"Sopravvissuta ad Auschwitz perché non c'era più gas". Compirà 101 anni

Klara Marcus era destinata a morire perché ebrea. È uscita viva da tre diversi campi

Klara Marcus nella sua casa di Marumares. Sulle ginocchia la bandiera romena

È Stata a Dachau, a Ravensbruck, ad Auschwitz. È sopravvissuta a tre campi e ora si appresta a festeggiare il suo 101esimo compleanno. La storia di Klara Marcus è una di quelle che non si sentono tutti i giorni.

La donna, originaria della Romania, l'ha raccontata alla Bild, narrando di come sia riuscita a uscire viva da una camera a gas. "È il tuo giorno fortunato", le dissero le SS quando con altre donne si avvicinava alla morte ad Auschwitz, trentenne e non più pesante di 32 chili.

"Ne avevano uccisi talmente tanti che non era rimasto gas per noi - spiega Klara -. Quel giorno Dio mi stava guardando". Ebrea, la sua intera famiglia morta nei campi, racconta di avere capito quel giorno che non aveva più nulla da perdere. Una consapevolezza che le diede la forza necessaria per tentare la fuga.

Tornò in Romania, dove si è ricostruita una vita, assieme al marito. Dove vive ancora oggi, a Marumares. Qui si è recato un funzionario del governo, con un paio di giorni di anticipo sul suo compleanno, portando in dono "una bottiglia di champagne, un mazzo di fiori e un attestato di onorificenza", per ringraziarla per essere tornata a casa, "dopo tutto quello che ha attraversato nella sua vita".

Commenti
Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 12/12/2014 - 15:58

Sopravvivere alle SS deve essere stata dura, ma vivere mezzo secolo in una dittatura comunista deve essere stato peggio, cento di questi giorni Sig.ra Klara!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 12/12/2014 - 16:34

Il problema e' che ne spuntano sempre "troppi" di sopravvissuti ai lager, problema non perche' non ne siamo lieti della loro longevita' e sopratutto numerosita', ma perche' entrambe queste caratteristiche stridono con i numeri dichiarati delle vittime. A conti fatti, sembra che tra subito prima e subito dopo il periodo dei lager nazisti ci sia stato un considerevole aumento nel mondo della popolazione riportata dal Jewish Almanach. Come si spiega? Cento di questi giorni a ciascuno di noi, Sig.ra Klara!

Claudio Ennam

Ven, 12/12/2014 - 16:35

È incredibile il numero di sopravvissuti ai campi di concentramento tedeschi.

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Ven, 12/12/2014 - 16:40

Avevano finito anche ogni altro possibile mezzo atto ad uccidere un essere umano.

habanero63

Ven, 12/12/2014 - 16:50

ahahhahahaha ...quale gas ?...o non è politicamente corretto per il Giornale di Sion ?...ahahhhaha

angriff

Ven, 12/12/2014 - 17:35

La signora è sopravvissuta perchè ad Auschwitz le camere a gas non ci sono mai state.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Ven, 12/12/2014 - 18:05

Auguri alla vecchina. Noi purtroppo non usciremo vivi dagli ultimi tre presidenti del consiglio....

Ritratto di mirosky

mirosky

Ven, 12/12/2014 - 18:12

angriff,sarebbe stupido cogliere la sua sterile provocazione. pena e compassione per quelli come lei.

roberto.morici

Ven, 12/12/2014 - 18:37

In realtà, sembra, che ad Auschwitz non ci sia mai stato un campo di concentramento. Qualche ariano si spinge oltre, mettendo anche in dubbio l'esistenza di questa leggendaria città. Ho esagerato? Tanti auguri Sugnora Klara!!

Ritratto di frank.

frank.

Ven, 12/12/2014 - 19:09

Angriff dì la verità! Il tuo vero rimpianto è non essere nato prima in modo da poter passare le vacanze estive ad Auschwitz o Mathausen, quei luoghi di villeggiatura così leggiadri, dei veri Resort, ove quel Simpatico ometto con i baffetti, così bravo e gentile aveva l'abitudine di allietare i suoi ospiti tra ostriche e champagne! Sei invidioso di quelli che hanno potuto godersi cotanta meraviglia! GLi unici a lamentarsi sono quei maledetti ebrei...forse la piscina con solarium non era di loro gradimento?

