"Uno stupro dura 30 secondi, il razzismo dura per sempre"

Un volantino tedesco invita ad accettare le violenze sulle donne da parte dei migranti. In nome della lotta al razzismo

"Uno stupro può durare 30 secondi, il razzismo dura per sempre. Fateli entrare". Questo un volantino che in queste ore sta girando online e nella città di Monaco, in Germania. Accompagnato dagli hashtag da #refugeeswelcome e #antifa raffigura una ragazza bionda con il volto tra le mani, in segno di disperazione.

Il messaggio è chiaro: se l’immigrazione di massa porta con sé gravi conseguenze per l’incolumità delle donne, essa va comunque accettata e incentivata, perché contribuisce a sconfiggere il razzismo. Un messaggio, questo, molto pesante che sta provocando diverse critiche e che forse proprio per questo non è stato rivendicato da nessuno, se non da una generica appartenenza al mondo antifascista bavarese. E che quindi potrebbe potenzialmente anche essere un fake. Ma che ha trovato una buona diffusione negli ambienti antifascisti tedeschi: il flyer, infatti, è stato condiviso su diverse pagine facebook e blog della appartenenti alla sinistra tedesca.

Qualora il flyer fosse un falso - cosa, come detto, non provata ma non da escludersi - il suo messaggio è reale e condiviso dagli amministratori di diverse pagine politiche. A testimonianza che questo pensiero è accettato all’interno di una parte dell’opinione pubblica. Che dopo le violenze e gli stupri della notte di Capodanno, che hanno avuto epicento a Colonia, si trova a doversi confrontare con i problemi di ordine pubblico legati all'immigrazione di massa. E ad accettarne le conseguenze.

Che cosa spinge così tante persone ad accettare il fatto che la sicurezza e a dignità delle donne tedesche possa venire a meno in nome della lotta al razzismo? Osservando la storia dell’antifascismo tedesco si può notare che messaggi di questo tipo non sono nuovi. Iniziative a favore della Volkstod (l’estinzione del proprio popolo), dell’odio verso il proprio Paese (“nie wieder Deutschland” “mai più Germania” è uno slogan ricorrente delle manifestazioni antifasciste) e di tutto ciò che sia riconducibile all’identità tedesca sono all'ordine del giorno in tutto il Paese. Figlia della sconfitta della Seconda Guerra Mondiale e dell’insofferenza per proprio passato, l’opinione pubblica tedesca ha un rapporto molto contraddittorio con la propria identità, dalla quale prende sempre le distanze e condanna ogni cosa. Negli ambienti più radicali queste tendenze vengono esaperate, arrivando addirittura a invocare la propria estinzione. E la condivisione di un messaggio nato forse come provocazione ma che fa presa nella sensibilità di non poche persone.

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 22/02/2016 - 16:59

I soliti imbecilli. Ne abbiamo pure noi e stanno anche nelle alte cariche dello stato

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Lun, 22/02/2016 - 17:01

Giusto farli entrare... in germania. E che violentino le donne... tedesche.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 22/02/2016 - 17:04

Per questo scaricare un intero caricatore di 7,62 x 51 ,dura molto meno di 30 secondi e le ogive entrano senza "lubrificazione" nelle carcasse dei dementi che hanno stilato questo messaggio!Ciaparatt e phroci!

risorgimento2015

Lun, 22/02/2016 - 17:06

Ecco` chi e` il piu` pericoloso nemico dell'europa ;= elite radical liberale!!!!

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 22/02/2016 - 17:07

Meglio razzista che marocchinato !

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 22/02/2016 - 17:07

Da non credere!Chi ha scritto questa scemenza sarebbe d'accordo se ad essere stuprata (magari a ripetizione da 5/6 mandingo) fosse sua moglie?Quello che troppo spesso viene additato come razzismo è insofferenza verso degrado,atti delittuosi di ogni tipo e inosservanza delle regole comuni di civile convivenza dei paesi ospitanti a carico dei cosiddetti profughi. Credo che altrettanto non avverrebbe verso chi "non crea problemi". E adesso si vuole "giustificare gli stupri" come male minore o dazio da pagare in nome di uno pseudo-razzismo che è razzismo nella sola testa delle capre rosse.....Ma per favore!.......

