Siria, quei ringraziamenti ai jihadisti da parte delle due ragazze rapite

Su Facebook le foto del sit in per la Siria: Greta e Vanessa espongono un cartello che inneggia a un gruppo ribelle islamista

Si aggiunge un altro tassello a complicare la già intricata vicenda del rapimento di Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le due ragazze lombarde sequestrate nei giorni scorsi in Siria in circostanze ancora tutte da chiarire.

Rilanciata  dalla rivista di geopolitica SpondaSud News, circola in queste ore sulla rete una foto che ritrae le due giovani a una manifestazione con un cartello che inneggia al gruppo ribelle islamista - e favorevole alla Jihad - Liwa Shuhada.

Sempre secondo SpondaSud, Liwa Shuhada sarebbe considerata dagli esperti di terrorismo internazionale "una sigla vicina al fronte al Nusra, braccio di Al Qaeda in Siria".

Questo gruppo, spiega il giornalista esperto di Medio Oriente e collaboratore dell'Ispi Antonio Picasso, "è un gruppo jihadista transnazionale che comprende siriani, turchi e iracheni, ma anche guerriglieri ceceni. Sono poco più di criminali comuni, che credono che basti gridare Allah è grande per definirsi jihadisti".

Nel cartellone della foto, esposto nel corso di una manifestazione contro Assad che risale probabilmente ai mesi scorsi, si può leggere: "Agli eroi di Liwa Shuhada grazie per l'ospitalità e se Dio vuole vediamo la città di Idlib libera quando torniamo". Non è chiaro se le due ragazze fossero pienamente consapevoli del messaggio che portavano in mano, nè quale sia il loro livello di conoscenza dell'arabo o quale fosse al momento in cui la foto è stata scattata.

Abbiamo provato a contattare Roberto Andervill, membro dell'associazione di assistenza sanitaria Horryaty con cui Vanessa e Greta avevano iniziato ad interessarsi alle questione siriana, ma non c'è stato modo di reperirlo.

Sarebbe importante capire quali fossero i rapporti, se mai ce ne sono stati, di Vanessa e Greta con Liwa Shuhada, per provare a comprendere le trame che stanno dietro al rapimento. Trame qunto mai intricate, i cui fili si perdono nella matassa inestricabile del conflitto siriano.

****

Si specifica che il riferimento all’articolo della Jamestown Foundation, relativo al gruppo “Liwa Shuhada Badr” è stato linkato per un errore dovuto ad un’omonimia e non fa riferimento al gruppo ribelle Liwa Shuhada citato invece nel cartello a cui l’articolo fa riferimento - i cui collegamenti con formazioni islamiste, tra cui anche Al Nusra, sono invece ritenuti comunque molto probabili da diversi osservatori.

Annunci
Commenti

lino961

Sab, 09/08/2014 - 15:10

Con tutta la gente che ce in Italia che soffre e che ha bisogno di assistenza queste due pseudo benefattrici hanno scelto il cesso arabo per far vedere che esistono,bene,adesso che qualcuno ha scaricato l'acqua sono finite nella fogna,chissà se era questo il volere di Allah

dinross

Sab, 09/08/2014 - 15:12

adesso che sono con i loro amici, cio rimangano e non vengano a ropere le pa...e a noi

dondomenico

Sab, 09/08/2014 - 15:24

dinross: concordo pienamente

marcomasiero

Sab, 09/08/2014 - 15:28

CVD ... non vi era ombra di dubbio ... ora se devono essere liberate ci vadano gli amichetti filoislamici (soprattutto il loro capo o amico)

matteo lamanna

Sab, 09/08/2014 - 16:14

matteo lamanna. secondo la mia modesta opinione i media e noi tutti stiamo dedicando tempo e spazio a questa vicenda. mi chiedo: dove sono le prove dell'effettivo rapimento? Sono sempre dell'avviso che queste due sono ospiti volontarie di qualche sceicco del golfo e ricompariranno molto presto!!!!!

