La Svezia riconoscerà lo Stato palestinese

Il Paese scandinavo è il primo stato dell'Unione europea a farlo

Lo Stato Palestinese ha da oggi un nuovo alleato sullo scacchiere internazionale. La Svezia si è detta favorevole al suo riconoscimento e ha già avviato l'iter necessario. A confermarlo il neo primo ministro Stefan Loefven durante il suo discorso al Parlamento. "Il conflitto tra Israele e Palestina può essere risolto solo con una soluzione a due Stati negoziata in conformità del diritto internazionale. Una soluzione che suppone un riconoscimento reciproco e la volontà di una coesistenza pacifica. Ecco perchè la Svezia riconoscerà lo Stato della Palestina"

L'Associazione Nazionale Palestinese saluta questo annuncio con grande ottimismo. La Svezia è da sempre uno degli stati più influenti nella politica estera dell'Unione europea, e la sua apertura lascia supporre che altri Stati seguiranno il suo esempio. All'interno dell'Ue già l’Ungheria, la Polonia e la Slovacchia hanno riconosciuto la Palestina come Stato, ma lo hanno fatto prima di diventare membri. Gli Stati Uniti, allertati dalle possibili conseguenze del gesto, si sono affrettati a definirlo "prematuro". Gli altri membri dell'Ue confermano questa tesi e rimandano alla riapertura dei negoziati tra Israele e Anp qualunque nuova decisione in merito. 

Commenti

moshe

Sab, 04/10/2014 - 13:01

C'è da augurarsi che ttti i palestinisi vadano a chiedere asilo in svezia!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 04/10/2014 - 13:42

Grande paese la Svezia la conosco abbastanza bene ho avuto una.... amica a Malmoe

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 04/10/2014 - 14:01

Ma perche questi cretini sono in europa?

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 04/10/2014 - 14:58

Concordo con marforio, è una cretinata. Non esistono confini geografici di tale Stato, al confronto il Vaticano è uno Stato. Nemmeno i palestinesi l'hanno mai avuto uno Stato e tanto meno se lo sono voluto mai dare per il motivo che ergersi a Stato vuol dire automaticamente riconoscere lo Stato d'Israele come stabilito il 29 novembre 1947 dalla Risoluzione 181 dell'ONU. In altre parole quel cretino svedese ha eletto a Stato un suo pio desiderio che nella realtà non solo non esiste ne è mai esistito, ma nemmeno il popolo destinato a tale Stato lo vuole.

Nerone2

Sab, 04/10/2014 - 15:33

stock47... "come "stabilito" il 29 novembre 1947 dalla Risoluzione 181 dell'ONU"? ... La risoluzione 181 non stabilli proprio niente ma diete solo "raccomandazioni"!!

bruno.amoroso

Sab, 04/10/2014 - 16:27

L'unica soluzione intelligente a quel conflitto è 2 popoli, 2 stati. Bisogna accelerare su questa strada x risolvere il problema una volta per tutte

michele lascaro

Sab, 04/10/2014 - 17:33

Entrata assicurata in Svezia di criminali e tagliagole, con il passaporto palestinese.

michele lascaro

Sab, 04/10/2014 - 17:35

Entrata assicurata in Svezia di criminali e tagliagole, con il passaporto palestinese.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 04/10/2014 - 18:39

Nerone2, si sbaglia di grosso. Gli inglesi dopo la Seconda Guerra Mondiale, lasciarono perdere gran parte del loro impero, avevano da pensare a casa loro. La questione palestinese fu affidata all'ONU che decise la puttanata di dividere ulteriormente la restante parte di tale mandato che spettava ai giudei visto che i palestinesi avevano ottenuto la Giordania (anche questa un altro furto a danno dei giudei), perché gli arabi fecero un bel casino avendo, nel frattempo che la questione si trascinava dalla PRIMA Guerra Mondiale, occupato abusivamente quei territori con immigrazione illegale, proprio come sta avvenendo oggi giorno da noi. Di conseguenza l'ONU pensò di accontentarli, cedendo al ricatto delle manifestazioni violente in un periodo in cui tutte le nazioni non volevano altri problemi. Così si giunse all'abuso di un ulteriore spartizione che fu sancita proprio dalla Risoluzione 181. Potrà leggere il tutto su questo articolo: http://diavolineri.net/ospitalieri/israele/storia-disraele/

