Sparatoria in chiesa in Texas: almeno 27 morti, killer ucciso

La sparatoria in un piccolo centro a sud est di Sant'Antonio. Il killer sarebbe stato abbattuto dalla polizia

Un ex militare ha aperto il fuoco in una chiesa in Texas. Ci sarebbero diversi morti e diversi feriti, come riporta la polizia locale. La sparatoria si è consumata alla First Baptist Church nel Sutherland Springs, una piccola comunità a sud est di San Antonio. Secondo quanto riportano i media locali almeno una dozzina di persone è stata ferita durante la sparatoria. Il killer è David Patrick Kelley, un 26enne con un passato nell'esercito.

Il killer, secondo quanto riferito dalla polizia, è stato abbattuto. Tra i morti, secondo quanto riferito dai media locali, ci sarebbe anche un bambino di due anni.

L'assassino ha fatto fuoco mentre all'interno della chiesa si stava tenendo una cerimonia religiosa. I testimoni hanno raccontato di aver udito almeno 20 colpi. Sempre secondo il racconto di chi si trovava all'interno della chiesa, ci sarebbero diversi corpi senza vita all'interno della struttura. Secondo un primo bilancio i morti sarebbero almeno 27 e 24 i feriti. Il killer dopo aver sparato sui fedeli si è dato alla fuga. È stato raggiunto dai poliziotti che lo hanno ucciso. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump ha immediatamente voluto mandare un messaggio alle famiglie delle vittime e dei feriti: "Dio sia con la gente di Sutherland Springs, Texas. L'Fbi e le forze dell'ordine sono scese in campo. Sto monitorando la situazione dal Giappone".


Commenti
Ritratto di Evam

Evam

Dom, 05/11/2017 - 20:37

Chissà chi è stato. Sicuramente il solito lasciato il giorno prima del matrimonio e che non ha retto al dolore e ha deciso di vendicarsi. In questi casi l'amore può giocare brutti scherzi, unfortunely!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 05/11/2017 - 21:40

Terrificante. Non ci sono parole !!! Una `preghiera per quelle povere anime ed una per i feriti, che si riprendano presto. Iddio abbia misericordia di quella bestia.

faman

Dom, 05/11/2017 - 21:44

sarebbe facile dire: ve la siete cercata, con la vostra permissività sulle armi e poi inveire contro quelli che invocano: spariamo ai ladri così capiscono che non si va a rubare. Poi scopriamo che in America, dove è così facile sparare e chi spara ai ladri ha sempre ragione, scopriamo che c'è molta più criminalità che in Italia. Allora il problema è un'altro, le forze dell'ordine tutto sommato i criminali li catturano, facciamo in modo che rimangano in carcere, non aumentando il massimo delle pene, che sono sufficientemente alte, ma aumentando il MINIMO DELLE PENE, in modo che i giudici siano costretti a lasciarli in carcere. Perchè non si fa? nemmeno la destra, caro SALVINI, quando era al governo lo ha fatto, perchè?

releone13

Dom, 05/11/2017 - 21:44

Stai monitorando la situazione dal Giappone?????????? ....vergognati questi sono morti sulla tua coscienza insieme a quelli di Las Vegas

killkoms

Dom, 05/11/2017 - 21:49

altra inevitabile polemica sulle armi!

Ritratto di nutella59

nutella59

Dom, 05/11/2017 - 23:47

La RISPOSTA ARMATA di uno dei fedeli avrebbe fermato lo sparatore PRIMA che compisse il massacro (ha ricaricato diverse volte). Codesti fatti avvengono SEMPRE in posti dove NON SI PUÒ ESSERE ARMATI (e gli assassini lo sanno!). NESSUNO, poi, ha MENZIONATO il FATTO che gli Evangelici sono stati il piú fedele serbatoio di voti conservatori in favore di Donald J. Trump che lo ha eletto.

levy

Lun, 06/11/2017 - 01:57

Nutella59 : condivido.

mcm3

Lun, 06/11/2017 - 06:39

Importante e' continuare a vrenddere armi nei supermercati...

Ritratto di Stangetz

Stangetz

Lun, 06/11/2017 - 08:23

"Dio sia con la gente di Sutherland Springs". Quando si verificano stragi di questo tipo, Dio è sempre presente. Generalmente è il mandante.

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 06/11/2017 - 08:27

releone13 stupida zecca comunista episodi del genere prima di trump non sono mai esistiti vero???????prima di trump gli usa erano un paradiso felice. torna a commentare sul corriere dell'afrika che è meglio

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 06/11/2017 - 08:28

Non è che dietro "ci sta" un partito politico anti armi? A pensar male alle volte ci si prende, diceva uno statista.

Reziario

Lun, 06/11/2017 - 09:00

Troppo facile e comoda l'associazione "sbroccato con armi" quindi "ban totale di tenere armi brutte e cattive". Molto meglio la civilissima europa, piena di soft target dove un demente con un camion è riuscito a fare 90 morti-tutti rigorosamente disarmati e quindi indifesi- e dove si crepa massacrati in casa dai delinquenti. Negli USA ogni giorno civili legalmente armati sventano 2.000 reati contro la persona. Per paragone: gli antibiotici fanno anche morti per shock e allergia. Quindi aboliamo gli antibiotici. @Nutella59 ha colto bene il concetto di Soft Target.

Mr Blonde

Lun, 06/11/2017 - 09:01

Trump: non è colpa delle armi. No affatto, ma se invece di un mitra avesse assaltato a pugni e coltellate magari c'erano 20 morti di meno.

michettone

Lun, 06/11/2017 - 09:02

Condivido i sentimenti di OTTIMOABBONDANTE. Una volta, fatto cio', pero', vado in Vaticano ad incontrare i cardinali che hanno "cacciato" il buon Benedetto XVI, per dire loro, quale parte di Dio (PADRE, FIGLIO e SPIRITO SANTO) ha dettato loro di eleggere Bergoglio, che perfino in Argentina, non ha mai mosso un dito contro i colonnelli che perpetravano stragi? E qui mi fermo, per non andare oltre ogni logica comportamentale di questo papocchio! Le Chiese nel mondo, sono martirizzate, sempre di piu', proprio da quando Bergoglio si e' insediato al Vaticano. Egli, e' ritenuto troppo vicino agli islamici, con i quali vorrebbe portare il Cristianesimo a fraternizzare...Nemmeno San Francesco ci riuscì!

fifaus

Lun, 06/11/2017 - 09:30

Però, di questoo ex militare non si sa proprio nulla?..

il sorpasso

Lun, 06/11/2017 - 09:31

Come al solito è colpa di Trump: anche con i passati governi -Obama compreso - avvenivano tali carneficine. Questo è un pazzo e non sarà l'ultimo purtroppo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 06/11/2017 - 09:39

@nutella59 Viene prima l'uovo o la gallina? Posto che dubito che un evangelico se ne andrebbe in chiesa armato non posso che constatare che l'eventualità di ricevere una risposta armata potrebbe, al limite, ridurre il numero di vittime mentre l'impedire di possedere armi da guerra o facilmente modificabili in tali ridurrebbe il numero e/o gravità questi episodi a monte.