Trump: "Riporterò la sicurezza negli Usa, con me legge e ordine. Sconfiggeremo i barbari dell'Isis"

Trump chiude la convention repubblicana: "Muro contro i clandestini, sicurezza, lavoro e giù le tasse per tutti". E assicura: "Sconfiggeremo presto i barbari dell'Isis"

Quando arriva sul palco, presentato dalla figlia Ivanka, che per lui ha tenuto un accalorato discorso, Donald Trump appare quasi commosso, si gira a destra e a sinistra, batte le mani, sorride e ringrazia tutti. Poi, dopo qualche minuto, pronuncia questa breve frase: "Amici, delegati e cittadini americani, sono grato di accettare la vostra nomination alla presidenza degli Stati Uniti d'America". La folla scandisce: "U-S-A, U-S-A, U-S-A". Lui si unisce al coro e dopo qualche istante parte con il discorso. "Chi avrebbe mai creduto, quando abbiamo iniziato questo viaggio nel giugno 2015, che noi, e dico noi perché siamo una squadra, avremmo ottenuto 14 milioni di voti?".

Scalda la platea con una battuta. ''Se volete ascoltare le menzogne la prossima settimana c'è la convention democratica, andate lì. Da me avrete sempre la verità", promette ai delegati. ''Insieme riporteremo il nostro partito alla Casa Bianca, e riporteremo nel Paese sicurezza, prosperità e pace".

Il primo tasto su cui il candidato repubblicano picchia forte - e lo farà diverse volte nel suo intervento - è quello della sicurezza. La ricetta di Trump è questa: "Saremo un Paese di legge e ordine". "Ho un messaggio: - annuncia in modo solenne - il crimine e la violenza che affliggono il nostro Paese presto arriveranno alla fine. A partire dal 20 gennaio 2017 la sicurezza sarà ripristinata". E insiste: "la cosa più importante per un governo è difendere la sicurezza dei propri cittadini".

"Onoreremo il popolo americano - promette - con la verità, niente altro che la verità". E accusa: "Decenni di progressi sono messi oggi a rischio da questa amministrazione. Troppi clandestini vengono fermati e poi subito dopo rilasciati, finendo col compiere crimini".

Il secondo impegno che Trump si assume di fronte agli elettori è questo: il rilancio dell'economia. Trump non ha dubbi: i dati dimostrano che la povertà sta aumentando e i redditi delle famiglie sono sempre più in calo. Oltre a questo il deficit commerciale ha assunto dimensioni preoccupanti, pari a 800 miliardi di dollari. "Noi - promette - sisteremo questa cosa. Il bilancio dello Stato non va bene e il debito pubblico è quasi raddoppiato con Obama".

Il tycoon parla poi di politica estera. "Abbiamo subito troppe umiliazioni", dice sconsolato, ricordando l'accordo con l'Iran come uno dei peggiori della storia. Poi spazia su Siria, Libia e altri dossier "caldi". Al centro del problema c'è lei, Hillary Clinton. "Esaminiamo il suo cv - osserva Trump -. Nel 2009 l'Isis non esisteva sulle carte georgrafiche, la Libia era stabile, l'Egitto in pace, la Siria sotto controllo. Oggi cosa abbiamo?". Ed elenca i disastri, con guerre, distruzioni e instabilità sempre più diffusa. "L'eredità lasciata da Hillary Clinton è questa: "Morti, distruzione, terrorismo e debolezza".

Per rimediare ai problemi che affliggono gli Stati Uniti, sottolinea Trump, serve una nuova leadership in grado di produrre un cambiamento di risultati. "Questa sera - promette - vi dirò il mio piano". E precisa: "Metteremo l'America al primo posto". Innanzitutto c'è la sicurezza, perché per Trump "non ci può essere prosperità senza legge e ordine". Subito dopo viene l'economia, con il candidato del Gop che assicura le riforme necessarie a far ripartire il Paese. A quel punto Trump strizza l'occhio agli elettori di Bernie Sanders, un "candidato che non ha mai avuto una reale possibilità" (sottolinenando maliziosamente che, nonostante le primarie, i giochi democratici in realtà fossero decisi sin dall'inizio a favore di Hillary, ndr). Trump assicura che la sua amministrazione proteggerà gli interessi commerciali dell'America, difendendo milioni di posti di lavoro minacciati. E si dice certo: "Milioni di voti democratici per questo saranno con noi".