honhil

Sab, 09/08/2014 - 16:29

“È sembrato di tornare, di colpo, ai giorni di Rossella Urru, sequestrata in Algeria nel 2011; o ai tempi delle due Simone, rapite in Iraq, dieci anni fa. Stessi giudizi frettolosi. Ai pavidi non piacciono quelli che hanno coraggio”, scrive Beppe Severgnini a proposito di Vanessa e Greta. Chissà perché da quella penna eccelsa non è uscito anche il nome della Sgrena. Anche lei piena di evidentissimo coraggio. (Chi ha perso la vita per riportarla a casa, invece, non faceva altro che il suo dovere, secondo certi illuminati pensieri. Uno insomma che, secondo il non espresso giudizio di una penna d’oca, o forse sarebbe meglio dire di cigno -per non essere da meno di Nostradamus-, era pagato dallo stato.) Ed in Italia ce n’è tanto di quel casalingo coraggio, non per niente si è avuta anche l’era dei capitani coraggiosi. Di cui ancora l’Alitalia ne piange le conseguenze. Tutti gli altri, chi più chi meno, si devono accontentare di pane e pavidità. Finora, si era sempre detto e pensato che il coraggio è figlio unico del buonsenso. Che la paura è la compagna fedele del coraggioso e che, quando si scambia l’incoscienza con il coraggio, s’inciampa sempre nella propria stoltezza. Con conseguenze imprevedibili, ma tutte listate di nero. Da adesso, però, con l’inizio dell’era severgniniana, chi entra in una tana di lupi, senza essere figlio di Giove, viene insignito dalla fascia di italico coraggioso. A premio della passione per il pericolo. “Non sono turiste del rischio, Vanessa e Greta. Sono le figlie di una buona Italia, che ora deve riportarle a casa. Senza gridare, senza accusare e, almeno stavolta, senza litigare.” Conclude l’opinionista del Corriere. Affermazioni e augurio che tutti gli italiani sottoscrivono. Forse sarebbe meglio anche ricordare che non c’è bisogno di andare in Africa (a cui Veltroni tende instancabilmente le braccia, senza mai raggiungerla perché sempre impegnato a fare dell’altro il Italia e al momento molto impegnato a conquistarsi la poltrona di commissario della Figc) o in Siria per spendersi nel volontariato, basta guardarsi attorno : anche perché “ il nostro prossimo più prossimo è il nostro vicino di casa.”

Iacobellig

Sab, 09/08/2014 - 16:40

...queste due hanno stancato! ci domo problemi più seri e importanti a cui pensare.

Nebbiafitta

Sab, 09/08/2014 - 16:49

Male che vuole non duole, dice il proverbio! Andiamo per ordine e occupiamoci prima del dramma dei due Marò in India.

acam

Sab, 09/08/2014 - 17:01

Iacobellig, BEN DETTO , MA SERVE A COPRIRE LA DISFATTA DEL PD CHE DEVE ACCETTARE PROVEDIMENTI ANTICHI, CHE AVREBBERO RISPARMITO ALL'ITALIA SOLDI E FIGURACCE, E I LECACU... NON LO CAPISCONO... SE RESTANO LA GOVERNO TROVERANNO SICURAMENTE LA MANIERA DI SPENDERE INSENSATAMENTE SOLDI DEL CONTRIBUENTE

Luigi Fassone

Sab, 09/08/2014 - 17:01

Si può fare opera buona anche,eccome,in Italia ! Senza andare ad impantanarsi nel crogiuolo arabo che non si sa chi ti è amico e chi nemico. Spero che queste due ragazze,illuse come spesso si è alla loro età,possano cavarsela presto e tornare a casa,con una speranza recondita : che la stupidaggine che hanno fatto serva loro da lezione.

tarsicio

Sab, 09/08/2014 - 17:03

Evidentemente pochi, anche tra i sullodati pennaioli di casa nostra,hanno letto "L'ora di tutti".

NON RASSEGNATO

Sab, 09/08/2014 - 17:07

Come sprecare i nostri soldi:mi chiedo chi abbia finanziato il loro "progetto".

clamajo

Sab, 09/08/2014 - 17:20

...e adoperarsi per i bambini disagiati in Italia no?...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/08/2014 - 17:20

che dire... due stupide che cercavano l'avventura a spese dei contribuenti!

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 09/08/2014 - 17:25

Se queste due non fossero così stupide, pardon sprovvedute, oserei dire che potrebbe anche trattarsi di auto-rapimento scopo auto-finanziamento e, ovviamente, auto-glorificazione in rete nelle comunità dei social-idiotic. E forse non sono stupide . . .

pao77

Sab, 09/08/2014 - 17:42

lasciatele là.... Peccato perché sono/erano carine... Ma lasciatele là.....

