Tusk contro il sistema delle quote migranti: "Porta il conflitto nella Ue"

Le parole del presidente del Consiglio Europeo Tusk: "Il consenso è tanto improbabile oggi quanto mesi fa, le quote obbligatorie mettono gli Stati in conflitto permanente"

L'Unione Europea potrebbe mettere definitivamente in discussione il sistema di quote obbligatorie fra i vari Paesi membri per l'accoglienza dei migranti.

A dare un colpo di piccone a quella che - almeno sulla carta - è stata la principale politica europea sull'immigrazione degli ultimi anni è il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk, che parlando all'Europarlamento a un dibattitto sui risultati del Vertice di settimana scorsa ha spiegato che il sistema di quote obbligatorie potrebbe "mettere gli Stati membri in un conflitto permanente".

Parole pesanti, che riecheggiano quelle pronunciate appena pochi giorni fa, quando Tusk aveva spiegato che il sistema attuale "non ha futuro", in barba alla recente decisione della Corte di giustizia europea che non più tardi di cinquanta giorni fa aveva respinto il ricorso anti-quote presentato da Ungheria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Polonia.

In quell'occasione i giudici di Lussemburgo definirono "irrinunciabile" la ripartizione dei richiedenti asilo in modo equo fra i 28 Stati membri. Una linea sempre sostenuta dall'Italia, che in diverse occasioni ha richiamato le autorità europee a una più efficacia sorveglianza sull'implementazione delle quote, non applicate se non in minima parte.

Oggi però l'intervento del presidente del Consiglio europeo mette nuovamente a repentaglio la sopravvivenza di un sistema pensato per alleggerire la pressione sui Paesi di primo arrivo come Italia e Grecia. Sulle quote "il consenso è tanto improbabile oggi quanto lo era molti mesi fa", ha spiegato Tusk, che invece si è detto ottimista sulla possibilità di raggiungere un accordo sulla riforma del Trattato di Dublino, oltre che sulla protezione delle frontiere esterne e di una strategia comune nei confronti dell'Africa.

Certo, per giudicare bisognerà aspettare i risultati. Che però, sino ad ora, non hanno certo sorriso al nostro Paese.

Commenti

Vigar

Mar, 24/10/2017 - 11:07

E ti pareva! Perchè creare tensioni tra gli stati distribuendo i migranti quando c'è chi può tenerli tutti e si dichiara pure contento di farlo? Al massimo gli diamo una mancetta e, come tutti gli accattoni, saranno contenti.....Povera Italia, come ti hanno ridotta questi farabutti!

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Mar, 24/10/2017 - 11:13

Il PD ringrazia, migliaia di voti in più

dagoleo

Mar, 24/10/2017 - 11:20

Figuriamoci se l'Europa sarà mai in grado di fare qualche cosa di efficace per l'Africa e men che mai fermare i profughi da quel continente. Senza gli USA l'Europa è una nullità. Non ha un esercito valido, ad eccezione di Francia ed Inghilterra. Non ha unità politica. E' governata da inetti eletti al Parlamento Europeo per raccomandazioni di partito e non certo per capacità. Siamo governati da un manipolo di incapaci che alla lunga, se non ci saranno cambi di rotta radicali, porteranno l'Europa nel caos. Si salveranno solo i paesi dell'Est, che si sono accorti da tempo da che banda di idioti siamo governati.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Mar, 24/10/2017 - 11:38

Dopo aver minacciato chi rifiutava di prendere i migranti e dopo aver parlato come il più intransigente fautore dell'accoglienza, ora si accorge, questo smidollato senza grano salis, che sono un pericolo sociale, fonte di disagi, di criminalità e sofferenze per i cittadini. L'avesse fatto prima, assieme all'altra illuminata della Merkel, non ci troveremo in questa situazione.

ilpassatore

Mar, 24/10/2017 - 11:55

Il signore si e' svegliato - forse riesce a capire che sono i popoli il cuore pulsante di una nazione - che sono i popoli a dare la giusta direzione per affrontare la vita - ma loro no! loro sono il meglio nel decidere,nell'amministrare, ma non sanno quanto costa un kg. di pane.Caro signore, non seguire cio' che chiede il popolo,porta solo grossi problemi, anche estremi.Il popolo rappresenta la democrazia e va rispettato, altrimenti si torna indietro a tempi piu'oscuri.Siate piu'umili e ascoltate.