Raoul Pontalti

Lun, 22/02/2016 - 17:08

E' una bufala per lingua (in Germania si usa il tedesco, non l'inglese) che per contenuto: non sono precisamente dei conigli gli stupratori...E soprattutto, come si è visto in Germania e altrove, i molestatori di capodanno erano per lo più maghrebini residenti, non profughi mediorientali.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 22/02/2016 - 17:11

Bel titolo,quindi meglio gli stupri allora....................che genio roba da nobel.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 22/02/2016 - 17:11

Insomma avete capito FEMMINISTE (quelle dell'UTERO E MIO E CI FACCIO QUELLO CHE VOGLIO) Contrordine KOMPAGNE, L'UTERO dovete lasciarlo USARE alle RISORSE, altrimenti siete FASCISTEEE!!!lol lol Se vedum.

Ritratto di Loredana.S

Loredana.S

Lun, 22/02/2016 - 17:14

Ma chi l'ha scritto quel volantino, uno degli stupratori di Colonia? O sono rincoglioniti i tedeschi? Non posso credere che lo abbiano scritto veramente!

Ritratto di Arlecchino_86

Arlecchino_86

Lun, 22/02/2016 - 17:16

Miserabili e pietosi. Come tutta l'ideologia del multiculturalismo. Ma in ogni caso nulla di nuovo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 22/02/2016 - 17:16

Ho dimenticato di dire che se una persona cerca di difendere i propri interessi o i propri figli è un RAZZISTA ??Se cerca di difendere i suoi beni dai lazzaroni che rubano è razzista.??

Ritratto di Loredana.S

Loredana.S

Lun, 22/02/2016 - 17:17

Però, cavoli! Mica dicono stuprate anche noi i maschi antinazisti! Solo le donne devono pagare il loro senso di colpa? Che diamine, provino loro per 30 secondi più qualche bastonata!!!

venco

Lun, 22/02/2016 - 17:26

Difendere la propria terra, la propria la propria civiltà, cultura e tradizioni, e anche la propria libertà è razzismo, si per tanti è razzismo e xenofobia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 22/02/2016 - 17:29

Siamo sicuri che non sia stato escogitato dalla destra con l'intento di incrementare, se ancora ce ne fosse bisogno, l'incazzatura dei tedeschi?

Rossana Rossi

Lun, 22/02/2016 - 17:30

Chi è quel pir.la autore di queste porcherie? Alla cretineria umana non c'è fine.........

Finalmente

Lun, 22/02/2016 - 17:33

Mi sarei atteso un manifesto di questo tipo più dall'area radical chic nostrana, piuttosto che da un paese evoluto come la Germania, non riesco nemmeno a classificare questa uscita come una battuta ironica di basso livello... è uno schifo leggere che può esserci qualcuno che scherza su certi argomenti, figuriamoci poi se vi è un minimo di fondamento in quel pensiero... fuori la feccia dall'Europa.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 22/02/2016 - 17:37

Già, 30 secondi e "forse" aids, malattia venerea, gravidanza, aborto, trauma psicologico, ecc.., ecc.. Che i sostenitori di sifatto volantino vengano stuprati contro la loro volontà. Ogni extra che accede all'Europa una stuprata ad un buonista come dazio. Sul certificato di identità dell'extra il nome dello stuprato a testimonianza dell'avvenuto pagamento della gabella al buonismo.

