Germania, dire "no" non basta a far condannare lo stupratore

Domani il Parlamento tedesco discuterà un disegno di legge per riformare i reati sessuali: i giudici valuteranno il comportamento della vittima, non dell'aggressore

Dopo i fatti di Colonia a Capodanno, il dibattito politico in Germania torna a ruotare intorno alla delicatissima questione della violenza di genere e dello stupro.

Il Parlamento tedesco discuterà infatti domani un disegno di legge per riformare i reati sessuali, approntato proprio in seguito alle violenze di masse della notte di San Silvetro, in cui centinaia di donne sono state molestate da decine di aggressori, molti dei quali probabilmente stranieri.

Un disegno di legge molto contestato dalle associazioni antiviolenza perché prevede che le vittime di abusi dimostrino di aver opposto resistenza agli stupratori. Se manca questa prova, l'aggressore potrebbe cavarsela impunemente.

Dire "no", insomma, potrebbe non bastare per far condannare i responsabile delle violenze. Il governo di Angela Merkel, com'era prevedibile, è stato subito sommerso dalle proteste: numerose le associazioni che si oppongono a un disegno di legge definito "pericoloso e ambiguo".

Secondo il testo elaborato dal ministro della Giustizia Heiko Mass, i giudici potranno perseguire chi si approfitta di "una situazione in cui un’altra persona è incapace di opporsi". Per chi è in grado di resistere, invece, non basterà dire "no", ma servirà una resistenza attiva - e inequivocabile.

Un'impostazione che si concentra sul comportamento della vittima e non dell'aggressore, denunciano dalle associazioni contro la violenza di genere.

"Un no chiaramente espresso – afferma Karin Nordmeyer, presidente del Comitato tedesco di Un Women - deve bastare per punire un o una colpevole".

Commenti

Libertà75

Mer, 27/04/2016 - 15:31

ma io l'avevo detto fin da subito che bisognava condannare le donne per adescamento secondo la cultura mussulmana... se la sono cercata e ora i politici tedeschi acconsentono a questa visione... buon per loro

oceanicus

Mer, 27/04/2016 - 15:59

E anche la CRANTE TCHERMANIA è nella cacca fino al collo. Essere stupidi è un diritto di tutti, persino degli italioti, ma i crucchi se ne approfittano. Figurarsi gli italioti che fanno finta di essere crucchi...

Una-mattina-mi-...

Mer, 27/04/2016 - 16:00

IL DISEGNO PARE CHIARO A TUTTI: come in Italia, dove hanno preventivamente depenalizzato, ben sapendo delle orde in arrivo, i frequenti stupri/molestie/aggressioni sessuali in Germania da parte di stranieri, necessiatano ovviamente di norme che penalizzano la vittima. TUTTO QUADRA. EPPOI LA DIMOSTRAZIONE DI RESISTENZA della vittima da chi viene certificata? Dal fatto che SE E' ANCORA VIVA NON HA RESISTITO ABBASTANZA?

cgf

Mer, 27/04/2016 - 16:02

cosa c'è di strano? In Italia anche avere i jeans allacciati non è sufficiente, figurati un semplice no.

Aegnor

Mer, 27/04/2016 - 16:17

Pian piano,neanche troppo,gli stanno dando tutti i diritti per delinquere impunemente

Marzio00

Mer, 27/04/2016 - 16:28

Son messi bene i tedeschi..... che sia un disegno per buttar benzina sul fuoco?

Blueray

Mer, 27/04/2016 - 16:29

Quindi per far condannare l'aggressore le tedesche dovrebbero possedere conoscenze di wrestling? Ma questi parlamentari si rendono conto che non siamo noi europei a dover cambiare le nostre vite ma questo fecciume che arriva? Vogliamo sommare ai danni le beffe?

DuralexItalia

Mer, 27/04/2016 - 16:35

Ipocrisia assoluta. Il pensiero deviante del politically correct produce un altro mostro. Mi auguro che tutte e dico tutte le associazioni femministe insorgano. Se una legge del genere l'avessero proposta in Italia sarebbe successo il finimondo. Mi aspetto una forte presa di posizione della Presidenta della camera dei deputati italiana On. Boldrini Laura. Ne ha facoltà.

Pigi

Mer, 27/04/2016 - 16:56

Demenziale. Non sanno che di fronte ad un'aggressione la maggior parte è paralizzata dal terrore? Sono consenzienti per non aver mostrato chiari segni di rifiuto?

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 27/04/2016 - 17:09

Credevo fossero stupidi solo i parlamentari italiani. Mi sbagliavo!

Ritratto di floki

floki

Mer, 27/04/2016 - 17:22

OK... dove non arriva la legge devono arrivare padri, mariti, fidanzati, figli e fratelli delle vittime... linciaggio seguito da ramo e corda.

vince50_19

Mer, 27/04/2016 - 17:28

DuralexItalia - 16:35 Perfettamente d'accordo.

Gerberto

Mer, 27/04/2016 - 17:38

Le femministe non insorgeranno perche' sono tutte comuniste e sono proprio i comunisti che propongono questa bella idea, volta a diminuire il numero di condanne subite dai DONI Imbroglieschi e a far capire a noi razzisti che si tratta di risorse vantaggiose ed innocue.

Gerberto

Mer, 27/04/2016 - 17:45

Dimenticavo: tanti anni fa per questo tipo di reati esisteva la " attenuante per provocazione grave" che poteva essere, per esempio, una vertiginosa minigonna. Furono proprio le femministe che fecero giustamente togliere questa attenuante e da allora il ragazzotto nostrano che azzarda una "tastata e fuga " finisce dentro. Ma ora ci sono le risorse in crisi di astinenza ed occorre rivedere di nuovo la questione...

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 27/04/2016 - 17:46

problemi delle donne e delle vostre fidanzate/mogli ahahah

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mer, 27/04/2016 - 17:46

Giusto! Non indossavi il burqa? Allora sei tu che hai provocato il focoso maschietto beduino!

guardiano

Mer, 27/04/2016 - 18:00

Sono convinto che in europa ci sia in atto una epidemia dell'idiozia cronica.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mer, 27/04/2016 - 19:06

D'altra parte, da che mondo è mondo, gli invasori, i conquistatori hanno sempre esercitato il diritto di stupro sui popoli sottomessi. Se le leggi vigenti possono creare fastidi per gli invasori, è giusto modificarle. Ora lo sta facendo la Germania, ma penso che presto ci adegueremo anche noi.

seccatissimo

Gio, 28/04/2016 - 00:28

E' da qualche mese che mi sto esercitando ad avere un corretto comportamento islamico per non trovarmi impreparato quando in Italia ci verrà imposta la sharia come risulta ormai ineludibile. Ma sapete che è un esercizio veramente faticoso e pure molto pericoloso? Infatti, ho cominciato a tentare di imporre a mia moglie di mettere il burka quando esce di casa, ma lei si rifiuta e fino ad ora ho rimediato solo un sacco di botte!