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Ven, 12/12/2014 - 19:10

CHE TENEREZZA!!lunga vita...SIGNORA.GRAZIE!!

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Ven, 12/12/2014 - 19:14

Non ci dovrebbe essere spazio per i mentitori negazionisti. Ad Auschwitz, per certi individui c'erano le giostre invece del campo di concentramento.

bruco52

Ven, 12/12/2014 - 19:46

E' sopravvissuta ai nazisti ed ai comunisti....auguri sinceri..

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 12/12/2014 - 21:07

angriff: Io vivo in Germania, un paese che ha ammesso davanti a tutto il pianeta i suoi orrori! Ora decide lei sulle verità?

Ritratto di caribou

caribou

Ven, 12/12/2014 - 21:07

angriff: Io vivo in Germania, un paese che ha ammesso davanti a tutto il pianeta i suoi orrori! Ora decide lei sulle verità?

Stefano Matera

Ven, 12/12/2014 - 21:14

Basta di questi falsi sopravvisuti non ne possiamo più. Come mai dai campi di concentramento russi non ne uscinva nemmeno uno vivo. la signora i suoi 101anni per me dovrebbe andare a festeggiarli in madagascar con tutti suoi simili,rotschild compresi

Asimov1973

Ven, 12/12/2014 - 21:48

x angriff ...infatti le discariche piene di bombole di Zyklon B vuote non provano nulla...come le centinaia di foto di bambini scheletro scattate dai soldati RUSSI E AMERICANI...il campo di auschwitz era una bocciofila...le torri gemelle sono cadute da sole...AlQaeda é americana, non siamo mai stati sulla luna e la mafia non esiste. Adesso che hai detto le solite cazzate da Nazista/Comunista (gli estremi si toccano) vattene a fare in c... Firmato un fascista monarchico vero italiano anti-arabo anti-comunista anti-Nazista anti-terrone protettore della fede in Dio (quello vero), dell'ONORE e dell'IMPERO ITALIANO= CROCIATO DEL NUOVO MILLENNIO

angriff

Ven, 12/12/2014 - 23:22

Il campo di concentramento c'era, delle camere a gas non c'è testimonianza resa nei tribunali.

Raoul Pontalti

Sab, 13/12/2014 - 01:37

Avevano finito il gas...Ma come si fa a raccontare una balla simile! Quindi i barattoli di Ziklon B con relativi granuli imbevuti di acido cianidrico in bella mostra a Stammlager (il campo centrale di Auschwitz) che ho visti con i miei occhi sono fasulli... O mente costei o mentono gli allestitori del museo di Auschwitz, tertium non datur (a meno di non considerare tutti mentitori...)

Tipperary

Sab, 13/12/2014 - 04:50

A tutti gli animali che con bieco cinismo ,ancora oggi, mettono in discussione l'esistenza delle camere a gas consiglio , se hanno i coglioni , di visitare gli stabili di birkenau con le montagne di occhiali e capelli e il successivo campo di auschwitz specialmente sul fondo dove si visitano i resti dei crematori e camere a gas fatti saltare dai tedeschi .

Claudio Ennam

Sab, 13/12/2014 - 05:29

angriff (per chi non lo sapesse era il nome di un giornale diretto da Goebbels) ha ragione: le camere a gas non sono mai esistite. Si moriva d'altro. I Tedeschi morti nei campi degli Alleati ammontano a un milione e non sono morti per il gas. Un milione, per chi non ricordasse. Io li ricordo e li onoro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 13/12/2014 - 11:03

Secondo dati ebraici (N. Goldmann, Congresso mondiale ebraico) ci furono 600.000 "sopravvissuti"... ora, se i tedeschi avessero davvero voluto sterminare gli ebrei, al massimo ne sarebbero sfuggiti 600...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 13/12/2014 - 11:05

Wiesenthal sopravvisse a una DOZZINA di campi... Un po' strano che i tedeschi (ci dicono gli storici "ufficiali") cercassero di nascondere le prove delle loro presunte malefatte e poi al contempo lasciassero fare il tour guidato a futuri "testimoni oculari"...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 13/12/2014 - 11:10