Ma il tema sicurezza è senza dubbio quello più ricorrente nelle parole del candidato repubblicano: "Ho un messaggio - dice Trump - per chi minaccia la sicurezza nelle strade: ripristinerò legge e ordine nel nostro Paese. Sono il candidato per la legge e l'ordine". E in un altro passaggio chiave precisa: "Per rendere sicura la vita dei cittadini bisogna affrontare la minaccia esterna". Come? Ecco la risposta: "Sconfiggeremo i barbari dell'Isis, e lo faremo velocemente". Un'altra indicazione utile: "Per proteggerci dal terrorismo dobbiamo avere i migliori uomini nell'intelligence e - qui arriva la stoccata a Obama (e Hillary) - basta coi cambi di regime, vedi Siria, Egitto, Iraq. Dobbiamo agire al più presto per sconfiggere l'Isis. Per farlo collaboreremo con il nostro più grande alleato dell'area mediorientale, Israele". Poche parole le rivolge alla Nato: "E' obsoleta...". Un modo come un altro per ricordare che le cose, così come sono, non possono andare avanti. Gli alleati non possono infischiarsene lasciando fare tutto agli Usa: ognuno deve assumersi le proprie responsabilità (che vuol dire più soldi e uomini da mettere sul tavolo per la causa comune).

Altro tema cruciale, l'immigrazione. "Finché ci sarà il terrorismo noi non li vogliamo più nel nostro Paese". Non li cita esplicitamente ma il riferimento è ai musulmani provenienti da paesi a rischio (cita i profughi provenienti dalla Siria, ma non solo). Trump chiarisce il proprio ragionamento: "Voglio accogliere solo le persone che sostengono i nostri valori e il nostro Paese. Chi ci odia non è il benvenuto". Sempre in tema immigrazione torna sul suo vecchio cavallo di battaglia: "Costruiremo il muro per fermare i clandestini e i criminali che entrano nella nostra società, per spacciare droga e delinquere". La parola dìordine, ripetuta ancora una volta, è questa: applicare le regole. "Il 20 gennaio 2017, quando presterò giuramento da presidente, gli americani si sveglieranno in un Paese dove finalmente le leggi vengono applicate".

E punta di nuovo il dito contro i demopcratici: "Il mio piano è l'esatto contrario dell'emigrazione senza controllo di Obama e Hillary, che vogliono un'amnistia di massa per regolarizzare tutti i clandestini".

Tema economia. Trump fa una promessa solenne: "Renderò di nuovo ricco il nostro Paese. Riporterò i posti di lavoro e non consentirò più alle aziende di portare i posti di lavoro all'estero senza pagarne le conseguenze". L'America prima di tutto (America first again). In tal senso, prosegue il repubblicano, "rinegozieremo i trattati commerciali che ci danneggiano, stipulati da Bill Clinton in avanti". Il peggiore di tutti? Il Nafta (Stati Uniti, Canada e Messico), in vigore dal 1994. Ed arrivano poi altri due impegni importanti: "Ridurremo le tasse a tutti gli americani e creeremo milioni di posti di alvoro".

Trump non dimentica un alleato forte della destra americana, la National Rifle Association (Nra). Trump se la cava con una frase sola, ma efficace: "Difenderemo i diritti di tutte le famiglie a difendersi (con le armi, ndr)".

L'America del domani, l'America che Trump promette agli elettori, è forte, orgogliosa e fiera di sé, più sicura e, in una parola, che le racchiude tutte fin dall'inizio della sua lunga corsa alla Casa Bianca, grande (great).

"La mia avversaria - conclude Trump - chiede ai suoi sostenitori di recitare una promessa di lealtà: 'I’m with her' ("Sono con lei"). Io ho scelto di recitare una promessa diversa. "I’m with you" ("Sono con voi"). Io sono la vostra voce. A ogni genitore che ha sogni per il futuro del suo bambino, a ogni bambino che ha sogni per il suo futuro, io vi dico questo stasera: sono con voi, combatterò per voi, vincerò per voi". E la grande festa per la chiusura della Convention di Cleveland può iniziare.