ENRICO1956

Sab, 09/08/2014 - 17:42

che se le tengano i jiadisti!!! non un centesimo di soldi pubblici per queste due!!! Ma alla fine si dovrà pagare un riscatto od inviare gli odiati (da loro) Incursori della Marina o Paracadutisti a liberarle!! Che schifo queste persone mi danno la nausea!!

Anonimo (non verificato)

eloi

Sab, 09/08/2014 - 17:46

Sicuramente hanno giocata la carta della visibilità. quando torneranno, se torneranno, avranno un futuro assicurato in qualche formazione politica.

gigetto50

Sab, 09/08/2014 - 17:49

........si mettono tra le mani un cartello senza nemmeno sapere di che esattamente si tratta.....oppure peggio, se lo sanno.... Ministero dell'Interno, indaghi....

Anonimo (non verificato)

Ritratto di lordvader

lordvader

Sab, 09/08/2014 - 17:50

Comuniste imbecilli che voglio un selfie per diventare famose! Che schifo! Quando e se rientrano, le vedremo in TV a rilasciare interviste a pagamento. Miserabili!

Ritratto di depil

depil

Sab, 09/08/2014 - 17:51

pagare i terroristi affinché non le facciano più ritrovare. Sciogliere l'associazione criminale che le ha mandate a sostenere il terrorismo.

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

Giacinto49

Sab, 09/08/2014 - 18:00

Oltre che con le due povere ragazze, alle quali probabilmente oggi è più chiaro che la Siria non è solo birra, spinello e tamburro africano in piazza nella ormai neanche più troppo tranquilla Lombardia, bisognerebbe prendersela anche con chi ha inculcato loro, in Italia, questi sentimenti di simpatia verso il terrorismo islamico. La sinistra tace. Era ora.

maricap

Sab, 09/08/2014 - 18:00

Un popolo di coglioni, votato al suo annientamento. E non mi venite a dire che non è vero, basta pensare a quel 35% che invocava " Addavenì Baffone" senza rendersi conto, che se fosse arrivato sarebbero stati azz... per tutti, loro compresi. Oggi, hanno fatto fronte comune, con altri del loro calibro mentale, i nostalgici del nazismo, e con loro tessono la propaganda a favore dei terroristi arabi. Non si rendono minimamente conto che faremmo tutti una brutta fine, se qua arrivasse Al Bagadadi. Comunque, è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che la verità entri nelle teste di deficienti di simil fatta.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 09/08/2014 - 18:03

Due rimbecillite che credono di salvare il mondo! Sono in Siria? Ci rimangano!

giosafat

Sab, 09/08/2014 - 18:11

Le due squitinzie hanno fatto, nel bene e nel male, la loro scelta: rispettiamola e lasciamole andare per la loro strada. E che la peste colga chiunque vorrà interrompere questo loro cammino di luce e di speranza.

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 09/08/2014 - 18:14

Allora siamo a posto!!!!!!!!!

agosvac

Sab, 09/08/2014 - 18:14

queste due incoscienti non sono ragazzine, hanno 20 anni, sono maggiorenni ed in grado di decidere della loro vita come vogliono. Se sono andate in Siria pur consapevoli dello stato di guerra e guerriglia che c'è lì ne devono sopportare le conseguenze. Lo Stato non può spendere soldi per loro con tutti gli italiani che muoiono di fame perché senza lavoro.Tra l'altro sembra che siano state rapite mentre erano ospiti di un capo ribelle. Che se ne occupino loro, i ribelli , di farle tornare indietro visto che erano loro ospiti.

Paul58

Sab, 09/08/2014 - 18:18

che restino li con i loro cartelli deliranti. le rivedremo tra poco con il mitra in mano e il fez in testa. rompiballe fanatiche

panichipanelli59

Sab, 09/08/2014 - 18:22

I Marò hanno la priorità....lasciamole in Siria e se occupino i loro genitori.

pittariso

Sab, 09/08/2014 - 18:38

Non corrono alcun pericolo,sono tra amici.