joecivitanova

Lun, 22/02/2016 - 17:38

Ammettiamo che sia un falso (per me lo è sicuramente, spero), c'è comunque qualcuno che lo ha condiviso e che tra un po', forse, sarà anche più di qualcuno. Siamo arrivati al punto che molte persone non riescono più a capire il significato di certe parole ed il significato di certe azioni. E' follia collettiva oppure sono le droghe oppure è la troppa 'libertà' oppure non ci capisco più niente! Forse vogliono sentirsi 'qualcuno', vogliono 'capire' più di altri, mah, non so! Poi, se è vero che il razzismo dura per sempre, questo può derivare da qualsiasi popolo e si può arrestare; la violenza invece, anche per una sola volta e per trenta secondi strazia e tormenta solo te che l'hai subita, per tutta la vita e non ti lascerà più. G.

momomomo

Lun, 22/02/2016 - 17:41

..."... "Uno stupro dura 30 secondi, il razzismo dura per sempre ..."... Dillo a tua sorella e visto che ci sei, pure a tua madre: saranno entrambe contentissime......

killkoms

Lun, 22/02/2016 - 17:46

bisogna essere imbecilli per essere terzomondisti/komunisti!lo stupro è un crimine infame e non può essere accettato o tollerato da nessuno!

Ettore41

Lun, 22/02/2016 - 17:50

Esimio Luca non capisco perche', secondo lei, in Germania si parli di antifascismo e non di antinazismo. Il Nazismo supero' di gran lunga il Fascismo. In Italia era d'uso l'olio di ricino e manganello e non i forni crematori. Le stesse leggi razziali italiane furono volute ed imposte dai tedeschi. La Germania ha tenuto nascoste ai propri pargoli le nefandezze del Nazismi e quando i giovano tedeschi hanno cominciato a prendere coscienza di quello che i loro padri avevano fatto in molte famiglie ci sono stati problemi. Quando si tratta della Germania parli di Nazismo per favore e non di Fascismo.

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 22/02/2016 - 17:51

ARRIVATO A QUESTSO PUNTO MEGLIO RAZZISTA E NON PAUROSO ANZI CHE REAGISCE CHE ESSERE MxxxA TEDESCO O ITALIANO BUONISTA. A QUESTO PUNTO SI ARRIVA? HANNO PORTATO L'ITALIA L'EUROPA A FARSI METTERE LA MxxxA IN TESTA? BASTA SINISTRA E PRETI CATTOCOMUNISTI MAGARI PEDOFILLI

Ettore41

Lun, 22/02/2016 - 17:55

Uno stupor potra' anche durare 30 sec ma le conseguenze devastanti sulla psyche della donna sono di gran lunga peggiori del razzismo. E poi, come qualcuno ha gia detto, meglio razzista che in mano a degli animali.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 22/02/2016 - 17:56

Auguri alle vostre madri, sorelle, mogli e figlie. Poi tornate a raccontarcela !

gesmund@

Lun, 22/02/2016 - 17:57

Sono le conseguenze di uno stupro che durano per sempre, anche se lo stupratore è politicamente corretto e anche se la stuprata è una bagascia..

blackbird

Lun, 22/02/2016 - 17:58

E' la nuova cultura che dominerà l'Europa da qui a pochi anni. Le donne per stare al sicuro dovranno infibularsi e girare in burka. Per gli uomini basterà non bere alcolici, vestire acconci e convertirsi.

roseg

Lun, 22/02/2016 - 17:58

Il tuttologo RAOUL ha chiarito il concetto?????? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

Clericus

Lun, 22/02/2016 - 19:56

A questo punto la circostanza da accertare è se il volantino sia o no autentico.

Linucs

Lun, 22/02/2016 - 20:03

Le femministe, al solito, non dicono nulla: sono infatti al servizio della lobby che odia particolarmente il maschio troppo pallido. In pratica, delle servette. Vale anche per gli uomini loro sostenitori.

fft

Lun, 22/02/2016 - 20:09

Dunque il titolo strillato e' un volantino anonimo? Che gira (badaben) anche online? Divertente questo "Il Giornale"

