Trump caccia Priebus: Kelly è il nuovo capo di Gabinetto

Il presidente Usa Trump "licenzia" via Twitter il capo di Gabinetto Reince Priebus, accusato di aver passato informazioni alla stampa, e lo sostituisce con John F. Kelly

Nuovo rimpasto alla Casa Bianca, dove Donald Trump ha licenziato il suo attuale capo di gabinetto, Reince Priebus, sostituendolo con John F. Kelly, attuale ministro della Sicurezza Interna

Priebus è l'ex capo del Partito Repubblicano ed è sempre stato considerato un "corpo estraneo" dal presidente Usa che lo ha tollerato inizialmente perché era l'ufficiale di collegamento con il Gop (Grand Old Party). La settimana scorsa Trump aveva accettato le dimissioni del suo portavoce Sean Spicer e nominato a capo della comunicazione della Casa Bianca, Anthony Scaramucci, che ha accusato Priebus di essere la fonte delle indiscrezioni su Trump fatte filtrare alla stampa.

Trump ha cacciato Priebus via Twitter dopo che oggi lo aveva al fianco in un viaggio a New York: "Sono lieto di informare che ho appena nominato il Generale John F. Kelly come Capo dello Staff della Casa Bianca. È un grande americano", ha scritto sul suo profilo il presidente Usa, che ha inoltre ringraziato Priebus "per il suo servizio e la dedizione al Paese; abbiamo realizzato molto insieme e sono fiero di lui".

L'operazione è un'ennesima prova della debolezza di Trump costretto a rivoluzionare la squadra alla Casa Bianca. Kelly è un personaggio più nelle corde di Trump: è uno dei generali in congedo che con il ministro della Difesa, James Mattis, ed il Consigliere per la Sicurezza Nazionale (lui in servizio in realtà), Herbert Raymond McMaster, formano il cuore della squadra. Squadra di cui per i primi mesi ha fatto parte un altro generale in congedo, il predecessore di McMaster, Michael Flynn, uno dei protagonisti del Russiagate che mentì al vicepresidente Mike Pence sui suoi rapporti con l'ambasciatoe russo a Washington (di ritorno a Mosca) Serghey Kislyak.

Kelly ha 67 anni ed era generale a 4 stelle del corpo dei Marine. Era stato nominato da Barack Obama a capo del Comando Sud del Pentagono, responsabile del Centro e del Sud America. IN precedenza ha comandato le truppe del contingente internazionale guidato dagli Usa in Iraq occidentale.

Commenti

Atlantico

Sab, 29/07/2017 - 08:25

Per fortuna, in mezzo a tante cattive notizie, c'è questo grande comico americano, Donald Trump, che ogni giorno ci restituisce un pò di buon umore con le sue gag. Come faremmo senza di lui e senza gli altri grandi comici italiani Beppe Grillo e Matteo Salvini ? Addirittura questi ultimi due potrebbero allearsi dopo le prossimo Politiche per formare una nuova grande 'compagnia' che divertirà, in pochissimi mesi, tutto il pubblico italiano dalla Val d'Aosta alla Sicilia, passando per la Sardegna. Il 2018 potrebbe segnare la nascita di questo nuovo fenomeno degno della più grande 'farsa italiana'.

Michele Calò

Sab, 29/07/2017 - 09:23

Un amico di Washington mi diceva che il deep power USA è molto più radicato e complesso di quanto il più dietrologico e complicato film o racconto possa immaginare. In confronto la mafia è roba da bambini.

Atlantico

Sab, 29/07/2017 - 15:46

Il deep power è un sinonimo del deep state o è un'altra cosa ? Ragazzi, riprendetevi.

alox

Sab, 29/07/2017 - 16:15

Non ne sarei tanto sicuro che l'ex generale J. Kelly sia piu' nelle "corde" di Trump: ha gia’ dichiarato che la Russia e’ responsabile di interferenze nelle elezioni del 2016, e' quindi in favore alle indagini di Rob Muller, che Trump vorrebbe licenziare per mano di Sessions ma che rifiutandosi fa' imbestialire il capo...

alox

Sab, 29/07/2017 - 16:17

Anthony Scaramucci (il Joe Pesci della nuova amministrazione) e' la copia di Trump in termini di linguaggio, classe e assoluta devozione al capo; e' stato assunto al posto di S. Spicer per eliminare le mele marce dell'amministrazione...