Nei campi di concentramento tedeschi si moriva come si moriva fuori nel resto della Germnania e nei campi alleati: fame, malattie. Punto. La fandonia dell'olocausto serve a giustificare l'asservimento dell'Europa ai vincitori (in particolare USA ed ebrei). Gli ebrei ne hanno tratto vantaggi economici, la giustificazione di Israele e una generale "incriticabilità"...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 13/12/2014 - 11:50

Nessuno dei revisionisti ha mai detto che i campi tedeschi fossero luoghi di villeggiatura. NESSUNO nega le sofferenze, le angherie, le morti per malattie, fame e stenti. Ma non ci fu alcuno sterminio (è troppo limitato lo spazio qui per addurre prove, ognuno faccia le sue ricerche). La fandonia dell'olocausto serviva a oscurare i crimini alleati (anche molto peggiori, basta vedere che fecero Stalin o gli USA nel Giappone).

angriff

Sab, 13/12/2014 - 14:26

Io leggo anche qui e mi faccio una mia opinione, gli altri liberi di farsele raccontare da Simon Simental. http://olodogma.com/

angriff

Sab, 13/12/2014 - 14:32

http://olodogma.com/wordpress/category/auschwitz-hoss-docce-gas/

mila

Sab, 13/12/2014 - 19:33

@ tutti i filo tedeschi-nazisti. E anche se il numero delle vittime dei campi di concentramento-sterminio nazisti fosse stato un po' minore di certe statistiche, che cosa cambia? Giustifica il regime nazista? E, nonostante la mia scarsa simpatia per il Comunismo, pregherei giantd di non paragonare la dittatura comunista in Romania con i campi delle SS.

bananone

Sab, 13/12/2014 - 20:06

bella come barzelletta!!!! :-)

DonatoDS

Dom, 14/12/2014 - 12:34

Birichino di un pontaltino bananassino, facciamo un'ipotesi, la prima che capita: Franz, dammi un'altro barattolo di ziklon B che ammazzo la signora Markus! Mi dispiace Karl ma abbiamo appena usato l'ultimo disponibile! va bene Franz, fai subito un nuovo ordine e nel frattempo rimanda la signora Markus nella sua baracca, l'ammazzeremo appena arriva la nuova fornitura di ziklon B. Birichino di un pontaltino bananassino, possibile che tu non riesca a immaginare un fatto così semplice? I barattoli sono esposti a Stammlager perchè sono un fatto storico...anche se a volte i tedeschi ne restavano privi per l'uso copioso che ne facevano. Pontalti, questo è il commento più sciocco che tu abbia mai fatto da quando mi capita di leggere i tuoi strampalati commenti.

Raoul Pontalti

Dom, 14/12/2014 - 13:48

DonatoDS le gasazioni non erano per singole persone...e se poi arrivava la fornitura consideravano le SS graziate le persone rinviate in baracca per carenza momentanea di gas? Di strampalato qui vi è proprio il racconto della signora (cui va tutto il mio rispetto per la terribile esperienza nel Lager) al quale si aggiunge il commento donatiano Decisamente Scempio. Ma ciò non sorprende: i racconti dei reduci sono spesso in contraddizione con la realtà dei luoghi, con le circostanze storiche e con le stesse leggi fisico-meccaniche (celebre lo sfondone delle fiamme che uscivano dai camini dei forni crematori...). Anche i reduci di casa mia, specie dai campi di concentramento dove erano finiti dopo l'8 settembre, raccontavano cose fantastiche che ovviamente non trovavano riscontro nei luoghi, nei tempi e nemmeno nei modi d'uso tedeschi, ma tale deformazione della memoria è comprensibile, e ne ometto qui la spiegazione per ragioni di spazio. Bufala senile e basta quella dell'articolo.

DonatoDS

Dom, 14/12/2014 - 22:47

Sei veramente un commentatore sciocco e soprattutto prevenuto; un vero negazionista! chi ti ha mai detto che la signora fosse da sola se non la tua fantasia malata? Evidentemene un gruppo di persone sono state "rinviate" e chissà come la signora si è salvata. Dai camini usciva fumo nero, anche se a te non piace. Ora mi hai stancato, anche perchè gente del tuo stampo non merita confronto.

angriff

Lun, 15/12/2014 - 12:21

In qualche museo erano esposti anche i paralumi fatti in pelle umana e il sapone fatto con gli ebrei, paralumi falsi e il sapone è stato ritirato,falso anche quello. Essi mentono abitualmente.