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 22/02/2016 - 20:13

I tedeschi si sono italianizzati? Ma no: i tedeschi sono rimasti tedeschi. I sinistri sono tutti uguali, a qualsiasi nazionalità appartengano, RAZZISTI sfegatati nei confronti della loro cultura e della nazione dove sono nati, cresciuti e pasciuti. Il loro cuore, come «lo novo peregrin» dantesco, è tutto un tormentato «desio» di altre patrie. Un tempo era l’URRS, oggi non è chiaro se vada alla grande l’Islam o il nuovo califfato. Di chiarissimo c’ è che, quanto a barbarie, queste patrie elettive danno punti a qualsiasi altra cultura e nazione. Riporto qui un mio commento, finito nel cestino, sulla questione degli stupri a Colonia: «Non vorrei sbagliare, ma mi sa che, in fondo in fondo, a Colonia non lo considerino un inferno. Con le mosse della sindaca filo islamica e l’abbondanza di gay che offre la UE, per non parlare di quelli che la Merkel importa preferendoli ai cristiani, certe prestazioni devono essere ormai merce rara. Roba da borsa nera».

il nazionalista

Lun, 22/02/2016 - 20:13

SE il messaggio NON è una bufala o una provocazione e SE le adesioni NON sono altrettanto, allora bisogna dire che certi tedeschi di oggi sono tali e quali ad altri loro connazionali di 80 anni fa: degli integrali e feroci razzisti!! Allora nei riguardi di popoli stranieri e di minoranze interne, ora contro il proprio popolo!! L' odio e la volontà di annientamento sono gli stessi e questo è un disegno criminale PARI a quello del passato!!!

Ethann

Lun, 22/02/2016 - 20:26

Quando l'antirazzismo giunge a tali livelli di perversione e autolesionismo, è ora di ricominciare a dichiararsi francamente razzisti!

giovanni951

Lun, 22/02/2016 - 20:47

beh...gli idioti non sono tutti qui da noi

pgbassan

Lun, 22/02/2016 - 20:59

Dementi e menti criminali. Uno stupro è mille volte peggiore del cosiddetto razzismo.

Ritratto di Sniper

Sniper

Lun, 22/02/2016 - 21:00

INCREDIBILE! Intendo incredibile che commentatori "acuti" come voi non riescano a cogliere l'elemento sarcastico del volantino. E` anzi un bel colpo per i movimenti anti-immigrati, molto sottile nelle implicazioni. E invece voi li condannate. Da` proprio l'idea della vostra ottusita` cronica. Senza parlare dell'articolista Steinmann, che tentenna tra le due opzioni, "forse e` un falso, forse no"... Tutte cime sofisticatissime. Deprimente.

woodstock60

Lun, 22/02/2016 - 21:20

ma dai sarà una bufala ... non è possibile che sia vero!

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Lun, 22/02/2016 - 21:37

Mi domando retoricamente se le femministoidi islam-friendly avranno finalmente qualcosa da obiettare di fronte a quest'ennesima provocazione, o preferiranno invece prolungare il loro scandaloso silenzio stampa cominciato subito dopo i fattacci di Colonia. Considerato che ormai sono quasi esclusivamente interessate al "dialogo interculturale" e in preda alla civetteria dei loro amati foulard "pacificatori", direi che la risposta e più che scontata.

tiromancino

Lun, 22/02/2016 - 21:58

Salvate la soldatessa Ulrike,capisci a m'è

Algenor

Lun, 22/02/2016 - 22:04

@Raul Pontalti, l'articolo non dice che il volantino é scritto in inglese ma solo l'hashtag refugeeswelcome lo é. Le violenze sono inoltre commesse anche dai rifugiati e non solo dalle risorse di seconda/terza generazione diversamente integrate.

Algenor

Lun, 22/02/2016 - 22:06

Se fosse vero e non una trollata di cattivo gusto, sarebbe un ulteriore conferma che l'antirazzismo é una malattia mentale.

Ritratto di PAX_DIE

PAX_DIE

Lun, 22/02/2016 - 22:09

cosa ne dice la ''purtroppo nostra'' boldrini...magari lei si puo' sacrificare .. COMUNQUE A PARTE QUESTO .. io mi chiedo come si puo' solo pensare una COSA DEL GENERE.. ALLUCINATE NON HO PAROLE IN MERITO !CONDIVO bandog,, un intero caricatore di 7,62 x 51 ,dura molto meno di 30 secondi.

