Trump silura Tillerson. Pompeo nuovo segretario di Stato

Il direttore della Cia Pompeo nuovo segretario di Stato. All'intelligence una donna

C'è un altro cambiamento al vertice nell'amministrazione americana, con il presidente Donald Trump che ha annunciato l'addio alla posizione di segretario di Stato da parte di Rex Tillerson, che aveva assunto la carica nel dicembre 2016 e che sarà ora sostituito dal direttore della Cia, Mike Pompeo.

"Mike Pompeo, direttore della Cia, diventerà il nostro nuovo segretario di stato. Farà un lavoro fantastico!", ha scritto su Twitter il presidente Trump, che ha poi ringraziato "Rex Tillerson per il suo operato!".

Secondo quanto scrive il Washington Post, Trump avrebbe chiesto venerdì scorso a Tillerson di fare un passo indietro, costringendolo a tornare prima dalla visita in Africa in cui era impegnato, per essere ieri nella capitale. Ha detto di avere deciso "da solo" e che ora l'ex segretario "sarà molto più contento".

"Mike si è laureato primo della sua classe a West Point, ha servito con valore nell'esercito americano e si è laureato con honoris causa alla scuola di legge di Harvard - ha scritto Trump in un comunicato fatto pervenire al quotidiano - Ha poi servito alla Camera dei rappresentanti, lavorando con la maggioranza e con l'opposizione".

A prendere il posto di Pompeo sarà Gina Haspel, la prima donna a dirigere la Central Intelligence Agency e già numero due dell'intelligence. "Una pietra miliare. Mike e Gina hanno lavorato insieme per più di un anno e hanno un grande rispetto l'uno dell'altra", ha aggiunto il presidente Trump.

Il passo indietro chiesto a Tillerson arriva dopo che a lungo il segretario di Stato si è scontrato con la Casa Bianca, che lo ha sempre ritenuto un uomo dell'establishment lontano dal proprio pensiero. Il cambio al vertice arriva alla vigilia di trattative sui dazi e con la Corea del Nord.

Insieme a lui anche il sottosegretario di Stato Steve Goldstein è stato rimosso dall'incarico, dopo avere commentato pubblicamente le dimissioni di Tillerson: "È stato l'onore di una vita e sono grato al presidente e al segretario per questa opportunità. Non vedo l'ora di riposare", ha dichiarato ad Afp.

Commenti

Michele Calò

Mar, 13/03/2018 - 14:28

Ora, con il Dipartimento di Stato e la CIA in sintonia, vedremo cosa accadra' sul serio. Manca solo una pedata agli imbecilli del Russiagate e Trump avra' mano libera ma anche non piu' alibi sul mantenimento delle promesse elettorali a partire dai rapporti con Putin e dal disimpegno dalla NATO e dalle guerre.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 13/03/2018 - 14:30

Ormai è conclamato il fatto che il Deep State ha vinto e Trump è ormai solo il loro fantoccio. Si avvicina la guerra, mondiale. I sionisti non possono tollerare l'esistenza di una Russia a loro non sottomessa. E del resto il regno del dollaro è alla fine.

Guido_

Mar, 13/03/2018 - 14:46

Che pagliaccio questo Trump! Ricorda certo premier italiano...

cir

Mar, 13/03/2018 - 14:51

intelligence...!? donna ... tranne casi sporadici ...ne abbiamo da vendere noi , boldrini ..cirinna'

roberto zanella

Mar, 13/03/2018 - 15:03

Il Deep State non so se ha vinto , certamente è quello che sta resistendo a Trump che dimostra di non essre uno che si fa sottomettere . Trump deve temere solo il Pentagono , se La signora ha le palle potrebbe cambiare molto alla CIA , il problema sono i generali pazzi del Pentagono , lì Trump dovrebbe trovare l'occasione per una pulizia totale o quasi con altri militari vicini a lui e non alle strutture costruite dal GOP e dai Democratici , perchè l'11 september richiede ancora giustizia.

ginobernard

Mar, 13/03/2018 - 15:08

"E del resto il regno del dollaro è alla fine" bah ... non facciamo gli ebrei più scemi di quello che sono. Hanno la macchina che li stampa. Anche se sono carta straccia hanno tutto l'interesse che la carta straccia venga pagata cara. Scommettiamo che va in crisi prima la UE ? la UE a differenza degli USA è un insieme di stati, non uno stato unitario. Vediamo quando la germania non riuscirà più a vendere i suoi prodotti come va a finire eh ? e caso mai con qualche milione di islamici che incominciano a creare problemi. Lo stato tedesco non è quello americano. Troppo soft con gli immigrati. La pagheranno cara la loro accoglienza scriteriata. Come noi del resto.