Ritratto di indi

indi

Sab, 09/08/2014 - 18:54

Chi vi dice che non sisiano arruolate per combattere a fianco dei loro eroi? In fondo la loro indole umanitaria fa a cazzotti con la speranza "...e se Dio vuole vediamo la città di Idlib libera quando torniamo". Stimando forse, inebriate dall'immagine dei loro eroi, che la liberazione di una città avvenga con palline da ping pong e che Dio preserverà dal male i bimbi di quella città. Quindi va bene così.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 09/08/2014 - 19:03

@abj14:concordo!Come minimo,quando tornano,appariranno in qualche TV(a pagamento,per un pieno di "esposizione ai media",che non guasta),qualcuno finanzierà un loro libro,andranno in qualche "liceo progressista" a tenere qualche "lezione di attivismo",...cose del genere,e inizieranno,forti di queste credenziali,l'ascesa politica....altro che stupide "volontarie"!!

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Sab, 09/08/2014 - 19:05

Sicuramente la Farnesina sta facendo e farà molto di più di quanto sia stato fatto e si stia facendo per i due Marò (umili servitori della patria)rapiti in India . Verrà pagato un lauto riscatto, naturalmente con soldi pubblici . e le due sprovvedute ben presto saranno in patria lodate e osannate dai sinistro-nzi

andrea24

Sab, 09/08/2014 - 19:06

Secondo il Mossad,si potrebbe marciare su Damasco in un giorno.E gli stessi ufficiali di Tel Aviv preferiscono infatti le bande in Siria per distruggerla e dividerla piuttosto che preferire l'altro schieramento,contro cui hanno usato anche azioni di bombardamento.Quanto a questi gruppi che agiscono in Siria,sono tra quelli che precedentemente ricevettero le armi(leggere o pesanti) dagli USA.Anzi,Condoleezza Rice voleva le armi pesanti.

Ritratto di apasque

apasque

Sab, 09/08/2014 - 19:13

Amici o conoscenti dei miei figli hanno di queste fantasie. Vi posso assicurare che la motivazione quasi sempre risiede nell'avventura con grande ritorno di immagine. Non di più! Non sono missionari, né sono pronti a sacrifici. Sanno di essere sostenuti da certa politica italiana. Ritornati in Italia di solito cambiano radicalmente, consci di essere incapaci di cambiare il mondo. Per lo più tornano sfasati e delusi. Raccomando di non spendere un euro per la retta di questi "Club Mediterranée" del brivido.

Ritratto di apasque

apasque

Sab, 09/08/2014 - 19:15

Qualora lo stato italiano dovesse spendere qualcosa per il loro riscatto o rientro, ne dedurrò l'equivalente dalle mie tasse!

Ritratto di Scassa

Scassa

Sab, 09/08/2014 - 19:27

scassa sabato 9 agosto 2014 Vi ricordate la storiella dei due fratelli a nome uno Felice e l'altro Contento ?una sera felice torna dall'osteria sbronzo e cade nella vasca dei liquami della stalla e si mette a chiamare aiuto : sono Felice ...nella merda ,e il fratello in risposta grida : sono contento ,se sei Felice ...allora stacci !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! scassa

grath2005

Sab, 09/08/2014 - 19:28

Citare Beppe Severgnini a qualsiasi titolo è un insulto all'intelligenza

BernardWilde

Sab, 09/08/2014 - 19:38

L'incoscienza e l'ignoranza dei vent'anni sono comprensibili, assai meno il comportamento di certe organizzazioni che mandano delle ragazzine allo sbaraglio senza alcuna riflessione.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 09/08/2014 - 20:21

Se sono due della tante esaltate che fuggono dalla noia, lasciatele dove sono: se la sono andata cercare. Non è escluso, peraltro, che si tratti di finto rapimento concordato per portare un po di soldi alle casse della loro "causa". Queste facce d'angelo sono capaci di tutto, per esistere sui media e fare carriera come certi esempi noti. Per me, è tutto studiato e architettato. Meglio indagare sulla loro vita in Italia.

Nonmimandanessuno

Sab, 09/08/2014 - 21:08

Quoto totalmente panichipanelli59. Non sia mai che per tentare di liberare queste due diversamente provvedute ci rimetta la vita un altro bravo funzionario come Calipari nel caso Sgrena. Il papà di una che dice che per lei andare era tutto, il fratello di una delle due che insulta i giornalisti perchè solo lui e la sorella sanno cos'è la Siria. Mentecatti!

