Trump vieta il rientro di una sposa dell’Isis negli Usa

Il presidente Trump ha vietato ad una sposa dell’Isis di rientrare negli Stati Uniti

Il presidente americano Donald Trump ha espressamente vietato il rientro negli Stati Uniti di Hoda Muthana, 24enne musulmana che quattro anni fa aveva abbandonato gli Usa per viaggiare verso la Siria ed unirsi all’Isis. A mettere in chiaro la questione ci pensa anche il Segretario di Stato Mike Pompeo che, in un post su Twitter, ha dichiarato: “Hoda Muthana non puó rientrare negli Stati Uniti”.

Ad aprire la polemica contro il governo americano ci pensano i genitore e l’avvocato della giovane sposa dell’Isis che – contrariamente a quanto sostenuto da Pompeo – ritengono inammissibile il divieto del governo Usa in quanto la ragazza sarebbe in possesso della cittadinanza americana. La 24enne pare sia tuttora in contatto con i genitori, ai quali avrebbe detto che sarebbe diretta in Turchia per un evento universitario.

“Hoda Muthana ha un regolare passaporto americano ed é a tutti gli effetti una cittadina degli Stati Uniti”, ha dichiarato Hassan Shibly, avvocato della sposa dell’Isis. “É nata ad Hackensack, New Jersey, nel 1994. Suo padre era un diplomatico”, ha aggiunto il difensore. Per l’avvocato di Hoda Muthana, l’amministrazione Trump continuerebbe a sbagliare nel “privare della cittadinanza coloro che violano la legge”. E continua: “non é questo ció di cui l’America é fatta”.

Dall’altra parte Pompeo smentisce e prende per infondate le dichiarazioni del difensore della sposa dell’Isis: “Muthana non aveva nessuna base legale in America, nessun passaporto, nessun diritto di possederne uno né tantomeno qualsiasi permesso per viaggiare negli Stati Uniti”. Il Segretario di Stato americano chiarisce ogni dubbio: “Hoda Muthana non é una cittadina americana e non sará ammessa negli Stati Uniti”.

Un caso simile si é verificato di recente in Uk dove una giovane musulmana, nata e cresciuta in Gran Bretagna, aveva abbandonato il Paese per unirsi alle forze dell’Isis nel 2015. La Gran Bretagna ha revocato la cittadinanza della giovane sposa dell’Isis, che adesso dichiara di voler tornare in Uk.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 21/02/2019 - 19:27

bravooo belli capelli e butta fuori anche l'azzeccagarbugli il cui cognome non è per nulla Occidentale!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 21/02/2019 - 19:40

trump ha il coraggio di vietare, noi italiani prima li facciamo entrare, poi se si comportano male , li rimandiamo via... siamo un popolo di babbei! se quello entra e fa un casino come quello di bataclan, noi col cavolo abbracciamo gli "amici islamici"....

cgf

Gio, 21/02/2019 - 19:40

come l'inglese ha lasciato di sua spontanea volontà il proprio Paese per andare dove si vorrebbe distruggere il Paese da cui proviene. È stata lasciata piena libertà, non è sufficiente? Ora quali 'diritti' rivendica? Intanto sarebbe d'uopo, come per l'inglese, revocare la cittadinanza se ancora non è stato già fatto e l'eventuale passaporto invalidato. Si faccia rilasciare il passaporto dal Califfato e si curi presso le loro strutture, chiami i propri genitori nel Califfato se vuole vederli, inviti anche l'avvocato.