue continua ad essere una torre di babele, che difficilmente troverà politiche omogenee! Del resto come possono se l'economia degli stati viaggia ognuna per fatti suoi? Fuck Europe! Ben detto!

Massimo25

Mar, 08/09/2015 - 17:08

Putin non ha chiesto a Alba dorata di sostenerlo.....lei più che plastico e veramente un pezzo di legno...e di quelli forti...

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 08/09/2015 - 17:11

venti di guerra sulla Siria....o l' ennesima figuraccia di USA e lacchè europei. Stavolta Renzi ha detto il suo pensiero sul ruolo dell' Italia.....si è defilato!!

paviglianitum

Mar, 08/09/2015 - 17:42

Massimo25, ecchisenefrega se putin non l'ha chiesto intanto lo sostengono. Se io sono di legno lei è proprio "de coccio" come dicono a roma

CONDOR

Mar, 08/09/2015 - 17:49

Ecco la prova definitiva della collaborazione tra ISIS e USA. Io continuo ad insistere. Gli USA sono attualmente il più grande pericolo per la pace nel mondo e forse per la stessa umanità, visto che da quelle parti c'è chi sembra ci sia chi è convinto di poter vincere una guerra nucleare contro russia e cina, tramite un attacco preventivo. Non so se è chiaro che razza di malati di mente ormai siedono in alcuni posti di comando USA.

Ritratto di xulxul

xulxul

Mar, 08/09/2015 - 17:50

paviglianitum: Sostengono Putin perchè è l'unico che sappia cosa siano i concetti di popolo e nazione. Mi spieghi allora perchè la 173a aviotrasporata (Usa) di stanza a Vicenza stia addestrando il battaglione Azov che va in battaglia con isegne naziste. Mi spieghi perche gli Usa non abbiano ancora fornito le prove fotografiche richieste dai russi circa il false flag dell'mh17 (300 morti). Abbattuto dagli Ucraini. Per adesso basta così.

Kosimo

Mar, 08/09/2015 - 17:55

...bastoni tra le ruote a Mosca ma soprattutto ganasce alle ruote di un probabile nascente super impero europeo

paviglianitum

Mar, 08/09/2015 - 22:17

xulxul, segua questo link: http://it.sputniknews.com/mondo/20150612/547939.html dove si dice che il congresso USA vieta l'addestramento del battaglione Azov. Per adesso basta così

swiller

Mer, 09/09/2015 - 09:00

Il criminale obama continua a interferire americani siete un popolo di delinquenti guerrafondai.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 09/09/2015 - 11:44

paviglianitum, solo a parole il congresso USA vieta l addestramento del battaglione Azov e solo a parole il magnate oligarca Komoloiski fuggito in USA con una tranche dell importo stanziato dal FMI per l Ucraina di 4,4 miliardi dollari,ossia pari a 1,8 miliardi di dollari ,viene arrestato e riportato in Ucraina.Anzi viene accolta dalla confraternita come un eroe .NOTIZIA FORNITA DAL GIORNALE TEDESCO ( DEUTCHE WIRTSCHAFTS NACHRICHTEN)chi vuole puo leggerselo su internet.

Ritratto di xulxul

xulxul

Lun, 14/09/2015 - 13:28

Ci sono tanti europoidi che credono alle menzogne del nobel....