Marcobaggio

Mar, 13/03/2018 - 15:15

Ausonio Lei ha capito tutto vero? Che volpe.

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 13/03/2018 - 16:45

questo sì che è un capo di stato ottimo per gli americani... continua così, fai precipitare gli USA nel caos!

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mar, 13/03/2018 - 16:46

AUSONIO,LEI BRILLA DI INTELLIGENZA...TUTTO CHIARO NO???

corivorivo

Mar, 13/03/2018 - 16:49

avessimo noi un Presidente così! non un pecorone ex-dc e/o trinariciuto ex-pci

donzaucker

Mar, 13/03/2018 - 17:13

Il disimpegno dalla Nato e dalle guerre? Ma se la guerra è il business principale degli stati uniti??

Ritratto di adl

adl

Mar, 13/03/2018 - 17:28

Tillerson era ad Addis Abeba nello Sheraton dove alloggiava anche Lavrov. Qualcuno ha detto che la cosa non era casuale, si doveva discutere tra i due in modo informale del dossier Siria. A mio avviso il cambio della guardia tra Tillerson e Pompeo (Cia) ovvero la madre dei ribelli moderatamente sgozzatori, ci dice che in Siria ha già avuto inizio la 3^ guerra mondiale, con gli USA DALLA PARTE DEI TERRORISTI ossia dalla parte sbagliata della storia.

giovanni951

Mar, 13/03/2018 - 17:35

vai avanti te che a me scappa da ridere

ILpiciul

Mar, 13/03/2018 - 17:37

Ben fatto! Fuori tutti i non allineati!

pinux3

Mar, 13/03/2018 - 17:39

L'amminisrazione Trump peggio della giunta Raggi...

pinux3

Mar, 13/03/2018 - 17:50

@ginobernard...Ti informo che la Germania ha un surplus commerciale di 250 miliardi di euro. I problemi semmai ce gli hanno gli USA che si trovano con un deficit di ben 800 miliardi. Deficit destinato a PEGGIORARE con i dazi che metterà la UE (oltre alla Cina e alla Russia) sui prodotti made in USA come conseguenza della politica DEMENTE di Trump. Politica demente che non potrà avere altro risultato che peggiorare l'economia mondiale, altrochè fare gli interessi dei lavoratori americani che si vedranno licenziati per il fallimento delle loro aziende...

cir

Mar, 13/03/2018 - 18:04

GRANDE AUSONIO !!

Cheyenne

Mar, 13/03/2018 - 19:53

Io penso che Trump finora abbia governato molto meglio dell'abbronzato schiavo del deep state. Il vero problema è che il deep state resiste alla grande e chiunque lo contrasti rischia. Gli usa non hanno mai avuto golpe militari, ma golpe dai giornali (un esempio per tutti Nixon un grande Presidente defenestrato da due ridicoli giornalisti che i mass-media hanno fatto diventare eroi della democrazia. Comunque chi ha tutto da perdere in una guerra di dazi è la ue.

alox

Mar, 13/03/2018 - 20:57

Le "voci" di corridoi allora erano vere: vedremo Pompeo, che di affari con la Russia di Putin non ne risultano (come invece Tillerson);in comune hanno il passato dirigenziale in due multinazionali petrolifere (Koch Industries, Inc. ed Exxon Mobil Corporation)...comunque il problema e' solo uno: Trump; come si vede cerchera' di mischiare, confondere le carte, creare confusione per allungare i tempi dell'eventuale impeachment.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 13/03/2018 - 23:33

Ausonio Mar, 13/03/2018 - 14:30...Lei è una persona che capisce tutto...Basta ripeterle le cose 35 o 40 volte e...zac...Capisce subito tutto, una meraviglia! E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 13/03/2018 - 23:35

Ausonio Mar, 13/03/2018 - 14:30...Alox...ma quanto malox le serve per digerire un Presidente eletto democraticamente? E.A.

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mer, 14/03/2018 - 08:37

COME GIUSTAMENTE DICE LA MIA PARTNER TRUMP è UN DITTATORE VUOLE ELIMINARE CHI NON LA PENSA COME LUI, DICIAMO AVERE DEI LEKKINI UBBIDIENTI AL SUO FIANCO MARIONETTE.