Trump vola nei sondaggi. "Potrei sparare a qualcuno, vincerei ancora"

Trump saldamente in testa alla corsa repubblicana. Il miliardario non sembra temere rivali e lo dimostra nei comizi

La corsa di Donald Trump sembra inarrestabile. Il miliardario in lizza per un posto da sfidante alle prossime elezioni presidenziali americane è saldamente in testa ai sondaggi, con un 35% che gli garantisce al momento il primato tra i repubblicani e che parla anche di una base elettorale decisamente convinta nel seguirlo.

Numeri che gli danno una sicurezza che già non gli manca e di cui ha dato di nuovo prova di recente, in un comizio elettorale nell'Iowa, a Sioux Center. "Potrei starmene in piedi in mezzo alla Quinta strada di New York, okay, - ha raccontato a un'audience in preda alle risate - e sparare a qualcuno. E comunque non perderei voti".

Secondo dati diffusi dalla Nbc il 51% di quelli che lo sostengono, praticamente uno su due, è "assolutamente certo" di votare per lui. E un altro 10%, se non è del tutto certo, ha comunque pochi dubbi sull'uomo a cui alla fine accorderanno la propria preferenza. La corsa di Trump non sembra temere ostacoli.

Annunci

Commenti

Ciro886

Lun, 25/01/2016 - 10:11

Sarebbe il presidente più impreparato della storia degli Stati Uniti.

@ollel63

Lun, 25/01/2016 - 10:18

almeno non è un "buonista-sinistrato e sepolcro-imbiancato" come il nostro babbeo al governo con tutti i suoi pidini e alleati sciocchi d'antica e recente acquisizione a poltrone di fango e feccia maleodorante!

Raoul Pontalti

Lun, 25/01/2016 - 11:18

L'avversario ideale per quell'anatra zoppa della Hillary....

moshe

Lun, 25/01/2016 - 11:41

Ciro886, non sono d'accordo con quello che dici, se Trump è riuscito a mettere in piedi l'impero che possiede, perlomeno non va considerato impreparato come dici. Secondo te, l'abbronzato che cosa aveva in più di lui?

Ritratto di ermetere

ermetere

Lun, 25/01/2016 - 12:19

@ moshe: Cosa? Beh, l'abbronzatura, e la benedizione del sistema bancario e della lobby della guerra, che lo hanno voluto, facendo carte false, letteralmente, per far eleggere un keniota che mai avrebbe potuto aspirare (3° emendamento) alla carica, non essendo cittadino americano, fino al giorno in cui si decise lo dovesse diventare.

alox

Lun, 25/01/2016 - 12:58

Un falso e ipocrita!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Lun, 25/01/2016 - 13:11

Penso che dopo Obama con il quale sono aumentate guerre e conflitti internazioni, e al quale è stato anche conferito un premio Nobel per la pace, non possa esserci limite al peggio!

giovauriem

Lun, 25/01/2016 - 13:18

a qualche comunistucolo di questo blog , trump non piace per che non è politicamente corretto e non ama gli islamici ,i gay e i clandestini e vule che gli americani stiano armati a loro piace l'abbronzato impotente politica ,inerme e che ha portato gli usa al ridicolo .

ortensia

Lun, 25/01/2016 - 14:17

Ha anche affermato di essere sicuro che una gran massa di sostenitori lo seguirebbe se lasciasse il partito repubblicano per passare indipendente. C’e’ quindi secondo molti il sospetto di un suo accordo segreto con la Hillary per spianarle la strada per la Casa Bianca. Comunque e’stato repubblicano, poi un democratico pro-choise e ora si atteggia a conservatore populista. Chissa’ cosa passa veramente per quella testa ricoperta malamente da quel nido di cuculo di ciuffo a dir poco offensivo per il buon gusto.

pv

Lun, 25/01/2016 - 15:24

Contro questo i democratici vincono di sicuro!

Ritratto di Rames

Rames

Lun, 25/01/2016 - 16:01

Mr Trump,lei come presidente sarebbe un pericolo nazionale e internazionale.Ascolti,è un uomo ricco,si goda il sole dei tropici circondato da giovani ragazze.Life is short.

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 25/01/2016 - 16:22

Non sarebbe stato più giusto invece che scrivere un indiano mettere un rompipalle?

Soldato

Lun, 25/01/2016 - 17:01

Trump riconosce le ragioni di Putin, difende il diritto di girare armati, vuole la guerra totale all'Isis: se gli americani lo premiano vuol dire che sono rinsaviti! Certo non può piacere alla sinistra, così affezionata al Nobel per la pace "presidente del mondo" (copyright Concita De Gregorio).

alox

Lun, 25/01/2016 - 21:55

@soldato Concita: Ha pure detto, che tutti i Messicani sono assassini e violenti (per poi rettificare); tutti i mussulmani sono da lasciar fuori dagli USA (per poi dire temporaneamente: per definizione gli USA sono il rifugio dei popoli tormentati per motivi religiosi e politici) ha trasmesso il video di clandestini che attraversano disperatamente un confine (in Marocco!) Ogni volta che apre bocca e' un colpo di scena etc Avrai ragione se gli AMericani si sono bevuti il cervello ca..i Loro: Rubio; Kasich; Bush sono molto meglio!