wavettore

Dom, 05/10/2014 - 21:18

Il tempo e' sempre stato portatore di cambiamenti e quindi di speranza per il futuro sebbene finora le vedute di ogni popolo a riguardo degli Ebrei siano rimaste immutate nel corso della storia. La gente da sempre li chiama avidi, parassiti, maestri della menzogna ....... ma negli USA e UK gli Ebrei sono protetti senza riserve e nessuno si azzarda mai a parlare in pubblico dei vizi di questa Cultura. Media e governi di tutto il Mondo sono sempre sotto forti pressioni per seguire quello stesso esempio. Convinti di essere il "popolo scelto" da Dio, gli Ebrei sono anche gli acerrimi nemici dell'Uguaglianza. Questo Credo, incompatibile con la pace ed il rispetto Umano, ha portato nei secoli continue guerre e destabilizzazioni. Oggi, il Mondo in rivolta e' il frutto del loro "successo". Dopo tremila turbolenti anni, la Cultura degli Ebrei puo' essere oggi definita con la massima chiarezza: Piu’ si sentono protetti e piu’ diventano arroganti. Paura ed arroganza consentono a questi solo di guardare verso l'alto o verso il basso. Detestano ogni forma di trasparenza e meglio di chiunque sanno navigare in acque torbide. La Corruzione e' il loro organo vitale. Adorano la voce grossa ed hanno un costante bisogno di attenzione. Il loro "senso dell'umorismo" si diverte in una continua bacchettata su culture e genti di ogni dove pur accusando antisemita un qualsiasi rimarco su di loro. Trovano sempre grande gusto ad essere i giudici di tutto. Un famoso "senso di colpa" li segue ovunque e la parola "scusa" li accompagna sempre. Con una stretta morsa su Hollywood, stazioni TV e giornali la loro influenza non ha rivali al Mondo e si riflette sempre piu' nei valori dei nostri tempi. La natura di questa Cultura esemplifica il ruolo del tramite. Come l’eterno secondo, vicino al piu’ forte ma anche ad una sicura distanza dai malumori che crea. Una peculiarita’ di questa cultura e’ quella di voler sempre idolatrare chi e’ “meglio” (come chi e’ piu’ ricco o piu’ famoso. Chi e’ piu’……). Questo e' il perche' la cultura Ebraica e’ perfetta per gli agenti del Nuovo Ordine del Mondo e per la loro adorata piramide che schiavizzerebbe tutti ad eccezione di Uno. In Guardia! Non contro l’avidita’, l’ipocrisia e l’egoismo della nostra cultura importata dalle Religioni Ebrea, Cristiana e Musulmana. Non c’e’ bisogno di stare in guardia da queste 3 Religioni che ormai da oltre 3,000 anni portano disgrazia al nome di Dio. Invece, stai in guardia da una societa’ privata Anglo-Giudaica che si prende gioco di queste tre Religioni e scommette il Destino dell'Umanita' in un Piano cosi' ambizioso che e' quasi inimmaginabile. Sei invitato a leggere “I Protocolli degli anziani savi di Sion”. Molto e’ stato scritto a proposito di questo manoscritto vecchio di un secolo che descrive le sequenze di un Piano estremamente minuzioso per arrivare ad un Mondo dominato da un solo uomo, il Dittatore del Mondo. Si e’ molto parlato che questo manoscritto sia una frode od una cospira scritta per incolpare un certo popolo ma oggi quel libro andrebbe letto da una diversa angolatura. Sebbene in passato tutti abbiano puntato l'indice e ripudiato la paternita' di questo manoscritto, oggi non e’ piu' cosi' rilevante sapere chi sia responsabile per averlo scritto. E’ importante invece sapere che la sua strategia sta' per essere eseguita con una precisione sconcertante e potrebbe essere presto finalizzata da un piccolo gruppo di individui. Troppe similarita’ nel corso degli ultimi anni coincidono al crescendo di eventi gia' descritti dalla fase finale di quel Piano elaborato in questo malizioso manoscritto. Leggilo con mente aperta e senza pregiudizio per alcuna persona o Religione. Di gran lunga, la maggioranza dei seguaci religiosi e’ in buona fede e non consapevole di questo Piano basato sul concetto Biblico di un "popolo scelto". Durante la Seconda Guerra Mondiale la propaganda di questo manoscritto e’ stata usata per instigare le genti contro gli Ebrei e divenne una delle principali cause dell'Olocausto. Cio’ ha portato solo animalistica distruzione di molte vite innocenti. Invece, le sinistre parole di questo manoscritto, usate per descrivere un tale odio per l'Umanita', si possono oggi spiegare con chiarezza. Quelle parole si basano su di un singolo principio e sul credo che l’Uguaglianza non esista. http://www.wavevolution.org

Robi43

Mar, 07/10/2014 - 14:57

Era ora che qualche nazione europea si smarcasse dalle imposizioni USA -Sioniste. Meglio tardi che mai!