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 24/10/2017 - 11:58

Lui non ha colpe, LE COLPE SONO DEI RITARDATI CHE SI SONO AUTOVOTATI A SGOVERNARE QUESTO PAESE DI ITAGLIOTI INVERTEBRATI.

swiller

Mar, 24/10/2017 - 12:04

Un uomo con le palle.

petrus49

Mar, 24/10/2017 - 12:11

Nessuna giravolta la Merkel e alle corde in Germania l'Austria a scelto i Ceki pure la Romania anche la Francia grazie agli Algerini a provveduto a spedirli in Sardegna (oltre a quelli di Minnitti) siamo solo noi con la delinquenza Albanese dei Rom (strage di turisti) in primis vi e una fiumana di persone nella vivina Slovenia tenuta a stento dalle Ong compiacenti (il Governo Italiano e al corrente ) si stiamo per arrivare mi auguro che quando sarà i bersagli siano ben definiti onde evitare stragi di innocenti (per capirci qui hanno svuotato la base di Santo Stefano da migliaia di armi ,prevenire e meglio che ammazzarsi ) ,ci siamo capiti vero.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 24/10/2017 - 12:32

C'è da spostare una macchina! C'è da spostare una macchina! Disk-jockey, c'è da spostare una macchina Venga fuori qualcuno che da solo non ce la faccio a farcela! E basta! C'è da spostare una migrante! C'è da spostare una migrante! Quel migrante qua devi metterlo là Quel migrante là devi metterlo qua Qua Quel migrante qua devi metterlo là E' un diesel! E' un diesel! Yeahhhhh .

giancristi

Mar, 24/10/2017 - 12:42

L'Italia deve diventare un paese di non arrivo! Le domande di asilo devono essere presentate in Libia, APRENDO DEI centri DI IDENTIFICAZIONE, controllati da ONU e UE. Basta con le scuse delle Ong, complici dei trafficanti e delle Coop ladre. Una volta che questi sono arrivati in Italia non si riesce più a cacciarli. Adesso Bergoglio sta zitto. Ha capito di essere ormai detestato dalla grande maggioranza degli italiani.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 24/10/2017 - 12:52

Gli altri "europei" non accettano migranti vari ? E chi se ne frega ! Basta che il governo italiano respinga chiunque, senza documenti o un più che valido motivo, senza fargli entrare sul suolo italiano. Ma ci vuole tanto a capire che é l'unica strada contro l'arroganza europeo/teutonica/gallica ?

Rotohorsy

Mar, 24/10/2017 - 12:53

E hanno piena ragione. Mica sono stati loro che hanno permesso l'invasione dell'Italia. L'Italia li ha fatti entrare e adesso non scarichi agli altri la propria inettitudine.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 24/10/2017 - 13:36

Ma come.... ?? pagano le pensioni, portano ricchezza... come è che nessuno li vuole tranne i furbissimi italioti?

lawless

Mar, 24/10/2017 - 13:42

questo equivale al gesto "dell'ombrello" per tutti quei cattocomunisti italiani che hanno distrutto l'italia, svenduto radici e che continuano a far intendere fischi per fiaschi soprattutto ai loro accoliti, quelli con le idee a senso unico facendo passare "l'accoglienza diffusa" come un bene irrinunciabile nascondendo che il tutto viene imposto solo a scopo di lucro.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 24/10/2017 - 14:28

TRA QUALCHE MESE, LE ZECCHE AL "GOVERNO" FARANNO GLI SCATOLONI DI CARTONE E SI TOGLIERANNO DALLE BALLE. ALLORA VEDEREMO QUESTA FALSA FINTA INUTILE COSTOSA ZECCA CHIAMATA EUROPA COSA CI DIRA'?. NOI RISPONDEREMO, I ROSSI AL "GOVERNO ABUSIVO" SOSTENUTO DA VOI SONO ANDATI VIA.

