La svolta della Baviera: "Crocifissi negli uffici governativi"

L'annuncio del presidente della Baviera: "Verranno installati a partire dal primo giugno"

Crocifissi in tutti gli uffici governativi,” è quanto è stato deciso oggi da Markus Söder, Presidente della Baviera dopo una riunione del gabinetto di Presidenza.

“Croci e crocifissi cristiani verranno installati a partire dal 1 giugno in tutti gli uffici governativi per rimarcare l’identità bavarese e i suoi valori cristiani” ha annunciato via Facebook il politico tedesco.

Markus Söder è stato eletto Presidente del Land più ricco della Germania a marzo del 2018 quando ha sostituito Horst Seehofer, diventato Ministro dell’Interno nel nuovo governo federale tedesco.

Söder è un esponente della CSU, partito di centro-destra, alleato della CDU di Angela Merkel. La CSU, partito regionale più conservatore del corrispettivo nazionale, ha sempre mantenuto posizioni più ferme e tradizionaliste: "L'islam non è parte del nostro Paese" aveva detto Seehofer, ex presidente della Baviera appena nominato Ministro dell’Interno imbarazzando non poco la Merkel. “La Germania è stata forgiata dalla cristianità e in questo rientrano le domeniche di festa, e i giorni solenni come Pasqua, la Pentecoste e Natale", aveva poi continuato.

Anche Söder aveva già fatto parlare di se scagliandosi contro la poligamia e proponendo di cambiare immediatamente la legge tedesca che prevede il riconoscimento dei matrimoni poligami contratti all’estero. Inoltre, il Presidente bavarese ha proposto di avere delle classi di tedesco intensive per i figli degli immigrati per poterli insegnare non solo la lingua ma anche educarli anche ai valori cristiani ed occidentali su cui si basa la cultura bavarese e della Germania intera.

Riscoprire i valori e l’identità cristiana, la sicurezza e l’immigrazione saranno sicuramente ancora al centro del dibattito in vista delle imminenti elezioni bavaresi il prossimo autunno.

Commenti

Cheyenne

Gio, 26/04/2018 - 18:40

persona seria

steacanessa

Gio, 26/04/2018 - 19:06

Bravi bavaresi, ultimo bastione cristiano in una europa serva dell’islam.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 26/04/2018 - 19:35

un vero nazionalsocialista..diciamo nazista.Persona seria però voi in Italia avete paura del fascismo e della estrema desta in Germania non hanno paura.

cgf

Gio, 26/04/2018 - 19:42

ed adesso chi li ferma più gli altoatesini?

fifaus

Gio, 26/04/2018 - 19:47

Ha chiesto il permesso a Ciccio?

Happy1937

Gio, 26/04/2018 - 19:57

Bravo Presidente della Baviera.

adal46

Gio, 26/04/2018 - 20:12

Finalmente qualcuno vede la portata delle nostre origini, a prescindere dal personale CREDO: atto di forte impatto, da emulare e sostenere. Sono poi del parere che solo questo ci aiuterà a vedere il nostro futuro con cognizione di causa.

patrenius

Gio, 26/04/2018 - 20:17

Italiani calabrache, imparate e vergognatevi!!!

PaolodC

Gio, 26/04/2018 - 20:48

Bravissimi. Ogni gesto contro questa Europa disumana e senza identità è un passo in più verso la libertà.

amicomuffo

Gio, 26/04/2018 - 21:06

almeno questi hanno gli attributi! Non come noi che siamo lecchini e calabraghe!

timoty martin

Gio, 26/04/2018 - 21:31

Bravissimo il Presidente Söder!! I nostri oilitici "cala braghe" imparino da lui!

blu_ing

Gio, 26/04/2018 - 21:47

li avessimo anche in italia politici come questi...

Anonimo (non verificato)

ggold

Gio, 26/04/2018 - 23:20

Forse sbaglio; ma mi pare che in Altro Adige agli immigrati consegnino uno scritto che chiarisce che nel nostro Paese si beve il vino, si mangia il maiale, si festeggia la Pasqua, il Natale e la Domenica è festiva. Il Crocefisso inoltre è in ogni luogo pubblico.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Gio, 26/04/2018 - 23:36

Ma cosa avete capito... finchè non è stata fondata AFD (Alternative Fur Deutschland), ovvero la destra seria, anche in Baviera il problema era solo di rabbonire i tedeschi continuando a far entrare turchi, kossovari e adesso siriani. Quattro dichiarazioni prima delle elezioni e avanti con l'integrazione forzata. Poi i tedeschi hanno capito che, come direbbero gli americani, non puoi chiedere al tacchino di preparare il pranzo di Natale, quindi hanno mollato la CDU e hanno creato un nuovo partito meno colluso, appunto l'AFD. Adesso i "democristiani" hanno preso paura perché per la prima volta qualcuno li sfida sul serio sul loro terreno, come la Lepen in Francia o qualcuno da noi; e finalmente si vedono i primi risultati di facciata, in attesa, speriamo, di vedere quelli veri

PaoloPan

Ven, 27/04/2018 - 00:59

Facciamolo PAPA, al posto dell’imam argentino che si veste di bianco.

Divoll

Ven, 27/04/2018 - 01:25

Politici come questo, in Baviera, se lo sono eletto. Chi ci impedisce di eleggere Salvini, che e' anche meglio?

Franz Canadese

Ven, 27/04/2018 - 02:12

Se non affermiamo le ns radici saremo cancellati, anzi "rieducati". Ben fatto.

Ritratto di cicopico

cicopico

Ven, 27/04/2018 - 04:31

i tedeschi hanno le palle.noi no.

Lotus49

Ven, 27/04/2018 - 07:50

@fifaus: hahahaha, hai colto nel segno. Il nemico dei crocifissi è in Vaticano.

VittorioMar

Ven, 27/04/2018 - 07:56

..BEATI LORO !....CAPACI DI RIPRENDERSI LE LORO RADICI !!

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 27/04/2018 - 08:21

Ben fatto.

diesonne

Ven, 27/04/2018 - 08:26

DIESONNE I BAVARESI NON DISTRUGGONO LE RADICI IN CUI SONO NATI TONTO MENO L'ALBERO SU CUI SONO EDUCATI E CRESCIUTI-SONO UN POPOLO SERIO E NON VOLTAFACCIA

Mannik

Ven, 27/04/2018 - 08:56

Non è una decisione, è un idea che del resto è incostituzionale. Esiste già una sentenza della corte costituzionale tedesca a riguardo che sottolinea la laicità e neutralità di scuole ed enti pubblici. Boutade elettorale (in Baviera si vota in ottobre), niente più.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Ven, 27/04/2018 - 09:00

come già detto, adesso hanno solo paura dell'AFD, che fa sul serio

Tobi

Ven, 27/04/2018 - 09:12

Ottimo!

Renee59

Ven, 27/04/2018 - 09:27

Meglio tardi che mai.

alfonso cucitro

Ven, 27/04/2018 - 09:39

Finalmente nel mondo occidentale qualcun altro ricomincia a ragionare e a portare avanti la politica,sulla quale si è sempre basato il nostro passato,e riproponendolo per le nuove generazioni.E' giusto e sacrosanto non abbandonare mai i nostri usi e costumi millenari per abbracciarne altri che porterebbero alla distruzione totale il mondo occidentale e cattolico.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Ven, 27/04/2018 - 11:15

la storia insegna che i collaborazionisti e traditori in Germania hanno sempre avuto vita breve, in Italia al contrario proliferavano e tutt'oggi ne siamo invasi. I nomi è inutili riportarli li conosciamo tutti.