"Terremoto imminente": scatta l'allarme in California

L'ufficio per le emergenze della California ha diffuso un allarme per il rischio che entro il 4 ottobre nella parte meridionale dello Stato si verifichi un violento terremoto

L'ufficio per le emergenze della California ha diffuso un allarme per il rischio che entro il 4 ottobre nella parte meridionale dello Stato si verifichi un violento terremoto. A spingere le autorità ad emetterlo, riferisce The Indipendent, è stata una rapida successione di 140 piccole scosse sotto il lago Salton, a nord di San Diego. "Ogni volta che c'è attività sismica significativa vicino alla faglia di Sant'Andrea, noi sismologi diventiamo nervosi perché la probabilità di un forte terremoto aumenta", spiega Thomas Jordan, direttore del Centro terremoti della California meridionale.

Il lago di Salton si trova nella zona sismica di Brawley, dove più si verificano terremoti nello Stato, ed è molto vicina alla faglia di Sant'Andrea. Secondo dati provvisori dell'Istituto sismologico statunitense, c'è soltanto l'1% di probabilità di un terremoto di magnitudo 7 o superiore nel corso della prossima settimana. Un evento del genere, nelle simulazioni dell'Usgs, causerebbe 1.800 morti e 200 miliardi di danni. Per ogni giorno che passa, secondo gli esperti, il rischio diminuisce.

Commenti

Anonimo (non verificato)

flip

Dom, 02/10/2016 - 13:15

come succede a tantissimi "esperti" speriamo che i loro calcoli e congetture siano completamente sbagliati.

cgf

Lun, 03/10/2016 - 09:55

Più a Nord, ancora più a Nord di S.Francisco è atteso un terremoto pari o superiore a quello del 2011 in Giappone, ma prima qualche altra scossa vicino a Manila...