Rivedi il discorso di Trump a Cleveland

Discorso fiume quello di Trump per accettare la nomination del Grand Old Party: è durato 75 minuti, battendo i 64 minuti di Bill Clinton nel 1996 e assicurandosi così il nuovo record dal 1972 (secondo C-Span). Nel 2012 il discorso di Barack Obama alla Convention democratica durò 38 minuti, quello del rivale repubblicano, Mitt Romney, 37 minuti.

Commenti

m.nanni

Ven, 22/07/2016 - 07:11

che Dio ti benedica Trump. hai detto cose che noi in Italia abbiamo terrore di pronunciare, quale la difesa del nostro Paese e il rispetto dei valori civili e culturali del nostro stato per chi viene da noi. abbiamo terrore di dire che l'Italia sta per essere sommersa di clandestini per la viltà dei suoi(nostri) governanti che reputano l'immmigrazione scriteriata una ricchezza ed una opportunità per il nostro Paese. se devo essere sincero queste cose le sentiamo dire soltanto da un "razzista" padano; mentre Berlusconi è aperto per la parte sbagliata della politica americana, quella della Clinton tanto che al congresso per la nomination dem americano ci va la Comi a tifare per il pericolo numero uno mondiale: Hilari Clinton.

jeanmermoz

Ven, 22/07/2016 - 07:27

hai detto bene Donald ognuno a casa sua

jeanmermoz

Ven, 22/07/2016 - 07:28

ognuno a casa sua e basta rotture di c*******

jeanmermoz

Ven, 22/07/2016 - 07:29

presidente con poche idee ma chiare

meloni.bruno@ya...

Ven, 22/07/2016 - 07:36

Da noi invece continua la disgregazione della propria identità sociale.Ieri i padri della classe politica hanno consegnato ai loro figli della politica di continuare a distruggere l'italia,l'importante per loro fare la tratta della schiavitù dell'immigrazione,impedendo ai nostri figli di potersi creare una famiglia e continuare a credere al proprio futuro,la casta politica politica con il denaro che ruba agli italiani non avrà mai questi problemi per i propri figli.

Duka

Ven, 22/07/2016 - 07:49

Sempre più certo che per fare il "politico" occorre essere truffatori e ballisti. Da noi ci sono i migliori al mondo ma anche l'Americo non scherza.

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 22/07/2016 - 07:59

Perchè in Italia ci sono pochi politici capaci di fare un discorso simile? Ci si è arresi su tutti i fronti! Addirittura gli Italiani cominciano a perdere privilegi acquisiti a favore degli immigrati. Ma dove si è mai visto? Senza contare che fra di loro ci sono molti che studiano come eliminarci o renderci schiavi e le istituzioni gli danno questa possibilità. Nel frattempo i soliti noti lucrano con i guadagni! Siamo ancora in democrazia? Meglio, siamo rimasti una democrazia malata e di questo passo ne pagheremo care le conseguenze assieme ai nostri figli. Si pretende troppo che un immigrato possa entrare con documenti ed averne i giusti requisiti e non un poteziale assassino?

linoalo1

Ven, 22/07/2016 - 08:06

Quante belle parole,prima di essere eletti!!!Che sia una Malattia comune che colpisce solo i Candidati????Peccato,però,che,subito dopo,quei Candidati,siano colpiti anche da una Forte Amnesia!!!!

Cinele

Ven, 22/07/2016 - 08:17

....e guariremo l'unghia incarnita a tutti. Tutti uguali questi politici, da qualunque parte stiano, in qualunque paese promettono mare e monti, poi una volta conquistata la "cadrega"......e questo come chiunque altro non farà eccezione

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 22/07/2016 - 08:23

semplicemente vero! quello che ha fatto Obama e clinton è una vergogna non solo nazionale, ma anche della sinistra americana ed europea!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 22/07/2016 - 08:39

trump e putin rimetteranno a posto i guasti provocati dalla sinistra di Obama e dell'unione europea (a sua volta dai partiti di sinistra di ciascun paese! italia soprattutto!). purtroppo sia putin che trump dovranno far fronte alla guerra all'isis per eliminare i problemi del terrorismo!