FRATERRA

Mar, 24/10/2017 - 14:32

........è una vita che noi commentatori, sapevamo che finiva a fischi e ...... e poi scusate ai paesi dove si PUO VOTARE, hanno fatto delle scelte; come può l'itaglia ora complice e rapitrice di minori, pretendere che accolgano i clandestini sfaticati????...

bimbo

Mar, 24/10/2017 - 14:35

Dal socialismo utopistico al socialismo scientifico si rivela un socialismo degli scarica barili hahahahahahahahahahahahahahaha

elpaso21

Mar, 24/10/2017 - 15:02

Lo sapevamo che meno se ne hanno meglio sarà.

ginobernard

Mar, 24/10/2017 - 15:05

ma possibile che solo noi li vediamo come risorse ? non ci confondiamo con la Germania. Loro vogliono la selezione all'ingresso non come noi che prendiamo cani e porci. Ma possibile che gli italiani siano così stolti da non vedere l'evidenza ? ma sono dei primitivi dai. Già ne siamo pieni di nostri c'è bisogno di importarne di altri ? ma un po' di cognizione sto paese l'ha conservata ?

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 24/10/2017 - 15:28

quindi basta, ripeto,basta accogliere nxxxi ventenni fan cazzisti, BASTA

vinvince

Mar, 24/10/2017 - 15:37

“ Ausonio “. hai dimenticato la parolina magica : “ nessuno li vuole tranne i furbissimi italioti di SINISTRA !!!

ginobernard

Mar, 24/10/2017 - 16:14

e meno male che porta conflitto e discussione ... c'è ancora qualcuno sano di mente. Mai visto risorse che vanno mantenute. Siamo proprio alla fusione delle menti.

umberto nordio

Mar, 24/10/2017 - 16:18

Tutto "merito" dei nostri governi di cxxxxxxi!

DRAGONI

Mar, 24/10/2017 - 16:27

ERA UNA CERTEZZA E LA SI SAPEVA DA TEMPO! L'IMBONITORE TOSCO ED I SUOI ADEPTI INFATTI NON NE PARLANO PIU' CON INSISTENZA .

elpaso21

Mar, 24/10/2017 - 16:30

"per giudicare bisognerà aspettare i risultati che però, sino ad ora, non hanno certo sorriso al nostro Paese": ma sono sicuro cambieranno idea perchè sono buoni :-)

routier

Mar, 24/10/2017 - 16:44

Anche ai vertici dell'UE si sono finalmente accorti che nella vecchia Europa il vento sta cambiando, tuttavia per ora, all'appello del buon senso, manca l'Italia. (more solito)

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Mar, 24/10/2017 - 17:19

@ginobernard ma cosa dice? In Germania le pattuglie cecene della SHARIA terrorizzano Berlino, a Colonia la polizia ha perso il controllo di diverse aree ormai considerate NO GO ZONES. Legga questi articoli: Gatestone institute: "Germany: Chechen Sharia Police Terrorize Berlin” e Voice of Europe: “Germany: Migrants turn part of Cologne into ‘no-go zone’. Mayor admits police have given up on the area”. Gli altri paesi europei a parte il gruppo Visegrad sono messi più o meno allo stesso modo se non peggio. La verità è che in quei paesi il processo di islamizzazione ha raggiunto o sta per raggiungere il punto di non ritorno, mentre noi siamo ancora INDIETRO, perciò ci devono RIMPINZARE a dovere. Ma a lei ed altri basta raccontare la storiellina che “solo in Italia eccetera” in realtà l’Italia, a parte Visegrad, è l’unico paese che si può ancora salvare oltre all’Austria (forse) dopo la virata a dx.