Angel7827

Sab, 09/08/2014 - 21:54

è molto semplice, siccome queste ragazze sono filopalestinesi, la destra le odia, punto. Gli stessi che invocano il ritorno dei marò, accusati di omicidio, si augurano la morte di queste ragazze che sono andate ad aiutare i bambini. Che squallore, che miseria, la solita destra nera carica di odio e disprezzo nei confronti di chi non gli rassomiglia.

Ritratto di danjacky

danjacky

Sab, 09/08/2014 - 22:02

Questi giovani vogliono essere responsabili quando fa loro comodo e allora rispettiamo la loro volontà. Le ragazze sono andate là per libero arbitrio, adesso se la godano. Piuttosto, riportiamo a casa i Marò con le buone o con le cattive, loro non sono là per propria scelta.

GioR

Dom, 10/08/2014 - 00:44

Il benaltrismo è così triste come argomento. I lettori di questo giornale non si smentiscono mai... Quanta meschinità nei confronti di due giovani idealiste....a differenza dei vostri figli a casa a scaldare il divano.

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 10/08/2014 - 05:58

„2 ragazzine di appena 20 anni ma che ce le mandano a fare in quei posti?? mi fa male dirlo perchè sono 2 ragazzine ma ve le andate a cercare....

blackbird

Dom, 10/08/2014 - 08:32

La prima volta pare che siano rimaste 5 giorni in Siria. Poi sono ritornate per una decina di giorni. Infine, la terza volta(!), sono finalmente riuscite a farsi rapire! Brave.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 10/08/2014 - 10:50

Se sono due della tante esaltate che fuggono dalla noia, lasciatele dove sono: se la sono andata cercare. Non è escluso, peraltro, che si tratti di finto rapimento concordato per portare un po di soldi alle casse della loro "causa". Queste facce d'angelo, in genere, sono capaci di tutto, per esistere sui media e fare carriera come certi esempi noti. Per me, è tutto studiato e architettato. Potrebbe essere un modo per portare una "dote" al movimento, a spese degli italiani. Meglio indagare sulla loro vita in Italia. Non mi sembrano solo due sprovvedute.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 10/08/2014 - 11:04

angel7827 queste sono andate in Siria a fiancheggiare dei fanatici terroristi che ai bambini tagliano la gola, i palestinesi non c'entrano un cazzo, imbecille

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 10/08/2014 - 11:04

2 povere cretine che adesso finalmente impareranno un paio di cose: primo, che le nostre azioni hanno conseguenze. Secondo, che la realta' e' altra cosa rispetto alle cazzate di internet, facebook, twitter e i "mi piace" a cui queste due cretinette, come la stragrande maggioranza dei loro coetanei, ha creduto un po' troppo. PS Fate pagare il riscatto di queste 2 dementi ai loro genitori, irresponsabili quanto le loro figlie se non di piu', e non venite a rompere le palle a noi.

Ritratto di Memphis35

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 10/08/2014 - 11:38

@Ludovicus:concordo!

Ritratto di indi

indi

Lun, 11/08/2014 - 09:39

@Angel7827, GioR - Andate anche voi ad aiutare i bambini, c'è ne sono anche per voi! Facile condividere questi ideali di solidarietà a chilometri di distanza. Anzi andate a liberarle voi le due ragazze. Ed ora vi racconto una fiaba. C'era una volta... e vissero felici e contenti!

zadina

Ven, 02/01/2015 - 16:07

ogni cxxxxxo cerca il suo premio, Greta e Vanessa lo sonno andate a cercarlo in Siria, lo anno trovato lasciate che che si godano il premio, ed il benessere tanto desiderato e non trovato in Italia, si godano la gentile ospitalità offerta dai loro amati rivoluzionari, chi cerca prima o poi lo trova, anno raggiunto il posto del benessere,del rispetto, e della umanità, per che privarle di tutto questo ben di Dio,nessuno spenda tempo e danaro per farle rientrare in Italia, il giorno che lo desiderano si faranno pagare in biglietto aereo dai loro ammirati, tanti auguri e figli maschi o femmine per creare onorati terroristi...........

ilbarzo

Sab, 03/01/2015 - 16:10

Adesso che siete tra i vostri amici islamici,non vedo il perche' dovreste tornare in Italia.Li state bene,mentre in Italia si tira la cinghia.