Emilia65

Ven, 22/07/2016 - 08:48

TRUMP for President anche in Italia.

mcm3

Ven, 22/07/2016 - 09:02

La fotografia dell'America...

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 22/07/2016 - 09:05

Meglio Trump che la Clinton (serva delle lobby finanziarie che fabbricano tutto il caos nel ME), ma e' pur sempre il male minore alla Casa Bianca.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 22/07/2016 - 09:16

nanni aspetta prima di dire Dio ti benedica questo pazzo non aspetterà 2 volte a scatenare una guerra mondiale mandando avanti prima la Europa e la Italia.

FRANKBENELLI

Ven, 22/07/2016 - 09:25

stavo terminando il mio commento all'articolo e tutto è sparito, svanito nel nulla. Se, come è già successo altre volte, si ritiene ricevuto il commento pur non avendo flecciato su "invio", tale commento è da considerarsi incompiuto e praticamente senza senso. Mi spiace.

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Ven, 22/07/2016 - 09:52

Quindi via tutti i bianchi e i neri che sono tutti immigrati e spazio agli indiani

Ritratto di host8965

host8965

Ven, 22/07/2016 - 09:53

Va bene, ma a noi italiani che ci dovrebbe importare del discorso di Trump?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 22/07/2016 - 09:57

E noi dovremmo fare il tifo per un fenomeno del genere ? Siamo proprio messi male.

Mano-gialla

Ven, 22/07/2016 - 09:59

ITALIANI DI COSA CI LAMENTIAMO NOI ABBIAMO renzi E TANTI ALTRI INUTILI POLITICI.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 22/07/2016 - 10:20

MARINO.SCIROCCATO, non è che siamo messi male.... è che LEI è messo male! non capisce un c.... ovviamente, solo perché odia Berlusconi, la destra, i bananas... vero? :-) non dire che destra e sinistra sono uguali. non è vero per niente! e lei lo ha dimostrato con questo commento! :-)

perseveranza

Ven, 22/07/2016 - 10:27

Trump potrà anche risultare antipatico a molti e il suo linguaggio spesso crudo e diretto magari urta le orecchie dei moderatini benpensanti, ma la sua sarebbe la ricetta giusta anche da noi. L'Italia é piena de leggi e leggine, regole e regolette che tanto poi nessuno rispetta e fa rispettare. Gli immigrati si sono subito adeguati, anzi approfittano di questa situazione e siamo al caos. Spero Trump sia l'inizio di aria nuova. Anche per Europa.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 22/07/2016 - 10:41

marino.birocco- 09:57 & mortimermouse- 10:20. Certo: è meglio tifare per Parisi. Uno che, non più tardi di ieri, ha affermato che Renzi, indipendentemente dall'esito del referendum, non deve andarsene...Chissà chi glielo avrà suggerito. Io qualche idea ce l'avrei, in proposito. Tu che ne pensi, Mortimer?

Ritratto di MLF

MLF

Ven, 22/07/2016 - 10:49

Trump e' l'unica speranza che ormai abbiamo. E Israele. Se si muovono loro, forse altri seguiranno. Una cosa e' certa: Trump non ha bisogno di fondi di alcun genere. Ne' di intrallazzi a fine monetario. E nemmeno dell'appoggio del partito, se proprio vogliamo. Il che gia' lo innalza di almeno un paio di gradini rispetto agli altri candidati.

stancainside

Ven, 22/07/2016 - 10:57

@franco-a-trier veramente le guerre tuttora in corso sono state scatenate da Obama e la Clinton. E comunque ci vorrebbe Trump anche nella nostra povera Italia che ormai tratta i cittadini in modo indecente contrariamente alle risorse a cui invece viene steso tappeto rosso, privilegi, vitto e alloggio a carico nostro.

GVO

Ven, 22/07/2016 - 11:11

L'America un Trump ce l'ha, noi abbiamo il trio Mattarella Bergoglio Boldrini, povero nostro paese a che triste fine sei condannato.....