Una-mattina-mi-...

Lun, 22/02/2016 - 22:26

IN EFFETTI mai visto volantino piu' razzista di questo

unz

Lun, 22/02/2016 - 22:34

come esiste l'apologia al fascismo esiste evidentemente l'apologia allo stupro. Se non è uno scherzo queste "persone" vanno arrestate. Giocano sporco conteo il proprio paese con la riproposizione dello stucchevole terzomondismo internazionalista da dementi, dal quale si sveglierebbero solo se gli stuprati fossero loro, le loro sorelle, i loro fratelli, le loro madri o iloro figli. Per loro è più facile giustificare uno stupro che accettare di regolamentare un fenomeno senza freni.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 22/02/2016 - 22:41

....l'unico che ha colto nel segno e che mostra di avere un Q.I. accettabile è Memphis35--- è ovvio che questo volantino è dei destri--per ottenere cosa? giudicatelo dai vostri commenti--la paz sea contigo

WOLF63

Lun, 22/02/2016 - 22:48

Questo è un classico esempio dell'imbecillità progressista; ma c'è chi allerta il mondo per il turpe attacco alla democrazia e alla minoranze, dato che sarà sicuramente una trovata delle destre...

Keplero17

Lun, 22/02/2016 - 22:52

Per adesso si parla di donne, ma col tempo toccherà anche ai bambini essere stuprati, lo si capisce bene leggendo il libro "La Pelle" di Curzio Malaparte. Durante la 2^ guerra mondiale le truppe marocchine che servivano nell'esercito francese effettuarono molti stupri di donne, ma a Napoli ad essere più frequente era lo stupro dei bambini. Adesso per convincerci sui telegiornali dicono che le società di studi economici prevedono un calo del pil se verranno chiuse le frontiere. La cosa non è affatto sicura poichè si tratta di agenzie asservite alle organizzazioni per i diritti umani che premono cercando di confondere le idee alle persone, una cosa è sicura l'altissimo costo del mantenimento dei migranti è assai peggio della chiusura delle frontiere.

MgK457

Lun, 22/02/2016 - 22:53

Un mio amico era comunista, figlio di un segretario comunista, di famiglia comunista, un bravo ragazzo. OGGI E' DIVENTATO DI ESTREMA DESTRA, DOPO QUESTO ARTICOLO HO CAPITO PERCHE'.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Lun, 22/02/2016 - 23:06

Non c'è nulla per cui scandalizzarsi. In Germania, se un marito trova uno che si sta rivestendo nella sua camera da letto, LO RINGRAZIA PER AVER SODDISFATTO LE VOGLIE DELLA CONSORTE ED AVERGLI EVITATO DI FARE QUELLA STREMANTE FATICACCIA...

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Lun, 22/02/2016 - 23:08

Bufala, proprio a Monaco ?

Una-mattina-mi-...

Mar, 23/02/2016 - 00:54

LO STUPRO E' LA PIU' ALTA FORMA DI RAZZISMO, CHI HA SCRITTO IL VOLANTINO E' UN DEMENTE ISTIGATORE A DELINQUERE

Piut

Mar, 23/02/2016 - 01:08

Non sarebbe nemmeno da commentare una scemenza simile...ma mentre un'integrazione corretta (dove chi arriva DEVE rispettare le leggi, i costumi e le tradizioni del posto senza la pretesa di introdurre le proprie e senza lamentarsi) potrebbe favorire una diminuzione del razzismo, al contrario, uno stupro è una macchia indelebile nel corpo e nell'anima di una donna! Vergogna dunque a chi ha scritto tutto ciò! Vergogna!

joecivitanova

Mar, 23/02/2016 - 01:11

Ho notato, con piacere, che due dei commenta'tori hanno letto molto attenta'mente tutti i commenti relativi a questo articolo, e di conseguenza hanno espresso il loro pen'siero. Anche loro menti sofisticazzissime..!!.. G.

