Tutti gli affari ​del Qatar in Sardegna

Un portafoglio ampio, dal turismo alla sanità, al trasporto aereo, quello degli investimenti del Qatar in Sardegna

Un portafoglio ampio, dal turismo alla sanità, al trasporto aereo, quello degli investimenti del Qatar in Sardegna. Interessi che si concentrano soprattutto in Gallura. L'emirato, che tramite il suo fondo sovrano, ha comprato nel 2012 la Costa Smeralda dal finanziere americano Tom Barrack, sta completando l'ospedale privato Mater Olbia e, infine, ha acquisito il 49% della compagnia aerea Meridiana che controlla assieme al principe Aga Khan.

COSTA SMERALDA

Nella primavera di cinque anni fa Qatar Investment Authority (Qia) chiude la trattativa con la Colony Capital di Barrack e ottiene quattro prestigiosi hotel extra lusso (Romazzino, Cala di Volpe, Cervo e Pitrizza), la marina e del cantiere nautico di Porto Cervo, il campo da golf Pevero, assieme a poco meno di 2500 ettari di terreni. L'operazione di compravendita, del valore di circa 680 milioni di euro, è finita all'attenzione della magistratura. Secondo la Procura di Tempio Pausania, guidata da Domenico Fiordalisi, l'operazione avrebbe consentito ai venditori di aggirare il fisco, evitando il pagamento di 133 milioni di euro di tasse. Il gruppo di Tom Barrack, lo scorso anno, ha chiuso la vertenza fiscale accettando una transazione e versando 23 milioni di euro. Resta aperto, invece, il procedimento penale. Il Qatar, inoltre, ha recentemente proposto un piano di sviluppo della Costa Smeralda che prevede la realizzazione di due nuovi alberghi, per il turismo congressuale, nella fascia dei 300 metri dal mare, tutelata dalle normative regionali in vigore. Il futuro degli investimenti immobiliari dipenderà anche dalla nuova?legge urbanistica regionale, all'esame del Consiglio regionale.

MATER OLBIA

L'operazione "Mater Olbia" risale al 2014, quando la Qatar Foundation Endowment (Qfe), intervenendo nelle procedure fallimentari della Fondazione Monte Tabor di don Verzè, acquista per circa 34 milioni di euro un edificio in costruzione e terreni alle porte di Olbia. La zona avrebbe dovuto ospitare un nuovo ospedale San Raffaele. Qfe, inizialmente in partnership con l'ospedale Bambino Gesù (oggi sostituito dal Policlinico Gemelli), lo acquisisce con l'intenzione di farne un ospedale privato ad alta specializzazione e centro di ricerca. A oggi, dopo rallentamenti dovuti a intralci burocratici e cause con i privati per il possesso di porzioni dell'area, l'edificio è stato completato all'81%. L'apertura a pieno regime è prevista per il 2018. L'investimento annunciato ammonta a 1,2 miliardi di euro in dieci anni.

MERIDIANA

L'affare più recente riguarda la compagnia aerea Meridiana, con base a Olbia. Incassato il sì della Commissione europea, Qatar Airways ha definito, dopo un accordo con la holding Alisarda firmato nel luglio 2016, l'acquisizione del 49% delle quote di Meridiana Fly, da tempo in sofferenza. L'acquisizione prevede investimenti importanti per il rilancio del vettore con il rinnovo e l'ampliamento della flotta.