VittorioMar

Ven, 22/07/2016 - 11:12

....se dovesse mantenere quanto dichiarato,il suo programma di Politica Estera è molto interessante!!.....ho dubbi che lo lascino vincere!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 22/07/2016 - 11:32

Tutto si potrà dire di Trump tranne che sia un farabutto. Invece l'America e il mondo sono davvero in crisi per colpa di un branco di sedicenti democratici.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 22/07/2016 - 11:32

Tutto si potrà dire di Trump tranne che sia un farabutto. Invece l'America e il mondo sono davvero in crisi per colpa di un branco di sedicenti democratici.

Ritratto di Ronny58

Ronny58

Ven, 22/07/2016 - 11:37

host-ma a noi che ci frega dei tuoi commenti e di quelli degli altri sinistrati?

Ritratto di Ronny58

Ronny58

Ven, 22/07/2016 - 11:40

franco-a-trier-veramente gli americani hanno sempre finito le guerre mondiali che avete cominciato voi.

alox

Ven, 22/07/2016 - 11:47

Mentre Reagan faceva leva sull'ottimismo, speranza, rispetto... questo farabutto fa' leva sul pessimismo, l'odio, denigrazione e insulto dell'avversario (chiunque esso sia!). Ted Cruz gli sbattuto la porta in faccia e' il primo e non sara' l'ultimo!

alox

Ven, 22/07/2016 - 11:54

Trump dipinge un'America disastrosa...in effetti chi vive in America (come me) lo sa': siamo senza lavoro, mendichiamo per le strade tutti i giorni, c'e' una sparatoria ad ogni angolo.... Ma come mai c'e' la fila ad entrare? statevene in Italia che questi problemi non ci sono LOL LOL

farri

Ven, 22/07/2016 - 12:11

Ora però avanti a trovare un Trump italiano che ci governi sul serio, con le palle!!!

Ritratto di David_Sonny

David_Sonny

Ven, 22/07/2016 - 12:20

che Dio ti benedica

Ritratto di Ronny58

Ronny58

Ven, 22/07/2016 - 12:23

alox-Reagan ha fatto leva sulle stesse frustrazioni di oggi. Si arrivava da 4 anni di carter,dalle frustrazioni del vietnam.Trump fa leva sulla stessa voglia di rivincita di allora, e ricevette gli stessi commenti dagli stessi squallidi personaggi che oggi ragliano su Trump.

Piut

Ven, 22/07/2016 - 12:31

Come accade sempre in politica, occorre scegliere il meno peggio...e in questo caso e' Trump!non mi addentro nelle questioni squisitamente americane di politica interna, quelli sono affari loro, ma sulla politica estera ha ragione su tutta la linea!Obama e la Clinton ci hanno sommersi (volutamente) di grane e hanno compromesso senza tanti veli la stabilita' europea con la complicità di Merkel, Sarkozy, Hollande, Napolitano, Monti e da ultimo Renzi. E' ora di cambiare e, piaccia o non piaccia, l'unico che può farlo e' Trump...con la Clinton siamo punto e a capo!

schiacciarayban

Ven, 22/07/2016 - 12:39

Io temo che con la fobia dell'Islam in questo periodo storico, Trump rischia veramente di vincere! E non so se sia peggio l'Islam o Trump!

ziobeppe1951

Ven, 22/07/2016 - 12:39

Alox ....certo che in America si potrebbe far di meglio, gli americani meriterebbero di più FORZA TRUMP!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 22/07/2016 - 12:54

SE; DONALD TRUMP RIESCE A FARE QUELLO CHE HA DETTO ALLORA LUI É UNA FORTUNA PER TUTTI NOI; MA IO TEMO CHE IL CLUB BILDERBERG GLI METTERÁ I BASTONI FRA LE RUOTE COME E QUANDO VUOLE; É NOI ITALIANI NON DOBBIAMO DIMENTICARE QUELLO CHE É SUCCESSO A SILVIO BERLUSCONI NEL 2011 SU ORDINE DI QUESTO CLUB PER MANO DEI TEDESCHI; IO AUGURO A DONALD TRUMP DI REALIZZARE I SUOI PIANI; MA SE IL CLUB BILDERBERG MINACCERÁ I SUOI MILIARDI ANCHE LUI SI PIEGHERÁ A QUESTI CRIMINALI!.

acam

Ven, 22/07/2016 - 12:59

quest'impegno è lodevole ma gli altri?