Ritratto di luigin54

luigin54

Mar, 23/02/2016 - 06:11

MA CHI E' QUEL DEMENTE CHE HA FATTO IL VOLANTINO ??

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 23/02/2016 - 08:02

02.22, h. 18,05 - @ Raoul Pontalti - magrebini residenti, e va bene, ma provenienti da dove ? Non crede che al di la della cittadinanza ci sia un fatto culturale ? Le é mai passato per la testa che per quella gente, parlo di medio orientali, africani arabizzati del nord e africani sub sahariani la femmina sia solo oggetto. Lo vada a sostenere davanti a qualche circolo culturale femminile, possibilmente di sinistra, e poi mi dirà.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 23/02/2016 - 08:10

Ennesima prova (come se servisse) dell'acefalità comunista.

Maver

Mar, 23/02/2016 - 08:27

@Sniper, "maestrino saccente", la spocchia progressista preclude la corretta attività delle sinapsi. Smontiamola subito la tesi del sarcasmo voluto e non colto; lei dimentica che a Colonia c'è stato un precedente ben reale e la reazione non è stata certo all'altezza dell'inammissibile provocazione. Anzi: un sindaco (tra le massime autorità civile), che si prodiga nel dispensare consigli comportamentali alle tedesche invece di condannare l'accaduto (senza se e senza ma), la dice lunga. Queste sono "prove tecniche" per saggiare le ultime resistenze psicologiche di una società ormai completamente de-virilizzata e imbelle. Tira aria di sottomissione, altro che sarcasmo.

vince50_19

Mar, 23/02/2016 - 08:48

Mah.. Credo si voglia buttare in casino una faccenda che dovrebbe avere un risvolto più serio, ponderato e che dovrebbe avere al centro dell'attenzione il RISPETTO per la donna, costi quel che costi e senza farne una bandiera politica.

Beaufou

Mar, 23/02/2016 - 09:25

Certo che anche fra i crucchi i genietti non mancano. Un professore vuole che s'insegni l'arabo nelle scuole (fra arabo e tedesco, non so quale preferire, per la verità), questi qui dicono che è meglio uno stupretto ogni tanto che il razzismo...Forse sarebbe meglio tornare alla preistoria, con la clava e il pugnale di selce, e ricominciare tutto daccapo. Ahahah.

routier

Mar, 23/02/2016 - 09:26

Ammesso che l'episodio non sia una bufala, suppongo che anche l'idiozia sia longeva, anzi (visto che il nazismo è nato da quelle parti) direi: ereditaria!

giannide

Mar, 23/02/2016 - 09:33

Anche il trauma dello stupro, dura per sempre, anche il razzismo degli extracomunitari verso noi occidentali, dura per sempre...

Ritratto di Chichi

Chichi

Mar, 23/02/2016 - 10:31

@Sniper – S’è laureato a “l’Unità”? O forse segue quotidianamente i corsi televisivi del premier italiano, Renzi. Lì s’impara a sbarazzarsi perfino del dubbio cartesiano. Noi (come mai non ci ha omaggiato col titolo «bananas»?) il dubbio lo coltiviamo. Le sue certezze forse le hanno impedito di notare come l’«ottusita (sic) cronica» di altri commentatori ha fatto cogliere loro un dato certo: «Se fosse vero», «SE NON è una bufala o una provocazione», «SE le adesioni NON sono altrettanto», fare graduatorie tra stupro e razzismo è, forse, il PEGGIOR RAZZISMO. Io aggiungo: uno stupro non so quanto possa durare; le conseguenze nella vittima restano per tutta la vita (=per sempre) e nella società umana c’è sempre purtroppo, come il razzismo, anche la bestialità degli stupratori @unz – forse non ha letto Snipper (confesso che anch’io lo trovo indigesto), forse per questo ha tralasciato un’apologia perenne: quella del comunismo.