Luci60

Ven, 22/07/2016 - 13:06

go donald go

Duka

Ven, 22/07/2016 - 13:17

Mr. Trump non farà nulla di ciò che dice. Il suo unico scopo è dare soddisfazione alla giovane e ambiziosa moglie e mettere il culo nella Casa Bianca. Per tutto il resto tranquilli sarà solo un burattino esattamente come i molti che ben conosciamo nel "bel paese" ed in genere in tutta Europa.

Andreahelm

Ven, 22/07/2016 - 13:19

notevole

fisis

Ven, 22/07/2016 - 13:20

"Chi ci odia non è il Benvenuto". "Fermare i clandestini". "Giu le tasse". Parole chiare, fuori dal coro politicamente corretto, dove i clendestini sarebbero "risorse", i terroristi tra un po' diventeranno depressi e disadattati della società colpevole. Trump è un esempio per la Destra e il Centrodestra europeo e italiano. Con lui l'America e tutto l'Occidente hanno ancora una chance.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 22/07/2016 - 13:21

GRANDE TRUMP. DOPO LA TUA ELEZIONE POTREMMO CHIEDERE DI ADERIRE AGLI USA ANZIKE' ALL'U.E. !!

ziobeppe1951

Ven, 22/07/2016 - 13:28

Schiacciarayban...l'islam non è una fobia, purtroppo è una triste realtà

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 22/07/2016 - 13:57

@ ziobeppe1951 LA FOLLIA E' REALE INFATTI. SOLO LA FANTASIA NON LO E'.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 22/07/2016 - 14:09

#schiacciarayban.TU; NON SAI CHI É PIU PEGGIO TRUMP OPPURE L;ISIS?; É IO NON SO CHI É PIU PEGGIO PER NOI LA GENTE COME TE OPPURE L;ISIS?! POVERETTO CHE NON SEI ALTRO L;ISIS FÁ ATTENTATI IN TUTTO IL MONDO CON MIGLIAIA DI VITTIME FRA CUI PARECCHI ITALIANI; É TU VIENI A SCRIVERE CHE NON SAI CHI É PIU PEGGIO TRUMP OPPURE L;ISIS?; MA PERCHE TU NON TI FAI VISITARE DA UN PSICOLOGO COSI CHE LUI TI DIRA QUANTE ROTELLE TI MANCANO!É TU INVECE DI SCHIACCIARE RAY BAN SCHIACCIA LA TUA TESTA!.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Ven, 22/07/2016 - 14:15

Non c’è che dire: Trump sa che cosa è il Mondo e, più ancora, come si deve affronta esso con l’efficacia giusta affinché si abbia l’auspicabile vittoria contro i fomentatori di chaos, ovvero i progressisti. ‘Legge e Ordine’ dovrebbe essere, più che uno sterile slogan, il postulato ideologico/cerebrale che si eleva dall’istinto antropologico di base di ogni mediocre società che aspira a diventare ‘civiltà’. Dopotutto che cosa nasconde quell’apparentemente semplice battuta se non una implicita vocazione a ritenere il conseguente principio di libertà indissolubilmente vincolato a concetti quali ‘armonia e disciplina’ senza i quali ogni società - nel suo fenomenico divenire - sarebbe facile, costante preda della dissoluzione, della catastrofe? L’Italia anarchica di oggi ne è l’inequivocabile prova.

schiacciarayban

Ven, 22/07/2016 - 14:18

pasuale.esposito- se non l'avevi capito era un paradosso, non scaldarti tanto! E' ovvio che sia meglio Trump.

DuralexItalia

Ven, 22/07/2016 - 14:41

Gent.mo Signor Trump, il primo modo di battere l'isis ed il terrorismo islamico è non permettere più alcuna guerra in casa altrui come Libia, Siria, Iraq etc etc. tanto care, invece, alla sua rivale hillary clinton. Non credo che di colpo sparirebbe tutto l'odio accumulato in questi decenni ma almeno si troverebbe il bandolo di questa matassa. Al qaeda non esisteva prima della guerra in Iraq e tanto meno l'isis, frutto di una scelta USA scellerata dei bush nel 2003. Rimedi a queste cose impedendo alla falsa colomba hillary, la vittoria. Vinca Lei le elezioni e faccia quanto promesso: affari con Cina e Russia e non guerra, USA che non intervengono al di fuori della logica difesa. Solo un altro consiglio: accorci il ciuffo. Saluti

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 22/07/2016 - 14:41

#schiacciarayban. CON; I MORTI UCCISI DAL;ISIS OGNI PARADOSSO É UNA COSA SBAGLIATA! PERCHE PER RISPETTO DELLE PERSONE UCCISE DA QUESTI BARBARI NON SI POSSONO FARE PARADOSSI;MA PER QUELLO CHE RIGUARDA CHI É MEGLIO ASPETTIAMO PRIMA CHE TRUMP VENGA ELETTO E VEDIAMO QUELLO CHE LUI FARÁ; MA UNA COSA É CERTA VEDENDO IL CAOS COMBINATO DA OBAMA É DALLA CLINTON, DONALD TRUMP E MEGLIO DI QUESTI 2 IDIOTI!.

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 22/07/2016 - 15:42

A tutti i pidioti sinistrati non va proprio giù che Trump mandi a casa la Clinton. Uno di destra (Trump) che dicendo cose chiare e vere mette in ridicolo la supponente e odiosa candidata di sinistra (Hillary). Poveri bambocci, fatevene una ragione, la gente è stanca di voi, delle vostre false promesse, della vostra ipocrisia, delle vostre ruberie e presto vi manderemo a casa (o meglio in galera).

gedeone@libero.it

Ven, 22/07/2016 - 15:42

"""La cosa più importante per un governo è difendere la sicurezza dei suoi cittadini""". Grande grandissimo Trump. Chissà se al ns pinocchio rignanese saranno fischiate le orecchie...

Edmond Dantes

Ven, 22/07/2016 - 16:04

@marino.birocco. E certo, mica può competere con Renzi !

Ritratto di Marco Marconon

Marco Marconon

Ven, 22/07/2016 - 16:07

Vorrei ricordare a tutti che le due guerre in Irak sono state scatenate dai Repubblicani, Bush padre e figlio, e le torri gemelle hanno origine da quella prima guerra insensata. Da qui il caos attuale. Invasione dell'Afganistan e via cantando.........Nessuno lo dimentichi. Questo buffone enuncia con odio i problemi ma non dice come risolverli. Parole inutili. Ormai ci si nutre del grasso delle promesse assurde.

Ritratto di Ronny58

Ronny58

Ven, 22/07/2016 - 16:59

Marconon-Leggi la storia e non la pravda o meglio la tass. Le guerra l'ha scatenata saddam.L'11-09 bin laden.Cambia spacciatore.

Rossana Rossi

Ven, 22/07/2016 - 17:11

Caro Duka perchè secondo te la clinton sarebbe meglio?!!!!

DuralexItalia

Ven, 22/07/2016 - 17:19

@Marco Marconon: lei fa finta di dimenticare che la clinton votò a favore dell'intervento militare USA in Iraq nel 2003. Inoltre fa sempre finta di non sapere che dietro i golpe nazionalista in Ucraina, le primavere arabe con caos in Egitto, Libia e Siria c'è la politica di contrapposizione per aree teorizzate da Bill Clinton ai tempi della Serbia e del Kossovo (dimentica?), in funzione anti russa. O non crederà davvero che Putin sia intervenuto in Siria per Assad? hillary è guerrafondaia tanto quanto i bush. Trump non sarà meglio ma per ora non ha fatto guerra a nessuno.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 22/07/2016 - 17:47

FORZA TRUMP!

Ritratto di Marco Marconon

Marco Marconon

Ven, 22/07/2016 - 17:48

Gentili signori, :La guerra del Golfo (2 agosto 1990 – 28 febbraio 1991),[6] detta anche prima guerra del Golfo in relazione alla cosiddetta seconda guerra del Golfo, è il conflitto che oppose l'Iraq ad una coalizione composta da 35 stati guidata dagli Stati Uniti, che si proponeva di restaurare la sovranità del piccolo emirato del Kuwait, dopo che questo era stato invaso dall'Iraq.- Ho parlato di due guerre del Golfo, che hanno scatenato l'instabilità del Medio Oriente. Non leggo la Pravda, però non ho fette di salame come voi sugli occhi. E il petrolio medio orientale, vedi alleanza dei Bush con l'Arabia Saudita con regime ben più repressivo di quello dell'allora Saddam, era una miniera d'oro per i forzieri della famiglia Bush e per il partito Repubblicano, lobbies di armi e petrolieri in testa.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 22/07/2016 - 18:11

Trump sarebbe veramente una manna per gli U.S.A Con lui sarebbe finito il perbenismo ipocrita come il politicamente corretto .L'America risolverebbe i suoi problemi alla faccia del finto buonismo d'accatto.La sua idea migliore è il muro anti immigrazione di massa.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 22/07/2016 - 18:15

E Trump non manderebbe,come ha fatto il "Nobel per la pace" i soldati al confine russo e toglierebbe quelle autolesioniste sanzioni. Americani votatelo è il Presidente che vi serve.Nel caso come laprenderebbe Renzi e i suoi sinistri.

forbot

Ven, 22/07/2016 - 18:34

Avendo sempre presente che quello che dice un candidato, nei suoi discorsi avanti l'elezioni, sono sempre da prendere con le dovute riserve; quello che però dice in questo caso il Sig. Trumb sarebbe il programma più giusto e coerente con i tempi che corrono non solo in America, ma sarebbe bene che desse anche un occhio e una mano, per mettere ordine e disciplina, anche fuori di casa sua.

petra

Ven, 22/07/2016 - 19:09

Piu' lo sento parlare, piu' quest'uomo mi convince. Ha l'audacia e la schiettezza degli scozzesi (per parte di mamma). Mi piace. Ma dubito che lo lascieranno vincere.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 22/07/2016 - 19:37

Sono certo che in caso di nomina a presidente USA troverá un accordo vero con Putin per farla finita una volta per tutte con quei balordi dell'ISIS. Ció che l'abbronzato e la cornuta non sono riusciti o non hanno voluto fare, foraggiando quelle bande di delinquenti che decapitano i bambini. E sono sicuro che la Cia sará ridimensionata dopo tutte le castronate commesse.

alox

Sab, 23/07/2016 - 00:05

Vedremo signor Ronny che fine fara' Trump...ma non ho mai sentito un discorso di Reagan in cui parlava ed offendeva un popolo(ha dato degli assassini ai Messicani a parte alcuni) , le donne o far finta di non sapere chi e' il leader del KKK etc Reagan era contro APERTAMENTE al Comunismo (come Silvio Berlusconi!) Ha mai sentito parlare in questi tre giorni di GOP convention di Capitalismo il mio CREDO e quello dei Conservatori? Socialismo o Comunismo un male ancora ben presente? ZERO niente di niente perche' Trump e' niente!

Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Sab, 23/07/2016 - 02:14

Non capisco, ma vorrei, perché Trump dovrebbe essere un presidente non all'altezza del ruolo? Se facciamo un elenco dei vari presidenti dopo Nixon, ditemi quale presidente con gli "attributi" sono stati eletti. Carter? Reagan? Bush senior? Clinton? Bush junior? Obama? Tutti, ripeto, TUTTI, sono stati un'accozzaglia di ipocriti e bugiardi. Hanno combinato disastri umanitari e provocato guerre, carestie e odio. Ma non é solo colpa degli individui, bensí della "governance" che sta dietro a loro, che li elegge e poi presenta il conto. Multinazionali d'armi, sigarette, alcool, petrolio, farmaceutiche, assicurative, commerciali ecc. ecc. ma fra tutte, sono le BANCHE a dirigere la politica USA, hanno sul libro-paga, senatori e deputati di ogni colore e razza, tutti obbediscono dietro assegni di milioni di US$. Adesso qualcuno vuole spiegarmi perché questo...buffone, é peggio degli altri?

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 23/07/2016 - 07:43

Giusto Trump! Ognuno a casa sua!